giovedì 22 settembre 2011

Sarah Scazzi. Era già tutto previsto... anche la nebbia fitta?


Come preventivato per la seconda volta, su due volte ricordiamolo, la Cassazione ha cassato i giudici di Taranto. Se il 26 settembre prossimo ci dovesse essere la terza i magistrati tarantini farebbero l'en plein di cassate. Non male per un tribunale i cui giudici fino ad ora hanno accolto con benevolenza solo le ipotesi più strane ed inverosimili. Ma la colpa non è loro, è di quelli della Cassazione che mancano della fantasia necessaria per riuscire a capirle. E grazie a questa mancanza ora la posizione del nipote Mimino e del fratello Carmine deve essere rivista. E come la rivedranno a parer vostro, alleviandola o spostando l'ordine delle cose in modo da lasciare invariati i "gravi indizi"? Ormai siamo abituati ai colpi di magia e questo, dovessero attuarlo, non stupirebbe neppure tanto. Comunque, facciano ciò che gli è stato chiesto oppure no, la delegittimazione di quanto portato avanti nell'ultimo anno dagli inquirenti di Taranto è dietro l'angolo e, continuando così, presto sarà scritta sulla carta. Il problema è che non solo gli inquirenti saranno delegittimati ma, assieme a loro, tutti i giudici che hanno avallato le carte della procura. E questo significa non fare una bella figura di fronte all'opinione pubblica che ad ora non sa più da che labbra pendere.

Si potrebbe pensare che lo smantellamento delle tesi accusatorie sia opera di qualche avvocato difensore, ma a pensarci bene non è così perché i primi a non credere a quanto da loro scritto sono stati loro stessi. Una confessione, due confessioni, tre confessioni e poi il cambio di rotta repentino, un cambio registrato sulla carta il 19 novembre, nell'incidente probatorio, ma non perseverato. Un cambio che già venti giorni dopo veniva minato da lettere e frasi a strafalcione che, anziché essere valutate ed eventualmente scartate (cosa forse fatta in privato ma mai sugli atti con giustificazioni plausibili), sono state volutamente ignorate e nascoste per un mese a quell'opinione pubblica a cui nel periodo, seppure la realtà (ora lo sappiamo) fosse diversa, si dava ad intendere che finalmente l'ex orco si sentisse libero dall'inferno vissuto in casa. Tutto smentito anche dai carcerati che gli vivevano accanto e che dovevano subire le sue piagnucolose autoaccuse 24 ore al giorno. E da qui, seppure ancora inconsapevoli, i procuratori hanno iniziato il declino che li ha visti eliminare in toto il primo accusatore e cercare in situazioni oniriche la chiave che aprisse altre porte. Chiave che desse la possibilità di non tener conto di chi ora, nonostante le sue ancora continue lagnanze, è libero di poter costruire altarini, di rilasciare interviste a destra e a manca proclamando la sua colpevolezza.

E che questo sia anomalo lo dimostrano anche gli Atti. Il contadino, pur scagionato dai Pm e da un giudice dall'accusa di omicidio, ha continuato imperterrito a dichiararsi colpevole, lo ha ribadito continuamente nei mesi contestando quanto portato dagli inquirenti e cercando di influenzare la pubblica opinione a discapito della loro tesi. Ed allora come minimo al Misseri c'era da contestare da subito l'autocalunnia, c'era da contestare l'interferenza continua nelle indagini. Il Gip ha detto che mai il contadino è andato da lui o dai procuratori a portare la propria versione. Non l'avrà portata personalmente ma l'ha spiegata e mimata più volte in televisione, non è possibile che le interviste televisive possano essere inserite come prova solo quando vengono da una voce femminile e non considerate quanto la voce è maschile. Se le parole riferite ad un giornalista sono prove valide sono prove valide sempre e vanno usate quando devono essere usate non quando fa comodo usarle. Ma nessuno s'è posto il problema o s'è chiesto il motivo per cui zio Miché continuasse a sparlare e il tutto è proseguito "barra a dritta". L'ultimo atto, di pochi giorni fa, è quello firmato dal giudice che in Misseri ha visto un mite contadino, povero uomo, incapace di uccidere ma capacissimo di denudare una nipote e gettarla in un pozzo. E neanche questa azione sarebbe stata da lui pensata perché, ha scritto il Gip, la colpa è delle arpie che lo comandavano a bacchetta. Sono state loro a dirgli di occultare il corpo e lui, anima irrequieta e paurosa, sapendo di non poter tornare a casa, se non dopo averlo nascosto, ha chiamato in soccorso i parenti ed insieme hanno ubbidito alla "matrona" ed alla piccola erede.

Insomma una ricostruzione, se non al limite della fantasia, di certo al limite della ragionevolezza e certificata dai Pm e dal Gip senza l'avvallo di uno specialista psichiatrico in grado di confermare o smentire la supposta sottomissione familiare del contadino e dei suoi fidi parenti. E questa è solo una delle tante stranezze portate alla ribalta nell'ultimo anno. Così, stranezza dopo stranezza, non ci si è accorti che si andava verso la scogliera... e di scogli ce n'erano all'orizzonte. Scogli che a guardarli ora, e non c'è bisogno del cannocchiale, si mostrano grandi e spigolosi, scogli notati dallo stesso fratello di Sarah che, dando dimostrazione a tutti di quanto non abbia mai fatto qualcosa per la sorella pensando prima al denaro, sta cercando la maniera di superarli per avere un quadro più chiaro perché, è inutile negarlo, a distanza di un anno la nebbia che pareva essersi diradata nel mese di ottobre 2010 è tornata fitta più di prima. Una nebbia che copre Avetrana dove tutti sono stati considerati omertosi. Una nebbia che nasconde la via da seguire modificandola di volta in volta, una nebbia che si abbassa impetuosa e pesante sulle indagini.

E così, dato che a Taranto non sono stati in grado di alzarla, l'avvocato Coppi anche oggi si sta assumendo l'onere di inserire dei fari antinebbia sulla pista che lui ritiene essere migliore. Per far questo non ha risparmiato bacchettate ai Pm ed ai giudici che lo hanno sempre ostacolato infierendo anche sui suoi colleghi di Difesa. Da qui il parlare di "debacle" e di "accanimento miope", in riferimento ai Pm tarantini, ed il cercare nella sentenza favorevole ai parenti una nuova sponda che possa essergli utile lunedì prossimo quando sarà lui, in nome e per conto della sua assistita, a confrontarsi con la Cassazione. E mentre l'avvocato della Misseri alza i toni, cercando di rompere i vetri, c'è chi stranamente chiede di abbassarli. E' l'avvocato di Mimino Cosma, Raffaele Missere, che finge di voler far tornare il sereno fra chi accusa e chi difende. In fondo sarebbe davvero il modo migliore per cercare quella collaborazione che da sempre si è negata e che ora, se si vuol trovare il colpevole dell'omicidio della piccola Sarah, sarebbe indispensabile dato il grave rischio che incombe sull'inchiesta. E non è un rischio da poco perché ci potremmo svegliare un giorno ed accorgerci, come ho scritto diversi mesi fa, che tutti sono liberi e nessuno è colpevole.

Ma chissà se qualcuno in procura accoglierà l'invito del legale ed abbasserà il livello della discordia. Chissà se le indagini, che sono ancora in corso, cercheranno di appurare altre verità. Difficile da credere visti i precedenti ed il comportamento unidirezionale che nulla ha mai concesso, non solo a Sabrina Misseri ed a sua madre, a tutti quelli impigliatisi nella rete. Difficile credere ci siano ora concessioni che portino le parti ad accordi per evitare che Sarah resti senza colpevole. Lo scontro è stato troppo cruento per pensare che chi un giorno si troverà in vantaggio sull'avversario decida di non affondare il colpo. Ed il gioco da domani si farà ancora più duro e l'avvocato del nipote sa che dovrà combattere perché niente fa presagire un aggiustamento in corsa, neppure per il suo cliente nonostante la sentenza di Cassazione favorevole. Dovrà munirsi di una torcia a luce gialla dato che la strada non è affatto visibile e la nebbia stagna bagnando il viale. E chi vi passa in mezzo dovrà avere cento occhi perché potrebbe capitare che qualcuno sbuchi all'improvviso per cercare di ristabilire il proprio dominio.

Una ventina di indagati, di cui undici a processo assieme alle "arpie assassine", fanno capire che a Taranto non è il problema dei toni smorzati quello primario, nessuno li ha mai smorzati e l'avvocato Missere dicendo, nella stessa intervista, che i Pm hanno accusato il suo assistito senza avere neppure gli indizi per poterlo fare è il primo a non smorzarli. In ogni caso ci sarà tempo per far riappacificare gli avvocati e gli inquirenti, ora la vera priorità è stabilire se quanto fatto in questi mesi rientra nelle regole.


Leggi gli ultimi articoli sui casi di:

216 commenti:

1 – 200 di 216   Nuovi›   Più recenti»
Mercutio ha detto...

MASSIMO inutile ripeterti il mio apprezzamento per la tua professionalità, ma, per l'affare Scazzi sono sull'altra sponda e spero che tu non me ne voglia per questo.
Vorrei solo completare il discorso sul diuscorso " abbassamento dei toni", riportando per intero le dichiarazioni dell'avv, Missere in proposito. (l'ho già scritto come commento al tuo pezzo del 07/09).
Riporto integralmente:" RITENGO CHE LA DECISIONE DELLA CASSAZIONE SU C. MISSERI E C. COSMA, NON SIA UNA SCONFITTA NE' UNA DEBACLE PER I PUBBLICI MINISTERI DI TARANTO.
SEMMAI, QUESTA DECISIONE E' UN RICONOSCIMENTO, UN PASSO AVANTI NEL LAVORO FIN QUI' SVOLTO DALLA DIFESA PER AFFERMARE L'INNOCENZA DEL MIO CLIENTE.
HO IL MASSIMO RISPETTO DEL LAVORO CHE FANNO I PM:, I QUALI AGISCONO SEMPRE NEL RISPETTO DELLE LEGGI E NELL'INTERESSE PUBBLICO.
SAREBBE MEGLIO PER TUTTE LE PARTI COINVOLTE NELLE VICENDE DI AVETRANA, MODERASSERO I TONI".
Se la parte che dovrebbe avversare le decisioni della Procura, per il proprio interesse, giudica positivamente il lavoro della stessa, perchè la gente dovrebbe credere l'opposto?
Sempre con la stessa stima, ti saluto. Mercutio

emax/massimo prati ha detto...

Anch'io rispetto il tuo pensiero Mercutio, ma fra ciò che hai riportato in stampatello manca l'altra dichiarazione, quella immediatamente successiva in cui, come ho scritto nell'articolo, lo stesso avvocato che parlava di abbassare i toni e di rispetto, ma lui a Taranto ci deve lavorare ed è capibile, diceva che il suo cliente era stato accusato dalla procura anche se in mancanza di indizi. Perché l'hai dimenticata?

Non sarà un attacco ai Pm a mani basse come fatto dal Coppi, ma è un modo come un altro per dir loro che non hanno fatto un buon lavoro.

Ciao, Massimo

Anonimo ha detto...

Massimo, la parte successiva che accenni, non era pubblicata, quindi non l'ho letta. Cosa che faro, se possibile.
Ciao Mercutio.

Marika ha detto...

Massimo, grazie per dimostrare nei tuoi articoli coerenza con la tua visione del caso.
coerenza che non manca nemmeno a giudici, magistrati e avvocati, i quali devono, imboccando una linea d'azione, portarla avanti come "meglio" si può.
il caso di avetrana è vittima del cattivo uso dei mezzi di informazione. questa è la mia opinione di base.
una strumentalizzazione dell'opinione pubblica come mai accaduto prima.
poi ci sono i meccanismi del sistema giudiziario italiano, fatto di grandi garanzie, ma pieno di contraddizioni e di limiti.
secondo me il processo deve essere spostato da taranto, ma per un'unica ragione: fare in modo che le chiacchiere cessino e che la giustizia (intesa come sistema giudiziario) possa operare in serenità.
e che magari non si arrivi davvero alla verità?
sto sognando ad occhi aperti.
perchè io conosco il sistema, so cosa gira intorno ai processi, alle indagini, a tutto il contesto.
riconosco le strategie, mi immagino le alleanze.
è sempre tutto una questione di potere, alla fine.
chi è più forte, vince!
hai ragione tu quando fai notare che in casi del genere, il vero colpevole è destinato a non essere mai veramente scoperto, stanato e svergognato.
sarah scazzi era una ragazzina di 15 anni che il 26 agosto del 2010 è sparita mentre andava a casa dei suoi parenti ed è stata ritrovata morta - strangolata - in un pozzo dopo 40 giorni.
a questo nessuna sentenza, nessuna cassazione con tutti i suoi orientamenti e i suoi principi di diritto potrà mai dare riparo.
Marika

emax/massimo prati ha detto...

E' il solito gioco di prestigio dei giornalisti pugliesi Mercutio. Alcuni seri inseriscono l'agenzia che arriva in ogni sua componente, altri un po' meno tolgono le parti dolenti. Inserisco l'ultimo trafiletto dell'articolo, quello che ieri c'era ed oggi è stato eliminato.

"Accolgo con la dovuta cautela la decisione della Cassazione in attesa di conoscere le motivazioni della sentenza: tuttavia è un successo che sia stato respinto il ricorso della procura, quanto al ricorso di noi difensori Ë evidente che la Cassazione ha trovato fondati gli argomenti che evidenziavano la mancanza di indizi", ha dichiarato l'avvocato Raffaele Missere.

Tira tu le conclusioni che ti paiono giuste tenendo presente che da undici mesi in quel di Puglia funziona così (anche peggio perché articoli sfacciatamente falsi sono stati eliminati).

Ciao, Massimo

Anonimo ha detto...

Ciao Massimo,

il fatto che sia il Gip, che i giudici della Cassazione, per più di una volta abbiano respinto le richieste della Procura, lo trovo un fatto positivo, che dimostra che anche a Taranto è possibile trovare giudici che non si coalizzino e che non sposino tesi e convinzioni dei colleghi per solidarietà, amicizia, favoritismi, interessi o quant'altro.

Detto questo io credo da sempre, come tu sai, che la situazione così surreale venutasi a creare da quasi subito, nasconda delle certezze che gli inquirenti hanno riguardo a come siano andati i fatti, che però, per evitare contromosse della difesa , si sono guardati bene fino ad ora dal far sapere quali prove abbiano contribuito a generare le certezze stesse

Sono molto "credulona" nella vita lo ammetto, ma questo perseverare, questo voler a tutti i costi quadrare il cerchio, secondo me è indice che delle certezze dalle quali partire/costruire l'impianto accusatorio ci siano sempre state, ma che andavano chiariti i ruoli di ognuno e alcune meccaniche

Rischiare per i PM di vedersi smontare 5-6-7-8 su 13 richieste con dei "non luogo a procedere"
non credo sia cosa da nulla, per la credibilità, per il prestigio etc.. etc...e quindi in sostanza credo che ci sia dell'altro che giustifichi questo modo di operare.

In questa indagine, a differenza di quella che riguarda il Parolisi, pur se c'è un comune denominatore, che è il perseverare su una pista unidirezionale, secondo me sono coinvolte tante, troppe persone per supportare tesi senza basi certe, senza contare che c'è un reo confesso di cui ci si ostina a non tenerne conto.



Ciao Sira

Giacomo ha detto...

Visto che Mercutio ha ripostato il suo commento, ritengo opportuno ripostare il mio, ad ulteriore illustrazione a quanto già scritto da Massimo e che condivido in toto.
Avevo dunque scritto:

"...Non vedo perché l'avvocato Coppi, al quale dai pm non furono risparmiate umiliazioni illegittime come la pretesa di essere presenti all'interrogatorio difensivo del Misseri e aver proibito a quest'ultimo di rivelare notizie essenziali per la difesa, non debba esprimere la sua soddisfazione per il pronunciato della Cassazione che gli dà indirettamente ragione.
Coppi è meno vincolato nell'esprimere i suoi giudizi perché è del foro di Roma.
L'altro avvocato, essendo del foro di Taranto, ha tenuto una linea di dichiarazioni più prudenti perché in futuro sempre con la stessa procura si dovrà confrontare per il suo lavoro.
Ma l'avv. Missere che ha detto? "La decisione della Cassazione è un riconoscimento del lavoro svolto dalla difesa per affermare l'innocenza del mio cliente."
Ad una parte che vince, in questo caso la difesa, corrisponde una parte che subisce una sconfitta, in questo caso l'accusa.
Se poi invece di "sconfitta" usiamo un termine francese come "débacle" che cosa cambia?

Coppi di proposito ha usato termini chiari ed incisivi. Il 17 maggio aveva ottenuto l'annullamento di un'ordinanza che teneva in galera Sabrina. E i media coprirono in tutti i modi questa prima bocciatura (che sarebbe più appropriato definire disfatta) della magistratura tarantina, al punto che cercarono di farla passare per l'ennesima sconfitta della difesa di Sabrina.
E questo incoraggiò i magistrati di Taranto che, forti dell'appoggio dei media, si comportarono come se la sentenza della Cassazione non fosse esistita, anzi.
La Cassazione aveva detto: non è lecito erretrare gli orari? E loro, mantenendo tale arretramento, non solo tennero in carcere Sabrina, ma arrestarono pure Cosima.
La Cassazione aveva detto: indagate meglio su Michele Misseri?. E loro, per tutta risposta l'hanno rimesso in libertà, addirittura archiviandone la posizione.
la Cassazione aveva annullato l'ordinanza? E il Tribunale di Taranto ha bellamente reiterato l'ordinanza, ripetendo integralmente l'impostazione bocciata dalla Cassazione.

Tutti ad esprimere stima e fiducia nei magistrati di Taranto. Ma perché, il prof. avv. Coppi, con una lunga esperienza forense alle spalle e la titolarità di una cattedra universitaria di diritto penale, chi è? Non merita lo stesso rispetto e la stessa stima?"

Ed ora aggiungo che, per l'età che ha il prof. Coppi e per la sua funzione d'insegnamento, tesa a formare nel diritto i suoi allievi, i migliori dei quali sono destinati a diventare i futuri magistrati e molti dei più anziani già lo sono da un pezzo, il prof. Coppi avrebbe meritato e meriterebbe tuttora maggior considerazione da quegli operatori del diritto che hanno saputo vedere in lui soltanto un avversario e non anche un autorevole esperto di questioni giuridiche.
Gli si vuol concedere ameno il beneficio della considerazione che si deve a chi, per le sue qualità umane e professionali, appare mosso solo dal desiderio di evitare una mostruosa ingiustizia?

Giacomo

Anonimo ha detto...

Ricordo che essere professore universitario e di una certa eta' non e' indice di nulla : Taormina che non e' solo una localita' della Sicilia e' ambedue le cose.....
Mi sembra invece che il primo fomentatore sia proprio Coppi sia nelle parole usate nella rimessione sia nelle interviste Ha ricevuto una lezione di stile da un avvocato di campagna e non ha fatto una bella figura.

lori ha detto...

Ciao Sira

io ho molti dubbi su queste certezze che hanno gli inquirenti e che nascondono per evitare contromosse della difesa...se così fosse non avrebbero prospettato nel tempo ben tre ipotesi omicidiarie diverse..e poi perchè dovrebbero evitare contromosse della Difesa? se lo scopo è quello di arrivare alla verità, ben venga anche il contributo della difesa, ma a me sembra proprio il contrario..visto che alla difesa non hanno mai concesso niente

lori

lori

Giacomo ha detto...

