venerdì 30 marzo 2012

Sarah Scazzi. Il cellulare di Sarah alle 14.42 era nel garage dei Misseri... questa sì che è nuova!


Mi ero sbagliato, chiedo scusa. Rimettete i pop corn e le patatine nello scaffale e lasciate la poltrona a vostro figlio, che si guardi pure i Pinguini di Madagascar o Spongebob, almeno in quei cartoni animati qualche colpo di scena si trova. Giuro che non volevo creare troppa aspettativa, io credevo davvero che a Taranto si proiettasse un kolossal. Invece mi sono reso conto che ci stanno propinando una soap somigliante in tutto e per tutto a "Beautiful". Avete presente quei quattro più quattro attori, divisi per sesso, che non invecchiano mai? Avete presente quei dieci minuti di fotogrammi che si intervallano fra la mezzora di pubblicità televisiva del primo pomeriggio? Quelli in cui i protagonisti si scambiano mogli e figli prima di morire e resuscitare in una finta realtà dove essere fedifraghi è la norma e chi naufraga in un'isola deserta non muore mai? Sarà capitato anche a voi di non averlo guardato per qualche mese e di averlo ritrovato allo stesso punto quel giorno che, per sbaglio o malattia, eravate a casa dal lavoro. Ecco, questo è quanto si sta facendo del processo sul Misseri & co. nelle ultime udienze, e non si è capito cosa le abbiano "fatte a fare", in cui i colpi di scena sono parsi un piattino di "mele cotte" già digerite ancor prime di essere mangiate.

Non ascoltate i raccontastorie che anziché ragionare sugli eventi pubblicizzano una falsa realtà processuale, perché nessuno in aula ha alzato il tiro con giochi ad effetto o cambi repentini di direzione, tutti hanno ancorato la loro posizione sul pregresso nonostante sul mare del tribunale di Taranto non soffi più alcun tipo di vento. Difficile quindi è il parlare di quanto non è accaduto, a meno non si voglia fare come taluni e scrivere una verità mediatica buona solo per essere smentita. Non siamo allo zero assoluto delle testimonianze, questo no, ma il livello è basso e tende a non aiutare l'Accusa, seppur ci sia chi dice il contrario, ed io in questi giorni mi aspettavo qualcosa di meglio, una prova difficilmente smentibile, una genialata dei tecnici specializzati, ed invece mi trovo a dover commentare un qualcosa che neppure risulterà valido dato che le "prove tecniche di trasmissione" si sono mostrate unilaterali, e c'è da chiedersi per quale motivo al tempo non si sia richiesta la presenza dei tecnici della Difesa, e non più ripetibili visto che la Vodafone ha modificato l'impianto di Avetrana (ed io mi chiedo perché non si sia fatta una nuova perizia collegiale prima del cambio antenna). Ed allora di cosa parliamo? Del telefonino di Sarah che alle 14.42 era all'interno del garage dei Misseri?

Questa si che è nuova vero? Il primo a dircelo fu il contadino di Avetrana quando confessò di essere un assassino. Il secondo a dircelo fu lo stesso contadino quando aggiunse la complicità della figlia. Il terzo a dircelo fu ancora il medesimo contadino quando passò tutto sulle spalle della secondogenita assumendosi solo la paternità dell'accultamento. Il quarto a dircelo fu ancora il contadino quando ritrattò la confessione e si riassunse la paternità del delitto. Quindi ancora una volta è il contadino estromesso dalle testimonianze dell'Accusa il fulcro di tutto. Eppure, seppure estromesso dalle fasi iniziali, è impelagato fino al collo in quanto accaduto. C'è da notare, infatti, che mentre altri non hanno mai detto nulla sulle fasi dell'omicidio e sull'occultamento, lui sapeva dov'era nascosto il corpo, lui sapeva dov'era il cellulare della nipote alle 14.42, lui sapeva in che modo era stata uccisa. Ma di cosa stiamo parlando? Del nulla dato che l'uomo che sa tutto è accusato solo dell'occultamento. D'altronde per la procura Sarah è stata uccisa in casa e lui non era presente al momento della morte. E fra l'altro con questa ricostruzione il cellulare non doveva neppure essere in garage... in fondo che senso ha il chiamare un telefonino che si trova a pochi metri da te, in un luogo con le porte aperte, con la possibilità che l'amica, presente con la sorella, spenga l'auto e lo senta squillare?

Non era un rischio troppo elevato da correre per chi aveva calcolato tutto e tramite quel telefonino si era creato pure un alibi? Non è quindi una incongruenza di chi ha preparato le carte e gli interrogatori, portando a processo due persone complici di un omicidio con una ricostruzione alternativa a quella confessata dal contadino, il mettere insieme un omicidio avvenuto in casa con un telefonino presente subito dopo in garage? Perché questo hanno fatto, e c'è da chiedersi che senso hanno avuto in tribunale le domande dell'Accusa alle sorelle Spagnoletti, quelle in cui si chiedeva loro se avessero sentito il cellulare di Sarah squillare quando la Misseri, alle 14.42, era accanto all'auto con lo sportello aperto e provò a chiamarla. La loro risposta negativa è parsa quasi un voler rafforzare la tesi che quel telefonino fosse rimasto in casa, inudibile a tutti tranne alla zia che in casa era e, secondo quanto le è contestato, aveva aiutato la figlia a commettere il sequestro ed il delitto. E questo arzigogolare fra una ricostruzione e l'altra, a parer mio, non è sinonimo di certezza ma di debolezza ricostruttiva.

Meglio sarebbe stato il cercare un punto nella casa in cui il cellulare avesse potuto agganciare il segnale gsm. Magari mettendolo al chiuso di una borsetta (quella della zia per dire) e sperare che, se nascosta in un armadio, non venisse agganciato dalle onde umts (in fondo probabile). Questa sarebbe stata una vera debacle per le donne di quella famiglia, una genialata dei tecnici, un vero colpo di scena da portare al processo per convincere i giudici della propria teoria accusatoria. Se una perizia fatta in tal modo avesse dato esito positivo la si poteva accomunare con la cella agganciata alle 15.25 dal cellulare di Cosima Serrano. Cellulare che, visti i soli quaranta secondi di collegamento al segnale gsm, poteva davvero trovarsi al chiuso della sua borsetta, magari anche all'interno della sua auto, prima di essere tirato fuori dalla stessa per rispondere alla chiamata (bastava provare durante le sperimentazioni per capire se era una eventualità possibile o no). Ma a nessuno di questi esperimenti al tempo si è pensato, ed oggi ci ritroviamo con una perizia che verrà annullata, pur se pagata, perché fatta in assenza della controparte. Sempre la Difesa la voglia far annullare dato che in realtà è buona solo per confermare la confessione del Misseri, l'unico che da sempre ha detto di essere presente in garage mentre il cellulare squillava.

Vogliamo parlare di altro nulla? Ed allora iniziamo coi dodici/quindici minuti in cui il giorno successivo i cellulari delle imputate hanno agganciato la cella che serve il pozzo dove la piccola è stata sepolta. Ne hanno discusso poco anche in tribunale e nessun quotidiano ne fa cenno. Il motivo è facile da capire dato che quindici minuti sono un nulla se paragonati alla copertura del segnale che agganciano i due telefonini. In quindici minuti si ha giusto il tempo per entrare nel raggio d'azione della cella e percorrerlo in tutta la sua ampiezza (che è esattamente di 15 km) ad una media di 60 chilometri l'ora. Entrandovi ed uscendone, quindi, anche senza fermarsi. Motivo per cui anche quella che vuole la complicità delle due nell'occultamento è una tesi smontabile con poche parole. Proseguiamo con altro nulla parlando di quanto riferito da chi portava avanti le indagini? Di chi ha dichiarato che il Misseri lo ha sollevato come un fuscello, nonostante i suoi settanta chili di peso, per fargli vedere che per lui non era stato difficile mettere da solo la nipote nel pozzo? Oppure parliamo delle chiavi e della batteria fatte ritrovare dallo stesso contadino nei luoghi percorsi dopo l'occultamento? Credo sia il caso di lasciar perdere e credo che la procura avrebbe fatto meglio a non far testimoniare nessuno, dato che in aula si sono solo confermate le parole del reo confesso e non si è portato niente di nuovo contro le imputate per eccellenza.

Ma ora basta, non mi va più di parlare del nulla. Aspetterò la prossima puntata e nell'attesa mi siederò in poltrona con mio figlio. In fondo i Pinguini di Madagascar e Spongebob non sono così male...


Ultimi articoli inseriti:
Melania Rea. Il Testacoda. Gli ultimi colpi di coda e di testa...
Simonetta Cesaroni uccisa da più persone...
Roberta Ragusa. Prima di sar per certo l'omicidio...
Marco Massinelli. Le troppe stranezze tolgono credito all'autopsia
Mohamed Merah. Cronaca ora per ora del blitz ridicolo...
Il killer di Tolosa si poteva fermare prima della strage alla scuola ebraica


Dayana torna a casa col suo papà. A Rimini bandiere a mezz'asta listate a lutto
Vittorio Sgarbi torna al nord fra le teste di caz...
100.000 firme da inviare al premier Mario Monti
Sarah Scazzi. Il giudice è un ex sostituto procuratore di Taranto

Speciale Annamaria Franzoni:
Annamaria Franzoni Cap 10 (la vera arma del delitto...)
Annamaria Franzoni Cap 11 (una condanna nata dalle chiacchiere di paese) 

Tutti gli articoli sui casi di:    
Torna alla home page

201 commenti:

1 – 200 di 201   Nuovi›   Più recenti»
lollo ha detto...

Eh si caro massimo il nulla, proprio nulla, tutti i giornalai che hanno contribuito mandare nelle patrie galere Sabrina e Cosima ora sono impegnnati a falsare un altro processo quello di Melania.
Nessuno, dall'inizio del procedimento, ha mai dato una notizia giusta su questo processo...
Mi capita spesso di frequentare tanta gente per lavoro, e quando si parla di questi casi, la maggior parte delle persone sono convinte che sono tutti e tre colpevoli, ma poi alla classica domanda a cosa e dovuta questa convinzione, la rispoata è quasi sempre la stessa ma se la detto la tv e i giornali, non sapendo le bugie che raccontano....

Anonimo ha detto...

Eehhh, caro Massimo...
Tu giustamente ti chiedi se non sia un incongruenza per chi accusa mettere insieme un omicidio avvenuto in casa con un telefonino presente subito dopo in garage?
E invece per loro assolutamente no, non contenti di avere alle due donne fatto inseguire Sarah in bella vista per mezza Avetrana, secondo la teoria accusatoria c'è quest'altra genialata che avrebbero compiuto e cioè, dopo l'omicidio commesso in casa, secondo loro, si sarebbero impelagate in un difficile trasporto del povero corpo senza vita (e dell'annesso cellulare) dalla casa al garage attraverso la porticina sul retro. Perchè avrebbero fatto questa palese stupidaggine non è dato sapere e che sia un'assurdità è facilmente intuibile per chiunque abbia dato un occhiata alla casa, sia dai filmati che dal plastico di Porta a porta.
Infatti, se l'omicidio fosse avvenuto all'interno dell'abitazione gli sarebbe bastato entrare la macchina in retromarcia dal cancello e percorrere il lastricato interno che arriva fino al retro della casa (che da su una sorta di strapiombo), lì avrebbero potuto comodamente caricare il copro in macchina sicuri di non essere visti da nessuno. Invece cosa avrebbero fatto? Una fatica assurda ed inutile per trasportarlo in garage, dove la macchina, data la ripidità dello scivolo non può scendere e dove dunque, il trasbordo sarebbe dovuto avvenire praticamente sulla strada !!!
Per quanto riguarda il 27 mattina e gli agganci telefonici della cella del pozzo, oltre a quanto detto da te c'è da aggiungere anche che il pozzo dista meno di 3 km dalla caserma dei Carabinieri dove Sabrina sarà stata sicuramente convocata la mattina dopo la scomparsa (in un messaggio ad Ivano del 27/8/10 dopo le 14.00 gli dice di aver parlato quella mattina col comandante della sua teoria ecc)per cui è anche possibile che l'aggancio sia avvenuto in prossimità della caserma stessa.
Stefano

Ivan ha detto...

L'inconsistenza dell'indizio dato dalla localizzazione dei cellulari il 27 agosto è palese.
Ma viene assunto tra i capisaldi motivazionali (assieme al soliloquio incomprensibile in macchina di Michele) della decisione della Cassazione nella parte in cui ravvisa la gravità indiziaria in ordine alla soppressione di cadavere e lascia in carcere le Misseri.

"Non fondate sono anche le censure concernenti la gravità del quadro indiziario in ordine al delitto previsto dall'art. 411 c.p. e alla sussistenza dei suoi elementi costitutivi.
Il Tribunale di Taranto, con motivazione esente sul punto da vizi logici e giuridici, ha illustrato gli elementi (ESITO DEGLI ACCERTAMENTI SVOLTI SUI TABULATI del cellulare di Sabrina Misseri e Cosima Serrano, soliloquio di Michele Misseri del 5 ottobre 2010, accertamenti svolti dalla polizia giudiziaria in sede di accesso all'abitazione Misseri) idonei a delineare il quadro di gravita indiziaria in ordine al fatto contestato".

Ivan

darpi ha detto...

x max- purtroppo il tuo articolo che porterà immediatamente a crisi isteriche i fans della ghigliottina, dà l'esatta situazione della saga di avetrana ed è chiaro che non tutti possono avere le idee chiare in fatto di celle e cellulari ma a me fa specie che non si renda conto delle grosse incongruenze che ci sono sembra quasi che poche persone che usano uno strumento che hanno in tasca il 99% della popolazione non sappia come funziona e non ci vuole la specializzazione x capire che le celle servono migliaiia di telefoni al secondo quindi non sono dedicate ai cellulari dei misseri o chi x loro ma tant'è come dici tu lo dicono le tv e i giornali e quindi chi la pensa differente deve essere xforza in malafede ..mi sa che a meno di clamorosi colpi di scena andremo avanti x qualche hanno a chiderci semprre le stesse cose ...ciao

Manlio Tummolo ha detto...

Caro Massimo,
tutto potrebbe confermare quanto detto dal Michele Misseri, come denominatore comune delle sue pur molteplici versioni, ma perché è fuori ? Perché nessuno gli chiede di smentire, di confermare, di variare le sue otto versioni, o di inventare qualcosa d'altro ? Ciò che mi colpisce, e che mi rende del tutto perplesso su questa farsa, è appunto perché si giri sulla questione e non si punti direttamente sugli imputati, Michele in primis. Taceranno ? Può darsi, vi sono ben i loro avvocati che dovranno pur dire qualcosa sulla vicenda. Si sta stiracchiando il tutto senza motivo, con le solite chiacchiere e con esperimenti paranormali senza alcun valore effettivo. Del cellulare di Sarah, come hai ben notato tu, si sapeva fin dall'agosto o settembre, quando disse di averlo ritrovato bruciacchiato.

Mimosa ha detto...

Caro Manlio
davvero questo processo assomiglia ad una farsa o meglio assomiglia a quei processi della santa inquisizione, è evidente. Qui si vogliono "torturare" e stritolare due persone, figlia e madre (due streghe?), per farle patire il più possibile.
Non solo per chissà quale astio, bensì - temo - per un disgustoso motivo di interesse mediatico e non capisco quale tornaconto può ricavare il Tribunale quale "istituzione". Forse "quel" tribunale e "quei" magistrati pensano di ricavare un utile economico da un processo che vada per le lunghe?
E intanto gli avvocati della difesa devono ballare la danza imposta ...

Credo che per questi motivi Michele Misseri non verrà ascoltato che alla fine e solo come teste pro difesa, altrimenti il processo finirebbe subito ...

Lo disse il Buccolieri alla prima udienza: se il tribunale assolverà le due donne, allora il colpevole è Michele. E allora?
Perché appunto non cominciare da lui? eh, troppo facile ...

Mimosa

Manlio Tummolo ha detto...

Carissima Mimosa, grazie delle tue acute osservazioni. La Costituzione, giustamente, nota che i magistrati "sono soggetti soltanto alla Legge". Da ciò deriva che questi devono obbedire alla Legge in modo rigoroso e solo entro questi limiti essi possono interpretare, non tanto la legge stessa, quanto i fatti a cui ogni singola fattispecie di legge si riferisce. I magistrati, viceversa, hanno la pretesa, di antichissima derivazione, di farsi "creatori" di legge e di Diritto, e pertanto di essere "al di sopra" anche della Legge. E' soddisfacente sentire che finalmente qualcosa si muove almeno sul piano dell'autodisciplina di questa corporazione e che alcuni giudici stanno passando guai per abusi di corruzione o concussione. Ma la corruzione, ovvero l'essere pagati per fare od omettere qualcosa, non è l'unica mancanza; anche quella di ignorare regole precise e limiti operativi, oppure abusare del proprio materiale potere, è un eccesso che deve essere stroncato duramente, a mio parere, perché proprio chi giudica le altrui violazioni di legge ha l'obbligo morale e giuridico di applicare con coerenza e rigore, non a piacere, la legge stessa. La discrezionalità nell'operare deve significare responsabilità, altrimenti diviene puro ed illegittimo arbitrio.

Giacomo ha detto...

@Ivan.
In effetti la sentenza della Cassazione del 26 settembre 2011 è strana.
Strane soprattutto le osservazioni di cui punti 11 e 12 che non sembrano in armonia con le considerazioni precedentemente condotte soprattutto in relazione sia all'"esito degli accertamenti svolti sui tabulati di Sabrina Misseri e Cosima Serrano" che al "soliloquio di Misseri del 5 ottobre 2010".
Difatti al punto 7 la Suprema Corte critica il fatto che le risultanze dei Ris sui tabulati non sono stati esaminati "alla luce delle opposte considerazioni svolte dai consulenti di parte della difesa" e al punto 8 parla di "insufficiente sviluppo dell'iter argomentativo in relazione all'interpetrazione del soliloquio di Misseri del 5 ottobre 2010".
Si ha la sensazione che la Cassazione abbia voluto dare un colpo al cerchio ed uno alla botte, lasciando impregiudicate sia le argomentazioni difensive che quelle dell'accusa, in vista del loro necessario approfondimento nella fase dibattimentale.

Giacomo

Anonimo ha detto...

Finalmente, una considerazione che condivido con Manlio Tummolo. Avrei risposto commentando il suo ultimo commento leggibile al penultimo articolo su Sarah ma (forse per la nuova normativa sui commenti: max 200?) ho notato che ne mancano molti all'appello.

Tummolo scrive:
"Ciò che mi colpisce, e che mi rende del tutto perplesso su questa farsa, è appunto perché si giri sulla questione e non si punti direttamente sugli imputati, Michele in primis. Taceranno ?"

Bhè ciò che mi rende perplessa e non certo per occulte aprioristiche vocazioni "forcaiole" è proprio questo. Perché nell'immediato e da sempre LE imputate (M. Misseri, per quanto discutibile e abietto soggetto, non lo è allo stato attuale per omicidio)non hanno reso dichiarazioni spontanee o formali?Perché non aiutare le indagini e contribuire a fare chiarezza? La verità, quando è quella che si sente come tale, si manifesta senza paura, appassionatamente. Tanta no chalance in tv e poi? Allo stato dei fatti, mettendo per avventura (poco ci credo) che sia stato il capofamiglia, è come minimo innegabile che Sabrina (e Cosima pure) sapesse/ro. Perché non parlare in tribunale e ancora prima, molto prima (il processo è iniziato solo a gennaio 2012)? Per un senso di pietas verso Michele Misseri? Bhè in Tv hanno detto tranquillamente ben altro.