Per difendere una giovane donna di ventidue anni contro assurde accuse da ergastolo, un buon Avvocato va alla sostanza, lasciando da parte le questioni di stile, le quali sono molto soggettive.
Questa non è una partita di calcio!

Giacomo

Anonimo ha detto...

Andare alla sostanza per un buon avvocato non dovrebbe avere bisogno di offendere. Proprio per non assomigliare ad un calciatore!

Giacomo ha detto...

Molte volte ci sono azioni che offendono assai di più che mille parole!

Giacomo

lori ha detto...

dimenticavo: se avessero tutte queste certezze non rincorrerebbero i sogni di un fioraio

lori

Mercutio ha detto...

SIRA, hai scritto cose sensate, intorno alle quali possiamo avere un ottimo scambio di opinioni, anche se contrastanti in alcuni punti. Ci rileggeremo certamente ancora.
Ciao.
MASSIMO, il seguito delle dichiarazioni di Missere che hai riportato,(per cui ti ringrazio), sono state chiaramente spiegate da Giacomo: Esse, comunque, non ledono il rispetto che il legale ha apertamente manifestato, nei riguardi dei magistrati tarantini, anche se ci stà un tantino di quella politica ruffiana suggerita dall'acuto Giacomo, e che condivido, conoscendo, per esperienza, come vanno le cose della vita.
Tu, che hai avuto modo di constatare come, nel caso Parolisi, di fronte ai molti dubbi da te suggeriti e da me condivisi, ho mutato la mia convinzione di colpevolezza del militare, sai che non mi fossilizzo testardamente in posizioni insostenibili.
Qualora il prof. Coppi, al quale nessuno toglie i meriti che ha, ma neanche la sua offensiva presunzione, dimostrasse, con prove alla mano, l'inncenza di Sabrina Misseri e sua madre, e smontare, con destrezza professionale il castello di accuse costruito dai PM tarantini, sarei il primo ad applaudire alla vittoria della verità.
Fino a quel momento, consentimi, assieme agli altri amici del blog, che in altra sede ho definito "una grande squadra", di restare nella mia posizione, con rispetto reciproco, scambiandoci, quanto se ne rileva l'occasione, e sempre cordialmente, proposte e controproposte.
Tanti saluti a tutti. MERCUTIO

Manlio Tummolo ha detto...

Concordo con Massimo Prati e con Giacomo, ovviamente. Si parla di offese, ma non sono forse offese e anche vili, quelle compiute nei riguardi di persone, quasi certamente estranee al delitto ? e con un'altra persona che io, personalmente e sindacabilmente, ritengo anch'esso innocente, ma a cui è stato fatto dire di tutto e il suo contrario? Mi associo al giudizio dell'avv. prof. Coppi, e come sanno tutti coloro che seguono questo blog, o che mi hanno letto su vari quotidiani, di certo non ho aspettato né la prima débacle, né la seconda per affermare tale giudizio, ma ho cominciato a rilevarlo dalla pugnalata compiuta sugli avvocati Russo e Velletri, compiuta per pura ed irragionevole vendetta. Se una persona di quel livello e di quella preparazione, come giustamente ha notato Giacomo, si esprime in un certo modo, ha i bravi motivi giuridici per farlo (il paragone con Taormina non regge: Taormina non si è certi visto mandare in Tribunale propri colleghi, e se vi è finito lui, ciò è avvenuto con solide motivazioni). Quanto all'avv. di Taranto, Missere, sicuramente più cauto per necessità, come ha ben rilevato Massimo Prati, dice da un punto di vista più limitato (parla per il solo suo cliente) la medesima cosa, né più, né meno. Si sa che il tifo sportivo, mal applicato a queste vicende, finisce per ritorcersi amaramente su chi lo fa. Il 26 p.v. vedremo se vi sarà una nuova débache, ma quella che mi attendo, la definitiva, è nella prima metà d'ottobre. E' quella che mi dirà se, sul piano critico-procedurale, avevo torto oppure ragione fin da quando dichiarai apertamente che occorreva trasferire altrove l'intero procedimento.

Anonimo ha detto...

Ritengo INGIUSTA la detenzione di Cosima Serrano perche' BASATA su di un sogno e altrettanto INGIUSTA quella di Sabrina Misseri, in quanto BASATA sulle PAROLE di un Michele Misseri considerato INATTENDIBILE. Guarda caso pero' e' ATTENDIBILE SOLO QUANDO SOTTO PRESSIONE E'COSTRETTO AD ACCUSARE LA FIGLIA. Poi ci si lamenta del SOVRAFFOLAMENTO delle carceri italiane! L' 80% di questo sovraffolamento e' dovuto alle INNUMEREVOLI DETENZIONI DI INNOCENTI e al prolungamento dei processi che si svolgono dopo secoli. Se questa VERGOGNA cessasse, nelle patrie galere ci sarebbe spazio sufficiente per i VERI COLPEVOLI!

Giovanna ha detto...

Ritengo INGIUSTA la detenzione di Cosima Serrano perche' BASATA su di un sogno e altrettanto INGIUSTA quella di Sabrina Misseri, in quanto BASATA sulle PAROLE di un Michele Misseri considerato INATTENDIBILE. Guarda caso pero' e' ATTENDIBILE SOLO QUANDO SOTTO PRESSIONE E'COSTRETTO AD ACCUSARE LA FIGLIA. Poi ci si lamenta del SOVRAFFOLAMENTO delle carceri italiane! L' 80% di questo sovraffolamento e' dovuto alle INNUMEREVOLI DETENZIONI DI INNOCENTI e al prolungamento dei processi che si svolgono dopo secoli. Se questa VERGOGNA cessasse, nelle patrie galere ci sarebbe spazio sufficiente per i VERI COLPEVOLI!

Anonimo ha detto...

Un avvocato difende il suo cliente senza paura delle parole. Rispetto la linea dell'avv. Misseri ma non la condivido. Sono sempre per le cose dette senza troppe ipocresie. Tutti, anche i PM, hanno letto tra le righe, senza bisogno di traduttore simultaneo, il reale pensiero del legale, mal celato da un poco credibile ossequio. La differenza non ha tra chi ha "stile" o meno ma tra uno che bada al sodo e non teme le parole e chi no. Io preferisco il secondo.
Filippo

Marika ha detto...

Qualcuno ha visto la (fatto caso alla) composizione della Corte di Cassazione che ha giudicato i ricorsi della Procura?
Ciao, Marika

Anonimo ha detto...

Mi scuso. "io preferisco chi bada al sodo e non teme le parole" grazie
filippo

Anonimo ha detto...

Tu la conosci, MARIKA, data la tua professione?
Se si, perchè non ce la palesi?
Grazie, Mercutio

Marika ha detto...

No Mercutio, non la conosco io.
Marika

Anonimo ha detto...

Sostituto procuratore generale di Cassazione, Enrico Delehaye, aveva proposto l’annullamento per «inammissibilità» sia del ricorso della procura tarantina sia quello della difesa sui gravi indizi.

Marika ha detto...

anonimo delle 20.27, ti riferisci a questa notizia?

http://www.leggo.it/articolo.php?id=139516

Io chiedevo altro comunque.

In pratica la stessa procura generale ha ritenuto di dover confermare la scarcerazione disposta con l'ordinanza del Tribunale del riesame di Taranto con cui è stata disposta la scarcerazione del fratello e nipote di M.M..
In pratica, la stessa procura avrebbe richiesto la conferma della scarcerazione.
Se è corretta la notizia, cosa è stato cassato? non capisco!
utile sarebbe il testo della decisione.
Ciao, Marika

Anonimo ha detto...

@ marika
Darebbe ragione alla difesa accogliendo i "non gravi indizi"'con rinvio al tribunale.
Non sono ancora in grado di dirti la composizione dei togati della prima sezione....ma sto chiedendo....

emax/massimo prati ha detto...

Ciao Mercutio.

E' chiaro che ognuno di noi ha proprie idee e con quelle si confronta agli altri, guai non fosse così perché, se in educazione, il confronto arricchisce. In ogni caso non è mia intenzione convincere nessuno in quanto ognuno di noi vede le cose a modo suo e solo a modo suo può decidere se cambiare o meno le proprie idee.

C'è una cosa però che devo spiegare nuovamente, sia a te che a tutti quelli che leggono e commentano. Io ho sempre mille dubbi e poche certezze, quindi non sono sicuro né della colpevolezza né dell'innocenza di alcuno, si chiami Misseri o Parolisi. Io sin dall'inizio ho sempre criticato, e parlo del caso Scazzi, il modo di procedere dei Pm, dei giudici, del primo avvocato, dei giornalisti e degli opinionisti vari. E l'ho fatto con tanto di nomi e cognomi, non ho scritto per metafore, e gli articoli non li ho cancellati, sono tutti al loro posto, perché credo che certe persone abbiano oltrepassato le righe andando dove non dovevano andare.

Questo perché ciò che usciva, o ciò facevano trapelare, non era quanto in realtà accadeva, e l'ho appurato centinaia di volte leggendo i giornali pugliesi, giornali che erano poi quelli che trasferivano le notizie ai media nazionali, notizie usate nei programmi televisivi da persone qualificate ed inqualificabili che anziché predicare la prudenza, perché anche a fronte di una ragazzina morta barbaramente quando una persona rischia 30 anni di carcere e si proclama innocente occorre usare prudenza, gettavano fango quasi fossero state presenti al momento dell'omicidio.

Per me Sabrina Misseri può anche aver ucciso, l'ho già scritto, ma andava indagata da persona libera o, al massimo, da imputata ai domiciliari dato che non c'era uno straccio di vera prova, ed ancor di più quando suo padre è stato "eliminato" dai Pm. Ed a maggior ragione vale per il Parolisi che ha una figlia a cui per forza di cose il padre manca, hai voglia a farlo sostituire dal nonno o dallo zio, poi a processo ci sarà modo e tempo per accusarlo e, se trovato colpevole, condannarlo (vale anche per la Misseri).

Detto questo mi pongo un quesito. Se una persona mi dicesse ad alta voce che sono deficiente io potrei discuterne con lui e cercare di fargli cambiare idea, se penso di non esserlo. Se un'altra mi dicesse di mettere una pietra sul passato, che è la cosa migliore da fare perché siamo grandi e vaccinati e perché per il bene di tutti non vale la pena litigare ed alzare la voce... ma poi girandosi dall'altra parte dicesse che ho sbagliato tutto e lavorato in malafede perché manco gli indizi c'erano... beh, io credo che se potessi decidere chi farmi amico preferirei mille volte chi mi ha offeso senza ipocrisie e non chi mi ha dato lo zuccherino prima della bastonata.

Ciao, Massimo

Giacomo ha detto...

Per quello che ne so, compito istituzionale del Procuratore Generale prsso la Corte di Cassazione è quello di chiedere, salvo in rarissimi casi, il respingimento dei ricorsi, da qualsiasi parte provengano.
Altrimenti, se i ricorrenti ed il PG prendessero la stessa posizione, non ci sarebbe contraddittorio.
Per cui andare a vedere che cosa ha detto il pg della Cassazione non conduce da nessuna parte.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Aggiungo che nella stampa italiana presentare la richieste dell'accusa come se fossero sentenze è un malcostume difficile da sradicare e indica la mentalità arretrata ed incivile di chi considera l'accusa omologa alla funzione giudicante e viceversa.
Che l'accusa sia parte nel processo, al pari della difesa, ed il giudice debba essere terzo, i politici si ricordano di proclamarlo solo quando tocca a loro.
Questa è l'Italia!

Giacomo

Anonimo ha detto...

@ Giacomo
Ma assolutamente non e' cosi' : il pg non chiede sempre di respingere .....

Marika ha detto...

A me pare strano che il Procuratore Generale possa chiedere di respingere il suo stesso ricorso.
Marika

Manlio Tummolo ha detto...

Ma il procuratore generale della Cassazione chiede di accettare o di respingere il ricorso di un collega di grado inferiore, non il proprio. Nel caso del mostro di Firenze, si può ben ricordare che il procuratore nella Corte d'Appello attaccò molto duramente le conclusioni del suo collega di primo grado e quelle dei giudici. Ogni magistrato è perfettamente autonomo rispetto all'altro, tuttavia quello di grado superiore prevale su quello di grado inferiore, senza contare poi che la Corte di Cassazione non entra nel merito, ma solo in questioni di legittimità delle deliberazioni percedenti, di regolarità delle indagini effettuate nei gradi precedenti, e nella logicità di esposizione nelle deliberazioni precedenti, ma in realtà non conclude mai dicendo "Questo è il vero assassino", e non piuttosto un altro. Non sarebbe di sua competenza. Riguardo alle deliberazioni della SS. Inquisizione di Taranto, non saranno discussi in Cassazione gli elementi di merito, ma se la procedura per determinarli è stata legittima, proceduralmente corretta, logica.

Marika ha detto...

Sig. Manlio Tummolo lo so bene che il ricorso non è fatto dal PG presso la Corte di Cassazione, ma questo ha il compito di discuterlo e di fare richieste in merito secondo quanto è richiesto nel ricorso stesso.
Per questo trovo strana la richiesta del PG per come riportata nell'articolo che ho postato e per questo ritengo necessario avere il provvedimento.
Mi accorgo che, facendomi ora un giro su vari siti, non è chiaro chi e perchè ha fatto ricorso in cassazione con riferimento alla decisione del fratello e nipote di michele misseri.
Marika

Paola ha detto...

Io ho capito che la procura e' ricorsa per cassazione contro il riesame per riaffermare i gravi indizi e la carcerazione dei due parenti di Misseri. Il riesame aveva detto no alla carcerazione e li aveva liberati ma aveva confermato i gravi indizi .
La difesa ricorre quindi contro i gravi indizi che la cassazione ha accolto con rinvio.
Io cosi' l'ho capita.
Paola

Marika ha detto...

quindi, la cassazione avrebbe riconosciuto l'insussistenza di "gravi indizi" per cui i due parenti non avrebbero dovuto proprio essere sottoposti a misura cautelare.
il ricorso della procura, per il quale il PG presso la Cassazione ha chiesto il rigetto deve essere quello della difesa e non quello della procura. insomma per far quadrare le cose.
poi, senza il provvedimento, più precisi non si può essere.
Grazie Paola e grazie sig. Tummolo.
Marika

Giacomo ha detto...

Marika.
Il riesame scarcerò Carmine Misseri e Cosimo Cosma stabilendo che per loro:
1)non sussistevano le esigenze di custodia cautelare in carcere
2)però sussistevano gravi indizi di colpevolezza.
Contro questo provvedimento ricorsero per Cassazione:
1) I pm, per riaffermare l'esigenza della custodia cautelare;
2) La difesa dei due imputati, perché fosse annullata quella parte dell'ordinanza che stabiliva la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza.
Il PG ha chiesto, conformemente al suo ruolo: respingete entrambi i ricorsi.
Se la Cassazione gli avesse dato interamente ascolto, la situazione avrebbe continuato ad essere quella attuale: cioè Carmine e Cosma rimanevano liberi, ma la gravità delle loro imputazioni sarebbe rimasta intatta.
Ma la Cassazione ha respinto solo il ricorso dei pm, mentre ha accolto il ricorso della difesa, annullando con rinvio la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza.
Quindi i due presunti aiuto-fossori non solo restano liberi, ma il riesame dovrà motivare meglio perché sussisterebbero i gravi indizi di colpevolezza. Detto in altri termini, la Cassazione leggendo l'ordinanza non s'è affatto convinta che Carmine e Cosma abbiano aiutato Michele Misseri a "seppellire" il corpo della povera Sarah. Quindi, a meno che nel frattempo i pm trovino altre prove (tipo una foto che ritragga Michele Carmine e Cosma che stiano seppellendo Sarah) Carmine e Cosma usciranno presto dal processo, contribuendo a far crollare il castello accusatorio. Ecco perché Coppi ha motivo di parlare di débâcle.

Giacomo

Marika ha detto...

Giacomo, grazie anche per le tue precisazioni, ma rimango ancora un pò scettica sul perchè sia stato richiesto (se vero) da parte del PG il non accoglimento del ricorso della procura (ricorso che avranno certamente fatto per ottenere l'annullamento della scarcerazione operato dal Tribunale di Taranto al riesame).
Quindi da un lato, mi viene comprensibile che l'organo in questione abbia chiesto il rigetto del controricorso della difesa (fatto ovviamente non per annullare il provvedimento del riesame, ma del gip), dall'altro non mi viene facile capire perchè non richiedere l'annullamento della decisione del tribunale.
la debacle, come vi piace definirla, può sussistere se il riesame avesse dato torto alla difesa e non in questo caso dove già in sede di merito la procura aveva ricevuto picche dai magistrati del suo stesso tribunale.
il gip ha applicato la misura, il riesame l'ha annullata per insussistenza dei gravi indizi.
e si vede che questi due indagati, in effetti, indizi a carico non ne hanno o quanto meno non così gravi da richiedere la custodia cautelare.
questo lo dico però senza alcuna certezza, poichè non ho letto il provvedimento.

rimango inoltre curiosa in merito alla composizione questa volta della prima sezione della corte di cassazione, che mi pare abbia deciso anche in ordine all'annullamento con rinvio del ricorso di sabrina misseri sulla prima custodia cautelare.
Ciao, Marika

Anonimo ha detto...

@ Giacomo
L'aveva già' scritto Paola....

Giacomo ha detto...

In effetti guardando 4o grado ho visto che, mentre l'avv. Bullo difensore di Carmine, il quale pare che abiti a Manduria, mi è sembrato tranquillo, l'avv. Missere difensore di Cosma, che abita invece ad Avetrana, mi è sembrato più cauto e preoccupato. Forse teme che siccome, fra i due, la posizione di Cosma è meno forte, il riesame possa accettare di annullare i gravi indizi per Carmine, mantenendoli per Cosma.
Bah, in altre occasioni mi era parso molto più combattivo...

La Rrorrro, come la chiama Sottile, non ha mancato di spargere i suoi veleni, dicendo che tra Sabrina e la madre in cella ci sono dei contrasti (manco avesse una telecamera nascosta).
Rrorrro, Rrorrro, quella lingua di vipera tra poco ti si seccherà in gola...

Ultima notazione. Per il caso Knox, Sottile ha avuto direttive precise per annunciare fin d'ora la sicura scarcerazione del duo Knox-Sollecito, informando che stanno affluendo a Perugia le TV di tutto il mondo, per assistere al grande giorno in cui i due poveri ragazzi che già hanno passato quattro anni in carcere finalmente saranno liberati dalle loro pene. Hanno fatto un serie di vergognosi servizi partigiani, escludendo completamente accusa e parte civile. Sul fatto che circolasse droga a fiumi ed i due "poveretti" quella notte erano strafatti, per carità, proibito il più fuggevole cenno.
Ma questa gente c'è l'ha il comune senso del pudore?

Giacomo

Giacomo ha detto...

Anonimo.
Repetita juvant.

Giacomo

Anonimo ha detto...

La presunzione di innocenza ed il garantismo vale per tutti non solo per le Misseri.... Se la giuria dell' appello composta anche dai popolari e non solo dai togati riterra' che non ci sianoprove sufficienti al di la' di ogni ragionevole dubbio mandera' a casa Knox e Sollecito.
In altro caso confermerà la condanna.
Tutto il resto e' ciarpame

Marco ha detto...

Marika, non è vero che il Riesame aveva annullato la misura cautelare per insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza, come sostieni nel post delle 00:14. Aveva disposto la scarcerazione per carenza di esigenze cautelari, ma aveva confermato la sussistenza del quadro indiziario. In caso contrario, non ci sarebbe stata l'esigenza del ricorso in Cassazione da parte della difesa.