Che parlassero. Nessuno le ha imbavagliate. Michele Misseri ha parlato invece fin troppo: uno spettacolo indecente, complici interessi mediatici per cui conveniva trattarlo con i guanti, salvo proclamarlo mostro. Un paradosso "mostruosamente" visibile.
E chi in quel di Avetrana "sa", si metta una mano sulla coscienza.

Auspico non segua, come di prassi, la solita rappresaglia sgarbata.

Anna Bari

p.s.:Buone Palme a Tutti

Anonimo ha detto...

..è come minimo innegabile che Sabrina (e Cosima pure) sapesse/ro?
Ma da dove? Ma perchè? Ma che
stiamo a dire?
Continuniamo così...facciamoci del male (come direbbe Moretti)!!!
Ma cosa devono parlare o dire se sono innocenti?
Non ho parole!!!
Quella che non capisco è è questa sorta di santificazione di Michele Misseri, come se fosse discesa una sorta di energia da parte dello Spirito Santo per cui no, non ce n'è verso che sia stato lui, povera vittima delle angherie femminili della casa... ma vergognatevi!!!
Ha ammesso e riammesso di aver abusato della bambina dopo morta, per quanto ne sappiamo poteva altresì abusare di cadaveri in Germania, dove lavorava come intumulatore nei cimiteri, ma che stiamo a dire?
Se c'è un sospetto con la S maiuscola che oltretutto è un reo-confesso, ha fatto ritrovare il corpo, ha fornito una versione più che credibile, no, non sia mai, Michele è un Santo, non può essere stato lui...
Ri-continuiamo così...facciamoci del male!!!
Stefano

carla ha detto...

buongiorno a tutti e buone palmi....x stefano è chiaro che si parli di un argomento che non è a conoscenza a tutti o che si parli per sentito dire.....e come puoi notare che sono dei punti fissi,che si vuol credere che michele,potrebbe aver preso la colpa della famiglia,nonstante che si voglia rappresentare che lui fosse poco accetto della famiglia,questa è una pura follia che è stato inculcato.....l' altro punto è ,se uno non ci passa, sembra perfino impossibile che in casa fosse allo scuro,se uno avesse la tendenza di palpeggiare,mettiamola così,eppure,sono cose che succede di frequente di più di quello che noi di quanti c'è lo immaginiamo......specifico non tutti per fortuna.....e se lo scopre anche dopo anni .....tante volte penso che la gente parla per ignoranza ed non è da farne una colpa,se nonchè volessero offendere......saluti

x un caro saluto a sirenetta ,tutto bene?...t.v.b.

Giacomo ha detto...

Stefano, parole sacrosante, le tue. Le condivido al mille per cento.
Per me vale quello che disse CORAM POPULO il capo della procura in conferenza stampa il 6 ottobre 2010: "Il caso è praticamente risolto. Michele Misseri è il SOLITARIO assassino".

Per chi non ci credesse, suggerisco un sistema un po' antico, ma "efficacissimo": l'uso della tortura, ma che non si limitasse alla carcerazione preventiva. Quella è troppo blanda, tant'è vero che ancora non hanno confessato. Se invece fossero consegnate alle masse giustizialiste e sottoposte da queste ad un adeguato "trattamento", di quelli che si usavano una volta (nel '500 o nel '600: quelli sì che se ne intendevano! Poi venne un certo Beccaria a rompere le scatole), vedrete che LE imputate confesseranno di tutto e di più. Non ci sarà bisogno che facciano lunghi discorsi. Basterà fare opportune domande e loro diranno sempre di sì.
Potrete chiedere tra l'altro:
E' vero che i giornalisti della stampa, della radio e della tv, che vi hanno riempito degl'insulti più turpi, avevano ragione loro?
Sìììì, sarà l'immediata e convinta risposta.
Ed ancora: "Gli opinionisti che vi hanno dipinto sempre come delle spietate assassine, e ne sono convinti perché Sammichele non si tocca, sono quelli dotati d'intelligenza superiore permeata di acribìa (dove l'ho vista scritta questa parola di uso tanto comune?) e invece gl'innocentisti sono una manica di deficienti o gentaglia in malafede?
-Sìììììì!!!!
Vedrete che risponderanno sì anche alla domanda:"Siete STREGHE? Avete fatto un patto col diavolo?"
-Sìììì, sììììììììììì, sììììììììììììììì!!!

Giacomo

Giacomo ha detto...

Buongiorno, Carla, e buona "Domenica delle palme" a te ed a tutti.
Naturalmente condivido quello che hai scritto.

Giacomo

darpi ha detto...

x anna- certo che parlare di rappresaglia ..da altre parti sono solo baci!!!!!!!!!!!!!!! comunque quello di cui non ci si rende conto è che tutti chi più e chi meno giudichiamo in base a quello che leggiamo sulle carte della procura o vediamo in tv e siccome la gente deve xforza credere nelle istituzioni tende a dare ragione a loro ma non puoi dire che nel caso scazzi non ci siano zone d'ombra x esempio far finta che le tecnologie dei p.m. vadano oltre il possibile scientifico oppure fino a che punto è credibile una intercettazione fatta da un imputato in carcere di un colloquio a suo discapito sapendo perfettamente di essere ascoltato
e non ultimo l'interrogativo più grosso che si chiama sequestro, un sequestro conosciuto fin dai primi tempi in cui l'autore viene inquisito 8 mesi dopolasciandogli nel caso fosse colpevole la possibilità di andarsene e sparire ...no anna anche se ilquadro accusatorio è costruito bene, la procura deve dare molte spiegazioni sulle sue conclusioni..
ciao fa sempre piacere dialogare in posti tranquilli

Giacomo ha detto...

Le donne Misseri non hanno mai parlato?
Strano. Fin dall'inizio il Gip si lamentò della "logorrea" di Sabrina e parlò di verbali d'interrogatorio IPERTROFICI (sic!): 210 pag ai ppmm, 80 pag al Gip in sede di convalida del fermo (pag 14 ordinanza 21-10-10).

E Cosima, che aveva sempre taciuto, appena rilasciò due interviste in tv, fu subito arrestata.

Ed il Gup, se le due non avessero parlato, non avrebbe potuto scrivere che "Hanno mentito, mentito e poi ancora mentito, spudoratamente, pervicacemente" (una "bella" frase retorica ad effetto, riportata da tutti i media come PROVA REGINA!)

In realtà delle Misseri non ci si lamenta che non parlino, ma che non CONFESSINO il loro presunto omicidio.

Ma perché tanta esasperazione contro le Misseri?

E' evidente. Contro di loro c'è il NULLA ASSOLUTO. Solo un'impossibile confessione potrebbe cambiare il quadro accusatorio.

C'è da giurarci che sarebbero subito credute, contrariamente all'"inaffidabile" Misseri, che quando però accusa la figlia, viene creduto immediatamente e, quando discolpa moglie e figlia, è soltanto uno smidollato che non riesce a sottrarsi al dominio che le streghe di famiglia esercitano su di lui dal carcere. A questo punto si suppone lo facciano per via telepatica paranormale: non per niente sono in combutta con il diavolo!

Giacomo

Manlio Tummolo ha detto...

A me sinceramente delle palme, che sono segno di pace e di vittoria insieme, non interessa nulla. Le cerimonie religiose catoliche o di origine ebraica non mi stimolano granché. Non capisco di che accordo si parli. Io mi riferisco al ruolo di un giudice "vergine", e che tale si proclama, di indagare in primis quelli che sono accusati non perché siano necessariamente colpevoli (nessuno è colpevole fino a giudizio definitivo: questo vale per le donne Misseri e il rispettivo padre e marito, come per le altre persone imputate di reati fantasiosi), ma perché di fronte ad una certa versione e di fronte a calunnie manifeste, sarebbe ovvio procedere a sentire i calunniati, oltre al primo ed unico confesso, la cui reità è ancora da verificare in tutti i suoi elementi. Ora, la verità è semplicemente che quella corte o non sa o non vuole fare il proprio lavoro nei termini logici e giuridici. Quanto agli imputati, PER LEGGE, spetta loro il diritto di tacere. Parlino i loro avvocati, dei quali francamente non vedo quello slancio critico che avrebbero dovuto avere nei confronti di tutto questo obbrobrioso castello calunniatorio, e non accusatorio.
Se è una risposta sgarbata la mia, non me ne curo: sono cose che ho già detto e ribadito in molteplici occasioni.

magica ha detto...

buongiorno a utti ..
leggo nelle notizie di certi giornali .. la cosima è spacciata ,, i ris o ros , hanno verificato che ella fece una telefonata alla nipotina sarh alle 15 , 30 o giu' di li' .. ma la cosa che le inchioda è che fece la telefonata dal garage di casa misseri ..
ma cosima mente : in garage quel giorno non scesi .. mi chiedo se lei fosse stata complice di marito e figlia xchè avrebbe dovuto fare quella telefonata sapendo che la nipotina era gia' volata via?.. npn si capiscono certi comportamenti .. madre e figlia telefonano ad un cell che sanno nessuno puo' rispondere ...
INVEROSIMILE! mah si continua a dire che questi fatti le inchiodano .. certo che alcuni hanno una intelligenza superiore se colgono colpevolezze da questi indizi ..

magica ha detto...

x giacomo
mi sovviene un commento che fece la mamma di sarah
( se pungolate x bene sabrina vedrete che confessa)
non lo so cosa avrebbe voluto dire con quella frase .. comunque mi venne in mente la tortura ..
invece cosima sarebbe irremovibile .. non confesserebbe mai .. nonostante venisse pungolata (l'ultima considerazione è mia)..

magica ha detto...

x darpi
buongiorno , abbiamo frequentato un forum da dove veniamo . mah non ho mai avuto l'onore di avere uno scambio di impressioni sul caso scazzi con te..
ho letto il tuo commento sopra . in un passo . hai scritto che la procura ha costruito un castello accusatorio credibile ..
sara' che di legge me ne intendo poco .. comunque da cittadina normale ho considerzioni logiche..e non ho ho colto castelli credibili .. magari potresti spiegare?

darpi ha detto...

x magica -volevo dire credibile visto che gli hanno creduto riesami,gip,gup, e in parte cassazione ciò non toglie che devono spiegare molte cose che x me sono inverosimili soprattutto i risultati dei cellulari ...ciao

carla ha detto...

ciao darpi ciao magica ,ma dai come si fa credere una cosa del genere?!.....qua si vuol fare passare un povero fesso (michele), maltrattato dalla famiglia,che tenta di prendersi le colpe delle donne.....visto che viene considerato uno zimbello ,che differenza fa,un servizieto in più un servizieto in meno,cosa cambia ,come se l'omicidio fosse diventata una passeggiata......non so' se ci si rende conto........ridicoli.....anzi la situazione è molto triste per non dire un degrado se la gente comune arriva a pensare a tanto.....saluti

Sirenetta galatica Francy ha detto...

Hai ragione Stefano, concordo.

X Carla : ciao, buona domenica delle palme anche a te e a tutti gli utenti. hai ragione : certi parlano di Michele come se fosse un santo, ma forse si dimenticano che e' stato solo LUI a far ritrovare il corpo ed e' stato solo LUI a confessare. buonanotte t.v.b

condivido anche quello che ha scritto Giacomo. buonanotte a tutti gli utenti.

Sarah mancano quattro giorni al tuo compleanno che sarà Giovedì.....il giorno della settimana in cui ti hanno uccisa. ma io sono sicura che tu vivi ancora e che vivrai per sempre. ti voglio bene e te ne vorrò sempre

La figlia del cavaliere ha detto...

Sto' seguendo da un pezzo questo caso e adesso sono allibita dalla carenza di notizie sul processo.Io sonoconvinta che Sabrina e Cosima siano innocenti,ma siano state gia' condannate anche perche' alla difesa non e' stato concesso di lavorare al meglio.Ti devo fare i miei complimenti Massimo,per la maniera in cui scrivi gli articoli

Manlio Tummolo ha detto...

Aspettiamoci oggi dalla Corte dei miracoli nuove meravigliose scoperte e prove "irrefutabili" dell'atroce colpevolezza di madre e figlia ! Siamo tutti in emozionante attesa !

darpi ha detto...

altra udienza ,che fa cadere le braccia in cui il fratello di ivano intanto conferma che quest'ultimo ha detto la verità su quel pomeriggio poi dice che ha avuto la sensazione che l'avvocato russo volesse mettere in mezzo mariangela dunque torniamo a giudizi di sensazioni avute d'altra parte la stessa mariangela ha confessato di far parte di un forum contro sabrina che la dice tutta sulla sua sincerità e sul fatto della visita a casa sua dei misseri non conferma la presenza di sabrina e valentina ...ma dicosa stiamo parlando? ogni testimone dice la sua senza comprovare niente e siamo punto e a capo...ma il reality fino a quando durerà? ma testimoniare una volta per tutte cose certe noooo?
saluti

carla ha detto...

darpi,ormai abbiamo perso la serietà del processo,è diventato un performans......la parola ha perso il suo valore....so' che è brutto di non avere più fiducia del prossimo.......mettiamola così,che ognuno di noi dovrà rispondere con la propria coscienza,cioè di non perdere la fiducia in te stesso,poi come avrai costato non siamo soli che la pensiamo diversamente,ma anche se si fossi soli che problema c'è?....è sempre meglio credere a quello che si crede che credere a quello che non si crede......
ritengo che i insulti è figlia della ignoranza.....saluti

magica ha detto...

buongiorno a tutti
ora le sensazioni del fratello di ivano diventano indizi di colpevolezza .. ne parleranno in tv con opinionisti di alto livello .. anche
nei forum e blog di internet . tanto ormai abbiamo compreso come funziona . si tirano fuori dal sacco notizie fasulle .. tipo: ivano e sabrina stavano parlando alle 3 di notte .. pensa un po'..si intravede . cosima vestita . che sembrava in procinto di uscire chissa' cosa doveva fare .. poi la veranda o regen . ora il fratello ha avuto queste intuizioni. dopo tanto tempo . mi sa che questa è una considerzione che fa molto piacere a chi indaga .. allora questo signore vuole far bella figura: dubita ..

darpi ha detto...

x magica- ormai nei forum e blog vari molta gente è in confusione assoluta pensa che c'è chi avanza l'ipotesi che la mancata notifica ai testimoni di oggi sia una scusa x prolungare i tempi del processo...comunque la Dinoi non si è fatta vedre xchè avrebbe dovuto confermare il passaggio quel giorno di un'auto a tutta velocità x via deledda che sembrava quella di cosima .....e subito dietro c'era alonso con la ferrari!!! ma ci facciano il piacere ...ciao

filippo ha detto...

Mimosa,
appunto, glielo chiedo anche io?? Che interesse avrebbero dei giudici a processare delle donne, pur sapendole innocenti? Le rispondo io: nessuno. già, proprio nessuno, per due motivi: 1. Questi giudici non amano le luci della ribalta e lo dimostra il fatto che hanno rilasciato mai interviste nè sono apparsi in tv durante le indagini, tranne forse in un unico caso... 2 Lo stipendio dei giudici non aumenta in funzione della durata di un processo... è uno stipendio fisso, cioè indipendente da quante cause discutono o dalla loro durata..E' veramente meschino il gettare fango su persone che lavorano onestamente, solo perchè non si hanno argomenti per sostenere l'innocenza delle imputate...

darpi ha detto...

x filippo - nessuno dice che i p.m di tarantonon lavorino onestamente altra cosa è far passare certe deduzioni che fanno acqua da tutte le parti e che lavorino bene lo dimostra la conferenza stampa del 6 ottobre 2010 " michele misseri è l'unico autore del delitto compiuto con crudeltà inaudita il caso è chiuso".. poi fu il buio totale...saluti

carla ha detto...

filippo è meschino al contrario ,non si è dimostrato ancora la colpevolezza delle imputate,fin'ora si è detto solo che forse dovuto alla gelosia e invidia ma non è stato ancora accertato e non solo ,dove stanno le prove che l'hanno uccisa loro?......le favole lo sanno racontare anche i bambini.....
poi non risulta che qua nessuno abbia buttato fango sui magistrati....si parla semplicemente che possono sbagliare pure loro come tutti i esseri umani,ma si rispetta il mestiere che fanno che dovrebbero rappresentare,invece come tutti esseri umani ci può essere del buono e del cattivo......ma non si tiene conto che l'unica a non farsi commandare è proprio la VERITà,quella prima o poi verrà fuori e lo sappiamo benissimo....da che è storia lo ha sempre inegnato,quanto tempo che ci vorrà nessuno puo prevederlo.....
basta che ti guardi l'ultimo caso quello di culotta,che purtroppo la verità si seppe dopo 21anni.....saluti

Fox ha detto...

Carla/Chiara... ma che scrivi i Vangeli?

darpi ha detto...

x fox -son contento che ogni tanto vieni a discutere tra noi comuni mortali....ciao

Fox ha detto...

Ciao Darpi :-)

carla ha detto...

fox che male c'è se scrivo i vangeli....se poi uno non ci crede è libero di non crederci.....ma il buon senso penso che l'abbiamo tutti,dipende se uno ne farà uso o no saluti.....

Sirenetta galatica Francy ha detto...

Domani e' il compleanno di Sarah e speriamo che questa udienza sia davvero un passo importante verso la verità e che non si trasformi in un teatrino o in un reality. almeno per questa volta. sarebbe un regalo per Sarah , ne sono certa.

Manlio Tummolo ha detto...

Quali gli interessi dei magistrati nell'indirizzarsi verso innocenti per condannarli ? Potrebbero essere di varia natura, non necessariamente televisiva o di denaro. Ma a questo interrogativo dovrebbero rispondere loro stessi, qualora venissero indagati come dovrebbero essere, visto l'arbitrio con cui operano. E' strano, talvolta ai limiti del divertente, come i fans della SS. Inquisizione non si vogliano neppure rendere conto che questi stanno menando il classico cane per l'aia, invece di puntare direttamente su coloro che essi, non i fatti, accusano di qualcosa, anzi di un atroce delitto. Pare che questo processo sia non un'indagine, ma semplicemente la narrazione di pettegolezzi di paese correlati ad antipatie ed odi personali. Insomma, cose veramente da impressionare ogni buon giurista. Pur considerando che anche altrove non tiri buona aria, a Taranto proprio le cose non funzionano e dovrebbero accorgersene tutti, in primis proprio coloro che sono tanto fiduciosi nella Magistratura e nei forti poteri corporativi.

Sirenetta galatica Francy ha detto...

A Sarah :

domani e' il tuo compleanno e per la seconda volta tu non potrai festeggiarlo con i tuoi genitori e con le tue amiche. chissà come lo avresti festeggiato , chissà in quanti ti avrebbero fatto gli auguri. ora che tutta l'Italia ti conosce, a pensarti saranno in tanti. anche Saetta capirà che domani sarebbe stato un giorno importante per te. anzi , mi sono sbagliata : domani non SAREBBE un giorno importante per te, domani E' un giorno importante per te. tu non sei morta, ma sei sempre rimasta viva. sono sicura che tu, in questo momento, sei ad Avetrana e attendi il tuo compleanno tutta eletrizzata e sorridente, lo sento. la tua vita non può essere finita così. tutti stanno male per la tua uccisione e sicuramente sta male anche chi ti ha uccisa perche' una persona che compiuto una cosa così cattiva, non può non soffrire di quello che ha fatto. il tuo sorriso avrebbe illuminato anche una giornata piena di pioggia. ma al tuo compleanno non sarai sola : a festeggiarlo con te ci saranno Yara , Melania, i tuoi nonni morti e la tua famiglia che non ti e' vicina col corpo ma col cuore. un sorriso come il tuo non si può spegnere.vorrei anche dirti una cosa semplice che ti avranno già detto in molti, ma te la dico lo stesso : sei bellissima. buon compleanno , Sarah. ti abbraccio forte, sarai sempre nel mio cuore.