Manlio Tummolo ha detto...

Cerchiamo di non confondere le due posizioni: quella dei sostituti procuratori con quella del Tribunale del Riesame. Coppi parlando di "débacle" si riferiva ai soli pubblici ministeri, le cui istanze venivano completamente sgretolate. La decisione del Tribunale del Riesame, allo stato attuale, veniva semplicemente corretta e non completamente cassata. Ma l'avv. prof. Coppi non parla del Tribunale del Riesame. Dopodomani e in ottobre vi saranno, a mio parere, in discussione punti ben più decisivi ed incisivi della storia. Non va dimenticato ioltre che il Carmine Misseri e Cosimo Cosma non furono denunciati ed arrestati per obiettivi motivi, ma solo e sempre per una di quelle confessioni estorte a Michele Misseri, ora considerato del tutto inattendibile, ma di costui l'illustre SS. Inquisizione prende ciò che fa comodo e rifiuta ciò che non fa comodo. Qui non solo si rivela lo scarso grado di logicità di tutta la storia come da essi descritta, ma anche dell'etica professionale riguardante ogni procuratore, che non deve seguire il "comodo", ma per quanto può il rigore dei fatti e le concatenazioni logiche degli eventi. E non si deve sbattere in galera qualcuno solo perché non conferma pettegolezzi, dichiarazioni estorte o semplicemente le tesi volute e prefissate.

Anonimo ha detto...

Ma l'avvocato Coppi ha evidentemente pochi argomenti ed e' in possesso di un 45 giri : da una parte gia' in testa nelle hit parade parole e musica dello stesso intitolata "dagli ai pm" nell altro lato cosiddetto lato B ....ma non di minor successo avvalendosi del noto paroliere Misseri, ( non proprio un pezzo inedito perché portato gia' al successo dalle varie testate televisive horror cronaca vera) il cui titolo e' "'Misseri liberatutti"
E se avesse ragione Bartali??

Giacomo ha detto...

Poveracci questi pm deboli ed indifesi e svillaneggiati dalla Difesa! Difatti la Difesa di Sabrina sia nel ricorso vinto in Cassazione sia nelle trentuno pagine dell'istanza di rimessione (ma l'ha letta il nostro musicofilo?), sia nei ricorsi che si discuteranno dopodomani, ha scritto solo e soltanto, come nei famosi "pensi" di scolastica memoria, migliaia di volte su un lato la seguente frase "i pm sono cattivi" e sul lato opposto "Misseri libera tutti".
E la Cassazione leggendo con attenzione dalla prima all'ultima quelle frasi tutte uguali, alla fine batti e ribatti si è convinta una volta e c'è il "pericolo" che si convinca ancora.
La prova? La prima sentenza di annullamento (ma ha letto anche quella il nostro cultore della discomusic?) è costituita di frasi tutte eguali che recitano "i pm sono cattivi, i pm sono cattivi, i pm sono cattivi..." e alla fine è scritto: PQM annulla.

Giacomo

Marika ha detto...

Perdonami Marco ma ai fini pratici, quanto il tribunale del riesame ha disposto la scarcerazione (vuoi perchè la misura non risultava sorretta dalla gravità indiziaria, vuoi perchè non sorretta da esigenze cautelari) quelli che avevano interesse a impugnare il provvedimento del riesame, per sostenere al contrario la ricorrenza dei presupposti, dovevano necessariamente essere i pm.
quindi, l'interesse a resistere dei difensori, scaturisce dalla necessità di evitare che, accolto il gravame, la misura tornasse a riespandersi.
questo il mio modo di vedere a livello tecnico.
quindi, se il PG ha richiesto la conferma della scarcerazione vuol dire che forse c'era qualche questione di inammissibilità del ricorso operato dalla procura, che però non avendo il testo della decisione, al momento non mi spiego.
e non è una questione da poco.
quanto alla prossima decisione del 26, la cassazione ha in mano una bomba, perchè le istanze di rimessione non sono uno scherzo.
chi ha orecchi...
Marika

Marika ha detto...

per dovere informativo, ecco la funzione del PG presso la Corte di Cassazione, tratta dal sito Giustizia.it:

http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_1_4_1_2.wp;jsessionid=BABF761020413C350201CDFF309607B3.ajpAL02

"Funzioni in materia penale
Anche qui il Procuratore deve intervenire, presentando le sue conclusioni, in ciascun ricorso proposto davanti alla Corte. Il Procuratore generale non è vincolato dalle conclusioni dei rappresentanti del Pubblico Ministero nei giudizi di merito, anche se sono loro che hanno presentato il ricorso.
La legge assegna al Procuratore generale il controllo sulla Direzione Nazionale Anti-mafia (una procura nazionale incaricata del coordinamento tra le diverse inchieste sulla criminalità organizzata); inoltre, è il solo organo che ha il potere di risolvere i conflitti di competenza, positivi o negativi, tra due o più procure territoriali."

questo per chiarire il senso del mio intervento.

Marika

Manlio Tummolo ha detto...

Capisco lo humour, estremamente raffinato, del nostro anonimo innominato ed assoluto (neppure una sigletta, tipo W PM ?) delle ore 12.36, ma perché un avvocato dovrebbe elogiare l'attività dei pubblici ministeri, anche prescindendo da questo fantasmagorico caso ? Per cavalleria ? Per generosità ? Per deferenza ? Per spirito servile ? In teoria, l'avvocato della difesa e il pubblico ministero dovrebbero essere su fronti opposti, come cane e gatto, anche se però il pubblico ministero, nel nostro ordinamento giudiziario, non dovrebbe limitarsi alla pura e semplice accusa, ma anche cercare ciò che va a favore dell'indagato, cosa che, viceversa, la SS. Inquisizione tarantina, con dischi dai 45 ai 33 ai 78 giri, in vinile micro- e macrosolco, con giradischi elettrici oppure a manovella e tromba, non ha mai fatto, e qui è il punto fragile di tutto il suo cartaceo castello accusatorio.

Anonimo ha detto...

Per par conditio .....Prossimamente provvedero' anche al lancio del repertorio della SS. Inquisizione..... Meno male che almeno Lei Sig. Tummolo apprezza un po' di ironia ogni tanto.....

Manlio Tummolo ha detto...

Lunedì non è in questione la rimessione, ma l'altro ricorso per Sabrina e madre, la seconda carcerazione per una, e la prima per la madre. In ottobre, mi pare il 10, si deciderà sulla "bomba" vera e propria, ovvero sulla rimessione. Ormai bisogna dire che, con tanti corsi, ricorsi, e rincorsi (altro che Vico !) di questa storia, stiamo veramente perdendo il conto, e forse lo perderanno anche le parti in causa.

norma ha detto...

Non solo si perde il conto dei vari ricorsi,ma io ho davvero difficoltà a capire un particolare:domani verrà discusso il ri-arresto di Sabrina e l'arresto della s.ra Cosima,entrambe basate per gran parte sul sogno del fioraio.Ora,a parte che questo non risolve il problema dell'anticipo degli orari(che la Cassazione riteneva non giustificabile),ma non rinforza nemmeno l'esilità del movente (non penso che l'aver aggiunto il sovrappeso di Sabrina basterà a far cambiare idea alla Suprema Corte) e neanche il fatto di non aver approfondito la prima confessione di Misseri,come richiesto dalla Cassazione il 17 maggio (penso proprio che il solo fatto di averlo liberato non sarà proprio il massimo dei motivi convincenti).Ciò che mi è ancora oscuro è l'ipotesi fatta dalla procura per motivare l'arresto della s.ra Cosima:insomma questa donna viene condotta a casa,al ritorno dal suo lavoro nei campi,alle 13,30.Questo è dimostrato dalle dichiarazioni del suo caporale,dalla testimonianza degli altri braccianti che erano con lei sul pullmino e dal registro delle presenze.Il sogno del fioraio parte dalle 13,20,e non credo che quest'uomo che continua a dire che ha "sognato" cambierà idea sull'orario come gli altri,quindi a questo punto e soluzioni sono due: o i carabinieri hanno sbagliato a scrivere il verbale anche questa volta,come successe con Petarra,oppure domani si discuterà anche sul dono dell'ubiquità della s.ra Cosima...

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Norma,
penso che domani, e forse anche oltre, si discuterà su quel groviglio di ricostruzioni artificiose fatte dalla Procura di Taranto e da parte dei giudici coinvolti in tali grovigli. Tutto questo sarà prodromo per la discussione sulla rimessione di ottobre. La storia di Avetrana che dimostrava una certa complessità iniziale, si è voluta prima semplificare oltre il necessario, ma per uscire dalle contraddizioni e dalle insufficienze, si è poi complicata in modo inverosimile, tra orari, dettagli, personaggi coinvolti; si è voluto perfino tappare la bocca agli avvocati. Che cosa si poteva fare di più ? Sui dettagli, è difficile dire, ma come insegnò Alessandro il Grande, i nodi gordiani non si sciolgono tratto per tratto, si tagliano di netto con un colpo secco.

Marika ha detto...

ma tanto ci sono i suggerimenti della cassazione, in base ai quali lo risolveranno il caso e il colpevole sarà indicato senza ombra di dubbio stavolta.
io ho fiducia nei giudici, specie della cassazione.
sapranno dare la lettura autentica di tutte le carte processuali.
Marika

norma ha detto...

@Marika:

anche io ho fiducia e mi rifiuto di credere,anche solo per un attimo,che questo caso rimarrà insoluto.Secondo me il colpevole verrà fuori,così come il vero movente dell'omicidio...altro che trattore e calore alla testa...Anche se il calore in qualche modo c'entra,ma non alla testa.

@Prof Tummolo:

non so se ha letto il mio messaggio nello spazio dedicato all'altro articolo,ma vorrei ringraziarla per avermi inviato la mail,anzi mi scuso se non ho risposto prima ma per qualche giorno non ho potuto disporre del pc.Tornando al caso in questione,io non so se avere molta fiducia nella rimessione,forse ci sarebbe il rischio di creare un precedente,magari anche gli avvocati di Parolisi,tanto per dirne una,si riterrebbero in diritto di fare la stessa richiesta.A quel punto lo farebbero tutti e questo creerebbe un pò di problemi ad una gisutizia che è già di per sè lenta.Certo qui i motivi per chiedere una cosa del genere ci sono tutti e magari i giudici della Cassazione non si pongono nemmeno il problema di quanto questa loro decisione potrà influenzare i casi simili.Staremo a vedere,manca davvero poco.

Anonimo ha detto...

@ Marika
La tua era una risposta ironica....la cassazione non puo' dire chi e ' l'assassino ....sono altri i ruoli. E tu lo sai meglio di me!!
Wide

Marika ha detto...

la cassazione si dovrà preoccupare unicamente di non creare un precedente pericoloso a mio modo di vedere, utilizzabile magari in processi per mafia o per reati gravi contro lo stato.

Una cosa comunque è bacchettare la magistratura requirente altro è correggere la magistratura giudicante, di cui la cassazione fa parte come organo di nomofiliachia, che spesso nelle sue decisioni si rifà totalmente agli insegnamenti della corte di cassazione.
io ho potuto notare che i provvedimenti dei giudici di taranto sono spesso ricchi di riferimenti agli orientamenti del giudice di legittimità.
così come gli atti difensivi.
Marika

Marika ha detto...

Wide, ironia a parte ho fiducia nei giudici della cassazione ovviamente.
Ciao, Marika

Manlio Tummolo ha detto...

Quanto alla rimessione, è una norma prevista dal Codice di Procedura Penale, tutt'altro che applicata per la prima volta. Qui sarà forse il primo caso in una vicenda mediatica di notevole interesse generale. Già il caso Claps, trattato a Salerno, malgrado la competenza territoriale fosse di Potenza, è stato trasferito perché evidentemente qualcuno ha chiesto ed ottenuto la rimessione. La rimessione si chiede quando vi siano motivi obiettivi, non certo in tutti i casi, e non è che venga concessa con molta facilità, ovviamente. D'altronde, oggi, nel caos generale delle istituzioni e con una lotta sempre più accentuata persino tra inquirenti e giudicanti, può darsi che gli avvocati ne approfittino per chiedere la rimessione anche se non ve ne sono motivazioni reali. Per me, ho insistito a favore del trasferimento dell'intero procedimento, fin da quando gli avvocati Russo e Velletri furono tolti di mezzo, per vendicarsi della ricusazione dell'avv. Galoppa, con orripilanti motivazioni ed ancor più orripilanti procedure, la cui scorrettezza ho segnalato qui e altrove, ovviamente senza che alcuno mi abbia preso sul serio. Ma le disposizioni in merito ai diritti degli avvocati e alla loro intangibilità, salvo cose gravi e comprovabili, non le ho inventate io. Quando una Procura ed un GIP si comportano in tal modo contro la difesa, è inevitabile ed inesorabile chiedere la rimessione. Vedremo tra tre settimane circa se quanto prospettato avverrà o meno, senza dimenticare che, in caso di insistenza nel boicottaggio della difesa, l'istanza di rimessione può essere ripresentata in ogni momento del primo o del secondo grado processuale.

Marika ha detto...

sig. tummolo ma sa quante difese vengono "fermate" dai giudici? non è giusto essere parziali e parlare di boicottaggio di alcuni difensori, perchè non ci dovrebbero essere favoritismi mai!
lei conosce personalmente gli avvocati interessati da questo caso? come può fondare la sua opinione sulle persone solo in base a notizie e atti giudiziari.
lei lo conosce o no il sistema? o mette in evidenza solo alcuni aspetti e ne boicotta scientemente altri?
perchè è così parziale?
mi piace leggere i suoi commenti, ma da essi a volte traspare più di una semplice avversione verso l'illegalità delle procedure. secondo lei non ci sono ipotesi in cui le procedure vengono piegate a favore di assassini e delinquenti efferati? è giusto che queste stesse procedure possano fare il gioco di gente disonesta?
Marika

DAVID DEEE ha detto...

Ciao ragazzi .raccolgo i video del caso Scazzi .perche' secondo me e' un caso piu' che lampante di come un giallo semplicissimo, sia stato ingarbugliato dalle televisioni e dagli opinionisti delle varie televisioni !! Ma anche e sopratutto dai PM. Ho raccolto, tramite la televisione dell'anno scorso, piu' di un centinaio di servizi delle reti nazionali e non ,in cui le informazioni venivano distorte e taciute per allungare il brodo dell'affare mediatico Assassinio Scazzi !!Cio' non toglie,che la procura, una volta saputo dalle televisioni stesse, che il Michele Misseri fin dall'inizio e' stato informato da una persona dell'infermeria del carcere su quello che stava succedendo fuori ,..e in particolar modo su come era stato fortemente rinnegato dalla famiglia ! (Manco da morto ,gli permettero' di riposare accanto alla nostra famiglia )firmato Cosima..in un'intervista a canale 5 !Avrebbe dovuto ritenere ,che la chiamata di correita' dichiarata subito dopo da Il Michele nei confronti della figlia ..poteva essere stata scatenata da una forma di rivalsa e in sostanza di dispetto, nei confronti della moglie !..Moglie che era gia' stata aggredita dallo stesso Misseri a cominciare dall'Aprile ..prima dell'omicidio di Sarah Scazzi ..per ben due volte !! E che per il cui motivo, aveva smesso di andare a lavorare nei campi con lui !! Moglie che assomigliava da giovane , come una goccia d'acqua a Sarah Scazzi che si presenta in Garage dallo zio mezza nuda ..Proprio quando lo zio ,era arrabbiato fortemente con sua moglie Cosima ..perche' non gli voleva dare i soldi per un trattore nuovo !! ..Ma intendiamoci .,.queste non fanno parte altro ,che delle concause ..che hanno portato il Misseri Michele all'uccisione di Sarah Scazzi ! Perche' la verita' e' da ricercarsi indubbiamente nelle molestie sessuali !!

DAVID DEEE ha detto...

Secondo me infatti, Sabrina ,al massimo puo' essere stata coinvolta perche' voleva sapere la verita' sulle molestie ..ma e' anche possibile che ( visto gli sms e gli orari ), sia arrivata quando ormai il delitto era stato compiuto !
E che abbia pensato si fosse trattato di un'icidente .,.come del resto ha pensato subito Buccoliero !
Molestie
Che la povera Sarah scazzi, non ha mai scritto nel diario, perche' non e' la prima volta .,.che chi viene molestato in famiglia ,( contrariamente alle sue abitudini ) non trascrive niente ! Lo stesso (Mattino 5 la trasmissione condotta nel 2010 da Barbara d 'Urso ),nei giorni in cui si dava una grande importanza a questo particolare ,,intervista una donna che nonostante viene violentata con le sorelle dallo zio, per piu' di un'anno ,non si azzarda a scriverlo ! N 1 paura di far scoppiare una tragedia in famiglia .n2 dopo meta' anno di violenze ,..la volta che cerca di confidarsi con una parente, viene duramente malmenata perche' bugiarda e mentitrice !!allora mi chiedo ?? A parte Barbara d'Urso che pur avendo ascoltato una tale testimoninza con le sue orecchie ..faceva nel pomeriggio stesso la stessa domanda ..( perche' Sarah Scazzi non scriveva sul diario delle molestie sessuali dello zio ? ) come se fosse una prova ,della colpevolezza di Sabrina in quanto non c'erano prove scritte delle molestie di zio Michele !Ma gente, come Uno psichiatra come Meluzzi ,( 4 grado rete 4 ) e la Polizia stessa !! Cose' ?? Incapace di pensarlo !! Incapace di darsi delle risposte,piu' che logiche ,alla mancanza di certe prove !! ?? I pm ??che studiano a fare ??Non ci arrivano da soli ??? Ragazzi ! Qui ce' stata la volonta', da parte degli stessi P.M. di non voler riconoscere un'assassino Pravo e perverso ,capace ,( lo scrivono quelli del Gip nell'ordinanza dell'8 ottobre 2010 ) Capace ripeto ,di Atti di Ira incontenibili ,e di mantenere comportamenti..lucidamente perversi,pur dopo aver commesso un delitto cosi' cruento !Una personalita' infine ,..non riscattata dalla tardiva contrizione !- CONTINUA .NEL PROSSIMO..

DAVID DEEE ha detto...