Giacomo ha detto...

Un'udienza per un testimone di che cosa?
Considerando che il martedì dopo Pasqua salterà un'altra udienza, dal 28 marzo al 16 aprile, cioè in 21 giorni, sarà stata interrogata UNA sola persona!

Andiamo proprio bene, non c'è che dire!

Giacomo

carla ha detto...

ciao sirenetta,lo spero anch'io che qualcosa succederà,in modo perchè giusto che sia che il colpevole paghi e mi aggrego ai auguri per sara.....sai cosa mi viene a pensare,anche se vengo criticata perchè uso i versetti del vangelo,che sara purtroppo fa parte" alla strage dei innocenti" e con ciò non può altro che essere su un bel posto assieme ad altri innocenti.....
purtroppo a quanto pare un problemino c'è l'abbiamo noi qui tra noi poveri mortali....il che questo processo al momento è una delusione e non solo certi giornalisti si divertono di prendere in giro la gente e portarli dove vogliono......e la gente comune ,non tutti, ci cascono belli e buoni nella rete......ciao t.v.b.

magica ha detto...

ciaooo!
la dinoi ha visto una macchina sfrecciare a tutta velocita' x avetrana ., è un indizio ..
la nipotina correva come una lepre dallo spavento . ma se era cosi' spaventata poteva rientrare in casa sua no? tanto prima che cosima freni poi scenda .. la sarah fa in tempo a sfuggirle .. queste sono considerazioni un po' gogliardiche purtroppo.. ma pero' leggendo queste testimonianze che si potrebbe dire ? sono chiacchere , pettegolezzi che fanno acqua ..

magica ha detto...

ciao carla ..
si diverte a darti nuovi nomi eehhe .
la volpe perde il pelo ma non il vizio ..

Epam ha detto...

Scusatemi, avrei una domanda da porre a chi è più ferrato in materia. Qualora, per assurdo (che poi tanto assurdo non è) le due imputate dovessero risultare non colpevoli alla fine dei tre gradi di giudizio, cosa accadrebbe? Il Misseri può essere di nuovo imputato di tutti i reati in origine ad egli contestati (omicidio volontario etc. etc.)? O rimarrebe, dio non voglia, un omicidio impunito?

Manlio Tummolo ha detto...

Per dimostrare la colpa di Michele Misseri, occorrono prove oggettive. Le confessioni (la prima e ultima) in teoria basterebbero alla condanna, anche senza altri riscontri, ma attenzione, come ho più volte sostenuto, il grado di responsabilità dell'uomo (se unico, se con altri complici, se coinvolto senza nulla entrarci) è tutto da dimostrare. Ad ogni modo, Dio o non Dio, non sarebbe né il primo né l'ultimo omicidio che rimanga impunito, soprattutto dove si punti, tramite pettegolezzi e calunnie, contro capri espiatori, invece che sulla realtà dei fatti. Qualunque possibilità è aperta, ma resto convinto che solo in secondo grado ed in Cassazione si riuscirà a confermare senza dubbi che le due donne sono innocenti. In primo grado si stanno affastellando chiacchiere giusto per avere pretesti di condanna. Riguardo al fratello di Ivano Russo, nulla ha detto che concerna la morte della ragazza, poi, da quanto riportato, gli episodi sono extratemporali, non si sa quando esattamente avvenuti (cfr. Quotidiano di Puglia; l'altro non sono riuscito a caricarlo: "La Gazzetta" senza ADSL funziona a rilento). Ancora una volta chiacchiere, solo chiacchiere. Magrissima la figura sugli altri testimoni (altra prova della tanto reclamizzata efficienza della SS. Inquisizione), con una donna che dovrebbe subire accompagnamento coattivo (ma per dire cosa ? il colore del vestito di Sabrina Misseri il giorno del delitto o la trasparenza di quello portato da Cosima ?).

carla ha detto...

ciao magica sono appena rientrata,che ci vuoi fare c'è ne siamo andati per lasciarli in pace,si vede che non si rasegnano,se sono talmente convinte che le donne sono colpevoli,che si agitano fare cos'è che le disturba?.....si vede che le manchiamo!.....baci

epam è quello che temo,visto che gli hanno archiviato l'omicidio,non so' se si possa condannarlo ancora e visto che dal processo attuale lui non risulti imputato.......pensa che responsabilità anche per chi permette tutto ciò,forse proprio questo non ci si pensa che si sta diffendendo un assassino di farla franca,almeno su questa vita......saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Michele Misseri non è mica mai stato assolto da accuse di omicidio, semplicemente non lo si è imputato, un'altra di quelle molteplici irregolarità di questa cattiva recita chiamata "processo Scazzi". E' un reo confesso e, ancorché io sia personalmente convinto che, mentre la prima confessioni fosse stata estorta, l'ultima sia strumentale (le altre, contro la figlia, pure esse estorte), nondimeno, egli non poteva e non doveva essere prosciolto, se non altro perché è assurdo prosciogliere dall'accusa di omicidio chi ha occultato il corpo, e non di uno casualmente trovato nei campi, ma quello della nipote presuntamente uccisa in casa sua. Già questo sarebbe bastato ad accusarlo di complicità nel delitto. Per quanto ne so, solo di fronte ad un'assoluzione piena (in terzo grado) non si dovrebbe riaprire un processo, ma questo è discutibile. Se si provasse dopo una piena assoluzione, che l'assolto è il vero omicida, che si fa ? Lo si premia ? Penso che sia doveroso in tal caso riaprire il processo. La Magistratura deve correggere i propri errori sia in senso positivo (ovvero riconoscere l'innocenza), sia in senso negativo (riconoscere la colpevolezza): altrimenti si possono chiudere i Tribunali e ognuno torni a farsi giustizia privata, come nell'antichità più remota. A quale scopo mantenere un costoso apparato se poi questo serve solo a dar ragione ai delinquenti e martoriare gli innocenti ?

PINO ha detto...

TUMMOLO
Le chiedo, solo per pura curiosità, se ritiene che le numerose dichiarazioni di Misseri siano state tutte estorte, ed una sola, l'ultima, strumentale, quale sarebbe, ammesso che ci sia, secondo una sua valutazione, quella più vicina alla verità?
Cordiali saluti, PINO

darpi ha detto...

x pino-ai tempi tutta avetrana parlava di tutto ma sembra che solo i misseri dicessero falsità si tratta di stabilire la realtà dalla millanteria...saluti

magica ha detto...

x darpi
beh ho letto ..
una cosa indecente . ti ricordi di giusy? con lei era battagliero e gliele cantavi giuste ..
ora ti lasci tiranneggiare ?.
avevi 2 nik ? mi sa che giusy ne ha molti di piu' .. smakkk .. magica

darpi ha detto...

x magica-certo che ho avuto due nick e di solito amo conciliare anche con chi non ha le idee chiare su dime stiamo aprlando ddel caso di sara e puntualmente qualcuno si diverte ad offendere, almeno qui chi offende viene bannato .. comunque non è interessante x il blog cosa succede a me le persone si dimostrano x quello che scrivono o dicono...ciao

magica ha detto...

darpi ,,
abbiamo ricevuto le dritte dall'autore del blog . i cmmenti non idonei verranno cancellati , dunque ..
mentre mi sa che in altri forum si continua a lasciar postati commenti ingiuriosi , offensivi . e poi si prendono la briga di segnalare o far bannare . calunniare e insinuare . la sorella e la zia .. mah .

carla ha detto...

infatti magica condivido,sono contenta di essermi inserita qui,ed anche fa piacere di condividere il pensiero con altri....cosa vuoi con il mondo abbiamo a che fare con il buono e cattivo......
cambiando discorso ,oggi sarebbe stato compleanno di sara,speriamo che stia bene dove che si trova,certo se sarebbe stato quì avrebbe continuato a festeggiato con i comuni mortali come tutti i anni.....
x sara io da profana, siccome hanno sempre detto che chi vive in grazia diDIO dovresti trovarti bene lontano dalle sofferenza e ci voglio credere....auguri
ciao magica ciao sirenetta.....baci vedrò più tardi se m'ispira di scrivere di qualcosa di più sostazioso al momento non ho mente niente,sono sempre le stesse cose che si dicono....saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Egregio Pino,
la mia personalissima opinione, già detta da parecchio, è che tutta la storia sia stata intenzionalmente falsata onde proteggere i veri autori del delitto. Questo risulterebbe evidente dalle tortuose ricostruzioni dei fatti e dall'inesistenza di un qualche elemento oggettivo ed oggettivamente verificabile esistente in quella casa, relativamente al delitto. Come si vede per tutti gli altri casi, elementi concreti su cui discutere non mancano, tanto è vero che sul caso Melania Rea state riempiendo una vera e propria "Treccani" o "Wikipedia" del delitto. Qui nulla di nulla, se eliminiamo le dicerìe paesane e le versioni così variabili del "bravo" Michele. Mi chiedo: su otto o più versioni (comprese quelle inventate di sana pianta dalla SS. inquisizione) io dovrei ritenere che ce ne sia una vera ? a me pare di concludere che siano tutte false. Notoriamente la Verità è sempre unica, il falso è sempre molteplice. Naturalmente, è una personalissima opinione e tale, almeno per ora, intende restare. Chiarire perché si cerchi di addossare, fin dall'inizio, questa faccenda a quella famiglia, e non chiedersi soluzioni alternative, spetta alle spiegazioni che dovrebbero dare i SS. Inquisitori se venissero interrogati in tal senso.

carla ha detto...

proprio per appunto come mai non vengono ancora interogati le imputate?......si continua a fare i conti senza l'oste....saluti

Sirenetta galatica Francy ha detto...

Auguri Sarah !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
t.v.b

Sirenetta galatica Francy ha detto...

X Carla : purtroppo noi non possiamo sapere dove è Sarah i questo momento. credo che Sarah adesso sia insieme a Yara , a Melania, ad Elisa Claps, a Gioia e Gianissa (proprio oggi sono andata con la classe a ricordare le vittime dell'alluvione ), a Lucia, a Simonetta Cesaroni, ai piccoli Alessandro e Gabriel.. ma penso anche che una parte di Sarah sia rimasta ad Avetrana, con tutta la sua famiglia. sono sicura che tutte le vittime che ora sono on lei le avranno festeggiato il compleanno come merita.
E non dare ascolto a chi ti critica perchè usi i versetti del Vangelo. baci t.v.b

carla ha detto...

ciao sirenetta ,penso che sia un dono il poter vedere attraverso il vangelo che non è da tutti e non posso fare a meno a non crederci....senza escludere altri credi o fedi dipende di che uso se ne fa......penso che GESù non è venuto a fondare una religione, ma l'uomo ha bisogno della segnalettica senza di essa si perde......anche se c'è chi si definisce ateo ,se cerca di fare una cosa giusta ad qualcosa deve appellarsi,anche se si tratta di se stesso.....è una scelta se uno vuole fare bene o male.....non so se mi capisci di quello che dico.....perciò non mi spaventa se mi criticano se mi appello al vangelo.......e non mi ritengo diversa dai altri ,faccio cose buone come cose sbagliate come tutti e come dissi prima io vedo attraverso il vangelo e non ho paura di dirlo anche se a qualcuno non possa fare piacere lo rispetto ,ma pretendo il rispetto anche dall'altro.....chiarisco non vuol dire che comprenda in pieno il vangelo,ma aiuta a capire alcune cose e avere fiducia che a DIO nulla sfugge e credo che alla fine sara avrà giustizia se non l'ha già avuta e come dissi a qualche parte che è più un problema nostro a noi mortali,perchè siamo partecipe a una ingiustizia e siamo noi che non ci diamo pace,per lo meno per me è così.....ciao sirenetta ti lascio la buonanotte t.v.b.

Fox ha detto...

Tengo a precisare che alcuni commenti non vengono bannati per frasi ingiuriose, bensì a convenienza!!! Caro Prati, cancella anche questo!

emax/massimo prati ha detto...

Vedi perché vieni bannato? Noi due non ci conosciamo, non siamo amici e non abbiamo un dialogo sul blog, ma tu esordisci con un "caro Prati" insolente ed assolutamente fuori luogo. Quanto hai fatto con altri le volte che sei stato bannato (ma non hai capito il motivo visto che continui alla stessa maniera).

Io ti lascio lo spazio per commentare in maniera educata e tu ti poni nei confronti di chi commenta, e non delle loro idee o convinzioni perchè non si bannano le idee o le convinzioni se portate in modo educato, in una posizione offensiva con parole del tutto fuori luogo.

Non sono io che ti banno, è la tua straffottenza nei confronti degli altri ti banna e ti bannerà fino a quando non cambi il modo di rapportarti a chi non conosci.

Massimo

Fox ha detto...

Il caro era goliardico, comq se proprio non ti piace ti chiamerò Massimo e basta. Per quanto riguarda la bannatura dei commenti ti assicuro che alcuni commenti cancellati contenevano delle domande fatte a uno degli utenti di questo forum e non contenevano nulla di offensivo. Quindi non so... la cosa mi sembra alquanto strana, ma comunque lasciamo stare.

Saluti.

PINO ha detto...

@ Gentile TUMMOLO
Lei sa che apprezzo molto la sua linea di pensiero, con la presunzione di capirne una buona parte.
Questa volta, però, dubito della mia interpretazione: e mi corregga, la prego, se ne vede l'opportunità.
Da come si è espresso, credo di aver capito che tutta la faccenda Scazzi, poggerebbe su basi ben diverse da quelle in discussione, e che lo scenario generale conterrebbe attori, movente e finalità diverse da quelle che ci sono state propinate fin'ora, dalla Procura e dai mass media.
Sarebbero, insomma, in ballo personaggi e dinamiche diverse, a cui attribuire la soppressione della giovane vittima?
Se è questo quanto ha voluto significare, non lo trovo nè assurdo nè fantasioso, e, suppongo, abbia le sue buone ragioni, per aver dedotto tale teoria.
Desidererei tanto saperne di più, perchè ritengo il discorso molto interessante, da vari punti di vista.
PINO

Manlio Tummolo ha detto...

Egregio Pino,
sull'argomento ho trattato parecchio e non vorrei essere ripetitivo o noioso per gli altri. Le mie, ripeto, sono supposizioni giustificate dai comportamenti alquanto "irrituali" dei magistrati in questione, fin dall'inizio della vicenda, a partire dal fatto che essi stessi, all'inizio dell'incidente probatorio, e prima ancora (se non ricordo male, già con il primo Tribunale del Riesame), si vantano di aver utilizzato metodi "suggestivi", spacciandoli per "legittimi" con gli indagati, a differenza che con gli imputati, ma quei signori dovrebbero sapere assai più di me che l'art. 61 CPP parifica i diritti degli indagati a quelli degli imputati. Del resto leggendo i verbali degli interrogatori di Michele Misseri, ancor in carcere, si vede facilmente come siano pilotati e le risposte già date, per cui l'uomo risponde "sì" o "no", come fatto retorico. Non dimentichiamo il resto: tutti i testimoni della difesa denunciati, tutti i testimoni dell'accusa, previo condizionamento, ammessi. Quattro avvocati della difesa denunciati, e avanti di questo passo. Poi un "reo confesso" praticamente libero, due donne, su cui non vi sono che sogni, illazioni e pettegolezzi, in carcere. Un processo stiracchiato ai limiti del ridicolo, inefficienze nella notificazione, gabbie abusive. Non so: a me pare che questo basti ed avanzi per sostenere che qualcosa, anzi troppo, non quadri in quella vicenda. Altro non posso dire, non posso sapere con precisione le motivazioni per cui quei bravi signori si comportino in modo così irrituale, quasi trascinati dall'odio personale. Sono loro che devono chiarire, io posso fare soltanto ipotesi e del tutto a titolo personale. Se la richiesta della Camera Penale Romana di indagine sui comportamenti della SS. Inquisizione (intesa come tutto l'ambiente giudiziario locale) fosse stata soddisfatta, oggi sicuramente ne sapremmo di più e avremmo maggiori garanzie nel rispetto, se non della verità, perlomeno della procedura per conoscerla.

carla ha detto...

infatti manlio l'avvocato, attuale tutt'ora di michele, amendolito se esiste ancora è perchè si è ben guardato di non rispondere alle provocazioni,perchè alleggiava nell'aria ,ogni volta che veniva intervistato,quella battuta :-stai attento come rispondi....se no rischiava di allegarsi ad altri indagati....-perciò come si fa ignorare anche questo?......
e non solo come la psicologa ha sbagliato di dire 30 invece che dire 3,si sarà confusa....quante volte non ci succede di dire una cosa per altra?!,ma per inquirenti è stato sufficiente per metterla come indagata,senza considerare che l'altro psichiatra che conferma la stessa cosa,che michele si è sempre autoaccusato....
come si fa a non vedere tutto ciò?!....saluti

Anonimo ha detto...

Quest messaggi Prati, non sarebbe offensivo? Cancelli pure ciò che vuole. On line si conserva tutto. Buona fortuna


Anonimo ha detto...
Ciao Sirenetta,
un buon consiglio quello che ti ha dato Carla. Noi siamo qui per parlare delle opinioni e, per quanto mi riguarda, fare riflessioni sulla morte assurda di una ragazzina mentre si cerca di darle un'assassina che, sempre a parer mio, passa attraverso ricostruzioni che definire grottesco equivale a un eufemismo.
Ho spesso seguito i post di intopic e la "signora" che voleva essere tutrice ad ogni costo, è stata spesso il motivo della mia mancanza di interventi. Ho però seguito e ho volentieri apprezzato gli interventi di quanti hanno valorosamente espresso le loro perplessità, nonostante l'assemblea riunita cercasse di isolare chiunque si rendesse colpevole di confutarne le tesi espresse per mezzo di uno sfoggio nozionistico assemblato e spacciato per conoscenza e adeguata preparazione sui fatti, fino a far saltare i nervi di chiunque dimostrasse un minimo di collegamento sinaptico attivo.
Che la ricerca affannosa di autostima e gratificazione fosse il vero scopo di tanto accanimento della mia corregionale mi sembra ovvio, considerando anche che è da 5 giorni che tace sul forum di cui si ritiene proprietaria, per intrufolarsi qui, in un forum di cui ha detto peste e corna, dove non avendo "replicanti" ossequiosi, tenta tutoraggi che a nulla valgono se riferiti a tredicenni forniti di preposti ascendenti ed affrancano qualsiasi dei maggiorenni che si assume la responsabilità di quanto dice, ma sopratutto che nulla hanno a che vedere con l'argomento di cui qui si parla.
Egregia signora Annabari, personalmente sono qui, tra persone che ritengo più vicine al mio pensare di quanto evidentemente lo siano del suo, avrei comunque piacere di uno scambio che non siano il gratuito sciacallaggio di potenziali innocenti e le suggestive conclusioni di chi evidentemente ignora i fatti per come realmente si siano svolti. Disponibilissima ad ogni serio confronto che riguardano assassinio, processo nonostante il pregiudizio per quelle che lei chiama "prove" di colpevolezza, ed io ritengo possano essere ritenute coincidenti architetture.
Qualora decidesse di privarmi delle sue dotte osservazioni, su argomenti diversi, penso di potermene fare una ragione!
Manuela Foggia
04 marzo 2012 00:21:00 CET

Anna Bari

Anonimo ha detto...