I P.M. hanno preferito ignorare tutto questo , perche' nella mente loro,e non solo loro ,non si addicerebbe ad un contadino " Lavoratore " di Avetrana !!..un lavoratore,Padre .. puo' essere solo una brava persona !! Quindi molto meglio adattare alla meno peggio,( anche spostando gli orari ) un delitto passionale per gelosia ..!! No ! Per magrezza !!,..No! per invidia di Magrezza e gelosia , E tirare dentro anche la donna fredda e tutta d'un pezzo Cosima ..!! Che e' stata a guardare fredda ,e glaciale Sabrina strozzare la propria nipote con una corda ,...No ! una cintura ..No! Una corda che assomigliava ad una cintura ,ma che forse era la cintura che assomigliava ad una corda !perche' era troppo bella , magra , e civetta !! E perche' non gli prestava sempre il fon per i capelli !! Guarda mo !!ci metto anche quello !! Questo si' che e' un vero movente che si sono bevuti TUTTI ..!!LE Arpie della famiglia Misseri che relegano a ruolo di zerbino lo zio Michele !!Incapace di proteggersi nonostante sia l'unico che ben due volte aveva aggredito la Moglie , Quella fredda donna glaciale e porta pantaloni, che quando lo zio Miche' gli rivela di essere stato obbligato dalla Mafia per accusare Sabrina LO PERDONA ALL'ISTANTE !! Cavolo che donna TREMENDA !! Ma io mi chiedo ?? Perche'?? adesso che zio Michele ,sta facendo gli altarini di Sarah Scazzi ,in Garage, e ammette tutta la sua colpevolezza,non si esibiscono nella loro professionalita'( Dottoressa Bruzzone compresa ), quegli studiosi comportamentali ,che tanto si vedevano agire nelle varie trasmissioni di fronte ad un monitor .,.Spiegando per quale motivo e con quale non smorfia del corpo ..si poteva asserire che una persona mentiva ?? Il caso almeno dal punto di vista morale , l'avremmo risolto, perche' solo ora ,Michele Misseri dice la verita' ! :-" L'ho uccisa io !non so perche' ! Quel giorno stavo confuso Ma poteva capitare a chiunque !! "Chiunque aggiungo io nascondesse nella mente , delle fantasie un poco particolari ! Io per finire .non me la voglio prendere con nessuno !!,, Questo e' un caso in cui la buona volonta' delle persone ,cozza paurosamente col desiderio di soffocare certe realta' ! Che a nessuno fa piacere che esistano ! Ma esistono !Sono piu', di 1800 italiani i pedofili che vanno all'estero per sesso e se la fanno con le dodicienni !Piu' 700 ,i casi di violenza sessuale in Italia causati dai parenti !Zio Miche', non e' nient'altro che una persona che aveva bisogno di "Aiuto" come lui ha sempre detto alla Polizia !Come ha sempre cercato di rivelare ai P.M.,rivelando anche il vilipendio sul cadavere della piccola Sarah ! E' solo che ha ricevuto l'aiuto sbagliato ! pero' alla fine la tv dovrebbe avere piu' etica ! Se no ? che si studia a fare per diventare giornalisti ..?? Per fregare il prossimo ??

Anonimo ha detto...

Ly
@DAVID DEEE Cosa vuoi dire con "Sarah Scazzi che si presenta in Garage dallo zio mezza nuda" detta così la frase può essere fuorviante e mettere in cattiva luce la memoria della povera Sarah.
Lei era in pantaloncini dovendo andare a mare, e non era di certo la prima volta che lo zio la vedeva così!
Un consiglio:guarda meno tv e rileggiti meglio le varie ordinanze.

Manlio Tummolo ha detto...

Qualcuno in questo blog, come in altri, dovrebbe aver capito quanto mi sia fastidioso passare dalle argomentazioni, su un caso qualunque, agli attacchi personali. Se poi uno elenca i propri titoli, la propria cultura e le proprie esperienza di vita, allora lo si accusa di darsi delle arie. E' una storia ormai vecchia che mi è venuta completamente a noia, anzi mi è sempre stata a noia.
Intanto, qui si parla del caso Scazzi, non di tutti i casi del mondo: atteniamoci per metodo al tema. Poi, in secondo e fondamentale luogo, a mia conoscenza (sono uno studioso di storia, anche giudiziaria, non di gialli o gialletti americani, dove si scopre sempre l'assassino), in nessun caso, nemmeno sotto il Tribunale Rivoluzionario di Fouquier-Tinville (1793 - 95), o la celebre storica Inquisizione spagnola e romana, oppure con Viscinskij, o che altro regime assoluto, si ebbe mai il caso di quattro (QUATTRO, NON UNO !!!) avvocati denunciati in una stessa causa, di cui uno almeno minacciato di arresto e, per non far nomi, l'avv. Vito Russo. Per quale ragione ? Per giustizia o per boicottaggio sistematico della stessa ? Ebbene, invece di accusarmi di parzialità, mi citino altri casi analoghi nella storia giudiziaria d'Italia o del mondo. Poi ne riparliamo. E avevo ripetutamente invitato la cortese dott.ssa avv. Marika, espertissima in delitti e in ogni altro settore culturale, a ignorare i miei interventi. Dica quello che vuole su chi è colpevole, su chi è innocente, su chi è metà e metà, su come si uccidono le persone, sui colleghi avvocati, sui suoi amici magistrati, sui giudici, sul papa, sul presidente della Repubblica, sui vescovi e cardinali, sulla poesia, sui vivi e sui morti, su Parolisi, ma mi lasci stare fuori dalle sue conferenze, soprattutto quando allude a ciò che sono o a ciò che non sono. Quelli restano affari miei. Si renda conto che siamo personalità e mentalità incompatibili, per cui ogni confronto, salvo eccezioni rarissime, è tra noi impossibile.

Oggi, salvo rinvii o altri scherzucci da dozzina, si dovrebbe avere una prima idea di come si svolgeranno le cose nel prossimo futuro.

Sira ha detto...

Sig. Tummolo, buongiorno,
mi chiedevo quanti sono stati e quali fino ad ora i casi di rimissione accordati, per avere un idea sull'importanza della richiesta

Grazie mille
Sira

Marika ha detto...

Si sig.Tummolo ha ragione, ho voluto evidenziare il mio pensiero perchè secondo me si deve tenere in considerazione anche e purtroppo l'esistenza di una legge non perfetta che può essere strumento di discriminazioni e di errori.
mi fa piacere che ha comunque compreso il senso del mio discorso.
Marika

norma ha detto...

@David Deee:
meno male che c'è qualcuno che si ricorda di quel "piccolo" particolare che confessò Misseri durante la sua prima dichiarazione,racconto clamorosamente trascurato,accantonato,insabbiato come si fa con le cose di cui si preferisce non parlare,le cose scomode,sgradevoli ed inquietanti.Meglio pensare che una ragazza di 22 anni abbia ucciso una quasi sorella solo perchè aveva intuito che alla piccola sarebbe piaciuto avere un fidanzato come Ivano,e sottolineo come,aiutata in tutto questo dalla madre,come se una pazza in famiglia non bastasse e poi prevedere già le interviste,gli sms,gli orari e le testimonianze.La pedofilia e le perversioni esistono purtroppo,non è una novità,non necessariametne il maniaco va in giro a violentare chiunque per poi farsi scoprire,sono uomini insospettabili,in giacca e cravatta o alla guida di un trattore e mettono le vittime in condizioni da non sapersi difendere,perchè parenti,perchè si ha paura di non essere creduti,perchè quelle toccatine schifose sembrano carezze all'inizio,per non creare problemi in famiglia.E adesso quell'uomo va in tv a parlare di calori alla testa e tutti intenti a sostenere che sta tentando di scagionare moglie e figlia,nessuno che pensa che sta ancora una volta proteggendo sè stesso da un gesto terribile,che ha avuto il coraggio di confessare quando proprio non ne poteva fare a meno,altro che più credibile,poteva bastare quello che aveva detto senza aggiungere il macabro particolare,ci si inventa di tutto pur di non accettare che fatti così brutti accadono per davvero.

Marika ha detto...

Ciao Sira

questo forse potrebbe interessarti

http://archiviostorico.corriere.it/1997/dicembre/11/casi_rimessione_piu_noti_Piazza_co_0_97121114541.shtml

Marika

DAVID DEEE ha detto...

Solo una picollissima precisazione !! Non e' mai stata mia intenzione, parlare in maniera irrispettosa nei riguardi della piccola Sarah Scazzi !! Quando mi sono espresso con le parole ( mezza nuda ), mi riferivo al fatto che e' cosi' ,che il signor Michele Misseri probabilmente l'ha vista !! Ho le dichiarazioni con la sua voce !! "Non tagliata" dei primi interrogatori che all'inizio le trasmissioni hanno dato quasi nella sua totalita' ! ( e DEL RESTO PER RACCOGLIERE L'INTERO DISCORSO SENZA TAGLI, BASTAVA ATTENDERE LA TRASMISSIONE SUCCESSIVA ,E CAPIRE DALLE PAROLE DOVE IL DISCORSO ERA STATO INTERROTTO NELLA TRASMISSIONE PRECEDENTE ,E CONTINUATO IN UN'ALTRA TRASMISSIONE ) trasmissioni sempre piu',avide nel volere scoprire dalla vera voce di Michele Misseri qualche segreto in piu' ) dice :_ " Io non l'avevo mai vista cosi' prima " e descrive la piccola :_ e per decenza ,,,non continuo su come l'ha descritta superdettagliatamente !Notando perfino dove lo slip sbordava dai pantaloncini !! Chiaro che Sarah era solo vestita per andare al mare ,..!! Ma dal racconto dello zio fatto ai PM. chiunque, puo' intravedere tra le righe una situazione piu' morbosa !Finisco dicendo .,.che quella mattina prima dell'omicidio , la super testimone Anna Pisano',vide si ,Sarah Scazzi .Mogia e in forte attrito con Sabrina .,.ma La supertestimone se ne ando' dopo circa 20 minuti ( all'incirca alle 10 ! E quando Sarah Scazzi all'ora di pranzo ando' a mangiarsi il Cordon Bleu era uscita contenta !E pronta per andare al mare ! ( testimoni anche chi la vide uscire dalla casa dei Misseri oltre che sua madre e la badante ) E' molto probabile quindi ,che se era riuscita ad appianare tutte le incomprensioni con Sabrina, volesse fare la stessa cosa con lo Zio .,.e che per quel motivo ,fosse spontanemente scesa in Garage ,contrariamente alle sue abitudini !Forse perche' sentiva che in quel momento ,era venuto il tempo di affrontare la vita con un po' piu' di coraggio , e dire allo zio una cosa simile :- "Zio io stamattina ho detto a Sabrina che non avevi fatto nulla, perche' si sarebbe imbestialita troppo !!Sopratutto nei tuoi confronti ... Ma tu, mi devi promettere che non cercherai di mettermi piu' le mani addosso ! Invece zio Michele ( caso a voluto )che non fosse dello stesso avviso !! "Anche" per i motivi che ho descritto nei precedenti post ! Ma ripeto ,assoluto rispetto nei confronti della piccola Sarah ! Anzi ,e' proprio perche' spero sia fatta un po' divera giustizia , nello stabilire il vero colpevole che scrivo questo !!

norma ha detto...

Già,i particolari descritti da Misseri a proposito di Sarah,ma non solo per com'era vestita,ciò che inquieta sono i riferimenti espliciti alle varie zone anatomiche della povera vittima.Come può uno zio che non ha mai guardato una nipote se non come una nipote,fare attenzione a cose come il seno che cresce e lo slip che sbuca dai pantaloni?E come può uno zio pensare che forse la nipote non era più illibata perchè si sbaciucchiava con dei ragazzi e per questo tanto valeva dire che l'aveva violentata lui?Ma che pensiero è?Misseri non avrà saputo riprodurre l'atto di toccarle i genitali,ma di sicuro ci ha pensato e tanto dovrebbe bastare a far venire dubbi.

Giacomo ha detto...

@David Deee.
Bravo! Complimenti per il tuo intervento, anche per il calore da cui è animato.
Per quanto riguarda Sabrina, non credo che lei abbia potuto comprendere che cosa fosse veramente successo a Sarah, anche perché mettendosi dal suo punto di vista, per lei era impensabile che davvero suo padre si potesse essere macchiato di un delitto così orrendo. Penso che sia rimasta nell'incertezza fin quando la confessione del padre le ha tolto ogni illusione.

Ritengo che lo stato d'animo delle donne Misseri sia stato molto bene descritto in una delle lettere di Valentina, quando ha parlato di puzzle, le cui tessere sono andate a posto con la confessione del padre.

Comunque ti ripeto: Bravo!

Giacomo

DAVID DEEE ha detto...

Dubbi a mio parere ,che non sono stati espressi ! Perche' il P.M. Buccoliero che fu cosi' tanto elogiato ,dalle televisioni per l'umanita' con cui riusci' a spingere il Michele Misseri a confessare , parlando di :-"diamo una sepoltura a questa piccina "e " ripeto a volte questi incidenti accadono "..Adotto due pesi e due misure nei confronti di Michele Misseri ,paragonato all'interrogatorio di Sabrina !!Dimostrando un'assoluta prevenutezza nei confronti della figlia ! Che stupidamente ,usava l'arroganza non con lo scopo di difendere se stessa,( nessuno e' cosi' stupido se sa' di essere il colpevole e di avere ucciso veramente , da aggredire la Polizia ) ma il padre ! Che lei sapeva benissimo essere colpevole ..ma che lo riteneva tale perche' pensava ad una disgrazia !..,
Il Pm Buccoliero infatti ,come la dottoressa Bruzzone ,La dottoressa Costanzo ,Vittorio Sgarbi ( e la maggior parte degli opinionisti ,che a
suon di cache' televisivi intanto hanno contribuito a spostare in un'unica direzione l'odio dell'opinione pubblica )e via dicendo, hanno fatto tutti lo stesso errore, di fare un transfert col proprio padre ! o quello che dovrebbe essere un padre, per ognuno di noi ! Cosa che pero', e' stata fatta assolutamente con la persona meno indicata !! Ricordo a tutti infatti, che il Michele Misseri mentre all'incidente provatorio ,accusava del delitto pesantemente la figlia Sabrina ( raccontando esattamente i fatti come LA MAGGIOR PARTE DELLA GENTE LI VOLEVA SENTIRE , passando addirittura da una corda ad una cintura )..Allo stesso tempo, mandava delle lettere alla figlia scrivendo :- "Sabrina speriamo che esci presto , perche' io so che tu sei innocente !..E ancora allo stesso tempo, rivelando alla moglie che il delitto era stato compiuto dalla Mafia .la quale gli ha ordinato di accusare tutti ,fuorche' se stesso !! Ma scusate??
obbiettivamente.... , ma vi sembra un padre normale ?? Questo qui ??? A me, un po' di dubbi ,uno cosi'..me li lascerebbe eccome !! La domanda e'?? Perche',agli organi giudiziari no ??

Anonimo ha detto...

ALLELUIA!!!!
PER LA CASSAZIONE SABRINA E COSIMA RESTANO IN CARCERE.
GIUBILATE GENTE

Marika ha detto...

gentile anonimo ore 17.48 la Cassazione non ha ancora deciso!
Marika

emax/massimo prati ha detto...

Ti devi munire di una torcia pure tu anonimo, ed è un consiglio da seguire anche quando leggi perché hai letto quanto richiesto dal Pg e ti sei gasato con gli "alleluia" senza capire che la richiesta di farle restare in galera non è la decisione della cassazione ma quanto vorrebbe il Pg che porta avanti l'Accusa. Magari domani potrai postare gli alleluia giusti... se non ti sei gufato con quelli di oggi.

Massimo

DAVID DEEE ha detto...

Ma scusate ?? perche' ?? vi aspettavate che ammettessero di aver sbagliato la direzione delle indagini ??
Ma e' chiaro che confronto all'opinione pubblica , e a come potrebbe rimanere delusa ..bisogna assolutamente salvare la faccia !!
Ma c'e' GIA' tutta Italia che sarebbe disposta a bruciare Sabrina ,perche' legge la sua falsita' negli occhi fin dall'inizio !!..
Cosi' tutti contenti e sotto, con le prossime vicende giudiziarie !!
Alleluia! ,lo dicevano anche quando accusavano le Streghe di Salem..!! Esattamente ogni volta che un'innocente veniva impiccato !!
E se mai faranno il film su questa storia ( probabilissimo ) .
Potete scommetterci che minimo il finale sara' aperto lasciato al dubbio
!! Perche' se Sarah Scazzi e' stata vista uscire di casa dalla Madre e dalla Badante alle 14,30 la nuova teoria della Polizia, che vuole alle 14 Sarah scazzi uccisa in casa Misseri DALLE DUE aLLELUIA CHE RIMANGONO IN PRIGIONE dove va a finire LA ALLELUIA SUDDETTA TEORIA ????
E aggiungo io ! Alleluia<aaaaa dove' andato a finire il buon senso ????
ALLELUIA AAAAAA SOFFOCATO DAL NON PENSIERO !!!

Giacomo ha detto...

Io sono più radicale, sulla posizione di Sabrina. Sabrina, come Cosima e come ovviamente Valentina, non poteva avere nessuna certezza che il padre avesse ucciso Sarah, sia pure per un incidente.
Sabrina è stata sempre sincera nelle sue reazioni fin dall'inizio. Che fosse una bugiarda è un'etichetta che le è stata appiccicata addosso dall'accusa e propagandata ossessivamente dai media, per esempio da personaggi come quella presunta psicologa dirimpettaia di Mara Venier (pare una certa Perdiguerra), la quale asseriva che Sabrina seguendo il corso di parrucchiera ha dato ulteriore dimostrazione della sua natura malefica(!).
Sabrina non si è dimostrata arrogante negl'interrogatori. Mostrava solo una sicurezza ed una mancanza di timore reverenziale che le veniva dalla consapevolezza della sua assoluta innocenza.

Ma ai padreterni di turno questa è apparsa arroganza insopportabile, tanto che l'hanno immediatamente sbattuta in galera e ce l'hanno tenuta fino ad oggi. Dopodiché si sono messi a cercare a creare ad aggiustare un castello accusatorio fatto di carte, di testimonianze traballanti, di sogni ad occhi aperti, di negazioni e stravolgimenti della tecnologia.

Ci auguriamo che tutto questo stia per finire.

Giacomo

Anonimo ha detto...

Credo che l'unica cosa che non torna nella ricostruzione della procura sia la storia del sogno....
E forse Cosima " potrebbe" avere qualche vantaggio, rispetto alla figlia anche se sussiste a mio modo di vedere il depistaggio e l'inquinamento probatorio a carico di quest'ultima. Pero' essendo imminente l'udienza preliminare a Ta o in qualsiasi altro luogo credo che da inquinare ci sia poco.
Mi permetto di esprimere riprovazione per gli alleluia che qualcuno ha postato...ed anche l'uso della gufata mi sembra fuori luogo.: Juve Milan si gioca sett. Prossima !

emax/massimo prati ha detto...

A parte che io non sono né milanista né juventino, il tifo da stadio con gli alleluia, quasi che sia una cosa meravigliosa lasciare in galera due persone (forse proprio a causa del tifo) e ci sia da andare in piazza come quando ci furono gli arresti, non sono stato io a lanciarlo. Mi sono limitato a far sapere che l'enfasi della vittoria gli ha fatto travisare le parole e, dato che chi tifa usualmente è scaramantico, a rammentare che dire alleluia prima potrebbe portar male dopo.

E non sono neppure stato io ad entrare nel mio blog da anonimo ed a prendere in giro i commentatori con parole quali "giubilate gente", roba da bimbi col pannolino.

Ora tu esprimi riprovazione per quanto ha scritto l'anonimo, ma non ti firmi e resti anonimo, poi dici che ti pare fuori luogo la gufata, come se io avessi gufato quando lo stesso autore del commento si è autogufato.

Ma qual'è lo scandalo? Gridare alleluia di gioia, quasi si vincesse uno scudetto o al superenalotto se le Misseri restassero in galera (Sabrina Misseri ci resterebbe ugualmente) o avvisare che gioire prima a volte porta male? Perché se per te quest'ultima parte è scandalosa potrebbe significare che hai scritto sia il primo che il secondo post anonimo e che sotto la moralità che vuoi impartirmi c'è un'anima che fa il tifo. E non è bello tifare in casi del genere... meglio lasciar fare ai giudici, non credi?

Ciao, Massimo

ps. la prossima volta metti un nick.

Anonimo ha detto...

Io non tifo per nessuno ne canto gli alleluia nè gufo.
Nè voglio impartire moralità.
Ma soprattutto NON sono il cretino anonimo che lei vuol fare credere scrive prima in un modo e poi in un altro.
Questo non è corretto. Mi ero solo dimenticato di firmare!
Wide

Manlio Tummolo ha detto...