Di Noi o Dinoi non lo conosco. Di questo, risponderà Lei, che è a quanto pare, è la Bocca della Verità:

"Fermi tutti. Non si può inserire un articolo di Nazareno Dinoi e dire che quanto scritto è la verità quando quel giornalista la verità non la scrive mai (ho scritto un articolo sulle sue mezze verità, tutte provate dopo l'uscita dei verbali del processo che manco si assomigliavano a quanto da lui riportato). Quanto postato da giuliano è un articolo in cui il Dinoi accomuna due cose ben distinte, lontane un anno una dall'altra, facendo intendere siano concordanti quando invece non lo sono affatto. Lui parte col parlare dell'udienza preliminare, quella presieduta dal gup Carriere, ma finisce per inserirvi l'interrogatorio di convalida d'arresto fatto dal Gip Rosati, presenti il galoppa e la bruzzone, quello in cui il Rosati capì che era innocente dal fatto che non si spostava dal raggio di azione del condizionatore.

Parliamo solo dell'udienza fatta davanti al gup Carriere, l'altra non vale più nulla nell'economia del processo perché si torna a dover considerare quanto dice il Misseri del suo ex legale (ci penserà un giudice al momento opportuno a stabilire se è stato indotto a parlare in un modo o in un altro).

Il giorno in cui il sacerdote fu chiamato in aula e non volle parlare, pur incalzato dal Coppi, il Misseri disse al giudice che avrebbe potuto dire lui quanto aveva confessato al prete. Quindi di fronte allo stesso Don Saverio ribadì di avergli sempre detto di essere l'unico colpevole.

Questo per la precisione è ciò che è accaduto in aula. Il resto è la solita mezza verità del Dinoi.

Massimo"

Anna Bari
22 marzo 2012 16:52:00 CET

emax/massimo prati ha detto...

Anna, non capisco cosa c'entri il Dinoi. Su quanto ha scritto di mezzo vero mezzo falso ho fatto un articolo (albatros-volandocontrovento.blogspot.it/2012/02/sarah-scazzi-il-processo-prosegue-fra.html) in cui, carte alla mano, ho dimostrato che di vero non dice nulla. Se poi vorra entrare nel blog o via mail e discuterne, lo farò con lui. Che c'entrano le querele che mai potrebbe farmi visto che è nel torto e ci sono suoi articoli che lo dimostrano. E soprattutto che c'entri tu con lui, che ti importa cosa io penso di lui (sari mica lui?).

Il commento di ManueleFoggia non mi pare sia offensivo, almeno non da arrivare al tuo: "ma ci fate o ci siete autori ospiti e conniventi di stupidaggini che sfidano anche l'intelligenza più infima", che supera la maleducazione e fa capire per quale motivo scrivi nei blog che non ti piacciono.

Per cui non scrivere e continua a parlar male di me in altri siti, dove nessuno ti cancella i commenti.

Massimo

Anonimo ha detto...

Non era offensivo? E il commento su Dinoi non diffamatorio?

Sarà colpa mia, allora: non capisco e non so leggere (e a furia di leggere ciò che accogli qui non so più nemmeno scrivere).

Il commento di Manuela Foggia, che tu non ritieni offensivo ma per me lo è, sarà giudicato altrove, dove gli ip sanno rintracciati davvero.

Cancella pure ciò che vuoi e afferma a caratteri cubitali che l'ultimo commento che hai riprodotto (dopo averlo cancellato) sia menzognero o offensivo. Davvero pensi che sotto giuramento, in un processo per omicidio, un dipendente pubblico (dirigente asl oltre che cittadino) può sbagliarsi e dire 3 anziché trenta? Davvero condividi ciò che qualcuno scrive nel tuo libero spazio, libero per modo di dire? Opinione.Contento tu...

Per quanto mi riguarda non sono d'accordo. Per quanto mi riguarda, agirò come credo. Questo spazio lo leggono tutto (o meglio si leggi ciò che decidi tu).

Anna Bari

emax/massimo prati ha detto...

Guarda anna che io mica devo essere d'accordo con tutto ciò che viene scritto, devo solo fare in modo da lasciare la maleducazione fuori dal blog. Per quanto attiene il Dinoi, se ti fa piacere gli invierò una mail chiedendogli se si è sentito offeso. Ora che abbiamo finito di discutere del nulla andiamo entrambi a far qualcosa di più interessante.

Massimo

carla ha detto...

scusa massimo,non avrei mai voluto venire quì a creare dei scompigli....ma per poter scrivere in santa pace come si vuol dire e non posso che dirti grazie per mantenere l'ordine....ed avevo invitato anche sirenetta e visto che è una ragazzina,ritengo che quì fa per lei ,perchè quì almeno si cerca mantenere una buona educazione,visto che ancora in questo mondo c'è chi la conosce ancora questa benedetta buona educazione......non pensavo che andarmene via di là potesse creare un problema....scusa carla

Sirenetta galatica Francy ha detto...

mi scuso anche io, massimo, mi dispiace che il fatto che io abbia lasciato In.Topic abbia creato scompiglio nel tuo blog

Sirenetta galatica Francy ha detto...

x Carla : e' vero che il il nostro "abbandono" ad In.Topic ha creato scompiglio qui, ma non credo che sia del tutto colpa nostra. a me sembra che io e te non ci siamo comportate mele e non siamo mai state maleducate con nessuno (almeno credo). un abbraccio t.v.b

Sirenetta galatica Francy ha detto...

x Carla : e' vero che il il nostro "abbandono" ad In.Topic ha creato scompiglio qui, ma non credo che sia del tutto colpa nostra. a me sembra che io e te non ci siamo comportate male e non siamo mai state maleducate con nessuno (almeno credo). un abbraccio t.v.b

Manlio Tummolo ha detto...

Tanto, con In-Topic, o senza In-Topic, vi è sempre qualcuno che attacca, però recita la parte dell'agnellino. Ormai li conosciamo bene, e non ce ne stupiamo affatto. E, quanto alle intelligenze "più infime" di questo blog, andrebbe ricordato a chi ha usato questo termine che i superlativi assoluti di origine latina (oltre a infimo, supremo, massimo, minimo, sommo, primo, ultimo, intimo, estremo, ottimo, pessimo, postumo, postremo, ecc.) non possono avere per logica grammaticale un comparativo aggiunto (come dire, "più bassissimo" "più cattivissimo", "più buonissimo", "più lontanissimo", "più bellissimo"). Il fatto è che non si studia più il latino o, semplicemente, non si considera l'etimologia dell'aggettivo.
Quando si pretende di giudicare gli altri e di valutarli come "infimi", occorrerebbe almeno essere culturalmente in grado di farlo.

carla ha detto...

infatti sirenetta lo penso pure anch'io che non è colpa nostra è lei che ci ha corso dietro.....
comunque come vedi questo è pure un insegnamento, in cui non serve reagire se uno di molla il pugno,basta girarsi e andarsene ,fa più male che renderli il pugno......e ti dirò un'altra cosa sempre parlando del vangelo,dove dice :- porgi l'altra guancia ...- non vuol dire porgere l'altra parte della faccia,ma di quello che ti sta diffronte "l'altra guancia..."si puo benissimo riferire dell'altro non la tua....non so se mi spiego,ti faccio un esempio ,visto che siamo in tema di pasqua,quando GESù venne percosso davanti sinedrio dal soldato le disse:-perchè mi percuoti?,che ti ho fatto?....-con questo il soldato si soffermò e si sentì colpito nella sua coscienza.....ecco dove sta l'altra guancia......
il dormento della coscienza è peggio del pugnale conficato nel petto....c'è solo un modo venirne fuori ,pentirsi e voler cambiare.....ora dimmi se il vangelo non abbia il valore? è una questione di saperlo leggere......baci t.v.b.

magicuzza vostra ha detto...

buonasera a tutti
mi viene il dubbio che ci siano persone delle quali si puo' dire di tutto , offenderle pesantemente come se fossero delle pezze da piedi solo xchè fanno parte della soceta'meno importante : come le imputate di avetrana ,
poi di una giornalista ne ho lette a biseffe di maldicenze :la corbi . non è una giornalista? ha postato quello che secondo lei andava scritto x le sue considerazioni , ma ho sentito dire .. di lei .. prostituzione giornalistica e altro . siccome le sue intuizioni sono innocentiste .. si puo' offendere ,
poi c'è un giornalista che scrive le proprie considerazioni.. colapevoliste . e naturalmente cerca di avvalorarae la propria tesi ..ma non si possono discutere o dissentire? no xchè ci possono essere conseguenze? si va avanti con il sistema di avetrana .

Mimosa ha detto...

Buonasera,
io seguo questo caso (e in questo blog) fin dall’inizio, come altri della “vecchia” compagine molti dei quali leggono ma si astengono ormai dal commentare. Nell’avvicendarsi dei commentatori abbiamo viste bandiere di tutti i colori e il nostro ospite (perché dobbiamo metterci in testa che qui siamo a casa di Massimo Prati) ha lasciato parlare tutti, da ottimo padrone di casa, ma come tutti i perfetti padroni di casa è sempre stato molto attento affinché i suoi ospiti non entrassero in polemica l’un l’altro sul piano personale, offendendosi.
La buona educazione, e diciamolo pure, il galateo dell’ospitalità, concede al padrone di casa di bloccare le aggressività sul nascere, altrimenti gli altri intervenuti si sentono a disagio (e ciò sarebbe a danno dell’atmosfera generale).

Uno scambio di opinioni è il sale di ogni conversazione costruttiva intorno ad un tema controverso, purché non degeneri in aspra polemica.
Dunque, il bannare qualcuno significa – da quel punto di vista – dire al personaggio “scusa, qui sei a casa mia, non puoi offendere gli altri miei ospiti, perché offendi me e tutti i presenti che sono qui riuniti per scambiarsi civilmente opinioni intorno ad uno specifico argomento. Se vuoi sfogare la tua aggressività, questo non è il luogo, e se non ti trovi bene sai dove è la porta per uscire …”.

In generale, se uno entra qui seguendo qualcun altro solo per continuare polemiche iniziate altrove (fino a poco tempo fa mai successo), è normale che il padrone di casa faccia valere la sua autorirà (altrimenti gli altri si sentono a disagio – come in verità mi sento io ad assistere a tanta animosità tra i presenti, che nulla ha a che fare con la disamina del caso Sarah Scazzi).

Si sta qui per tentare di esaminare e di valutare ogni elemento che possa contribuire alla ricerca della verità, confutando quanto emerge via via dalle carte processuali prima e dalle udienze ora.
Ben vengano pareri discordanti e illuminanti. Molte persone qui presenti (anche ormai solo in lettura) sono partite da un’idea e gradualmente sono giunte ad un’altra. Altre sono rimaste della stessa fermamente.
Qui siamo tutti persone sagge che ascoltano gli altrui pareri e riflettono, però non si fanno intimidire da chi vuole imporrre la sua “verità” con aggressività. E soprattutto abbiamo già messo in conto di essere contestati, il saggio non cade nel tranello della replica polemica fine a se stessa.

Discorso lungo? scusatemi, deformazione professionale, ma lo ritenevo opportuno specialmente perché stimo Massimo Prati e la sua "neutralità".

Mimosa

PINO ha detto...

@ MIMOSA

Hai espresso chiaramente quanto sarebbe opportuno osservare, quando si è ospiti in casa d'altri.
E' un suggerimento che si rendeva necessario, dopo quanto è stato scritto, con disappunto di molti dei silenziosi lettori delle pagine di questo blog.
Io stesso mi sono astenuto, da molto tempo, di commentare sul caso Scazzi, causa l'impossibilità di un sereno raffronto con le idee dei vari commentatori che si sono avvicendati.
Ho avuto solo un piacevole scambio di idee col Dr. Tummolo. dopo di che, ho ritenuto inutile qualsiasi intervento, considerando quanto tu stessa hai rilevato.
Comunque Massimo sa come regolarsi in merito.
Cordialità, PINO

Manlio Tummolo ha detto...

Io direi, e Massimo lo sa benissimo come Mimosa e Pino, che bisogna sempre distinguere molto bene la discussione, anche accesa, su determinati argomenti che suscitano in tutto e per ovvi motivi, forti emozioni, e l'offesa personale, la quale non può essere tollerata né da chi la subisce, né dal moderatore della discussione. Una cosa è dire "la tua idea è errata o falsa per questa o quest'altra obiettiva ragione", altro è affermare "Sei un imbroglione, menti sempre, sei parente di..., sei amico di..., non hai fatto studi adeguati..., sei infimo, ecc.". Raramente ci conosciamo di persona in questi dibattiti, gran parte dei partecipanti si cela con uno pseudonimo: bene, allora evitiamo gli attacchi personali, ma anche certi untuosi complimenti che spesso puzzano di ipocrisia, per poi usare la coda dello scorpione per colpire. confrontiamoci, senza pretese di convertire nessuno, fortemente sulle idee, sui fatti, su ciò che è stato verificato e sul verificabile. Ognuno ha la propria posizione: se sarà la più valida o la meno valida, ce lo diranno i fatti alla conclusione di un lungo iter giudiziario che, nel caso in esame, appare ancora lontano dalla conclusione del suo primo round.

Sirenetta galatica Francy ha detto...

x carla : hai ragione. buona Pasqua t.v.b

buona Pasqua a tutti

buona Pasqua Sarah

carla ha detto...

grazie sirenetta,contracambio i auguri di buona PASQUA ate e alla tua famiglia e tante cose belle,un bacio t.v.b.

un bel buona PASQUA a tutti i utenti.....e auguri auguri a te massimo e grazie per tutto e se accetti che il SIGNORE ti conservi cosi come sei......insomma per me sei ok.....saluti carla

Manuela Foggia ha detto...

Auguri a tutti gli amici del blog e al padrone di casa Massimo Prati per una serena Pasqua.

PINO ha detto...

@Manuela
Auguri anche a te, gentile concittadina (ma sei roprio di Foggia, o della provincia?)
PINO

Anonimo ha detto...

auguri di buona e serena pasqua a tutti

Manuela Foggia ha detto...

@Pino grazie
sei mio concittadino? benissimo io però sono della provincia.

vito da catania ha detto...

x Max.Grazie al tuo blog ci dai la possibilità di commentare in base a quello che leggiamo dai vari verbali trascritti . Non sò se tutti hanno avuto la pazienza di leggere la confessione del Misseri presso lo studio Agati . Dichiarazioni estorte ,dichiarazioni mal consigliate sia dal suo avvocato Galoppa ,che dalla dott. Bruzzone, però ben consigliate dai procuratori,dallo strangolamento con corda detto dal misseri ,si passa a cintura ,loro sapevano che era cintura ,loro sapevano che cosima non era andata a lavorare loro sapevano che a uccidere sarah non era stato lui ma sabrina loro sapevano che sarah era stata uccisa in casa e trascinata in garage loro sapevano che gli sms li aveva fatti sabrina con il cellulare di sarah gia morta loro sapevano quando sarah era uscita da casa, quando era arrivata a casa di sabrina verso le 14,30 loro sapevano dai tabulati telefonici i vari spostamenti ,arrivi e partenze come con gli aerei, loro sapevano che il misseri mentiva spudoratamente ,loro sapevano che il suo avvocato non gli credeva ,che lassassino fosse lui ,ottimo avv. il galoppa come la dott.bruzzone nel far dichiarare il falso al loro assistito ,ritrattare la violenza ritrattare lomicidio ,se dormiva o era sveglio ,se sapeva che sabrina doveva andare al mare o no ,gli hanno fatto dire quello che volevano loro, cosi in galera ne mettiamo 2 anzi chè 1 tanto paga lo stato .loro sapevano tutto e il contrario di tutto .chissa perchè nel bel mezzo del berbale non avevano capito che il misseri non sapeva piu che storia raccondargli perchè piu passava il tempo piu michele si confondeva ,però loro sapevano , sapevano ,sapevano .noi cosa sappiamo poco, tanto ,chi lo sà noi non eravamo ad avetrana ,pero loro sapevano ,sapevano,sapevano che il misseri mentiva ,ma questo lo sapevamo anche noi ,dalle sue molteplici versioni dei fatti e che si vergognava a dire la verità ,verita che sta sempre in quelle famose 5 o 10 euro che lui da a sarah per quella toccatina del fondoschiena qualche settimana prima .povera sarah ,perchè non lo hai detto a sabrina saresti ancora tra noi esseri umani a goderti la vita tra cose belle e cose brutte .Come dice il Prof Tummolo in un altro articolo ai posteri lardua sentenza, io dico che chi vivrà vedrà: io so aspettare prima o poi il cadavere del tuo nemico ti passa accanto .saluti atutti da vito

Manlio Tummolo ha detto...

Oggi c'è udienza ?

emax/massimo prati ha detto...

No Manlio, la prossima udienza c'è il 17 aprile. Ciao, Massimo

carla ha detto...

buongiorno a tutti ,ciao massimo,
vito sono nello tuo stesso dire....è pure il mio pensiero che secondo me in procura la verità lo sappia,si vede che si voglia tenere una tesi, che non sta ne in cielo ne in terra,forzatamente ....e dubbio che ho che dietro a questa sceneggiata non si nasconda qualcos'altro?!...cosa impedisce alla procura di scaricare la responsabilità ad avv. galoppa e la bruzzone,visto che michele li cita?!.....no signori si continua a tenere gioco delle poveri menti della gente comune,dicendo che sono stati calunniati,visto che ci sono riusciti far passare per generentolo il povero michele!......
scusa la procura va bene che deve pur trovare l'assassino e poi scatta l'accusa e allora a loro cosa cambia se l'assassino è michele o sabrina? dovrebbero avere comunque partita vinta.....il problema sarebbe più fra avvocati il che ognuno si guardi bene di fare valere le proprie ragioni.....
è innutile fare finta di niente è un atteggiamento da complicità.....come quei clasici se vado giù io vai giù pure te....non so', troppe incongruenze,troppo puntigliarsi su chi dice il contrario,parlo di avvocati e della psicologa che poi il ridicolo di soffermarsi sul fatto che una dica 30 consulenze invece che 3.....
il fatto stesso che michele cita avv.galoppa e la bruzzone che sia vero o no sarebbe stato comunque un indizio da indagare e non si fà......saluti

darpi ha detto...

x max- ho alcuni documenti in pdf che trattano bene la localizzazione dei cellulari e possono servire a chi da x certa la conclusione dei ros, ma non so come fare x pubblicarlo nel forum ..sai se è possibile?..ciao

Sirenetta galatica Francy ha detto...

ma come mai il processo non c'e' oggi e l'hanno posticipato al 17 aprile ?

magica ha detto...

buonasera a tutti
scrivo a carla ,,
ciao carla . a volte torno di la' e quando leggo ho una sensazione di sgomento e non so spiegare le sensazioni .. comunque non so se sei tu quella che si cela dietro il nik di chiara e non ricordo quello che segue .. quel nik viene associato ate e dileggiato alla grande , se non sei te dovresti contattare i moderatori del forum x far finire queste diatribe .. non è possibile che tu possa venire continuamente offesa .. se sei te quella chiara dovresti smettere di manifestarti di la' .. una situazioni allucinante ..

carla ha detto...

ciao magica acqua passata,non macina più......la miglior cosa è ignorarli......unica cosa che spero che l'assassino di sara che non resti impunito ....e la cosa che mi fastidisce di più che si prenda la vita con superficialità,che la vita altrui che poi è pure la nostra sia diventato un gioco,in cui personalmente non condivido,stai tranquilla magica non sono io.....ciao un bacio
ciao sirenetta ,come stai? è un po' che non ti vedo.....scometto quanto a me sei in attesa della prossima udienza,d'altronde,si ripete sempre stesse cose...... ciao cara buonanotte t.v.b.
e buonanotte a tutti

carla ha detto...