Cara Sira,
rispondo con ritardo alla Sua richiesta, che però essendo del tutto vaga, mi rende impossibile anche tentare di risponderLe. Si rende conto di quanti siano i processi, anche solo per delitti di sangue, in Italia, di quanti i Tribunali ? Intanto, quale periodo Le interessa ? In quale regione si presentano maggiormente queste richieste ? Ora, non c'è alcun rapporto necessario od obbligatorio tra richieste di rimessione ed istanze di avvocati di mafia, i quali, proprio perché difendono mafiosi, sanno benissimo in partenza che la loro istanza verrebbe respinta in quanto ovviamente tendenziosa. Non capisco perché si voglia far passare la rimessione come un incoraggiamento alla mafia, anzi al contrario, è proprio in zone dominate dalla mafia e associazioni consimili, che lì si dovrebbe rinviare il tutto in altre sedi, così i magistrati si sentirebbero più tranquilli dal non essere possibile oggetto di vendetta. Non credo che vi sarebbero stati attentati come con Falcone e Borsellino, se - ad es. - i rispettivi procedimenti nella fase finale fossero stati trasferiti a Bolzano o ad Aosta. Il mafioso non troverebbe più l'humus, che invece trova terrorizzando agenti di Polizia Giudiziaria e Penitenziaria, testimoni e magari anche magistrati. La competenza territoriale dei delitti è solo un fatto convenzionale che può andar bene per delitti comuni, non certo per delitti di mafia; non è un diritto ineliminabile della difesa o dell'accusa. La rimessione può essere richiesta dalla difesa di un imputato, ma può anche eventualmente essere richiesta da una parte lesa e/o civile. Molti processi per terrorismo vennero trasferiti in varie sedi. Certi delitti, che si alimentano nell'ambiente, dovrebbero per definizione essere processati, se non indagati, in altre sedi, con rapporti di collaborazione tra magistrato inquirente di partenza e magistrato inquirente di arrivo. Spero che il concetto sia chiaro. Poi le statistiche, abbia pazienza, non è tanto semplice reperirle.

M ha detto...

sig. tummolo, quando ho fatto riferimento alla necessità che la cassazione potesse creare un precedente pericoloso, non mi riferivo all'istanza di rimessione e alla sua decisione, ma alla materia cautelare, avendo lei precisato che oggi la cassazione dovrà decidere proprio in ordine alla scarcerazione delle misseri.

la rimessione pone il problema della delegittimazione dovendo la magistratura, di cui la cassazione fa parte, mettere in discussione se stessa.
Marika

Marika ha detto...

sig. tummolo, quando ho fatto riferimento alla necessità che la cassazione potesse creare un precedente pericoloso, non mi riferivo all'istanza di rimessione e alla sua decisione, ma alla materia cautelare, avendo lei precisato che oggi la cassazione dovrà decidere proprio in ordine alla scarcerazione delle misseri.

la rimessione pone il problema della delegittimazione dovendo la magistratura, di cui la cassazione fa parte, mettere in discussione se stessa.
Marika

emax/massimo prati ha detto...

Ed io Wide potevo sapere che ti eri dimenticato di firmare?

In ogni caso la morale me l'hai fatta pur non volendomela fare, e mi spiace ma su una risposta ad un "alleluia" e ad un "giubilate gente" il dire che uno si auto-gufa non è fuori luogo.

Che poi l'anonimo di prima sia cretino io non l'ho scritto e neanche l'ho pensato perché il suo astio viene dalle voci di altri, tipo i media, dato che non può sapere, come non lo sappiamo noi, cosa è accaduto e chi sia stato ad uccidere la piccola Sarah. Gli ho dato del distratto nel leggere a causa della smania del suo volere vada a finire come vorrebbe.

In ogni caso non credo ti debba scaldare per quanto ho scritto, se ti fossi firmato parte di ciò che ho postato l'avrei postata ugualmente, come ho fatto in questo commento, ma non certo per umiliarti o offenderti o ferirti, solo perché non mi piace si paragoni chi è in galera in attesa di giudizio ad una stupida partita di calcio.

Ciao, Massimo

Anonimo ha detto...

Il paragone sulla partita e' stato fatto dopo la "gufata".
E certamente non sono ho neppure pensato per un momento a paragonare una sentenza ad una partita di calcio! .....ed anzi lo scritto esprime l'esatto contrario.
Quindi il pistolotto finale non lo merito. Saluti
Wide

Anonimo ha detto...

Riesame per Sabrina e cosima
Wide

emax/massimo prati ha detto...

Non solo non lo meriti Wide, ma non volevo neppure fartelo e non te l'ho fatto.

Ho solo puntualizzato un mio pensiero e non mi importa di avere ragione o meno perché non è questa una discussione da aver ragione e dover dire il riferimento alla partita l'hai fatto prima tu o prima io o prima l'altro. Si continuerebbe all'infinito e si finirebbe col discutere di un particolare irrilevante.

Per cui ripeto, ho scritto che non avevo intenzione di offenderti o ferirti nell'altro commento ma era implicito che non ne avevo neppure in quel commento (e nemmeno in questo).

Ciao, Massimo

Anonimo ha detto...

E come ponzio pilato la cassazione fa restare in carcere Cosima e Sabrina e rimanda per un nuovo riesame.
Secondo Coppi sono state accolte le richieste difensive.
Se lo dice lui....io avevo capito che entrambe le difese puntavano alla scarcerazione. Rimango dell'idea che la storia del sogno non regge... Anzi non sta ne' in cielo ne'
In terra.
Le motivazioni tra un mese. Mi pare un po' tanto visto che per lo scorso rinvio dopo 2 gg erano gia' pubbliche!
Wide

Manlio Tummolo ha detto...

Presiede la sezione della Suprema Corte ancora Ponzio Pilato. La sezione che ha preso in esame il ricorso, ancora una volta, pur sostanzialmente convinta della non-colpevolezza delle due donne Misseri, non ha voluto tagliare il nodo di Gordio, ordinando l'immediata liberazione delle due donne. Teme il coro farisaico dei "crucifige, crucifige", ed allora rinvia al Tribunale del Riesame. Temo che ci sia da aspettarsi qualche nuovo arresto: stavolta sarà considerato inattendibile il sognatore, e porranno agli arresti l'avvocato Coppi, per "infedele patrocinio", non essendo riuscito a far liberare le due donne Misseri. Mah, siamo ormai in attesa della grande battaglia d'ottobre con la rimessione. Mi sembra non trattarsi della medesima sezione, ma di un'altra. Gli artt. correlativi del CPP non specificano se il giudizio è affidato all'intera Corte a sezioni riunite oppure ad una sola, salvo mie sviste. Spero quindi che il procedimento "more Pilati" non venga ancora adottato.

Anonimo ha detto...

sig Tummolo, glielo do per certo : la rimessione sara' discussa ancora dalla prima sezione ma non so con che composizione. Magari con barabba stavolta!
Wide

yuri ha detto...

signor Tummolo, adesso non va bene neanche la cassazione, fa prima a dire se qualche magistrato le va a genio, sempre che ne esista qualcuno

Marika ha detto...

avrebbero potuto proporre ricorso per saltum?
Marika

Manlio Tummolo ha detto...

Nessuno, o cortese signor Yuri: ho forse mai detto che la Cassazione vada bene ? No, ho solo e sempre affermato che è la Corte che ha l'ultima parola. Questo non vuol dire che sia perfetta: già l'altra volta ho qualificato giudizio alla Ponzio Pilato il rinvìo. Chi mi segue sa bene (Le consiglio la lettura, senza dove fare troppi sforzi di ricerca, di "Spiritismo e Giurisprudenza" in questo blog, dove esprimo le mie sindacabilissime opinioni sull'intera Magistratura e sulla mentalità giuridica ancora ferma alle XII Tavole, se non addirittura al Codice di Hammurabi), che non ho molto entusiasmo per i sistemi giudiziari di tutto il mondo.

Giacomo ha detto...

Comincio a non avere le idee tanto chiare.
Qui sembra cominciato un assurdo ping-pong fra Cassazione e Taranto.
Riassumiamo. La Cassazione il 17 maggio annulla con rinvio una prima ordinanza del Tribunale d'Appello. Il Tribunale, con motivazioni depositate ai primi di agosto, reitera il provvedimento annullato dalla Cassazione. Non so se la difesa abbia nuovamente impugnato questo provvedimento.

Nel frattempo nuova ordinanza di custodia cautelare per Sabrina a cui viene aggiunta Cosima, il Riesame conferma ed ora la Cassazione annulla una seconda volta con rinvio. A questo punto il giochetto è scoperto. Il Riesame confermerà di nuovo il provvedimento. La difesa che farà?
Mi sembra un po' una presa in giro...
E' necessario vederci meglio in questa questione procedurale!

Giacomo

Marika ha detto...

Giacomo la cassazione non poteva scarcerare sull'appello.
non è un giochetto.
Ciao Marika

Sira ha detto...

Ciao Marika,

ho provato a collegarmi all'indirizzo che mi hai inviato per info riguardo la rimessione, ma non trovo la pagina.
Puoi riscrivermelo?

Grazie Sira

Marika ha detto...

Ciao Sira è l'archivio del corriere della sera.

http://archiviostorico.corriere.it/1997/dicembre/11/casi_rimessione_piu_noti_Piazza_co_0_97121114541.shtml

Marika

Sira ha detto...

Ha ragione Tummolo, la mia domanda era imprecisa, mi riferivo a casi analoghi di processi penali, ma non di mafia.
La curiosità mi è sorta dopo aver letto un articolo di Antonio Giangrande ( presidente dell’Associazione Contro tutte le Mafie) nel quale afferma:

"Si tenga presente che mai una istanza di rimessione è stata accolta dalla Corte di Cassazione, nemmeno per Berlusconi, o Dell’Utri, o per le vittime del terremoto dell’Aquila. L’art. 45 ss C.P.P. è una norma da sempre inapplicata perché delegittima il foro giudicante e questo in Italia non si deve fare: è lesa Maestà di chi effettivamente detiene il potere. La decisione negativa scontata che mi riguarda e che arriverà il 28 settembre, però, darà modo a me di potermi rivolgere alla Corte Europea dei Diritti Umani e presso le Istituzioni dell’Unione Europea perché in Italia, non solo non si applica una norma in vigore che danneggia i magistrati, ma si viola sistematicamente il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, anche tramite stampa, e si violano sistematicamente le norme del giusto processo."

Saluti Sira

ken ha detto...

visto che questo caso ha avuto rilevanza nazionale la sede del processo dovrebbe essere fuori dall'Italia ormai i Misseri sono tristemente arcinoti ovunque e di certo non suscitano molte simpatie da nessuna parte, quindi non vedo che senso avrebbe la rimessione in questo caso specifico

Anonimo ha detto...

In definitiva le indagate, madre e figlia restano in carcere. Questa la sostanza.

Giacomo ha detto...

In definitiva, madre e figlia resteranno in carcere ancora per poco. Il castello accusatorio non regge. Qualunque futuro provvedimento in contrasto con quest'ultima sentenza della Cassazione sarà inesorabilmente annullato.
QUESTA E' LA SOSTANZA!

Giacomo


Giacomo

Anonimo ha detto...

Ma non aspettavate la scarcerazione?

Manlio Tummolo ha detto...

Allora cerchiamo di fare un po' di chiarezza: la Magistratura non è una "maestà" che abbia diritto, come i sovrani assoluti fino al '700, di inviolabilità. La nota di Giangrande conferma quante poche volte siano state accettate richieste di rimessione. Una evidentemente, anche se implicitamente avvenuta, è nel caso Claps. dove il delitto, chiaramente avvenuto in Potenza, è esaminato dal Tribunale di Salerno. Se non vi fosse stata richiesta di qualcuno, il processo si sarebbe dovuto svolgere a Potenza, non a Salerno. A me sembra ovvio, ma la stampa dà le notizie che vuole attraverso veline di varia provenienza (un tempo erano dal MINCULPOP o dal PNF, ora vengono dal Governo, dalla Magistratura o da chi diavolo, attraverso agenzie, tanto è vero che ripetono parola per parola quanto comandato da altri). E' difficile sapere quanti siano stati i casi di rimessione, uno antico è quello della Cianciulli la saponificatrice; poi vi sono molti, se non tutti, i casi di stragi terroristiche. Perché la rimessione ? Non è semplicemente quando c'è una città assetata di sangue e di vendetta, ma quando vi sono buoni elementi (e a Taranto ve ne sono a josa, a volontà ed in abbondanza) i magistrati locali, per una qualunque ragione (anche eventualmente in buona fede e senza interessi personali) sembrano indulgere a questa atmosfera venefica e si lasciano condurre dall'opinione pubblica che, a sua volta, viene condotta per manina da loro, con effetti reciprocamente moltiplicatori. L'oggetto della rimessione è il rapporto troppo stretto tra gli orientamenti della Magistratura locale e le aspirazioni della folla. Ora, è evidente che non ci sia bisogno di trasferire all'estero una simile vicenda (a parte i limiti di legge): basta trovare una sede dove la Magistratura non abbia questo intimo e fuorviante rapporto con l'opinione pubblica e con la frenesia vendicatrice delle follacce.

emax/massimo prati ha detto...

Ti avrei dovuto cancellare, in quanto anonimo, oppure rispondere in maniera sarcastica. Ma ieri mi è dispiaciuto essere frainteso ed avere una discussione con chi commenta in questo blog, per cui alla tua provocazione taccio per non creare altri disguidi.

Per cui non ribadirò un concetto già espresso perché le tue parole si commentano da sole e fanno capire che non è la verità ciò che cerca una parte dei frequentatori di internet ma la "vittoria" sulla parte avversa, quasi sia in atto una competizione fra diversi schieramenti.

Massimo

Manlio Tummolo ha detto...

Anonimo Innominato delle ore 10.05, non ci aspettiamo granché da nessuno: un po' di logica, un po' di coerenza, un po' di chiarezza. Per la seconda volta si ha un annullamento con rinvìo: come dire, "hai sbagliato il compito, correggilo". Parlo da ex-docente di ruolo: questo si può fare nei compiti per casa, non per i compiti in classe. Non puoi dire all'alunno, "hai sbagliato, correggi e ripresenta. Ti dò le linee principali per correggere il compitino". No, ritiri il compito e dài un voto di insufficienza (dal 5 all'1, non lo zero, perché supera la valutazione in scala decimale). Ora la brava Cassazione, per un "compito in classe", dice, per due volte, "correggi e riporta". Se a Taranto le indicazioni non risultano chiare e arrestano l'avv. Coppi per "infedele patrocinio" (non avendo saputo difendere Sabrina Misseri - l'es. è un paradosso, spero che si capisca), oppure fa arrestare la sorella di Cosima Misseri (la terza) oppure Valentina, che farà a questo punto la Cassazione ? nuovamente rinvierà la decisione ? E' chiaro che la Corte di Cassazione è tra l'incudine e il martello: dover dichiarare una parte della Magistratura incapace di indagine, d'altro lato rischiare di far delegittimare non solo Taranto, ma la Magistratura nel suo complesso per le note vicende generali in corso. Allora "un colpo al cerchio, uno alla botte", sperando di mantenere "la botte piena e la moglie ubriaca" oppure "dire a nuora perché suocera intenda". Il punto è questo: in ottobre dovrà dire, in modo decisivo, se i magistrati di Taranto sono all'altezza della situazione, ovvero no. Non potrà rinviare il "compito in classe" per farlo correggere e riconsegnare. Dovrà assumersi la responsabilità integrale, anche in sede di storia processuale, di tutte le eventuali conseguenze di un rigetto dell'istanza di rimessione.

Marika ha detto...

riesame e ricorso in cassazione. se i passaggi sono questi, annullato il riesame, si deve, a logica rifare questo. annullamento con rinvio, questo significa, rinviare allo stesso giudice che si è pronunciato sul riesame (che non è altro che l'impugnazione anche nel merito della misura cautelare applicata dal GIP) perchè si pronunci nuovamente sulla stessa.
come è per le sentenze cassate/annullate con rinvio. dove si dice in sostanza: rifate il merito.
è chiaro che, la cassazione ha richiesto di rifare il merito del cautelare, se, come dichiarato dalla stampa, ha bocciato la misura per insussistenza dei gravi indizi (= merito).
diversamente, se fosse stato proposto ricorso diretto o per saltum alla cassazione ove, la misura poteva essere annullata dalla stessa cassazione, limitatamente quanto alla cognizione della cassazione, che sappiamo è giudice della corretta applicazione delle norme e non del merito o del fatto, ai soli vizi di legittimità (ma con delle eccezioni). da qui la possibilità di ottenere l'annullamento senza rinvio e quindi la scarcerazione.
ma non conosco parecchie cose, tipo: quali i motivi di riesame? quali i motivi del ricorso in cassazione?
quali motivi la cassazione ha accolto?
comunque la distinzione tra annullamento con rinvio e senza rinvio sta nel tipo di vizio che colpisce il provvedimento, se riguarda il merito ci sarà rinvio al giudice che lo ha emesso (perchè la cassazione non può decidere nel merito) se non c'è rinvio è la stessa cassazione ad annullarlo, ma solo per vizi di forma.
Ciao, Marika

norma ha detto...

@Marika:
Quindi la Cassazione avrebbe potuto scarcerare le due Misseri solo se avesse individuato irregolarità del tipo scadenze non rispettate,mentre non lo può fare anche se ritiene le prove non sufficienti?Grazie.

Giacomo ha detto...

Qui le cose stanno in maniera un po' diversa.
Qui già c'era stato un annullamento con rinvio. Molti, anche tra gl'innocentisti, si sono persi questo passaggio. La Cassazione il 17 maggio aveva già annullato con rinvio un provvedimento del tribunale d'Appello che teneva in carcere Sabrina. Il Tribunale del rinvio, che, a norma dell'art 627 c3 cpp, avrebbe dovuto UNIFORMARSI alla sentenza di annullamento della Cassazione, ha invece reiterato il provvedimento in assoluto spregio di tale sentenza. Anzi ha rincarato la dose, definendo Sabrina una killer con caratteristiche professionaliSi tratta di un'ordinanza le cui motivazioni sono state depositate ai primi di agosto. Ebbene di quello che è successo dopo quest'ultima ordinanza si sono perse le tracce, almeno come notizie di stampa. In linea di principio la difesa avrebbe potuto ricorrere di nuovo per Cassazione contro tale ordinanza emessa dal rinvio, a norma dell'art. 628 c2 cpp, e ottenerne nuovamente l'annullamento questa volta ovviamente senza rinvio.
E' stato fatto questo? Lo sapremo con certezza solo alla pubblicazione della sentenza della Cassazione.

Giacomo

Anonimo ha detto...

Pare che la ricostruzione non accolta dalla cassazione sia quella del sogno del fioraio. Comunque vedremo le motivazioni da cui si potranno evincere anche gli argomenti del ricorso. Quello che non condivido ma faccia parte del gioco delle parti, che Coppi voglia assemblare questa sentenza all'altra dei parenti Misseri : in quest'ultima persino il pg aveva chiesto la non accoglienza per il ricorso presentato dalla procura....
Wide

Giacomo ha detto...

Si ricordi comunque che la Cassazione, può sempre annullare senza rinvio, in tutti i casi in cui RITIENE superfluo tale rinvio, conformemente al potere conferitole dall'articolo 620 lett L) cpp.
Quindi la scelta fra annullare con rinvio o senza rinvio è sempre facoltà LIBERA della Cassazione.