buongiorno a tutti....
un caro saluto a sirenetta,spero che sia tutto ok.....non ti sembra che ci sia un po' di silenzio? quasi perfino strano!.......o sarà un silenzio prima della tempesta,almenochè non si incominci ad accantonare e se ne riparla fra qualche anno,come la fine che fanno tanti casi irrisolti......vedi sirenetta quando dico che noi del publico veniamo strumentalizzati,è proprio questo che intendo,non solo si ritarda indagini,ci rendono perfino responsabili del caso,parlo naturalmente in generale,non tutti per fortuna.....
come è successo con gravina ciccio e tore,che il colpevole era il padre,dopo un anno è stato scaggionato.....idem caso recente quella della molicone,che il padre è stato arrestato durante il funerale.....ora dopo qualche anno dicono di aver trovato il dna,certo meglio tardi che mai......
secondo me ,sempre che non si tratti di qualcos'altro,se avessero insistito a interogare michele a quest'ora saressimo arrivati al dunque ,perchè chi meglio di lui che sà come sia andata le cose ,pur amettendo di non voler credere che sia stato lui,che a lui è stato riconosciuto solo la soppressione del cadavere,com' è ceduto per condurli al pozzo,chi meglio di lui potrebbe dire la stessa cosa a riguardo alle donne,se per caso centrassero qualcosa e potrebbe dare anche tutti i dettagli,invece che stare qui a perdere altro tempo.....allora se fosse stato lui le donne non poteva fare a meno di sapere,visto che son di famiglia,se invece dovessero state le donne ,lui al di fuori che abbia seppelito la povera sara,non potrebbe sapere di come avrebbero ucciso......non so' come fa la gente non vedere queste cose,eppure la cosa è talmente semplice......è proprio vero che le cose più semplici le rendiamo più complicato......ma chè figuriamoci stiamo parlando dei professionisti......
ritornando al silenzio,uno è fare silenzio perchè sara finalmente ha avuto la sua giustizia,l'altro è quella di volerla accantonare,perchè non fa più notizia,questo che sia chiaro.....
questo era una mia riflessione che ho voluto trasmetterla......ciao sirenetta t.v.b

x magica sono andata a vedere di là ,il lupo cambia pelo ,ma non il vizio.....non è cambiato nulla perfino c'è un tipo a nostra conoscenza che dice che la chiara sei te, vedi non sono solo io e poi si finisce con valentina.....perciò niente di nuovo.....ciao buonagiornata

Sirenetta galatica Francy ha detto...

ciao Carla. credo che sia il silenzio di chi aspetta un'altra udienza. ma ciccio e tore sono i due fratelli caduti nel pozzo in Puglia ? e sospettavano del loro padre ? riguardo Sarah credo che dovrebbero smetterla di fissarsi sul fatto che Sabrina e Cosima sanno e non parlano. e se non avessero niente da dire perche' (come credo) sono innocenti ? perche' Cosima e Sabrina devono per forza sapere qualcosa ? ma la cosa che mi infastidisce e mi fa rabbia : Antonella (la cugina di Sarah) ha l'età di Sarah ma un sacco di adulti parlano male di lei, come se fosse un'assassina (ed ha 17 anni) . come si può parlare di una ragazza in questo modo ? e' mai venuto in mente a qualcuno che Antonella può soffrirne della morte di Sarah, dato che si volevano bene ? quindi Antonella non solo ha il dolore per la morte di sua cugina, ma viene addirittura insultata come se fosse la persona più cattiva del mondo..... sapessi come mi fa rabbia tutto questo ! dopo aver letto il tuo post e quello di magica sono andata a dare un'occhiata di là. magica ha ragione : non possono continuare ad offenderti così. ma allo stesso tempo ti consiglierei di lasciargli perdere : sono solo persone a cui non interessa la giustizia per Sarah, ma sono solo interessati a condannare Sabrina e Cosima e a spazzare via tutti gli innocentisti. nella loro immaginazione noi continueremo ad essere magicacarla,magicacarlentina,carlentina, sirene', carla/chiara,magicacarlentinasirenetta, chiaracarlavalentina,valentina,michele,dora,antonella,emma.....tanto vale lasciarli perdere, tanto a loro di Sarah non gliene importa niente. tutte le cose brutte che scrivono su di noi di là mi fa rabbia e fastdio (a parte annamaria che mi fa ridere quando gioca a fare la detective)ma ho visto che c'e' già quella Chiara a conciarli per le feste. mi chiedo: perche' non parlano di Sarah ? fanno tutto meno che quello: parlano di me, di te, di magica, degli utenti che scrivono qui, di insulti ma non spendono neanche una parola per Sarah ( non l'hanno fatto neanche al suo compleanno). sanno solo insultare , perciò tanto vale lasciargli perdere. ciao t.v.b

carla ha detto...

ciao sirenetta ,quella della antonella m'è sfuggita ,non ne so' niente,chi sarebbe o quale siano i suoi pensieri.....hai ragione che vorrebero spazzare via i innocentisti.....vedi sopra parlavo di strumentalizzazione,uno essere strumenti dei uomini un essere strumenti di DIO,che poi qualcun altro puo parlare di destino,che al destino non si scampa.....per come la vedo chi è strumentilizzato dai uomini tendono soffocare la verità e invece chi è strumentillizzato da DIO,se non sarò o tu o qualcun'altro a parlare ,la verità,cioè DIO o destino si farà uso di qualcun'altro,cioè ci sarà sempre qualcuno che parlerà......
guarda il caso di manuela orlandi e guarda quanto tempo sia passato......adesso non ti so dire per certo che la chiesa cioè il clero centri,purtroppo le mele marce esiste da per tutto,con questo non è da fare tutta un erba e un fascio.....proprio a mo' il telegiornale ne ha parlato,che si rende disponibile questo sarcedote,per chiarire ognicosa.....è per dirti come avevo postato anche su yara che nulla su questa terra viene tralasciato,ci sarà sempre qualcuno che ne parlerà,fino a quando si farà luce sulla questione.....e dove c'è verità c'è giustizia........se no continueremo a vagare.....ciao t.v.b.

carla ha detto...

ciao massimo sta girando l'articolo della lettera aperta di alfonso frassanito,tu ne sai qualcosa ci puoi dire qualcosa di più?.......saluti carla

emax/massimo prati ha detto...

Dovrei scrivere qualcosa in settimana su sua figlia, suicida a sei mesi dalle violenze sessuali subite (non c'entra il padre) a cui fu sottoposta. Non ho letto la lettera, ma credo sia una denuncia contro le istituzioni visto che a cinque anni dai fatti nessuno è andato in carcere ed il processo è ancora in fase iniziale... ciao, Massimo

carla ha detto...

grazie massimo.....come al solito certi argomenti vengono sottovalutati,si preferisce spesso guardare da un'altra parte.....saluti carla

magica ha detto...

buongiorno a tutti ,,
inizia una nuova puntata della telenovela del secolo .
una macchina vinaccia ..
sfreccia x le vie di avetrana .. chissa' con quali intenzioni . la situzione si complica ..

Manlio Tummolo ha detto...

Nulla di nuovo sul fronte tarantino ? Quante altre "schiaccianti prove" si sono trovate e portate contro le donne Misseri ?

carla ha detto...

consoliamoci che a carmela va peggio,perchè lei aspetta da 5 anni e chissà quanto dovrà aspettare ancora,per avere giustizia e forse non ci tocca più di tanto ,perchè a differenza di lei e sara siamo stati coinvolti e questo tempo ci pesa e sapendo e immaginando come sia andate le cose,non nego fa male di come sta andando e non solo che si professano perfino che stanno dalla parte della vittima....invece vedo che si continua ad oltraggiarla.....come si può pensare che sia andata diversamente....lo sapeva perfino concetta che sara stava andando al mare che gliel'aveva detto sara e da qua non ci piove che il scenario non si cambia,ma che si vuole fare?perchè si continua a perdere il tempo?.....e senza scrupolo si sta trattenendo i probabili innocenti e così all'ingiustizia si aggiunge altra ingiustizia,ma per quanto tempo pensa l'uomo di potersi schivare la punizione,prima o poi da quella parte ci si passa e non c'è scampo,che chi sbaglia paga questa è la legge dei eventi e se non sarà in una maniera sarà dell'altra......non so' se mi spiego...faccio un esempio un uomo si puo sentirsi in prigione anche se non sta in galera.....però c'è anche la possibilità se uno si pente che possa ripagare il male fatto.....insomma le possibilità ci sono dipende dall'uomo del proprio destino....scusate se mi sono dilungata con la mia solita teoria,ma affermo sono cose che ho potuto osservare nel corso della mia vita e forse non sono comprensibile a tutti,visto che è già successo....saluti

ciao sirenetta buonanotte t.v.b.
ciao magica e a tutti utenti buonanotte

Manlio Tummolo ha detto...

Oggi si è ripetuto quanto detto due settimane fa, sull'infuocato tentativo di Michele Misseri di sfiorare il braccio dell'allora giovane cognata Dora. Insomma un atto che nessuno si permetterebbe, se non qualche vecchio appassionato e vizioso barbogio. Per il resto, si è saputo che Sabrina è inoffensiva (non lo dubitavo), e poi null'altro. Martedì della prossima settimana avremo l'ennesima udienza con testimoni insignificanti, ma un po' pettegoli. Come in tutte le buone fictions gialle, il colpo di scena arriverà all'ultima udienza, quando entrerà in sala Perry Mason in persona, avvolto nella toga nera con fronzoli dorati, e con l'indice puntato sul colpevole, tonando "Sei tu l'assassino !". Chi ? Mah ! Suspense...

carla ha detto...

buongiorno a tutti,magari entrasse perry mason,sarebbe ora di mettere via tutta questa sceneggiata e che sara possa riposare in pace....
ho visto i giornali come lo definiscono quel sfiorare il braccio,come se fosse insignificante.....a parte sono cose che non si racconta filo per segno....è chiaro che da parte dell'uomo inizia con gioco tutto suo che da parte della donna averte una anomalia che non è sano,in questo caso come lei descrive è riuscita a scappare...insomma se lei dora ne parla ci sarà un perchè.....penso che la donna sappia ben distinguere quando uno ti tocca in maniera inocuo o no.... e non esiste il fatto che una sia prevenuta,che questo il classico accusa che si fa per renderti come donna confusa.....cose viste purtroppo quando uno ci prova se ti diffendi in tempo ,ti dicono che hai capito male ...in questi casi se ti fermi in tempo e accetti di essere stata una stupida nel capire male ,la cosa finisce là,ma se insisti nella discussione vieni passata nel torto,in cui succede spesso....faccio un esempio cladante di quel caso di una ragazza violentata fuori da discoteca che era sanguinante,ancora il ragazzo avuto il corraggio di dire che lei ci stava.....
ritonando al discorso di sara,erano organizzati di andare al mare non ci dimentichiamo.....,non ci si inventa una storia di molestia in punto in bianco......poi la fantasia dell'uomo,visto che erano così impegnati alla ricerca di sara in quei 40 giorni,con i giornalisti e inquirenti e gente vari che circolava ,avrebbero avuto il tempo di fare i pizzini e distruggerli,per creare un piano a tavolino.....non so' se rendo l'idea.....diciamo che la notizia che un padre copra la figlia faccesse clamore e che ci si è caduta dentro come un vortice,in cui rende difficile venirne fuori....saluti

Fox ha detto...

Ma stiamo scherzando? un uomo che circa 25 anni fa ha toccato il gomito della cognata è ancora a piede libero?

nix ha detto...

L'uomo che circa 25 anni fa ha toccato il gomito della cognata è lo stesso che da qualche mese si accusa di aver strangolato è occultato il corpo della nipotina, credo ci sia poco da scherzare.

magica ha detto...

buongiorno a tutti ..
anche secondo me se ha toccato solo il braccio non bisognava dar importanza ,, bisognerebbe sentire la voce come lo ha detto e lo sguardo .una donna capisce le intenzioni,,
altrimenti non sarebbe scappata . poi 25 anni fa con il contesto bigottone del luogo.. potevano anche sopravalutare le intenzioni .. immagianrsi 25 anni fa se ancora ora x una diceria di una ragazza che fa sesso con un ragazzo si fanno raduni in paese .. poi il sesso lo fanno tutti alla grande .. comunque è misseri nell'interrogatorio che ha tirato in ballo la palpatina .. nel sedere .. cosi' hanno tirato fuori gli altarini .. veri o supposti .

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Carla,
se Michele non si fosse limitato per una volta a toccare il braccio della cognatina, dicendole una frase ambigua (che significa tutto e nulla), ma avesse poi insistito in più occasioni (il che non risulta) a toccare braccio o altro della cognata, allora il Suo discorso potrebbe filare. Ma questo è prematuro. Inoltre, ciò che non si capisce di tutti questi interrogatori è se avvengono in contraddittorio, oppure no. I due quotidiani principali non dicono nulla. Par di capire che i testimoni raccontino la loro storiella e la faccenda si limiti a questo. In questo quadro nulla di quanto detto può avere valore probatorio né in un senso, né nell'altro. Oltretutto si tratta di episodi che nulla sembrano avere in comune col delitto di Sarah, con cui l'assassino, chiunque sia, non si è certo limitato a sfiorare il braccio, ma ha fatto ben altro. La presunzione di innocenza (questo sul piano procedurale) vale per tutti, compresi i rei confessi, la cui confessione non è ancora stata confermata da fatti obiettivi (una cosa è sapere dove siano il corpo e gli oggetti di Sarah, altro provare che sia anche l'autore unico o compartecipe dell'assassinio). Quello che, ripeto, è assurdo in questo processo, oltre alle premesse decisamente inquisitorie, è l'andamento, per cui si sentono testimoni di cose insignificanti, piuttosto che gli imputati o i loro avvocati, corroborando poi il tutto con le testimonianze restanti.

Sirenetta galatica Francy ha detto...

X carla : antonella e' la cugina di sarah cioe' la figlia di dora. T.v.b

carla ha detto...

caro manlio,è quel che dubbito pure io che sia limitato di sfiorare il braccio che ci sia dell'altro ed è vero che ci si basa su quello che viene detto....ed è anche vero che non l'è stato nemmeno chiesto di più,anche perchè non le si da più di tanto importanza.....già non è così facile dire le cose a quattro venti ....è già tanto se se ne parla ma non si dice tutto,anche perchè ritengo che non sia caso di dire le cose fino in fondo,ma quello che conta è il concetto,che la molestia è più che motivo valido,per arrivare al omicidio.....ne parlo perchè ne ero stata minacciata per 5 anni,solo che a differenza di sarah,sono stata più fortunata,perchè ho affrontato l'avversario in modo inaspettato.....
infatti è incomprensibile che non valutino questo aspetto.....saluti

ciao sirenetta ,ho capito,speriamo che si venga a capo alla questione al più presto possibile e vorrei aggiungere un pensiero anche per carmela e per tutti delitti impuniti.....ti abbraccio t.v.b.

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Carla,
Lei stessa dice di essere stata minacciata per cinque anni; Dora non fu né minacciata, né per 5 anni, ma accarezzata una volta su un braccio, un gesto che poteva (teoricamente) essere stato affettuoso. Non possiamo far deduzioni su cose non dette, almeno non certo in termini processuali. Ripeto: la correttezza giudiziaria deve valere per tutti, anche per chi ci è antipatico o, addirittura, odioso.

carla ha detto...

capisco manlio,però come puoi vedere michele è stato scartato a priori,non si fa niente per lui salvo la soppressione del cadavere,se non sbaglio anche questo fa parte da reo confesso,perchè credere a una cosa e non l'altro?.....che prova c'è che lui abbia soppresso,hanno per caso un dna?.....già che c'erano facevano bene a levare anche questa imputazione......e così si da tutta la colpa alle donne.....scusa se di corettezza si vuol parlare.....secondo me una cosa non esclude l'altro e questo non sta accadendo o che la cosa va valutato fino in fondo.....saluti

Vito da Catania ha detto...

Vito da Catania.xCARLA.apprezzo molto i tuoi commenti sei sincera.Io rimango sempre della mia idea che il colpevole sia Michele Misseri è non canbio.Il Dottor Sebastio .aveva ragione quando diceva che al 95 x100 il caso era da considerarsi chiuso bastava aggiungere qualche altro tassello è tutto finiva là .Però qualcuno a pensato bene di rimescolare le carte sul tavolo è distraendo i giocatori hà pensato di fare il furbo in compagnia di una bella Dottoressa con la speranza che non ce ne saremmo accorti .Si sono sbagliati di grosso. Quando saranno chiamati in causa dal Misseri dovranno rispondere di vari reati ,primo fra tutti quello di aver indotto Misseri ad accusare sua figlia Sabrina con la possibilità di usufruire di sconti di pena .Ma il caro Galloppa hà fatto male i suoi calcoli non sapendo che quel giorno in aula si troverà a dover a chè fare con un certo Avv COPPI,è allora saranno dolori,SIA PER LUI, CHE LA BELLA DOTTORESSA Bruzzone è dovranno spiegare alla corte tutti quei suggerimenti nella trascrizione del verbale presso lo studo legale AGATI.Tornando al processo con la dodicesima udienza non è uscito niente di nuovo salvo le avance del Misseri di tanti anni fà ,che come vedi il lupo perde il pelo ma non il vizio. Ti saluto con affetto Vito.X,MAX, come mai negli interrogatori di Sabrina e Cosima hai messo solo la prima parte mi fai sapere qualcosa, grazie.

emax/massimo prati ha detto...

Ciao Vito.

C'è chi ha adombrato che non sia lecito pubblicare i verbali, seppure il processo sia pubblico, ma molto probabilmente è un problema economico (nulla si da gratis, specialmente nei tribunali), quindi se non c'è un giornale che ha interesse a spendere, perché non ne ha un ritorno economico, i verbali restano in cancelleria.

Credo sia questo il motivo per cui non si trovano più sul web.