Giacomo

Marika ha detto...

Mi dispiace Giacomo, ma non è libera come intendi tu, la cassazione è sempre vincolata al devolutum e ai motivi per cui si può proporre ricorso in cassazione.
quanto alla questione da te posta circa il provvedimento già annullato con rinvio è ovvio che non si tratta di questo visto che si è detto chiaramente trattarsi di ricorso avverso la seconda misura cautelare e il sequestro.
il merito a quel provvedimento abbastanza eloquente è la motivazione circa il rigetto ovvero la carenza di interesse dovuta alla emanazione di nuova ordinanza cautelare che copre anche il periodo di quella cassata.
Rita il ricorso per saltum si fa al provvedimento del gip in presenza in genere di macroscopiche violazioni di legge.
Marika

Giacomo ha detto...

Lo so bene che non è questo il provvedimento impugnato! Ho mai detto qualcosa del genere? Ma chi ha rigettato che cosa? Qui di eloquente non c'è proprio niente, se non che la Cassazione sta prendendo un atteggiamento più politico che giuridico.
Basta sentire i discorsi che riprendono nelle trasmissioni d'intrattenimento. I colpevolisti mettono l'accento sul fatto che Cosima e Sabrina stanno ancora in galera e quindi sono colpevoli. E gl'innocentisti o meglio la Difesa (perché gl'innocentisti bisogna cercarli col lanternino) mette correttamente l'accento sul fatto che l'impianto accusatorio è una specie di rudere ovvero una quinta di cartone dietro cui non c'è più niente.
Il prete giornalista (colpevolista accanito) ha già messo le mani avanti. "Noi la verità non la sapremo MAI", che tradotto significa: anche se Sabrina e Cosima saranno assolte, io e quelli come me ci riserviamo la libertà di continuare a credere che siano invece colpevoli e che il pover'uomo, la mistica figura del PADRE, innocente.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Per quanto riguarda la Cassazione, è LIBERA, perché è lei che deve decidere e contro le sue decisioni non c'è appello.
Se l'avesse RITENUTO, avrebbe potuto benissimo annullare senza rinvio.
E' la suprema Corte che non l'ha ritenuto. Non era vincolata se non dalla legge che le consente di essere giudice ultimo.
art 620 cpp lett H)
"la Cassazione cassa senza rinvio in tutti i casi in cui RITIENE superfluo il rinvio".
E' ovvio che questo è un potere forte, che la Cassazione usa con molta parsimonia, e solo quando non vede altra strada.
Per esempio quando si vede reiterare un provvedimento che aveva annullato con rinvio.

Giacomo

Marika ha detto...

permettimi Giacomo di dissentire fermamente su quanto dici a proposito della libertà della cassazione.
i motivi in cui la cassazione annulla senza rinvio possono solo essere motivi di evidente e macroscopica violazione di norme di legge.
tipo carenza di giurisdizione o di potere, errore di persona.
in questi casi non potendo entrare nel merito può annullare senza rinvio.
a me della questione di ciò che dicono i colpevolisti e gli innocentisti non mi interessa, sono guerre sciocche che non tengono conto di un dato di fatto incontrovertibile ovvero si discute della vita di persone umane.
se ho postato il mio commento non è perchè sto dicendo chi è colpevole o innocente. per me non è un gioco la vita delle persone e se un avvocato come Coppi ha scelto mirato a questo risultato - annullamento senza rinvio- ha i suoi buoni motivi.
senza litigare però, perchè intervengo dicendo la mia secondo l'andamento della discussione, se poi volete che me ne vada e non replichi basta dirlo apertamente senza farmi la guerra.
Ciao, Marika

Marika ha detto...

scusa la fretta con cui ho postato, devo correggere la frase "in questi casi non potendo entrare nel merito può annullare senza rinvio" con "in questi casi non dovendo entrare nel merito può annullare senza rinvio".
Marika

Marika ha detto...

Massimo il mio precedente commento sarà entrato in spam... Marika

Sira ha detto...

Per Giacomo e Marika

Ciao Massimo,

il 12 Ottobre si deciderà per l'eventuale Rimessione del processo.

Nel caso la rimessione venisse respinta, il GUP incaricato potrebbe procedere all'udienza preliminare, o bisognerebbe attendere l'esito del Riesame?

Considerando il fatto che il Riesame dovrà attendere l'emissione delle motivazioni per pronunciarsi in merito, e che l'ordinanza del Riesame potrebbe essere di nuovo portata all'attenzione della Cassazione, i tempi si prevedono lunghi, forse più di quelli che saranno necessari per fissare il processo(sempre se rimanesse a Taranto)

Grazie Sira

Manlio Tummolo ha detto...

Attenzione comunque che qui si parla di decisioni della Corte di Cassazione per provvedimenti cautelari, non per un processo compiuto e finito. Comunque, anch'io intendo che la Cassazione poteva annullare e basta, senza alcun rinvìo che, per la seconda volta (anzi la terza, se consideriamo Carmine Misseri e Cosimo Cosma). E' evidente che la Cassazione ha dichiarato che le procedure di indagine sono infondate, insufficienti, imprecise, confuse, contraddittorie. Poteva anche confermare che ciò bastasse, visto che non si tratta di un semplice errore, ma di una prassi. Al momento della discussione sulla rimessione, la Cassazione non potrà certo rinviare nulla, MA DOVRA' DECIDERE.

Per Sira: Ritengo che si procederà comunque, tenendo conto della decisione della Cassazione e delle motivazioni correlative: se non altro, gli avvocati degli imputati lo metteranno in evidenza e il GUP dovrà tenerne conto.

Marika ha detto...

Sira se la rimessione non passa, il GUP celebrerà l'udienza e i termini di custodia cautelare ricominciano a decorrere. il riesame verrà fissato indipendentemente dalla celebrazione della udienza preliminare.
Marika

Marika ha detto...

620 Annullamento senza rinvio

1. Oltre che nei casi particolarmente previsti dalla legge, la Corte pronuncia sentenza di annullamento senza rinvio:

a) se il fatto non Ë previsto dalla legge come reato, se il reato Ë estinto o se l`azione penale non doveva essere iniziata o proseguita;

b) se il reato non appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario (20);

c) se il provvedimento impugnato contiene disposizioni che eccedono i poteri della giurisdizione, limitatamente alle medesime;

d) se la decisione impugnata consiste in un provvedimento non consentito dalla legge;

e) se la sentenza Ë nulla a norma e nei limiti dell`art. 522 in relazione a un reato concorrente;

f) se la sentenza Ë nulla a norma e nei limiti dell`art. 522 in relazione a un fatto nuovo;

g) se la condanna Ë stata pronunciata per errore di persona (68);

h) se vi Ë contraddizione fra la sentenza o l`ordinanza impugnata e un`altra anteriore concernente la stessa persona e il medesimo oggetto, pronunciata dallo stesso o da un altro giudice penale;

i) se la sentenza impugnata ha deciso in secondo grado su materia per la quale non Ë ammesso l`appello;

1) in ogni altro caso in cui la Corte ritiene superfluo il rinvio ovvero puÚ essa medesima procedere alla determinazione della pena o dare i provvedimenti necessari.

ognuno "interpreti" il codice di procedura come preferisce
Marika

Giacomo ha detto...

@Marika.
Ti chiedo scusa se posso essere apparso scortese. Non era mia intenzione. Volevo solo essere incisivo. In realtà avevo citato a memoria: la lettera esatta dell'art 620 cpp riguardante l'annullamento senza rinvio è L) e non H).

In realtà ce l'avevo con i media, perché in TV è ripresa la solita tiritera contro Sabrina e Cosima, i soliti filmati, ad es di Cosima che spinge dentro Michele, i soliti opinionisti stravaccati in poltrona, che sparano cavolate (eufemismo, perché la parola esatta è da beep). Sembra che il tempo non sia passato, che stiamo ancora al 15 ottobre dell'anno scorso.
A questo contribuisce la farragine del nostro sistema giudiziario. Ma è mai possibile che tra un provvedimento e l'altro che riguardano la libertà personale in attesa del processo, debbano passare mesi e mesi?

Giacomo

Giacomo ha detto...

@Sira.
Che io sappia, non c'è nessuna norma che obblighi il GUP ad attendere.
Ma è nella sua discrezionalità regolarsi in maniera da stabilire il calendario delle udienze in maniera tale da armonizzarlo il meglio possibile con i tempi degli altri provvedimenti in corso.
Siccome il GUP ha preso finora decisioni ragionevoli, penso che si atterà a tale criterio.

Giacomo

Marika ha detto...

Giacomo scuse accettate.

Il tuo sfogo è comprensibile e ad esso mi accodo perchè nemmeno io sopporto la spettacolarizzazione del caso.
La materia cautelare è pure sorretta dal principio della celerità del rito e dalla non applicazione della sospensione feriale!
Anche se si parla di riforma della giustizia in realtà ci vorrebbe un miracolo per risolvere i problemi, molto gravi, che attanagliano il nostro sistema giudiziario.
Marika

DAVID DEEE ha detto...

#

*
fatti in questo processo, contro Micehel Misseri sono infiniti !" Contro Sabrina ci sono, per lo piu' ilazioni ! Supposte volontariamente dalla Polizia !
N 1 Ilazione ..del bisticcio al pub di avetrana ! ,nonostante i vari testimoni dichiarino che quella discussione con Sabrina ( si vende , si vende ecc..) e' stata una delle tante della sera ! La polizia ha voluto lei e solo lei ,supporre che fosse motivo di delitto ! Ma perche' gli serviva come base per impiantare una teoria dell' accusa di Gelosia !
N2 La supertestimone Anna Pisano' e' una persona ingenua ,per niente in grado di capire che cosa si nascondesse dietro agli sguardi e alle dichiarazioni fatte a lei di Sabrina ..!!
Nella Fattispecie :- La mattina del giorno dell'omicidio ..di Sarah Scazzi .,.Anna pisano' vide si per circa 20 minuti Sabrina e Sarah che avevano un forte attrito ! Fra loro a casa Misseri ! Ma probabilmente il motivo per cui Sarah non si dimostro' come al solito espansiva come sempre ! ERa dovuto a quello che avevano avuto modo di dirsi la sera prima !..Ecco pe,rche' prima Sabrina aveva mal di testa e poi chiamo' Sarah ..che si presenta Mogia ecc ! ..Avevano qualcosa da risolvere fra loro !! Ecco perche' lla famosa occhiattaccia di Sabrina .su Sarah , voleva semplicemente dire :_"..parliamo dopo !" Quando Anna Pisano' entro 20 minuti sarebbe dovuta andare via ! E cioe' alle 10 circa ! ...Motivo della litigata ??? Se eliminiamo il movente ridicolo ,della gelosia ritorna fortemente in auge, una fortissima probaibile , discussione riguardo alle molestie sessuali da parte dello Zio su Sarah ! I motivi ,per cui potrebbe essere iniziata una discussione tale ,potrebbero essere molteplici ! Ma quello che conta di piu' ,e' che entro la mattinata la discussione era giunta al suo finale con tanto di Sarah , che vista da testimoni ,esce di casa Misseri , per andare a mangiare un cordon bleu contenta !...!!CONTENTA !!e la stessa cosa notano La badante Rumena e la Mamma di Sarah Scazzi ..quando rientra alle 13 e qualcosa ..
Quindi, la testimonianza di Anna pisano' e stata traviata fortemente dall'incaponirsi della poilizia sulla teoria della gelosia !
Ma Anna Pisano' ,descrive una cosa ancora piu' grave ..e fortemente indiziaria ! Allorche' la sprovvedutissima Sabrina il giorno del ritrovamento del telefonino del Signor Misseri ..,Dice la frase !:-" L'hanno incastrato.!..dopo tante ore di interrogatorio anche io sarei crollata !! ,,Ma io sono stata piu' brava non l'ho fatto !!..." che equivale a dire forse ,sono la colpevole ?? Per Anna Pisano' e la polizia ,che secondo la descrizione di Anna Pisano', in quel momento ,pendeva dalle sue labbra ...certo che si ! Ecco la la !! l'assassina ,che ha ucciso per gelosia ..a causa di un lapsus Froidiano ..si e' lasciata sfuggire la verita' !! Ma in realta' se andassimo ad esaminare bene le sue parole , Sabrina indirettamente Ha indicato il vero assassino !", L'hanno incastrato !! !" e non si riferiva a lei in quel momento !! Ma lei si riferiva a se stessa quando volontariamente ,( altro che lapsus ) ha voluto comunicare alla sua amica Anna ..che lei e' stata piu' brava ..del padre a mantenere il segreto !Che ha fatto di tutto per salvarlo ! Se non era per lui ,che andava a consegnare il telefonino di Sarah in questura !... Ma la Polizia ..ha voluto vedere ben alltro ! E si e' bevuta la storia che per Sabrina .,.la Anna Pisano' era una seconda Mamma, a cui si sentiva di raccontare perfino ,di essere l'omicida di sua cugina ,che tutti stavano cercando da un mese !! E qui' la Polizia vuol proprio dire che si beve tutto ! Altro che funzionari capaci !

#

DAVID DEEE ha detto...

Ma La Super iper testimone Anna ...continua a divulgare rivelazioni sempre piu' incredibili ! ,Allorche' le sanguisughe giornalistiche si presentano alla sua porta ..!! Per un'intervista e lei .Sabrina ,stanca dell'invasione mediatica ..proferisce la frase :_" Adesso vado a dirgli che ho ucciso io Sarah ..cosi' la finiamo qui' !! "
Questa si che e' una collezione di confessioni a lapsus impressionante !.,.!! Da notare che Sabrina ha pronunciato la suddetta frase anche in presenza della figlia di Anna Pisano', che era quella che aveva comunicato a Sabrina l'arrivo dei Giornalisti ! Insomma un'altro po' ,e lo sapeva tutto il paese di Avetrana !
Ma possibile ,che la Polizia non abbia notato che non c'e' nella storia della criminologia ,una dispensatrice di confessioni cosi' disinvolta ??? Forse perche' anche quella ,non avrebbe dovuto essere ritenuta una confessione ,ma uno sfogo !!?? Forse che nascondeva che Sabrina ,si sentisse in colpa per non avere ascoltato tutte le volte che Sarah aveva tentato di parlarle delle molestie di suo padre !??...Possibile che per la polizia che ascoltava a bocca aperta la testimoninaza di Anna Pisano' ,non ci fosse mai stato il dubbio della doppia opzione ???? E questi sarebbero dei magistrati capaci .di leggere le sfacettature piu' recondite dei criminali ! ??
E dei testimoni, che ne riescono a creare altri grazie alla loro smisurata ingenuita' ???
N 3 iL MICHELE MISSERI ..gia' dal primo interrogatorio si autoaccusa !! ,ma dopo essere stato messo in galera ..all'improvviso cambia idea ..!! E coinvolge per la prima volta la figlia ! PERCHE' ????? MERITO DELL'AVVOCATO GALOPPA !?? COME MOLTE TELEVISIONI ASSERIVANO ?? in trasmissioni successive
O di una sola trasmissione ??Avvenuta molto prima !! Nella fattispecie ,una trasmissione di canale 5 in cui dopo, l'arresto del Mostro di Avetrana ( cosi' tutti lo chiamavano per quello che aveva fatto )la famiglia ..ne prende fortemente le distanze ..con tanto di moglie Cosima che asserisce lapidaria :- Nemmeno da morto .potra' riposare accanto alla famiglia !.,..A 4 grado dopo che Michele Misseri comincia ad accusare la figlia Sabrina lo psichiatra Meluzzi ..lo chiede :- Michele e' mai venuto a sapere, una

DAVID DEEE ha detto...

#

*
A 4 grado dopo che Michele Misseri comincia ad accusare la figlia Sabrina lo psichiatra Meluzzi ..lo chiede :- Michele e' mai venuto a sapere, una volta in carcere dell'atteggiamento fortemente negativo della sua famiglia ?? In particolare della dichiarazione di sua moglie Cosima ?? Perche' questo spiegherebbe il perche' dell'improvviso volta faccia di Michele ! ED E' proprio il meraviglioso avvocato Galoppa a rispondere per togliere ogni dubbio !
Alla trasmissione 4 grado !..."No !!! le posso assicurare che al mio assistito,non sono nemmeno stati consegnati i giornali se non quelli antecedenti i fatti di Avetrana !"
E adesso cara la mia Giorgia ..ti voglio dare una chicca da sbattere in faccia a chi non si e' accorto della impressionante falsita' dell'avvocato Galoppa !
Per cui non riesco nemmeno a concepire salvo per un motivo di cecita' come si puo' organizzare una pagina Fan !
Perche' l'avvocato Galoppa ( ho le prove video ) viene intervistato ( lui pensa a telecamere spente in realta' accesissime )..e rivela l'esatto contrario ! ATTENZIONE PERO',perche' QUESTO VUOLE ANCHE DIRE ,CHE IL SIGNOR MICHELE MISSERI E' VENUTO A SAPERE ECCOME ..DI SUA MOGLIE COSIMA ..E CHE SOLO ALLORA ACCUSERA ' DI CONCORSO IN OMICIDIO LA FIGLIA SABRINA !.,.VALE A DIRE ( GIURIDICAMENTE PARLANDO ) INQUINAMENTO DELLE PROVE !! ED E' GRAVISSIMO !!
Ma adesso, mi limitero' a trascrivere quello che in questo momento vedo riferito alla trasmissione La vita in diretta ancora presentato da Sposini ! E che ti autorizzo a copiare e incollare perche' sia fatta luce sul depistaggio mediatico ,che e' stato fatto nei confronti di un processo VIZIATISSIMO ! per cui ,non saprei proprio cosa ci sarebbe da festeggiare a riguardo di un'avvocato SPERGIURO E OPPORTUNISTA,COME IL SUDDETTO GALOPPA ! e CHE IO MI SENTO INDIGNATO DI AVER CONOSCIUTO SEPPUR SOLO TELEVISIVAMENTE !! mAI MI SAREI IMMAGINATO CHE UN'AVVOCATO FOSSE IN GRADO DI COMPIERE TALI BASSEZZE , CON IL SOLO SCOPO DI FARE RISALTARE IL SUO CLIENTE ! PERCHE' LA GIUSTIZIA A MIO MODESTO PARERE,E' UN'ALTRA COSA !! E' ETICA !! E' ONESTA' ! PRIMA CHE NEI CONFRONTI DEGLI ALTRI,NEI CONFRONTI DI SE STESSI !! E QUESTO AVVOCATO ! IN QUESTO CASO HA NASCOSTO VOLUTAMENTE INFORMAZIONI CHE AVREBBERO DOVUTO CAMBIARE SUBITO IL CORSO DEGLI EVENTI GIUDIZIARI, A RIGUARDO DI QUESTO CASO ! E visto che questa trasmissione e' andata in onda in un'orario visibile ..!! molti hanno volutamente ignorato che cosa potesse significare !

#

DAVID DEEE ha detto...

Parto subito e trascrivo perche' sono gia' le 3.45 di notte !
La trasmissione e' la vita in Diretta ..presenta Sposini inizio a registrare alle ore 17 :23 ..del giorno 21 |10 |2010
Sposini avverte ..hanno ripreso l'avvocato galoppa anche dopo l'intervista ufficiale ..e rilascia dichiarazioni ...molto gravi ! :_ Intervistatrice :- Misseri e' stato chiuso in isolamento sempre ?? ( siamo ancora a piena intervista ufficiale ) Galoppa :- Si ! Si ! E' in isolamento di fatto ! Interv :_ Pero' le notizie gli arrivano ?? vero ? come gli arrivano ?? Galoppa ;_ Purtroppo gli e' arrivata !! e' arrivata questa notizia ..forse gli arrivera' qualche suggerimento relativamente a quanto vien detto ..da fonti certe ..gli arrivera' anche un suggerimento di nominare un nuovo legale ( ecco di cosa gli frega al disinteressatissimo Galoppa ),Intervist:- Lo possiamo dire chi dovrebbe essere questa gola profonda che circola nel carcere ?? Galoppa :- No ! No ! ...Interv . -Lei pero' sa di chi si tratterebbe vero ??lei sa chi potrebbe essere ?? Galoppa :- No chi potrebbe essere il mio assistito l'ha descritta ..e naturalmente era una persona vicina all'infermeria !! Ed e' stata lei che gli ha rivelato che Sabrina e' stata da poco trasferita in carcere ! e' una persona vicina all'infermeria ..l'ha descritta nella sua persona ..ed e' facilmente individuabile visto che quel giorno in servizio c'erano solamente alcune persone che potevano avere quelle caratteristiche ! Interv:- E Misseri non legge il giornale non vede la televisione ? Non sa nient'altro ? Oltre al fatto che sabrina e' in carcere ?? ( siamo ancora nell'intervista ufficiale ) Galoppa :- Si ! pero' i giornali gli sono stati forniti ,naturalmente anetcedenti ai fatti ! Alla scomparsa di Sarah ! Interv :- Quindi non sa nessun'altro dettaglio ..?? Galoppa :- nessun'altro dettaglio ! Interv :- Quelli che gli fornisce lei pero' si ! ?? Galoppa:_ No io non fornisco nessun dettaglio al mio assistito !...Interv :- Perche' Non puo' o perche' non chiede ?

DAVID DEEE ha detto...

Perche' Non puo' o perche' non chiede ? Galoppa :_ Perche' a mio modo di vedere non e' opportuno farlo !! DOPO QUEST'ULTIMA FRASE IL MONTAGGIO DELL' INTERVISTA UFFICIALE SI CONCLUDE ! MA APPAIONO SUBITO DOPO LE IMMAGINI IN CUI UN 'AVVOCATO GALOPPA RIVELA CREDE A TELECAMERE SPENTE ...( IN REALTA' ACCESISSIME ) ALCUNE COSE DI COME MISSERI E' PIU' VOLTE ENTRATO, IN CONTATTO IN CARCERE CON GENTE MOLTO CHIACCHERONA ! MA DOVEVA RIPETO, ESSERE IN ISOLAMENTO !:- L'intervistatrice scaltra sfutta la paura di galoppa di essere revocato come avvocato per sapere se Il Misseri fin dall'inizio poteva o non poteva venire a sapere delle dichiarazioni , fortissime della famiglia su di lui ! Dichiarazioni che se fossero state scoperte dallo stesso Misseri .,.potrebbero spiegare la chiamata in correita' nel delitto Scazzi della figlia Sabrina Sottoforma di forte rivalsa nei confronti della figlia e della Moglie per avere dichiarato quelle stesse cose !
VALE A DIRE MISSERI POTEVA AVERE UN MOTIVO PER MENTIRE ...!! SU SABRINA E NON E' ROBA DA POCO !!

DAVID DEEE ha detto...

l'INTERVISTA CONTINUA A TELECAMERE SPENTE MA SOLO PER FINTA !!....iNTERV :- Chi e' che firma il mandato ?? Galoppa :_ Lui !
interv :- Misseri !! ?? Quindi e' Michele stesso che lo dovrebbe revocare ?
Galoppa :_ Pero' lui a che fare con determinate PERSONE !! adesso, non so se gli arrivano delle lettere da parte dei familiari dove .,.cose..,.ad esempio gli e' arrivato un telegramma ..questo ..all'inizio proprio !! Da parte di un Rumeno , dicendo di nominare l'avvocato Fabio Gallo ,di Roma ,perche' lui aveva propositi suicidi, quando venne arrestato ..e' stato salvato da questo bravo avvocato ..bravo ! Nominalo !...( ride il Galoppa convinto di stare facendo semplici confidenze private ) ..Ora ,se gli e' arrivato in isolamento ( di fatto! aggiungo io )) ..un telegramma di un Rumeno,che non aveva nulla a che fare ...eh eh !! L'intervistatrice lo guarda interdetta !...sembra dire tra se e se ..:- "Ma si rende conto di quanto e' grave quello che sta dicendo questo avvocato ??""..
.Interv..:- Ma come gli arrivano queste cose ?? Galoppa fa spallucce e prosegue !:- Poi ci sono le informazioni dal penitenziario ..il personale del carcere .EHHHH!.
e sembra che la fila di persone che possono suggerire a Milchele Misseri sia ancora molto lunga ..infatti il Galoppa dice queste parole a mo' di cantilena ..una LUNGA CANTILENA !!..l'INTERV :- E' un carcere groviera quello di Taranto !?? Galoppa :_ Non solo quello di Taranto scherziamo ! ( eh beh ) mezza Italia e' cosi' !!
Ale'!! AGGIUNGO IO ! ;)) SIGNORI MIEI IL RAGAZZONE HA FATTO L'APLEIN !...si ritorna in trasmissione ..con un Lamberto Sposini e una Mara Venier senza parole !
Sposini : "Beh !! questo e' quello che dice l'avvocato
Galoppa, e sono dichiarazioni....naturalmente di cui si assume la responsabilita '.,.piuttosto importanti se non gravi !...perche' ...il regime di isolamento ...del signor Michele Misseri e' isolamento per modo di dire ! Perche' ..se c'e' una persona ..e Galoppa l'ha anche descritta , vicino all'infermeria del carcere , che racconta a Michele quello che accade fuori .?!!..Vuol dire che NON E' ISOLAMENTO !!......
E SI PREFIGURA L'INQUINAMENTO DELLE PROVE ! Finisco col rivelare , che il giorno dopo L'ordine degli avvocati di Taranto !! sembra volere processare il Galoppa ...ma se la cava solo con una romanzina !!
e cioe'
"iL GALOPPA NON DEVE PARLARE TROPPO !"
MA STIAMO SCHERZANDO ???? E QUESTA SAREBBE GIUSTIZIA ???? ditemi voi se e' giusto nascondere questi fatti !!o no ! in un processo simile ! Gli esperti siete voi !

Manlio Tummolo ha detto...

Queste, caro David Deee, sono trasmissioni televisive: non ne ho capito quasi niente, salvo che l'isolamento era relativo. Queste trasmissioni non andrebbero seguite, perché vi si dice solo quello che fa propaganda o quello che viene ordinato. Vi si discute del nulla con aria di grandi capacità informative, ma nulla è e nulla resta. Se nessuno le seguisse, smetterebbero di vendere quest'aria ammorbata, come fanno.
L'isolamento carcerario per forza è relativo: qualcuno almeno dovrebbe portargli il cibo e col cibo le informazioni. Questo è tipico anche di ben altre carceri assai più rigide di quelle dei nostri tempi. Non ho capito il senso di tutta questa relazione: è una critica al programma, una critica alla detenzione del Misseri ? Quanto alle misure disciplinari che, in un primo tempo furono minacciate, riguardavano tanto Galoppa quanto il suo avversario Russo, ma poi, probabilmente per i compromessi con la Procura e più tardi la ricusazione, il Galoppa non fu indagato neppure in termini disciplinari, mentre del Russo e della moglie e collega dott.ssa Velletri sappiamo bene com'è andata. Comunque quello descritto, è solo uno dei complessi nodi del complessissimo nodo del caso di Avetrana. Per questo, ritengo opportuno che tutto venga mandato in altra sede (non necessariamente Potenza, che ha già problemi per conto proprio, col caso Claps), onde arrivare a quella che è la sostanza semplice del caso: sparizione di una ragazza quindicenne nell'ultimo tratto degli 800 m (così dicono) da casa sua a quella degli zii, e ritrovata strangolata e nuda in un pozzo. Sul responsabile vero, credo che neppure la prima confessione di Misseri sia la verità. Sotto c'è ben altro su cui però non si vuole indagare.

Manlio Tummolo ha detto...

Una piccola nota sull'isolamento in carcere: non dobbiamo immaginarcelo come le segrete del conte di Montecristo o dell'abate Faria, magari con tanto di catene al muro. Semplicemente il carcerato che, non dimentichiamolo, era tuttora un semplice indagato, ha una cella o stanza per conto suo (anche per ragioni di sicurezza), ma gode dell'ora d'aria, e ovviamente ha chi gli porta la biancheria, il cibo e quel che serve all'igiene personale. Spero che questi poveri giornalisti televisivi di scarsa intelligenza lo abbiano detto. Le condizioni "umane", costituzionalmente ed internazionalmente previste, di ogni carcerato presuppongono poi anche una minima vita sociale.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, ciao David, sono Giorgia, volevo giusto ricordare che i tuoi commenti, frutto di nostre riflessioni notturne, più tue che mie le avevo postate anche sulla fanpage del Galoppa. Semplicemente giusto per portare all'attenzione che l'avv.Galoppa si lascia sfuggire a telecamere spente che il suo assistito michele misseri non era certo in isolamento, ma questa come scrive Manlio non è una novità per le carceri italiane, piuttosto io metteri il punto che non essendo Misseri in regime di isolamento ma come dice lo stesso Galoppa era informato su ciò che accadeva fuori da molti personaggi li nel carcere, lui chiama in correità la figlia proprio dopo che Sabrina e Cosima fecero delle dichiarazioni lapidarie su Michele " qui non ci tornerà neanche da morto" e "un mostro"; perciò il motivo della chiamatà in correità potrebbe spiegarsi anche come atto di "rivalsa del misseri vendicativo" nei confronti delle due donne.

Anonimo ha detto...

Giorgia Gimenti

X Massimo Prati volevo farti i complimenti per questo blog, leggo volentieri i tuoi commenti (che mi trovano quasi sempre d accordo cn te)..e trovo molto interessante le riflessioni e le opinioni di tutti voi.

emax/massimo prati ha detto...

Grazie Giorgia, spero anch'io di leggerti spesso. Ciao, Massimo

DAVID DEEE ha detto...

Salve ! Ancora David Deee ..Mario Tummolo
Guarda ti chiedo scusa ,..per aver scritto tanto ..e magari non in maniera chiara e lineare come scrivete voi ! Ma secondo me se rileggi l'intervista di Galoppa ,..noterai che per quanto possa essere stata trasmessa in televisione questa cosa , la trasmissione stessa e'una prova che ci poteva essere un'inquinamento delle prove !!E come tale ,doveva essere vagliata meglio una dichiarazione cosi'.Andata in onda in un'orario molto visibile !.Secondo me poteva anche significare che il Misseri aveva tutti i motivi per mentire !!E visto, che grazie alle sue continue confessioni, adesso lui e' prosciolto mentre chi ha accusato e' nella piu' che M.!! !!Con un'opinione pubblica piu' che avversa ! Io la valuterei un'intervista cosi' rivelante con un poco piu' di attenzione ..Anche se si tratta di un'intervista televisiva, si parla di persone, che da un lato asseriscono che al Misseri Michele non potevano arrivare alcun tipo di informazioni, che influenzassero le sue future confessioni !!!Mentre dall'altro lato ,la verita' era molto molto molto diversa ! E se io fossi in galera e sentissi ( in qualche modo ) mia moglie dire :- Nemmeno dopo morto rivoglio mio marito in famiglia ..nemmeno riposera' accanto alle nostre tombe !..Forse un pensierino di rivalsa.,.ce lo farei ! Tenendo conto ..che La Signora Cosima prima del delitto di Sarah Scazzi ,era gia' stata aggredita da suo marito nei campi a partire da Aprile 2010!! due volte !! E per tale motivo , aveva smesso di andare a lavorare nei campi da sola con lui ,..se non in presenza anche delle sue figlie !! A mio parere questo dovrebbe essere un motivo piu'che giustificato, per alzare le orecchie !! Altro che il movente strairrisorio della gelosia !! Che qualsiasi psicologo -psichiatra ( con le palle ) potrebbe smontare !.In tutto questo lieto di fare la conoscenza di tante persone che con estrema civilta' espongono i loro punti di vista .seppur qualche volta contrastanti !

Rita ha detto...

@David
Scusi, ma Lei quale film ha visto???
Vuoi vedere che ora la persanilità aggressiva in casa era Michele? Innanzi tutto in campagna, una volta, ha "minacciato" di tirare una pietra alla moglie. Secondo, è proprio la figlia Sabrina che scrive a Ivano che non vuole diventare come la madre, e che non che va via di casa per non lasciare il padre nelle "grinfie" delle madre. Quindi ...
Poi, vorrei tanto sapere da lei due cose, e se mi darà una spiegazione logica e coerente ne sarei grata:
1) perchè Michele Misseri, intercettato in macchina, prima di essere arrestato, quindi il 5 o 6 ottobre dice: io a queste non ci credo... e poi, mi dispiace per la mia famiglia, ecc. ecc.
2) perchè Sabrina da quel pomeriggio non ha più cercato la cugina al telefono.
Grazie.
r.

lori ha detto...

Mi dispiace per la mia famiglia...io adesso li (maschile plurare)scoprirò.....Cosa vogliono dire, dicano quelli...è andata cosi, che vogliono fare, fanno a tua figlia...io non li credo”, e poi, dopo una pausa, “se uno non fosse voluto andare...”

considerando che i punti di sospensione equivalgono a parole non comprese e quindi non riportate ed il testo è estremamente lacunoso, anche io sarei molto curiosa di sapere cosa vogliono dire

lori

norma ha detto...

Interessante l'intervista fuori onda dell'avv.Galoppa,ma credo che l'eventuale rivalsa di Misseri non abbia avuto un ruolo fondamentale nella vicenda,piuttosto darei maggiore importanza a frasi come:"Parla Michè,dilla la verità,tanto a tua figlia non succede niente"...Non è un mistero che gli inquirenti,appoggiati sicuramente da quello che all'epoca era l'avocato di Misseri,abbiano contribuito a far si che il contadino accusasse la figlia,sulla quale erano concentrati i loro sospetti,inducendolo a credere che non ci sarebbero state grosse conseguenze per entrambi,come tra l'altro disse Michele nella famosa intervista alla giornalista Ilaria Cavo: "Massimo due anni e sarete fuori tutti e due".Certo,un padre normale non lo avrebbe mai fatto,però dovendo scegliere fra l'ergastolo e pochi mesi di carcere...Non a caso l'avv. Galoppa in tv non nascose il suo disappunto per il fatto che Misseri era stato informato della detenzione della figlia,fatto che lo sconvolse...Ma perchè cosa si aspettava,che le dessero un premio?E perchè Galoppa ci teneva a non farglielo sapere minacciando anche provvedimenti nei confronti del dipendente del carcere che aveva fatto la soffiata?Cosa avevano fatto credere a quest'uomo?E' tanto assurdo il fatto che adesso Misseri dica cose come "Mi hanno portato dove volevano loro?"

Anonimo ha detto...

In aggiunta a quello che ha gia' scritto Rita, e che condivido in toto per rivalsa nei confronti della moglie accusa sapendola innocente la figlia prediletta ?
E' come quello che per punire la moglie si evira.
Si rilegga l'incidente probatorio dove il gip rosati chiede per 3 volte al Misseri che aveva appena accusato la figlia di avere ucciso Sara ( e sentiva anche Sabrina piangere) se si rendeva conto della gravita' di quello che stava dicendo.
Orbene Misseri risponde " ognuno si assuma le proprie responsabilità".

lori ha detto...

E allora Misseri si prenda le sue di responsabilità; ben sette versioni differenti dell'accaduto...

lori

ken ha detto...

andiamo Norma questa dei due anni Misseri e figlia è chiaramente l'ennesima balla gigantesca del contadino

lori ha detto...

ma michele Misseri non era stato giudicato inattendibile dalla stessa Procura?

lori

Rita ha detto...

p.s.
dimenticavo l'intercettazione in carcere dove Michele Misseri, dopo essere stato incalzato dalla moglie parecchie volte, alla fine dice: va bene, se vuoi dirò che l'ho pure violentata !!!!

Giacomo ha detto...

@Rita 14:03.

1)Per quanto riguarda quelle famose parole del Misseri, a parte la risposta di Lori, t'invito a leggere l'analisi approfondita, fatta da Massimo nel suo articolo dal titolo:
"Sarah Scazzi. L'ultimo gioco di prestigio del Gip... Michele Misseri è libero perché ad Avetrana il dialetto è unisex".
Lo puoi trovare all'indirizzo web:
http://albatros-volandocontrovento.blogspot.com/2011/05/sarah-scazzi-lultimo-gioco-di-prestigio.html

2) E' assolutamente falso che Sabrina non chiamò più Sarah.
Chiamò sia quel pomeriggio che nei giorni successivi. Lo dicono i tabulati.
Semplicemente fece un numero di chiamate, che a giudizio INSINDACABILE degl'inquirenti, era troppo basso.

Ma sei veramente interessata alle risposte?

Giacomo

Giacomo ha detto...

@Rita 17:09

Appunto l'ha detto Michele non Cosima. E' il callido Misseri che in netta malafede, ben sapendo di essere intercettato, ha attribuito arbitrariamente a sua moglie l'intenzione che egli si accusasse della violenza.

Cercate di farvi manipolare di meno dall'astuto contadino!

Giacomo

lori ha detto...

scusa rita ma perchè le intercettazioni non le metti per intero oppure non inserisci un link? non ha senso riportarle imparziali e inesatte..di quest'ultima intercettazione hai riportato soltanto la parte conclusiva e non ha senso, perchè se ascoltata per intero ci si rende conto che Misseri se ne esce come con i cosiddetti " cavoli a merenda" tant'è vero che Cosima replica " voglio soltnto che tu dica la verità, soltanto la verità"
quindi puoi riportarla per intero?

lori ha detto...

Ecco il testo di quella parte di intercettazione, tradotto dal dialetto avetranese:
Cosima: Perchè gli davi (scusi) di nascosto?…Come c’è un motivo?
Michele: C’è un motivo…motivo non ce n’è, ma se tu vuoi che dica che l’ho violentata lo dico…
Cosima: No, no la verità, la verità…
Michele: no, (ca tu sta faci capi cussì) che tu stai facendo capire così….

ecco è michele che se ne esce con un'affermazione che non trova giustificazione nelle parole di Cosima..SAPENDO DI ESSERE INTERCETTATO

lori

Manlio Tummolo ha detto...

Ho alquanti dubbi che uno in carcere, in isolamento o senza isolamento, possa inquinare un bel nulla, salvo per quanto gli vien fatto dire, e che non dipende da lui. Registrazioni, intercettazioni, gran parte di affermazioni fatte in dialetto e che richiederanno interpreti specializzati. Voglio vedere che cosa se ne ricaverebbe in Tribunale, altro che Amanda Knox e Sollecito, oppure Parolisi ! Credo proprio che sia necessario partire da zero: una ragazza, nel tratto finale (quanti metri non so, su 800 metri complessivi) tra casa sua e casa degli zii sparisce e viene trovata dopo 42 giorni, si dice su indicazione dello zio (ma ho forti dubbi su questo viste le condizioni generali delle indagini), nuda in un pozzo, con il corpo ormai in disfacimento vista la temperatura estiva. Prassi dell'occultamento o soppressione di cadaveri certamente non unica in Puglia, stante la cronaca nera. Mi pare che da qui si debba ripartire. Poi il cumulo enorme di chiacchiere, registrazioni, pettegolezzi, interrogatori pilotati e condizionati, ritrattazioni, correzioni e revisioni, per carità: niente da prendere sul serio. E tantomeno le trasmissioni televisive che devono fare "audience" e "share", per avere pubblicità, ovvero soldi. RIPARTIRE DA ZERO O, MEGLIO, DA UNO !

rita ha detto...