Ciao, massimo

carla ha detto...

grazie vito della comprensione,capisco che a volte il mio linguaggio non puo essere comprensibile a tutti,io mi baso sulla vita vissuta ed ho dedotto certi osservazioni,in cui ritengo che ho una teoria di vita tutta del personale,che poi in fondo ognuno si fa.....
quello che ho scritto sopra era giusto una battuta,che non me ne voglia manlio.....sono del parere pure io che il colpevole sia michele che qua non ci piove.....ci sono troppe assurdità in questa facenda in cui personalmente,resto sconcertata il perchè non lo si capisca o che non si vuole capire.....e poi ancora ,a mio avviso si bestemmia a nome di sara,si voglia far passare che lo fanno per sara,se è questo il modo.mah!......
certo al momento l'avv.galoppa e la d.ssa bruzzone hanno la meglio,la gente comune ci è caduta,nella loro storiella,facendo passare il michele vittima delle donne....la vera vittima è stata sara......
hai ragione nel dire che l'avv.galoppa ha fatto male i conti,ancora tante cose possono accadere e tutto verrà allo scoperto,può sempre accadere l'imprevidibile si chiama così perchè non è previsto dall' uomo ,la menzogna non può durare per sempre,ma la verità si......unica cosa scoveniente che la menzogna continua a creare ulteriori danni,in cui se si evitassero altri guai sarebbe meglio......saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Carla,
chi mi ha seguito, sa che ho sempre difeso i diritti delle due imputate, come pure anche dell'avv. Vito Russo, quando è stato attaccato. La differenza mia da altri è il fatto che slcuni ritengono Michele Misseri il vero centro del delitto, mentre io credo che il vero centro sia costituito da altri, e non ho la benché minima fiducia in coloro che hanno svolto le indagini, né in chi ha dato giudizi provvisori in Tribunale su questa vicenda. Per questo insisto che occorreva, nel processo, partire dagli imputati, e non dalle chiacchiere di Tizio, Caio e Sempronia, su pettegolezzi sentiti da Sé o tramite altrui. Tutta paccottiglia che nulla serve al processo. E proprio il fatto di perdersi in questi meandri di gossip paesano dimostra l'assoluta mancanza di volontà di determinare la realtà del delitto. Sia o non sia autore unico, sia o non sia co-autore, sia o non sia del tutto innocente, sta di fatto che Michele Misseri si sta rivelando una comparsa dopo essere stato o apparso il primo attore. E questi spostamenti di ruolo recitativo non sono certo dovuti a lui.

carla ha detto...

manlio,scusa non è nel mio intento di accusarti di non prendere le difese delle donne e tanto meno vorrei contraddirti,per la terza possibilità,per me tutto può essere......
solo che sul tavolo abbiamo al momento:-2 presunte assassine-1 reoconfesso-e la procura in concomitanza con avvocato galoppa....-dietro ad essa stiamo valutando......sono daccordo con te che in questa facenda si basa tanto sul pettecolezzi.....ma non possiamo negare l'evidenza che a parte all'incidente probatorio,che michele sia stato accantonato,con la scusa intanto è un bugiardo e si è completamente buttati sulle donne ....e ancora, non solo michele non gli è stato permesso di dire la sua o come si dice che anche il reoconfesso ha diritto di parola,nemmeno le donne fin'ora hanno avuto il diritto di replica......
in pratica si sta facendo i conti senza l'oste.....in cui si sta riempiendo la testa alla gente di tante ,scusa se mi permetto,di scemenze,come possono le persone avere la mente libera per poter capire dove sta la verità,che partono già prevenuti....
quello che trovo assurdo è l'accusa che hanno messo in piedi,la gelosia accompagnata con la invidia della madre,che poi si tratta di vecchia data,forse avrei creduto se si trattava solo della gelosia,ma messi questi 2 cose insieme tirando dentro anche la madre,è chiaro almeno per me,che hanno voluto rafforzare o avvalorare il motivo del omicidio....che poi non risulta di quello che dichiarò michele all'incidente probatorio se la vogliamo dire tutta....
ora arrivo al dunque in cui è innevitabile pensarlo tra la procura e avv.galoppa, che ci sta?....a te parola manlio visto che sospetti la terza possibilità! e non dimentichiamo che ritengono immune quasi del tutto michele.....saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Sulla domanda che mi fa, cara Carla, avevo da tempo espresso le mie opinioni. Galoppa era avvocato d'ufficio, al quale, evidentemente, qualcuno dei SS. Inquisitori ha detto: "Se vuoi lavorare ora e in futuro, devi collaborare con noi e far dire a Miché quello che noi vogliamo che dica". L'avv. Galoppa, giovane e probabilmente senza una grossa clientela, ha dovuto adeguarsi, chiamando anche la dott.ssa Maga Maghella per aiutarlo. In una certa fase, finché egli non rinnegò le affermazioni messe in bocca al Misseri contro la figlia, si giunse ad una quasi "santificazione" dell'uomo, pronto a scontare i suoi peccati coltivando l'orto del convento come ogni tradizionale pentito del Medioevo. Il punto chiave di tutte queste storie è l'affermazione sfacciata dei SS. Inquisitori, in modo particolare la Procura, di aver utilizzato nei confronti di Michele Misseri metodi "suggestivi" (ovvero, di suggerimento, non di suggestione), come se fossero legittimi, mentre sulla base dell'art. 61 CPP essi sono sempre illegittimi, sia con semplici indagati, sia con imputati.
In sostanza, l'avv. Galoppa è stato "sollecitato" ad operare in un certo modo, ma la ricusazione fattagli dal Misseri, che scatenò un vero odio da parte dei SS. Inquisitori nei confronti di moglie e figlia, e dei loro avvocati, fece saltare tutto il piano "moderato e compromissorio" di attribuire la morte della ragazzina al gioco pericoloso del "cavalluccio", mai chiarito del tutto nei suoi dettagli esatti.

Manlio Tummolo ha detto...

PS. Nel correggere un pezzo di frase, ho dimenticato di correggere la premessa (righe 8 e 9): "egli non rinnegò le affermazioni messe in bocca al Misseri..." va letta: "finché il Misseri non rinnegò le affermazioni messegli in bocca contro la figlia..."

magica ha detto...

buonasera a tutti
io sono dell'avviso che i primi avv.. e poi la procura .. abbiano principalmente avuto la certezza della colpevolezza delle donne .. ma non xchè avessero riscontri certi ... cosi' come disse quelcuno .. una intuizione dettata da pregiudizi o poca stima le imputate.. vuoi x il loro cmportamento.. sabrina si creo' antipatie xla troppa presenza mediatica .... certo la grande invidia l'hanno avuta quelle che oggi la denigrano con offese augurndole la pena di morte ( gentaglia maldicente.. cattiva ). mi è bastato sentire un tratto dll'interrogatorio x avere la sensazione che sabrina non destasse simpatie agli inquirenti .. (quando contesto' veranda o strada) subito si alzarono i toni ,, xchè? c'era gia' una prevenzione .sabrina . era bugiarda mentre l'altra diceva la verita' . questo mi è rimasto fisso nella mente .. una sensazione di inadeguatezza x le persone che subiscono . non avevo mai avuto una sensazione cosi' .
anche xchè se succede nella vita ordinaria mandi a fanc.. l'intrlocutore . ma in questa situazione non si puo' .. dunque l'inadeguatezza ci sta ' in ognuno di noi .. se dobbiamo subire x forza

magica ha detto...

buongiorno ..
strada fecendo si sono resi all'evidenza dell'estraneita' delle donne ,, ma tant'è continuano x la stessa strada ,, cercano di qua e di la' . si affidano a gente che con l'omicidio non centra si ascoltano pettegolezzzi e sansazioni di cose successe molto tempo fa ,, ma gari sperano che salti fuori qual'cosa di significativo .. fin'ora è inutile insistere e dire che ci sono prove e indizi .. non ce ne sono .. una persona normale e non prevenuta lo capisce .. che sono tutte storielle che trovano il contradditorio .
si posta e si ribadisce sempre la solita minestra ,, mi postassero un indizio serio , che sia senza ombra di dubbio incriminante ... potrei crederci .. uno si fa una idea dai riscontri e notizie poi chi lo sa ...... avessero l'asso nella manica che lo tirassero fuori .. ma che sia tutto l'incontrario di quello postato fin'ora .. x essere credibile . .

carla ha detto...

ciao magica,che ti devo dire non si capisce più,se l'uccisione di sara se stiano prendendo seriamente, allora si può dire che la ignoranza ha preso campo, o è diventato solo fixon.....
so' di essere ripetitiva,la gente non capisce che fare male ad altri vuol dire che si fanno male a loro stessi......ed è anche vero,che dà poco importanza a sta cosa fino quando non capita accidenti.....
concetta non riesco singeramente a decifrarla,se è soggiocata,se la sua intenzione è quella di sapere la verità o vuole una verità pur che si rivendichi la sua figlia.....ho la sensazione che abbia un forte rifiuto,cioè lo respinge categoricamente che sua figlia sia stata stuprata e penso che sia un dolore maggiore di quello che sia stata uccisa per gelosia......perchè poi non diventa solo dolore diventa in più umiliazione......
è proprio questo che una donna che prova quando ne viene abusata,invece la donna deve capire se riesce fare affronto,ne deve essere solo che orgogliosa,perchè trova una forza dentro di se che porta la gente aver stima di lei ed è una forza unica che non è da tutti,che ti permette il passo sicuro,che chi ti sta intorno lo averte e non puo che stimare.....quale umiliazione,la umiliazione è un indice di sottomissione......nella vita se si vuole vivere bene devi sapere anche di alzarti da terra.....ti abbraccio

Manlio Tummolo ha detto...

I due quotidiani pugliesi hanno pubblicato un'intervista (par di capire indiretta, tramite l'avvocato Smareglia) a Sabrina Misseri. Ovviamente, quelle fatte dalla ragazza sono affermazioni scontate, che non aggiungono nulle di nuovo, né per chi la crede colpevole, né per chi la crede innocente. Ma la pubblicazione sembra far capire che la stampa locale cominci a rendersi conto del nulla che dovrebbe costituire l'accusa contro di lei e contro la madre. Un processo che sta veramente navigando nelle nebbie e nei fumi poco odorosi, e che poteva essere risolto fin dall'udienza preliminare almeno per loro due. Per il marito/padre il discorso, viceversa, è molto più lungo: oltre al delitto, se opera sua, egli dovrebbe spiegare il perché e il come delle sue versioni e relative varianti delle stesse, far capire ai giudici che cosa veramente sia successo dal momento del suo arresto in poi.

carla ha detto...

ciao manlio,aspettiamo e speriamo che venga il turno di michele e soppratutto che lo lascino parlare.......non so' per quanto tempo si debba sbattere la testa contro il muro,per ammettere che dei errori ci sono stati.....saluti

Fox ha detto...

L'importante è che siete tutti d'accordo!

Epam ha detto...

x fox

Beh, è importante anche che siate tutti d'accordo anche voi colpevolisti...
O no?

Fox ha detto...

Ci sono da scoprire pero' le basi su come lo siete....sembra più aria fritta!

emax/massimo prati ha detto...

Allora, mettiamola così. Stai usando un sistema operativo Microsoft Windows 7, sei entrato con Crome ed hai l'IP n° 151.74.185.148

Vuoi continuare a commentare? Attieniti all'argomento e non Cercare scontri inutili.

Massimo

carla ha detto...

ciao massimo sempre molto attento,buona domenica e buona domenica atutti utenti....
fox,staremo a vedere se trattasi aria fritta!... il tempo c'è lo dirà....intanto state accusando 2 persone che nemmeno li conoscete e ben preciso non sapete nemmeno dire come sia successo,siete solo bravi ad accusare ,per cosa poi? per appagare le vostre emozioni che non vi porta da nessuna......anzi sarà una droga per voi che vi porta solo avere dei disaggi,certo vi illudete di fare del male ad altri e provate il piacere,è solo illussione.....se siete abbastanza svegli vi rendete conto che vi fate male solo a voi stessi,se no pace ognuno il suo percorso.......io ne ho già abbastanza dei miei peccati da scontare e non è caso che mi carico di quei dei altri......
per dire tutto questo è per dire se uno non vuole vedere la realtà in faccia è libero di farlo, ma si prende pure le sue conseguenze,questo è inevitabile.....saluti

Manlio Tummolo ha detto...

A me pare che l'aria, anzi, la puzza di fritto con olio usato di macchina stia dalla parte di coloro che continuano a vedere delitti, dove viceversa non vi è alcun segno di colpa. La stessa stampa, col suo sostanziale silenzio almeno a livello nazionale, se ne sta rendendo conto. Della televisione non so perché ormai non la seguo dal dicembre 2010.

Fox ha detto...

Ciao Massimo, padronissimo di bannarmi... ma mi sa che hai sbagliato tutti e tre gli indizi...
dovresti perfezionare un po il riconoscimento di queste informazioni.

In tutto questo penso di non aver mai scritto commenti offensivi nei confronti di altri utenti....Quindi mi sa che il fatto che tu rimarchi le info della mia connessione sia un po' fuori luogo.
Ti saluto

Manlio Tummolo ha detto...

Leggo qua a fianco che, come di norma, il lupo può perdere il pelo ma non i vizi. La Procura tarantina vuol assumere misure contro Sabrina Misseri in quanto avrebbe rilasciato un'intervista. Ciò dimostra quanto odio domini l'azione di quei poco bravi signori, incapaci di cercare la vertà dei fatti come dovrebbero, e miranti solo a vendette personali. Quell'intervista non è stata rilasciata da Sabrina Misseri, bensì dall'avvocato, col suo linguaggio ovviamente: lo stile è facilmente determinabile, riportando quelle che sono le dichiarazioni a lui fatte da Sabrina Misseri. In sostanza, l'avvocato ha reso pubbliche dichiarazioni fatte a lui: ora, quale sarebbe il reato o l'illecito contestato dai SS. Inquisitori ? Forse che Sabrina Misseri non debba esprimere le proprie considerazioni ai propri avvocati ? O prima o dopo quei poco bravi signori dovranno pur saldare il conto sia della loro perfidia, sia della loro aggressività intimidatoria, sia della falsificazione dei dati da essi compiuta.

carla ha detto...

infanti manlio a questo sempio non c'è nessuno che interviene?......

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Carla,

le denunce agli Organi competenti furono inviate ormai mesi fa. Indagare sarebbe un "atto dovuto", quello che i magistrati decantano quando si tratta di indagare sul normale cittadino o sul personaggio celebre, ma che hanno qualche difficoltà di considerare tale quando ne è interessato un loro collega. Vedremo: per le indagini hanno tempo due anni prima di archiviarle con la dovuta motivazione.
E domani abbiamo una nuova puntata della fiction gialla. Chissà se arriva l'infallibile Perry Mason ?

Ivan ha detto...

Adriano Sofri durante la reclusione teneva una rubrica su Panorama e non mi sembra che mal glie ne incolse.
La libertà di espressione dovrebbe essere garantita a tutti, anche ai reclusi, se non si violano norme del regolamento carcerario.


Sabrina afferma che lei e Sarah facevano la doccia insieme. Allora forse quando Valentina spiegò la famosa frase: "E' così magra che mi fa + male" dicendo che significava che la ragazzina gli stava appiccicata addosso non era una boutade, se c'era questo affiatamento.

Ivan

magica ha detto...

buonasera ,,
si sanno le cose ,
è stata spiegata la frase :è tanto magra che mi fa male .. si buttava su sabrina accolandosi .. in fondo non ci vuole una scienza x comprendere .. basta fare i confronti ! daltronde la sarah era una ragazzina mentre la cugina una donna ben messa .
ma si continua a dire che sabrina era invidiosa xchè grassa.
chi la la ' pensa cosi' ha un cervello di gallina . e se lo pensa vuol dire che lei sarebbe capace .di .uccidere una cuginetta xchè è magra . mentre lei è grassa . mi dispiace x la gallina .. . ..

carla ha detto...

caro manlio,nella vita di solito ho visto che quando tutto sembra che sia perduto o che tutto ti va contro e apparentemente sembra che non ci sia una via d'uscita,ma guarda caso succede sempre qualcosa,che tutto puo ribaltarsi,a volte basta anche una stupidata...echissà che non succeda qualcosa,anche in questo caso e che questo perry mason esista......
è chiaro che il movente messo in piedi ha del assurdità,non si è mai visto un fatto del genere nella realtà....il accusare è vero affascina e porta a fantasticare....ma penso anche che il senso della giustizia nell'uomo prevale altretanto.....è questione di tempo....saluti

ciao magica,è evidente che non hanno meglio di dire,che ti posso dire si vede che non tutti sono in grado di capire......siamo ancora fermi ai tempi di fotoromanzo.....crediamo ancora a certe cose,...come detto sopra ,non c'è altro che aspettare,e sperare che salti fuori sto perry mason.....intanto abbiamo il nostro interlocutore massimo,per quel che puo contare,più tosto che niente ,è sempre pronto ad evidenziare certi aspetti.....ciao un bacio

x un caro saluto a sirenetta che è un po' che non ti vedo,quanto pare domani tocchi a antonella,vediamo cosa succede.....ciao a presto t.v.b.

Anonimo ha detto...

La frase"Chi la pensa così ha un cervello da gallina" non è forse offensiva? E come mai non viene censurata? Ebbene, io penso che Sabrina fosse invidiosa della magrezza di Sarah (figuriamoci se si può credere alla panzana delle ossa appuntite che trafiggevano la carne di Sabrina) e sono certa di non avere un cervello da gallina. Saluti. Marina

Fox ha detto...

Non ho capito... si sta insinuando che la piccola era tanto magra che appiccicandosi addosso a Sabrina la faceva male????? Era questo il senso del messaggio da Sabrina a Ivano?

Massimo, per favore intervieni!

Anonimo ha detto...

A parte il collegamento, che non capisco,tra la "doccia" e la libera interpretazione di un sms (se tutto è opinabile, a me in realtà di sms in proposito ne verrebbe in mente un altro), vorrei segnalare che Sofri scontava già la pena per una condanna (1990,definitiva nel 1997) quando scriveva dal carcere. Sabrina Misseri è invece imputata di omicidio nel processo in pieno corso in cui, a parte 60 sec. di insulti rivolti al padre, non ha mai fatto dichiarazioni formali, sottoponendosi al "fuoco incrociato" del dibattimento. Questo, mettendo naturalmente da parte il paragone paradossale tra un Sofri e una Misseri.
Come più volte ribadito, non ho nulla di personale per questa ragazze e per sua madre ma provo veramente sdegno per come si è svolta e continua a svolgersi questa triste vicenda che, quasi in modo circolare, parte e ritorna sistematicamente sui media, arrotolandosi su se stessa e allontanandosi dalla giustizia per Sarah, allo stato attuale UNICA VITTIMA; e, ritengo,anche a danno delle stesse imputate.

Detto questo, una domanda: è legittimo o corretto pubblicare in tono direi minatorio, ip e altre informazioni di chi commenta?

Ho cercato su questo blog un'informativa sul trattamento dei dati o sulla privacy, nonché un regolamento per gli interventi: forse ho visto male, ma non mi risulta ci sia. Sarebbe forse il caso di inserirlo, visto che qui si trattano argomenti "sensibili", nonché nello specifico processi in corso.

Anna Bari

magica ha detto...

x fox
è proprio cosi' .
non fare il finto tonto .xchè lo avrebbe detto a ivano? voleva puntualizzare che lei era grassa e le faceva male veder la cugina magra? ho capito che ragionamenti fai ,,
una ragazza che vuole sedurre un ragazzo ..non si vuole sminuire facendo questi paragoni ..


poi nella mente delle persone come si fa ad entrare ..lo dissero loro che era quello il senso del discorso . invece te fox che signifcato dai a quelle parole ..
sabrina era talmente invidiosa della magrezza di sarah che la fece fuori .. poi che massimo intervenga ? che intervenga ,, e se vuole cancella i messaggi oltraggiosi di tutti .. xchè vorresti che mi apostrofasse come di solito sei abituato a leggere te ? con offese e insinuazioni ma peccato che i + e i meno non si possono postare .

Anonimo ha detto...

Chi scrive che le persone che pensano che Sabrina fosse invidiosa di Sarah per la sua magrezza hanno un cervello da gallina è solo una persona maleducata e mi meraviglio come mai questo commento sia rimasto al suo posto mentre ne sono spariti altri sicuramente più educati. Marina

magica ha detto...

la maleducazione vige in altri posti , e alla grande , che peccato ti devi contenere . altrimenti chissa' quali offese .
cose impressionanti . si applaudono commenti ingiuriosi che di + non si puo' dal vostro amato beniamino .anzi + offese equivalgono a diversi + -
e vorresti comandare anche qua . far bannare interventi . all'acqua di rose ..

Anonimo ha detto...

Cara Magica, forse non hai riletto bene il tuo post, che all'acqua di rose proprio non è. Comunque, senza avere il cervello da gallina e senza avere nessuna intenzione di uccidere cuginette per invidia (parole tue) ti dico francamente che la storia delle ossa appuntite che facevano male è talmente assurda che offende l'intelligenza delle persone. E sfido chiunque a dire il contrario ! Ah, dimenticavo : dei + e dei - a me non importa nulla. L'unica cosa che desidero è che la povera Sarah abbia giustizia e che certe assurdità finiscano al più presto . Buonanotte Marina

Fox ha detto...

Ma no Magica... tieniti il tuo angolino ben stretto io non ho nessuna intenzione di infondere le mie idee nelle vostre menti... Pero' cercate di scrivere meno assurdità!

Manlio Tummolo ha detto...

Qui si sta ancora a discutere del nulla: un dato è ovvio e inconfutabile, malgrado i soliti fantasmi di Banco appaiano e scompaiano dal blog: SE SABRINA FOSSE STATA INVIDIOSA, PER QUALUNQUE RAGIONE, DELLA QUINDICENNE SARAH, NON L'AVREBBE SICURAMENTE PORTATA COL SUO GRUPPO DI AMICI. Galline o polli e finti polli, cari signori, cì vuole molto a capire questo semplice dato: non esige né la mente di Einstein, e neppure quella di Newton o di Kant. Che obbligo aveva Sabrina di portarsi dietro la cuginetta, magra o grassa che fosse (la gran parte degli adolescenti, ciò è notorio, è magra per ragioni fisiologiche)? Quando, sarcasticamente, su "Il Quotidiano di Puglia", osservai che anche l'ex-amica di Sabrina (ora testimone d'accusa) è alquanto voluminosa, un coro di proteste si sollevò dai soliti colpevolisti. Ma chi è che fa del peso di Sabrina un movente necessario e sufficiente per un omicidio, se non loro, comandati a bacchetta dai SS. Inquisitori ? Ed allora se questo "peso" viene ritorto contro di loro, perché protestano ? E' inutile ripetersi: questi sono convinti, ancor più della loro magra (quella sì...) esistenza nascosta da miseri pseudonimi, della colpevolezza di Sabrina come loro principio di vita; fanatici all'estremo, non vedono alternative; ripetono come pappagalli o galline quanto circola sui giornali, e non si rendono neppure conto che finora NEL PROCESSO, in 12 udienze se non erro, NULLA E' EMERSO DI CERTO SULLA COLPEVOLEZZA DI SABRINA E DELLA MADRE, MA SOLO UN ALTRO CUMULO DI CHIACCHIERE VANE E VUOTE. Ora, è inutile che reinterveniate a ripetere queste vostre convinzioni: siete perfettamente liberi di esprimerle, ma altri spazi per farlo non vi mancano sicuramente, e siccome non siete neppure capaci di analizzare il dibattito che sta avvenendo in Tribunale, non fate che ribadire vecchie e ormai consunte affermazioni, che non hanno ancora ricevuto una qualche conferma obiettiva ed obiettivamente verificabile. Che Sabrina sia magra o grassa, che Sarah avesse le ossa sporgenti o meno, NON SONO MOVENTI PER QUALCOSA DI COSI' GRAVE DA UCCIDERE UNA PERSONA. SAREBBE BASTATO EMARGINARLA DAL GRUPPO DEI GIOVANI ADULTI SUOI AMICI, COSA CHE NEMMENO L'ULTIMO GIORNO SABRINA FECE MAI. QUESTI SONO I FATTI, il resto è fumo e gossip infantile.

Fox ha detto...

Dal processo forse è meglio precisare che non è emerso nulla a vantaggio delle due imputate, che è diverso dal dire che sono emersi indizi per decolpevolizzarle... Per quanto riguarda la questione della stazza fisica, beh, l'argomento penso sia stato introdotto da qualcuno/a che scrive su questo forum, giustificando la fatidica frase scritta da Sabrina al suo "amato".... Mi sovviene cmq un'altra affermazione: "Non ce la faccio più ad averla tutto il giorno davanti ai miei occhi"....

Meditiamo!

Anonimo ha detto...

I miei unici commenti in questo blog sono quelli di ieri , non ne esistono altri . Pensavo di poter esprimere la mia libera opinione (ribadisco "libera") in merito a certe affermazioni (secondo me) assurde ed ecco che arriva la paternale di questo signore che tuona come un temporale scrivendo addirittura in maiuscolo (non si dovrebbe mai urlare così). A scanso di equivoci , La informo che non ho una vita magra , che sono madre e nonna e che quello che scrivo, che a Lei piaccia o no, lo scrivo perchè corrisponde al mio pensiero.
Marina

Epam ha detto...

x fox
Esimio, Lei forse vive in un altro Paese.
Le vorrei ricordarre che DEVE ESSERE SEMPRE l'ACCUSA A DIMOSTRARE LA COLPEVOLEZZA DEGLI IMPUTATI e non la difesa a dimostrare l'innocenza. Quindi, se è vera la Sua affermazione "che non sono emersi indizi per decolpevolizzare" le imputate, ANCOR PIÚ VERO É che l'accusa non ha portato alcun elemento indiziario/probatorio a dimostrarne la colpevolezza, a parte tutte le "manipolazioni" (orologi impazziti) e tutte le interpretazioni "soggettive" di sms, intercettazioni telefoniche, traduzioni dal dialetto del tutto arbitrarie e di comodo, e perizie molto discutibili, sia sul piano indiziario che sul piano prettamente giudiziario, a cominciare dall'autopsia (le ricordo che l'arma del delitto è passata dall'essere una corda di uso agricolo ad una cintura femminile) per finire ai ROS.
Tacciamo sui testimoni, quelli che dovevano essere l'arma principale dei PPMM si sono rilevati, in realtà, solo un gran flop, con le loro ritrattazioni e i loro "non ricordo"...
E mentre sto scrivendo, leggo sul Quotidiano di Puglia l'affermazione della cugina di Sarah nell'odierna odierna: «Sarah Non mi disse mai che le piaceva Ivano»...e che quanto letto sul diario di Sara, fu per lei una sorpresa.

Chiudo qui!

Fox ha detto...

Tempo al tempo EPAM... vivo in Italia come te! Per quanto riguarda i testimoni, si sono rivelati un flop, solo perchè non hanno detto tutto ciò che sapevano, forse perchè intimiditi? Ricorda le famose visite a destra e a manca dei vari membri della famiglia in veste di fruttivendoli!

Fox ha detto...

Concludo con la seguente domanda... Riuscite ad esporre i vostri pensieri senza il bisogno di apostrofare gli interlocutori con aggettivi e considerazioni non proprio ortodosse?

Fox ha detto...

Leggi bene Epam ... ha detto anche che è stato lo zio ad uccidere la piccola........

Fox ha detto...

A proposito, e concludo, scusa del ti ho dato del "tu".... ma all'estero il voi o il lei non si usa! ;-)

Epam ha detto...

x fox

Io sono abituato, perchè così mi è stato insegnato, a dare del Lei a chi non ho il piacere di conoscere personalmente e do del TU solo dopo esplicita concessione.
Può continuare a darmi del tu, cambia poco, in fondo.

magica ha detto...

ciao fox ,
ma . credi che le persone non abbiano letto dove postate i vostri commenti ufficiali?
mamma mia .. menti sapendo di mentire ..oppure hai la memoria corta . se quando qualcuno interviene sa gia' cosa l'aspetta : offese .... questo non lo confermo solo io .

Fox ha detto...

Magica... adesso sono io che mento? In che cosa? Io in questa vicenda ho commentato fin dall'inizio in maniera disinteressata e imparziale.... spiegami un po!

Fox ha detto...

E soprattutto mi firmo sempre con lo stesso nick... dappertutto!

magica ha detto...

ciao fox sebbene io abbia ideee molto distanti alle tue e dico molto .. non ti ho mai sentito ostile verso di me . comunque anch'io ho sempre avuto un nik,ahh no
son carla valentina e l'altra .. comunque finiamola qua fox.

magica ha detto...

fox
dal momento che portiamo avanti una unica considerazione sul caso , automaticamente siamo parziali ..
io lo sono ,, e tu anche . smakk
a questo punto essere ortodossi è difficile .

Manlio Tummolo ha detto...

Gentile mamma/nonna Marina,
è la prima volta che qui La vedo. Non è a Lei che mi riferivo, parlando di fantasmi di Banco, che sono quelli che ribadiscono le stesse fiabe, arrampicandosi sugli specchi. Sono lieto di vedere che confermano loro stessi che nulla è risultato al processo (il che è quello che conta ai fini del giudizio). Inoltre mi chiedo: tanto potenti sarebbero le due donne Misseri da terrorizzare i testimoni perfino stando in cella ? Andiamo a raccontare barzellette su Fess-Book, e non qui, per cortesia. Non sarà semmai che sono i SS. Inquisitori ad aver terrorizzato i testimoni, come hanno pur tentato di fare con gli stessi avvocati ?
E l'udienza di oggi quali interessanti novità ci ha portato ?

Anonimo ha detto...

Ecclesiaste - 1, 10

C'è forse qualcosa di cui si possa dire:
«Guarda, questa è una novità»?
Proprio questa è gia stata nei secoli
che ci hanno preceduto.

Sgarbatezza e protervia non fanno eccezione

AnnaBari

Ivan ha detto...

x Anna da Bari

Lei differenzia la posizione di Sofri e di Sabrina Misseri in base alla circostanza che il primo scontava una pena definitiva mentre l'altra è in attesa di giudizio. E quindi?
Sorvolo sul fatto che Lei sottolinei la diversa "statura" dei personaggi.
Ripeto, e quindi? In genere si ritiene che le restrizioni carcerarie debbano essere più temperate proprio per chi è in attesa di giudizio, essendovi la presunzione di innocenza, Lei invece applica un criterio diametralmente opposto, a Sofri dovrebbe essere permesso di scrivere, a Sabrina Misseri no.

x Fox

Quanto alla doccia fatta insieme e al messaggio a Ivano, è abbastanza intuibile che allo stesso modo in cui facevano la doccia insieme, potevano per es. stare distese sul divano accollate l'una all'altra.
Se non si fosse riferita a un male fisico Sabrina avrebbe detto: “E' così magra che la odio”. Una frase del genere non può essere stata buttata lì di punto in bianco, una non dice ex abrupto: “E' così magra che mi fa + male”; è evidente che Sabrina e Ivano dovevano essersi detto qualcosa prima di quel messaggio, per poi arrivare eventualmente Sabrina a uno sfogo del genere. A me non risulta che i messaggi precedenti siano stati resi noti (probabilmente lo sarebbero stati se contenevano qualcosa di incriminante)né che i giornalisti che seguono il caso abbiano indagato a riguardo.
Quando dice:”Ti giuro, mi sto esaurendo ad averla 24 ore su 24” può riferirsi al fatto che la ragazzina era molto vivace (come dimostra il video da lei stessa girato quando soggiorna a S. Pancrazio). Poi cosa c'entra il dire che è stressata perchè ce l'ha 24 ore su 24 con la sofferenza esistenziale che avrebbe per la magrezza di Sarah? Se Sabrina non sopportava la magrezza di Sarah, che la avesse 24 ore su 24 o zero ore su 24 era la stessa cosa. Proviamo a leggere le frasi in senso né colpevolista né innocentista, ma di “normalità”.
Ivan

Anonimo ha detto...

@Ivan:
se Lei è convinto di ciò che dice non sarò certo io a farle cambiare idea: non è nelle mie intenzioni. Chi legge ha facoltà di condividere o dissentire. Non so cosa ne penserebbe il sig. Sofri e le testate per cui scrive, ma la cosa non mi riguarda. Mi limito a rispondere che non condivido nulla di ciò che ha scritto, non per partito preso ma perché, semplicemente, non la penso così.

AnnaBari

Fox ha detto...

X Ivan:

E' questione di interpretazione, certo che pero' queste innocenti affermazioni messe insieme ad altre fanno cambiare leggermente le opinioni....
Non voglio stare qua a raccontare tutto ciò, che è a conoscenza dell'opinione pubblica e che voi del forum considerate insignificanti!

Detto ciò concludo col dire che io sono delle mie idee e voi le vostre, ma quel che conta di più è la colpevolezza o non delle due donne verrà decisa da chi di dovere...(i "SS.Inquisitori" per la cronaca, che faranno di tutto affinchè la piccola possa avere giustizia, che è la cosa + importante).

Un Saluto ad Anna Bari!

Epam ha detto...

x fox

E certo... Un pezzo di qua e un pezzo di là; una frase di qui ed una frase di lì... e così si affastella una bella storiella (la rima non è voluta) da dare in pasto all'opinione pubblica affinchè passi per buona la ricostruzione dei PPMM (io non li chiamo SS. inquisitori, li chiamo per quello che sono PP.MM.).
Il problema è, però, che i PP.MM. non sanno neanche loro a che santo votarsi. Per giungere a questo punto hanno dovuto fare 5-6 ricostruzioni diverse (persino più delle ritrattazioni del Misseri) facendo ricorso proprio della metodologia da lei descritta e che riporto:
«...certo che però queste innocenti affermazioni messe insieme ad altre...».
Della serie, prendiamo nel mucchio, mettiamo insieme e qualcosa verrà fuori.

Questo è quanto i PP.MM. tarantini hanno fatto, niente di più, niente di meno nonostante i ripetuti richiami della Cassazione, puntualmente ignorati con arroganza e presunzione.

Sirenetta galatica Francy ha detto...

X carla : da quel che mi sembra di aver capito ogg credo sia toccato alla mamma di ivano che ha testtimoniato che ivano era molto sconvolto dopo aver saputo della scomparsa di sarah e che lui a lei non aveva mai parlato ne' di sarah ne' di sabrina ma sapeva solo di alessio. Non so proprio cosa pensare. Tu cosa ne pensi ? Ciao t.v.b

carla ha detto...

ciao carissima sirenetta,era unpo' che non ti vedevo.....non ha testimoniato solo la madre di ivano anche antonella non mi riccordo in che giornale ho letto,lei conferma la sua posizione riconosce l'unico possibile colpevole è michele.....figurati questa cosa quanto pare non fa notizia e si cerca di tenere nascosta ....ma penso che l'uomo ha fatto male i conti.....non so' se hai letto dei comenti precedenti,si dicono delle assurdità,per fortuna non tutti sono rimbecilliti......a volte mi domando se si rendono conto di quello che dicono.....
sinceramente stento a capire,ma sento che qualcosa succederà non so' cosa ma succederà.....che questo perry mason come dice manlio aspetti di venire fuori nel momento più opportuno......anche se penso che sara sarà in un bel posto,è giusto che la verità venga fuori gliela dobbiamo,non puo essere morta invano,senza una giustificazione certa,non gli si fa giustizia dando la colpa aqualcun altro,solo per soddisfare l'emotività il piacere di accusare,quello che deve prevalere è la giustizia vera e non su misura dell'uomo.......buonanotte t.v.b.
e buonanotte a tutti utenti

Fox ha detto...

Non "un pezzo qua" e "uno la", e manco "una frase di qui" e "una di lì"... fatti precisi! Ma poco importa....

Manlio Tummolo ha detto...

Abbiamo avuto anche oggi la solita serie di "notiziole" molto interessanti: peccato che nulla dimostrino sul delitto e sui suoi autori. I SS. Inquisitori, li chiamo così perché quella è la loro era professione direttamente ereditata dai loro maestri dell'Impero Romano (da Nerone in poi), del Medioevo e soprattutto della Controriforma, non amano la verità, ma i capri espiatori. Essi non cercano, minacciano. Minacciano tutto e tutti. Ogni frase detta in aula, che è quella che col procedimento accusatorio conta, viene confrontata con quella detta sotto precedente interrogatorio o sotto tortura psicologica. Sperano che il testimone, se non conferma le frottole che era stato costretto a dire, sia atterrito. Una ragazza tenuta iniquamente in carcere da oltre un anno, non dovrebbe neppure parlare col proprio avvocato. Dovrebbe solo confessare di aver fatto un po' di "cavalluccio" ! Commovente il metodo di indagine e "dimostrativo" adottato dai SS. Inquisitori. Ma quali Pubblici Ministeri: "pubblico" significa a favore della legge e del cittadino, "ministero" è il servizio. "Al servizio della legge e dei cittadini", dunque, ma con quei sistemi non c'è che la tutela dell'interesse di qualcuno. Si illudano pure, mamme, nonne, volpi, pietre, rupi: l'ora della giustizia per Sarah verrà, ma non certo con quei o per quei bravi signori.
L'8 maggio la fiction continua: sentiremo finalmente Anna Pisanò e speriamo che il fuoco di fila delle domande degli avvocati difensori si faccia, alla buon'ora, udire.

Anonimo ha detto...

"Si illudano pure, mamme, nonne, volpi, pietre, rupi: l'ora della giustizia per Sarah verrà, ma non certo con quei o per quei bravi signori"

meno male che c'è un bravo Sig.re come Lei!

Buonanotte anche alla "Sirenetta galattica".


AnnaBari

Fox ha detto...

Io deduco che.... prima di tutto, la figlia di una persona che ha considerato molestia sess.... un semplice sfioramento di gomito avvenuto venti e passa anni fa e che chissà come sia venuto a galla proprio dopo l'accaduto, non poteva far altro che dire quello che ha detto, ovvero che ad uccidere fosse stato lo zio (protezione assoluta della famiglia Serrano... i Misseri? non contano..) avrebbero fatto meglio a consigliare all'altra cugina di dire che in tempi passati avesse subito molestie dallo zio orco... sarebbe stato molto più credibile come prova a "discapito" del Michè!!!! I PM? Minacciano le persone a vantaggio di cosa? Di fronte a che tipo di persone siamo? Perchè i PM stanno cercando di incastrare le due donne?.........

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con Fox. Se la Difesa degli imputati ha tutto l'interesse a cercare di stravolgere la realtà dei fatti allo scopo di delineare e raggiungere una "verità processuale" che faccia comodo ai propri assistiti, per quale motivo l'Accusa dovrebbe fare altrettanto? A che pro????? Che ad uccidere sia stato Caio anziché Tizio, o viceversa, cosa cambia per i P.M.??? Non so quale "verità" processuale (a proposito, ma perchè la chiamano "verità"??) si raggiungerà in questo processo, ma io, dalla mia modesta condizione di mamma/nonna (l'ironia del SIg. Tummolo mi ha contagiata) ero, sono e sarò sempre convinta che Michele Misseri non è l'assassino di Sarah (checché ne dica sua nipote Antonella.....). Marina

carla ha detto...

buongiorno a tutti,c'è già chi ha stravolto i fatti,non di certo dalla difesa delle imputate.......bensì da chi si è confessato colpevole,che da orco è diventato burattino.......perchè qualcuno si è preso gioco di voi e non vi siete accorti e non ve ne accorgete tutt'ora e non fate altro che dire stesse cose in cui è frutto della vostra immaginazione che non ha nessuna fondamenta......."realtà dei fatti...."quale realtà? di quale pianeta?...almeno che foste in grado di dire come e quando avrebbero ucciso le donne.....no no chi volete prendere in giro anzi quel che è peggio vi prendete in giro da soli......è solo emotività la vostra che vi acceca e non lo sapete nemmeno........siete solo capaci di accusare senza sapere di cosa.....certo gelosia e invidia,facile a dirsi,ma i elementi concreti dove sono?......di questo non sapete cosa dire......
mi sa' che siete voi che non avete il senso della realtà ,che confondete ,la realtà con immaginazione.....e non viceversa.......saluti

Anonimo ha detto...

Carla, in questa storia non ho nessun interesse da difendere (a differenza tua probabilmente) perció mi limito ad esternare la mia opinione, tutto qui. Se ti interessa saperlo, non ho creduto a Misseri colpevole già in tempi non sospetti, quando per tutti era l'orco. Ti basta? E perché poi ti arrabbi così tanto? Cosa contano le mie impressioni ai fini del processo? Zero. Marina

Anonimo ha detto...

P.S.: quando parlo di Difesa che ha interesse a fare in modo che si raggiunga una verità processuale favorevole agli imputati, parlo in generale , non di un caso specifico. Capito Carla????? Marina

Manlio Tummolo ha detto...

I soliti fans della SS. Inquisizione nulla possono portare, se non ripetere come dischi rotti per chissà quale scopo cose già ripetutamente confutate o dimostrate impossibili o di assai difficile attuazione. Nondimeno persistono: qualcuno chiede il perché i SS. Inquisitori minaccerebbero. Verrà il momento in cui dovranno rispondere a qualcuno di tale abusiva ed illegittima procedura: "tanto va la gatta al lardo ché ci lascia lo zampino". Che minaccino è un dato di fatto, lo si è visto pure con il pretesto ridicolo di un'intervista che, presentata dai giornali per far colpo, come fatta con Sabrina Misseri, era invece effettuata solo con l'avvocato che ne riportava alcune dichiarazioni, neppure alla lettera, ma con linguaggio EVIDENTEMENTE NON DI SABRINA (per chi si scandalizza delle maiuscole, deve sapere che io non mi curo della netiquette internettiana, la quale è frutto di mentalità anglosassone, mentre considero la maiuscola, non essendo semplice usare il neretto, il corsivo, il sottolineato, un modo per sottolineare concetti; quanto all'urlo è altra cosa di stampo americano che butta bombe atomiche di qua e di là, orina sui morti, tortura e sevizia, manda in rovina le economie mondiali, ma recita la parte del santone "democratico". Come si possa urlare scrivendo, è cosa di difficile comprensione). Ciò dimostra "ad abundantiam" il carattere prevaricatore ed intimidatorio dei SS. Inquisitori, i quali, devo ripeterlo per i finti ciechi/sordi, avevano pure denunciato ben quattro avvocati della difesa, di cui uno ancora "sub judice". Se tanto non basta a chiarire la natura vessatoria ed inquisitoria del loro comportamento (mai avvenuto, da quel che so, neppure sotto dittatura, perché se non altro si finge di lasciar parlare la difesa), non so che farci, ma allora sarebbe anche utile non tornare a battere certi tasti stonati ed inefficaci.

darpi ha detto...

se veramente michele fosse innocente cosa lo fa continuare a dire che è stato lui..ora se non è incapace di intendere e volere si deve concludere che qualcosa ha fatto e non solo sull'occultamento ..l'atteggiamento di questo individuo è sintomo di un rimorso che non lo fa vivere bene forse xhè ha sbagliato accusare la figlia? saluti

Anonimo ha detto...

Sicuramente Michele Misseri ha ucciso perché non partiva il trattore. MA BASTA!

magica ha detto...

appunto era icavolato di suo x quel trattore ,prestatogli mi pare da un contadino ma che non partiva xchè guasto ,, quindi la ragazzina non si sa come sarebbe scesa nel garage sentendolo imprecare
abbiamo saputo che michele ultimmente era molto nervoso ,, e che aveva minacciato la moglie con una accetta , dunque x fare quel gesto tanto savio non era .
e nemmeno quando fece quel gesto omicida sulla povera sarah .. la quale dopo averlo provocato con gesti di stizza e chissa'incavolata dalle molestie , si gira x andarsene ma la rabbia ceca dello zio la prende di dietro alla sprovvista e la ragazzina ha la peggio . la forza di un contadino per di + fuori di testa ha vuto la meglio ..

il trattore è stato la causa dell'arrabbiatura , ma se fosse stato in un altro momento non sarebbe successo .. dunque si continua a scrivere che la colpa è stata del trattore ,, non è x nulla logica una considerazione del genere ,, non puo' essere la causa .. bisogna vedere il retroscena come successe il fatto

magica ha detto...

è unutile arrampicarsi su quel ma basta! certo che se fosse x quel motivo ..(trattore che non parte)la parola basta sarebbe quella giusta ..
ma non è stato quello il motivo ...

carla ha detto...

x anomino senza nome a chi vuoi dare a bere!.....è innutile che tirate fuori sempre la solita solfa del trattore......lo sapete benissimo che c'è dell'altro....se voi vi va' essere presi in quel posto ,non è detto che tutti ne siano disposti......e giustamente come dice manlio siete diventati solo dei ripetitori in nome di sara e in più credete di essere anche onesti con voi stessi,ma in sostanza non dite niente......è vero a volte per ignoranza va di mezzo persone sbagliate.......ricordatevelo nella vita non c'è nessuno che la fa franca,anche se al momento tutto vi sembra appettibile e vostro favore.......se poi volete credere ai paese dei balocchi siete pure liberi di crederci,ma poi guardatevi bene le vostre orecchie.....
e un'altra cosa, si dice che si sospettava di sabrina ancora prima della confessione,per quel che risulta quando michele confessò ,non avevo sentito nessuno che gridava "è innocente..."anzi c'era una sfida verso avv. galoppa di come se l'avrebbe cavato?.....
e durante la ricerca tra tante ipotesi,si sospettava che compagnia frequentavano sabrina ,sara e compani....in cui tutt'oggi concetta da qualche intervista fa emergere,che nemmeno lei crede alla gelosia e pensa a san pangrazio,con chi si vedeva sara e magari ha visto cose che non doveva vedere.......stando a quello che dice concetta è probabile che ci manchi qualche tassello.....
ma ribadisco per il comportamento di michele e di quello che ha detto, tutto mi fa pensare le caratteristiche del pedofilo....
e non ne parlo ,perchè sono stata colpita in primis,ma avendo sentito anche su altri ,alla fin fine,hanno tutti stesso profilo.....anche se vengo sottovalutata,perchè non ho la laurea.....penso di avere qualche marcia in più,di conoscenza su questo caso.....non vorrei che mi fraintendiate,in cui considero ogni maschio che si presenti sia un pedofilo,grazie al cielo ho anche amici maschi e si puo andare benissimo daccordo senza malizia.....saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Che cosa sia veramente successo in quella cantina e in quella casa, se vi sia successo realmente qualcosa riguardo a Sarah Scazzi, in realtà non lo sappiamo affatto. Dovremmo assumere quell'atteggiamento di "sospensione del giudizio" che gli antichi scettici greci assumevano di fronte a problemi non solubili. Non sappiamo altro che quello che ha detto Michele Misseri, o spontaneamente o per estorsione suggestiva, o per ogni altro possibile motivo. Sul luogo nulla si è trovato di determinante. Un tanto basta per comprendere quello che sta avvenendo al processo, dove il protagonista dell'evento è semplicemente ignorato. Perché ? Perché non credibile. Bene, ma se non è credibile, non lo è in tutto o in parte ? E quale parte ad arbitrio di qualcuno devo per forza prendere ? Personalmente non ne prendo nessuna. Proclamo di ignorare tutto ciò che sia avvenuto in quella casa, se vi sia avvenuto qualcosa, e a causa di chi e per ragione di che cosa. IGNORANZA SOCRATICA SUPREMA: "so di non sapere nulla sul delitto". Posso fare delle supposizioni. I fatti, intanto, sono arrivati in Tribunale. Si sta chiedendo, si sta interrogando. Qualcuno racconta. Bene, benissimo: ma non un fatto di quelli ora esposti in 12 udienze (certo non poche), gli unici che valgono ai fini del futuro e prossimo giudizio di primo grado, spiega alcunché del delitto. Di qui il disinteresse praticamente assoluto della stampa nazionale per questo delitto, che pure aveva suscitato emozioni fortissime. Una volta per ciascuna udienza se ne occupa, del tutto passivamente, la stampa locale, riportando veline provenienti indirettamente dalla Procura stessa, perché di ciò che chiedono od obiettano gli avvocati si sa ben poco. Chissà perché ? Eppure, le domande degli avvocati, nel rito accusatorio, sono essenziali. Più importanti ancora i riscontri scientifici che qui, ahi, ahi e ahinoi, mancano del tutto. Siamo in ansiosa attesa della prossima puntata con Anna Pisanò: vedremo che cosa ci dirà sulla malinconia (tipica negli adolescenti, come l'alternanza di sentimenti e stati d'animo) di Sarah quella mattina. Ma anche se ci dicesse che piangeva a dirotto, mancherebbe la spiegazione del perché poi nel pomeriggio si sia recata, o meglio avviata, verso casa Misseri, per poi prima scapparsene, quindi farsi stoicamente strangolare. Versioni non meno incredibili di quelle plurime date dal Misseri.

Fox ha detto...

Senza parole... non ci credo!

Anonimo ha detto...

Se Misseri alzava l'accetta, la moglie lanciava i piatti. Il comportamento "non savio", quindi, lo avevano entrambi. Ah già, ma Michele aveva come aggravante il trattore che non partiva e quel tremendo"vizietto" di sfiorare il braccio della cognata.
Ma dai!
Carla e Magica, risparmiate per favore le vostre litanie perché non vi leggerò più. Bye-bye. Marina

magica ha detto...

avete visto i comportamenti di queste persone? sono aggressive . mah ! con i dovuti modi .
e che me frega se non leggi piu ,anzi mi fai un piacerone .i tuoi manco mi sforzo . di leggerli . sorvolo .tanto lo so.. si tratta solo di malignita'
chissa' xchè vieni di qua ad aggredire , sara' xchè si sono ritirati dalla vostre grinfie e non potete piu' esprimere tutta la vostra cattiveria? poi marina? mi pare di non avere mai avuto un a discussione con te . ma non resistono ,, vogliono sputacchiare di qua e di la' .

carla ha detto...

ciao magica ben detto,chi li ha mai invitati ,sono loro che vengono di loro volontà......poi ognuno è libero di credere quello che vuole,uno credere fatti riportati l'altra è crede all'immaginazione.....unica cosa che mi dispiace che adesso se la prendono con la cuginetta di sara e che ha la stessa età(antonella)...e poi chiedono giustizia per sara e con che faccia poi.....quando si discute della stessa causa,per la difesa dei minori......saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Magica,
non c'è da preoccuparsi. Vi sono taluni che hanno voglia di protagonismo, ma al tempo stesso timore di farsi individuare; usano molteplici nick-names, appaiono e riappaiono più volte, ripetono sempre le medesime cose; il loro non-stile è inconfondibile, tipico di farisei col mantellaccio ridicolizzato da Gesù Cristo (Matteo 23.5), e poi ereditato anche dalle nostre parti, recitano il ruolo dei martiri incompresi e maltrattati, assumono personalità e professioni proteiformi, fanno gran sfoggio di moralità e netiquette per gli altri, ma di certo non per sé. Di qua sono passati diversi, ormai li conosciamo bene.

emax/massimo prati ha detto...

Ora basta con le provocazioni, se non siete in grado di parlare del caso in questione in altro modo è meglio non inseriate commenti.

Fox ha detto...

Spero che la cosa sia valida anche per il Dottore Massimo.....

Ti saluto!

emax/massimo prati ha detto...

Vito, ho inserito un commento in cui dico stop alle provocazioni... Massimo

Vito da Catania ha detto...

OK Massimo scusa .E che mi sono innervosito a leggere certi articoli.aQUANDO IL TUO PROSSIMO ARTICOLO SULLA POVERA SARAH . CIAO DA VITO E GRAZIE SEMPRE PER IL TUO OTTIMO BLOG

emax/massimo prati ha detto...

Ci fossero vere novità lo avrei già scritto, Vito, ma a quanto pare non è uscito nulla di importante... comunque ne farò uno prima della prossima udienza... ciao, Massimo

carla ha detto...

infatti siamo ancora a punto e a capo.....a parte il fatto,ho l'impressione,che si voglia screditare la cugina di sara ,perchè può dare fastidio o rompere incantesimo che si era creato......della giovane donna di 22 anni con passione nel cuore,arrivi ad uccidere.....mamma mia.....va bè,che in questo mondo c'è posto per tutti.....c'è solo da sperare che tra giovani non allegi un fatto del genere sul serio......speriamo che l'umanità rientrino nel loro raziocinio......
in pratica stiamo vivendo in un epoca che quello che è anormalità diventa normale......ma saranno le radiazioni che vive nell'aria che ci porta fuori strada?!.....sarò ripetitiva ,sara la sua risposta pur troppo c'è l'ha ....è a noi che ci manca una risposta chiara il perchè si arrivi a tanto,il perchè si arrivi ad amazzare una ragazzina,cosa scatta nella testa della persona da non riuscire a fermarsi in tempo,ad non essere padroni di noi stessi....si perde de mo' il controllo e basta..... e poi resta il irecuperabile del male fatto....si sconta la pena se le viene concesso e tutto finisce lì.....(in questo mondo difficile)....saluti

Manlio Tummolo ha detto...

Il fatto è che si cerca di screditare tutto ciò che sta dimostrando l'insussistenza e il vuoto dell'accusa. Naturalmente è un discorso vano, perché certo la cugina di Sarah, Antonella di S. Pancrazio, non ha alcun interesse a difendere Sabrina, che anzi in quelli di S. Pancrazio vedeva i possibili rapitori. Non ci si vuol rassegnare a rendersi conto, dopo tutto lo starnazzare radiotelevisivo e di stampa, che i fatti non si sono affatto svolti come la SS. Inquisizione vuol far credere, ed allora si vedono colpevoli anche coloro che fino a ieri si consideravano gli ingiustamente accusati da parte di Sabrina. D'altronde , da questo processo, almeno in primo grado, nulla vi è da aspettarsi e non mi meraviglierei affatto che, malgrado l'inconsistenza delle vane chiacchiere, dei pettegolezzi e delle diffamazioni, le due donne vengano ugualmente condannate, tanto per dare una soddisfazione provvisoria ai SS. Inquisitori e loro fans. Un segno del disinteresse, che ormai si diffonde sulla vicenda, è dimostrato dal fatto che solo i giornali con redazioni locali si occupano oziosamente e passivamente del caso. Nemmeno un topolino stavolta uscirà dalla proverbiale montagna.

carla ha detto...

stasera ho visto quarto grado,singeramente da volta stomaco.......hanno cercato mettere in brutta luce antonella la cugina di sara.....come si fà a prendesela con una ragazzina di 15 anni e poi si reputa migliore di quello che hanno ucciso sara......
pensate si sono attaccati a una frase che ha detto antonella"che sara non era un angioletto..",veramente antonella ha detto dell'altro e non si è menzionato ....hanno messo in risalto quella frase è chiaro intento del programma,se uno vuole vedere ed sarà chiaro che non sarà convenievole,per lo scopo che si vuole arrivare......ma si tengono ben presente che prendesela con una ragazzina di 15 anni,che la pensi pure diversamete,non è una cosa migliore dell'uomo da comportarsi,che sia in buona fede o no.....è come dire che ho ucciso per difesa,resta il fatto comunque che hai ucciso...... spero che vice il buon senso nell'uomo ......
e faccio un appello

lasciatela in pace quella ragazzina(antonella)....pensateci di quello che fate,non macchiatevi di questa responsabilità.......per difesa della minorenni,che vanno protetti....
buonanotte a tutti

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Carla,
cerchi di compatire quei poveri (di mente, anche se non di portafoglio) personaggi. Essi supponevano che la cugina Antonella di S. Pancrazio avrebbe detto peste e corna di Sabrina, dopo che Sabrina aveva fatto ipotesi negative su quelli di S. Pancrazio. Invece Antonella non si è curata di dire nulla sulla cugina della cugina, ha preferito dire ciò che sapeva di Sarah e quello che ha scoperto poi. Il punto "atroce" della sua narrazione, per i telegazzettieri ed affini, è stato che Antonella non aveva notato speciale passione di Sarah per Ivano e che, quindi, non si presentasse come rivale assoluta di Sabrina. Non si rendono conto quei ragazzoni, sulla scia della SS. Inquisizione, che proprio loro offendono la quindicenne Sarah, trasformata in una donna fatale che porta via i fidanzati alla cugina. Ma che vuol farci: il telegazzettiere ha bisogno di largo pubblico, perché se no, non riceve pubblicità; se non riceve pubblicità, lo licenziano e quindi dovrebbe finire sul lastrico. Capisce che sono costretti da forza maggiore a raccontare le loro teleballe ? L'unico modo di ridurli a consigli più miti è non seguirli, non guardarli, non ascoltarli. Un bel libro è un'ottima alternativa.

magica ha detto...

beh ! quel personaggio ,,
sottile è un essere spregevole ma non x come lui la pensa .. ognuno si fa le proprie considerzioni , ma il modo lurido di come le ha esposte , con quel cipiglio che ha usato nel provocare claudio scazzi . certo che a sottile sarebbe molto piaciuto che claudio esternasse odio contro la cugina .. in tv sai che bellp scoop?

carla ha detto...

caro manlio come darti torto,infatti ieri ho passato una bella giornata al mare,lontano da certi discorsi insulsi.....comunque una cosa è certa che il dio denaro ha la meglio si spera che il giudice sia matura e imparziale.......ormai ultimamente abbiamo ben visto come vanno le cose,si continua a mischiare e rimischiare le carte....e la gente evidentemente gli piace essere presi in giro,fino a quando non tocca il loro turno...... e naturalmente non condivido certi imbrogli.......mi dissocio...è innutile non ametto delle cose che non riconosco,è probabile che mi sfugga qualcosa o un passaggio ,ma se non lo vedo ,perchè dovrei dire che lo vedo?per fare a piacere a chi?che almeno fossero in grado di spiegare quando e come avrebbero ucciso le donne misseri....non basta accusare,perchè chissà perchè viene facile a tutti ad accusare,come non basta la motivazione,perchè il supporre il movente,se ne puo costruire quante se ne vuole.....però non nego il fatto di provare il disgusto......abbiamo perso la fiducia della "parola".....una volta la"parola" aveva un valore.....
a parte tutto ciò aspetto comunque parry mason.....saluti

un caro saluto a magica e buona domenica...

ciao carissima sirenetta t.v.b.

Sirenetta galatica Francy ha detto...

Ciao carla. Concordo con quello che hai scritto : non e' giusto che Antonella venga trattata cosi'. Lei non ha colpa di niente perche' il 26 agosto non era ad Avetrana e sicuramente sta male per la morte di sua cugina. Quindi spero che la lascino in pace,come e' giusto che sia. Sta gia' soffrendo per la morte di Sarah e come se non bastasse la trattano cosi'. Cera gente proprio non la capisco. Baci t.v.b

Mando un abbraccio a Sarah e, questa volta, anche ad Antonella.

carla ha detto...

ciao carissima sireneta,mai perdere speranza,non si puo dire che a antonella non gli sia mancato il corraggio,è molto importante che si agisca onestamente,anche se ti trovassi mondo intero contro,certo non sarà facile,ma sono convita che te la caverai sempre......invece chi opera in malafede primo o poi il conto gli arriva e non come magari ci si aspetta......perciò abbi fede......lo dice anche il vangelo:-basta avere fede anche a quanto un granello di sabbia si puo spostare una montagna.......
vedi purtroppo siamo stati coinvolti a questo fatto ,potremmo bendare i occhi e che si arrancino,che vadi come vadi,intanto non siamo noi che condanniamo o che condividiamo questa condanna.....ma c'è qualcosa in noi che non si riesce a bendare,non so se sia bene o male....non ci resta che aspettare e vedere come va finire......speriamo che non sarà una storia lunga come quella di manuela orlandi e simonetta cesaroni e tanti altri,che diventano delle storie infinite.....ciao carissima vedremo di sopravvivere t.v.b.carla

Epam ha detto...

Buongiorno!
Sembrerebbe che ieri sia stata una vittoria dell'accusa per KO tecnico.
Il condizionale è d'obbligo visto che tutte e tre le testate giornalistiche locali che si occupano del caso (Gazzetta del Mezzogiorno, Nuovo Quotidiano e La Voce di Manduria), riportano solo ed esclusivamente le dichiarazioni della teste Anna Pisano(ò) e nulla ci viene riferito sul contro-interrogatorio.
Solo un rigo per dire che la difesa di Sabrina Misseri ha chiesto l'acquisizione del cellulare della Pisano(ò) e la trascrizione degli sms.
Poca cosa direi.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 201   Nuovi› Più recenti»