@ Giacomo
non capisco proprio la tua domanda... Come direbbe Crozza: "Siam mica qui a smacchiare i giaguari".

@Lori
di questo caso ho poco cartaceo. Tranne un .pdf dell'ordinanza che peraltro non consente di fare copia/incolla.
Comunque è sempre tutto relativo mi sembra: ciò che per me può significare "senza ombra di dubbio" una cosa, per te o per un altro può significare l'esatto opposto. Quindi, riportare una frase, anche scritta per intero, non cambia nulla. Per quanto mi riguarda, nel caso di questa frase, come nella lunghissima intercettazione in carcere del colloquio tra i due, riportata nell'ordinanza, Cosima cercava disperatamente di manipolare e istruire il marito su cosa dire ... quasi alla paranoia. Poi, se per voi non è così, pazienza, dipende dai punti di vista!

Giacomo ha detto...

Per l'anonimo delle 15:46.
Quell'incidente probatorio è stata una tragica farsa a cui gl'inquirenti sono i primi a non credere.
Tant'è vero che hanno cambiato tutta la ricostruzione, affidandosi piuttosto ai sogni ad occhi aperti di un fioraio.
C'è ancora chi si chiede se Misseri sia un pupo od un puparo, cioè un burattino od un burattinaio.
La risposta è semplice. Misseri è un puparo che recita CON TUTTI, anche con i suoi familiari più stretti, la parte del pupo.

Giacomo

lori ha detto...

no Rita, io credo che tutto debba essere riportato con la dovuta accortezza; io sono andata su internetet e ho cercato... UNA FRASE SCRITTA PER INTERO CAMBIA TUTTO..e al di là del valore che si può dare alle parole...non possiamo aggiungere o togliere, o sintetizzare senza rischiare di stravolgere il senso di una frase..guarda tu dici
" dove Michele Misseri, dopo essere stato incalzato dalla moglie parecchie volte, alla fine dice: va bene, se vuoi dirò che l'ho pure violentata !!!!

allora dimmi nell'intercettazione dov'è che la moglie lo incalza? quali le parole? Cosima dice " la verità, la verità" ma questo tu non lo avevi riferito..

dunque uno può anche interpretare liberamente quello che è stato detto ma DEVE ESSERE ESATTAMENTE QUELLO CHE é STATO DETTO; non quello che noi pensiamo che ABBIA VOLUTO DIRE...è per questo che in un'informazione seria vengono utilizzati i virgolettati

lori

Giacomo ha detto...

@Rita 18:16.
E' semplice, Rita.
Dal tono con cui fai le domande, s'intende chiaramente che sono domande di cui già ritieni di avere in tasca la risposta unica ed incontroveribile. E questa risposta è: Cosima e Sabrina sono colpevoli e Misseri è innocente.
Tant'è vero che le mie risposte da un orecchio ti sono entrate e sono uscite direttamente dall'altro.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Naturalmente sull'argomento del colloquio in carcere condivido in tutto e per tutto la posizione di Lori.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Anzi, Lori, ti chiedo scusa se mi sono sovrapposto.

Giacomo

lori ha detto...

anzi Giacomo, ho apprezzato moltissimo il tuo intervento

lori

DAVID DEEE ha detto...

Cerchero' di essere il piu' preciso possibile
N1 Quando Cosima ha rinnegato fortemente Michele ,( siamo appena dopo il suo arresto e tutti lo chiamavano il Mostro di Avetrana )...da proferire la frase:_ "Nemmeno dopo morto ,gli permettero' di rientrare in famiglia , e di riposare accanto alla tomba delle mie figlie ".,.Io che ero di fronte al televisore ..e che vedevo trasmissioni, che indirettamente suggerivano che forse nel delitto poteva esserci anche la figlia ,..ho pensato :-..sta a vedere che Misseri Michele adesso.dara' la colpa del delitto a...ma poi ho pensato che non era possibile ..perche' un reo confesso anche di vilipendio di cadavere.,.non potevano permettergli di raccontare bugie..solo per ripicca ..anche perche' ,,era chiaro che se lui ce l'avesse avuta anche solo un poco con la moglie ,( Moglie Cosima evidentemente insensibile a molte cose ,anche a se stessa solo alle figlie e alla perdita della casa ) avrebbe potuto tirare in ballo Sabrina !..Ma e' proprio quello che successe due giorni dopo ! E Tutti gli credettero !,Senza farsi il minimo dubbio !!Anzi ,c'era gente, che sembrava sollevata dal fatto che anche la figlia..fosse stata la collaboratrice del Michele nel delitto ! E ancora..il Michele si autoaccusava di vilipendio di cadavere ! Ma dal momento che tutti consideravano quella parte di confessione di Michele Gratuita ! Perche' continuarla a dire '??Visto che Sabrina era gia' stata coinvolta ?? ...... Perche',... il Michele ,in realta', manco piu' c'era nel delitto alla terza confessione e ritrattazione !! No !
Lui stava dormendo !!..E sabrina adesso fa tutto da sola !! e lo chiama per dirgli :- ho fatto un casino !! Cos'hai ..sbagliato il bucato ?? No Papi ,ho ammazzato Sarah .!! E qui' ,tutti hanno notato un Misseri Michele che non ha reazione umana alcuna , tipo :_ Che cosa hai fatto cretina !! Mio Dio !!! No !No ..solamente , Michele dice come un Robot :_ E mo' la colpa me la prendo io !! E questo, e

DAVID DEEE ha detto...

E questo, e' un racconto che se anche non descrive un filo di emozione ( e come tale e' difficile che possa essere frutto di un ricordo ..visto che tutti notano una completa mancanza di verosimiglianza e di altri dettagli con le reazioni che doverebbe avere un'essere umano normale )viene preso come vero !!!.Perche' ???.Perche' c'e' fin dall'inizio,una volonta' nel volere credere a Michele Misseri...in tutto quello che dice !! Perche' e' lui che ha fatto trovare il cadavere ! E in Sabrina ..Beh quella Mente !!!Su tutto ..Ma intanto e' Michele a rifare la confessione sempre !! E a dare sempre nuove versioni ! E quel che conta Sempre diverse ..!!"Sta trovando la strada per la redenzione,avanza verso la difficile strada della verita'" !! Dice la Criminologa Bruzzone ..a cui tutti credono !! E' un'eroe !!Esclama Sgarbi All'arena di Giletti !!..ma dalla parte di Sabrina ?? Ma siamo sicuri che sia cosi' vero quello che Misseri Michele dice ?? O stava dicendo quello che la maggior parte di persone voleva sentire !!?? Perche' e' palese ,che sia veramente molto comoda la teoria della Gelosia ..di una Sabrina vendicativa su sarah Scazzi ..rispetto a prendere atto ,che un Contadino di Avetrana ( Lavoratore ) sia in sostanza un Porco e un Pervertito ..Assassino che ha ucciso Sarah . Perche' se dal punto di vista della teoria della gelosia di Sabrina su sarah ,anche adesso la Cassazione stessa si rende conto che ci si e' voluti un po' arrampicare sugli specchi , per fare quadrare il cerchio..Spostando orari di mezzore ( nonostante i testimoni che gia'c'erano (Mamma Concetta e la Badante sentono e vedono uscire Sarah Scazzi dopo l'ultimo squillo di tel di Sabrina alle 14 30 )e alle 14 33 due fidanzatini la vedono andare verso casa Misseri
Per quello che riguarderebbe il movente delle molestie sessuali non si dovrebbe fare altrettanto fatica a dare una spiegazione di come piu' o meno potrebbero essere andati i fatti !
Facciamo un piccolo sforzo di immedesimazione e immaginiamo di trovarci nel Garage con zio Michele alle ore 14 30 del giorno dell'omicidio di sarah Scazzi .
Fuori .fa caldo e.Michele ..sudava sul trattore che non partiva ,colpa della moglie Cosima che non gli voleva dare i soldi per

DAVID DEEE ha detto...

Facciamo un piccolo sforzo di immedesimazione e immaginiamo di trovarci nel Garage con zio Michele alle ore 14 30 del giorno dell'omicidio di sarah Scazzi .
Fuori .fa caldo e.Michele ..sudava sul trattore che non partiva ,colpa della moglie Cosima che non gli voleva dare i soldi per un'altro trattore .... l'umidita del garage gli si attaccava lentamente ma inesorabilmente alla pelle era gia' arrabbiato con la moglie ..non aveva dormito come il suo solito ..vede scendere sarah nel garage ,la quale gli dice :- Zio stamattina ho avuto una forte discussione con Sabrina perche' mi e'scappato detto ,ieri sera che tu hai cercato di....(Molestie Sessuali )..beh tu sai cosa !! Io gli ho detto stamattina a Sabrina ,che non era vero ma che gliel'ho detto per farle un dispetto, visto che ieri sera abbiamo bisticciato , adesso e' tutto a posto e io voglio far finta di niente !E questo anche con te ,..perche' siamo una famiglia .,.io Sabrina ,te e zia Cosima .. Ma ti giuro,che..se provi ancora a mettermi le mani addosso come hai fatto Domenica , le rivelo tutto !! Michele , nell'umidita' del garage osserva la piccola Sarah ,non sembra piu' cosi' tanto piccola ..sopratutto per come adesso e' vestita ( io non l'avevo vista mai cosi'..rivelera' poi al PM.Buccoliero ..) e la descrive dettagliatamente in piu' ,la sua sagoma ritagliata dalla luce ,gli ricorda moltissimo la moglie Cosima ..anzi anche in viso , ora gli sembra di vedere Cosima ..quando aveva l'eta' di Sarah !E' tanto che non fa Sesso.,,..sua moglie sono anni che dorme con le figlie e ..l'ha lasciato solo.. anche quando era in Germania, per tre anni ,segno che forse,era gia' da tempo che i due ,dormivano in un letto freddo ! cerca di allungare le mani verso Sarah ,la afferra ,vuole riprovare quello che provava .,.e allo stesso tempo, vorrebbe cercare di smorzare la determinatezza della nipote !! .forse .facendogli capire ,che non sarebbe stato poi cosi' male ,abbandonarsi al sesso con lui ( ho cercato di violentarla dice nelle prime due confessioni al PM Buccoliero )..

DAVID DEEE ha detto...

ma Sarah e' troppo poco donna per provare piacere .,.si chiude a riccio ( come lha vista anche quella mattina ,la Pisano'..PERCHE' lei reagisce spesso cosi' quando la aggrediscono anche se solo verbalmente, figurarsi poi di fronte ad un 'uomo avido del suo corpo ) ..e forse vuole andare via ..forse sta per chiamare Sabrina .., lo dice non si poteva sapere per il paese !! ( Molestie sessuali ) e cosi' gli ho girato la corda attorno al collo, per due volte quando, lei si e' girata per uscire !..Poi ho stretto !! Buccoliero :- Per quanto tempo ..ha stretto la gola della Piccina signor Misseri ??..Non so' 5 o 6 minuti ..Buccoliero ..eh pero' 5 o 6 minuti sono tanti ...signor Michele ! Ma non per chi ha compiuto veramente l'omicidio ! Chiaro che l'omicidio e lo strozzamento sono durati solo due minuti ..,.MA PER CHI STROZZA ,DUE MINUTI POSSONO SEMBRARE DILATATI COME 5 O 6 ..e solo Michele ..da questa durata della descrizione dell'Omicidio ..!! Ma chiunque avesse assistito estraneo all'omicidio,avrebbe detto molti meno minuti ! Perche' da fuori ,il tempo va in un baleno ! sopratutto in un cosidetto omicidio di impeto ! Come tutti l'hanno voluto considerare !! E QUESTO particolare SE L'HO NOTATO IO,...lo AVREBBERO DOVUTO NOTARE DELLE PERSONE, CHE FANNO COME MESTIERE LE DOMANDE,E IN BASE ALLE RISPOSTE CAPISCONO COSA ACCADE ! Ma loro, erano gia' li ad ascoltare la confessione di Misseri ( fin dalla prima volta ) come una testimonianza per incastrare la figlia !! ,ECCO !!!Perche' FANNO DOMANDE sciocche COME :- Perche' sarah e' scesa in garage signor Misseri ?? DOMANDE CHE VENGONO POSTE PIU' CHE PER INCASTRARLO,( come omicida ) per fargli notare ..come SI CONTRADDICE e'che e' possibile che le cose che asserisce, nascondino la vera omicida !! PERCHE' secondo loro, LA PICCINA, mai ,sarebbe scesa in quel garage .. Ma Sarah, poteva semplicemente essere scesa dallo zio spontaneamente !! Proprio perche' sentiva il bisogno di parlargli !! O perche' lo zio lo ha chiamata !! ..Ma a tutti fa troppo piacere .la piu' comoda versione della gelosia ! ..E SI PROCEDE solo ed esclusivamente in un'unica direzione ,VOLENDO INCASTRARE ,CHI INVECE ,NON HA LA FORZA, E SOPRATUTTO IL MOVENTE MENTALE.... PER UCCIDERE !! STROZZANDO LENTAMENTE LA SUA AMICA ,,FIGLIA E SORELLA !! PERCHE'??...era questo Sarah per Sabrina ..Non un giocattolino che poi diventata donna si era trasformata in una rivale come ha voluto raccontare la televisione ! Non e' la storia di Eva contro Eva.. Bensi' di Sabrina e Sarah due ragazze che avevano un passato molto simile .,ambedue con carenze affettive molto forti ! Se Sabrina per la distanza (Tanto tempo distante dai genitori in Germania) .Sarah per forse troppa freddezza di alcuni familiari nei suoi confronti ! Ambedue avevano le stesse abitudini ! Anche nel raccogliere o aiutare animali randagi per strada in cui forse vedevano il riflesso della loro stessa condizione ! Vi SENTIRESTE DI PERDERE TRE PERSONE IN UNA ..COSI' IMPORTANTI NELLA VITA ?? PER UNA GELOSIA O PERCHE' HA DETTO CHE IL PADRE GLI HA TOCCATO VARIE VOLTE IL SEDERE ??NESSUN PSICOLOGO POTREBBE MAI ACCETTARE DA UNA,come Sabrina CHE NON AVEVA MAI AVUTO ATTI DI IRA .,.CON NESSUNO ( SI PARLA DI IRA CAPACE DI STROZZARE... NON DI PIATTI CHE VOLANO ).,.UNA CAVOLATA DEL GENERE !! SOLO UNA POLIZIA PREVENUTISSIMA, E ALTAMENTE INCAPACE DI INTROSPEZIONI PSICOLOGICHE .,.SAREBBE ARRIVATA A CONSIDERARE SABRINA E SUA MADRE COLPEVOLI DI UN DELITTO DIFFICILISSIMO DA COMPIERE ANCHE PER UN NORMALMENTE VIOLENTO !!
Ma per Michele la cosa e' diversa !!Lui (e' negli atti )la forza e la mentalita' capace di fare atti come lo strozzare ce li aveva !! E' lui che ad Aprile 2010 ha aggredito Cosima 2 volte nei campi ( e' negli atti )..e nelle carte processuali !!E' stato visto ! da testimoni ! E l'ordinanza dell'8 ottobre del Gip 2010 dice queste parole

DAVID DEEE ha detto...

:La Descrizione che ha dato il Gip sulla personalita' di Michele nell'ordinanza dell'8 ottobre del 2010 e' stato descritto ,..come una personalita' :Prava ,Perversa,certamente non riscattata dalla tardiva contrizione ,una personalita' peraltro
capace di "accessi di""Ira,incontenibili ",
e di mantenere comportamenti
"lucidamenti perversi"
pur dopo aver commesso un delitto cosi' cruento !! Questo ..e' il motivo per cui probabilmente hanno voluto vedere altro, quelli della polizia ( Buccoliero in Primis )..e hanno pensato potesse proteggere qualcuno ( Sabrina ) cosi' automaticamente,il motivo per cui si comportava normalmente, nonostante quello che aveva dichiarato e' perche' non aveva fatto assolutamente niente !! Ma invece lui aveva il movente ..la forza e sopratutto la depravazione necessaria !! E questo non e' un film che mi sono visto !..
Al film ,ci hanno voluto credere ,tutti i colpevolisti su Sabrina ..perche' in quel periodo si faceva un gran parlare di delitti d'amore !! Ma mai di una 22 enne che se la prende con una ragazzina di 15 anni !!E perche' ???perche'si faceva fare le coccole o era troppo magra rispetto a lei ??Ma pensate che Sabrina non sapesse che Sarah sarebbe diventata molto bella e come tale attira uomini piu' di lei ??? Non aveva gli occhi ??..Pensate veramente che lei, non aveva mai messo in preventivo che una bella ragazza come stava diventando Sarah Scazzi l'avrebbe messa leggermente in disparte nella caccia con gli uomini ?? E allora?? che cavolo se la portava a fare in macchina con la Spagnoletti
??Covava la serpe in seno ??? E per favore una volta per tutte , la parola """Ossessione""" nei confronti di Ivano..la Polizia l'ha adottata da Mariangela Spagnoletti ,che non e' una psicologa o una psichiatra !! E nemmeno una sveglissima!!, dato che si e' chiesta per lungo tempo cosa volesse dire l'sms mandato da Sabrina " sto tentando in bagno !""" "Ma che usa la parola Ossessione, non con il suo vero significato ,,e cioe' una malattia patologica ! Ma piu' come una rottura di scatole per lei stessa ,che ogni volta o spesso , era costretta a vedere con Sabrina che stava facendo Ivano !!Di cui a lei fregava e non fregava ! E in piu' con la Sarah scazzi che lei .. la Mariangela Spagnoletti, non la voleva in auto in quanto si lamentava sempre con Sabrina ,che quando c'era Sarah loro due sembravano delle Baby Sitter ..e gli scocciava assai ! E' UNA SCOCCIATURA NON E' UNA OSSESSIONE SONO I GIORNALISTI CHE L'HANNO GONFIATA PER OTTENERE UN BELLO SCOOP E LA POLIZIA CI E' ANDATA DIETRO PER QUADRARE IL CERCHIO !! Infine ! Volete una prova di quel che dico ??? Ritirate fuori gli esperti comportamentali dell'anno scorso che scrutavano Sabrina ..e ti sapevano dire dalle smorfie che faceva ,se era sincera o no ! E stavolta puntateli su Misseri Michele incredibilmente reo confesso prosciolto e libero.,.mentre dice :- "E' qui', in questo garage che ho ucciso Sarah e qui' ho deciso di costruire il suo altare ! E VI DIRANNO TUTTI CHE MICHELE IN QUEL MOMENTO NON STA MENTENDO !! !! ...
e SOPRATUTTO COMINCIATE A CHIEDERVI!!:_ UNA VOLTA CHE SARANNO RILASCIATE SARETE IN GRADO DI NON CONSIDERARLE PIU' ASSASSINE ?? DATO CHE LE TELEVISIONI VI HANNO PRATICAMENTE FATTO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO ??
E VI SIETE BEVUTI QUASI TUTTI LE FESSERIE CHE VI HANNO RACCONTATO ??
GUARDATE CHE 'E PROBABILE DI QUESTO PASSO CHE CI SCAPPI IL MORTO LO STESSO !! CON TUTTO QUESTO ASTIO INGIUSTIFICATO ! PER PREVENUTEZZA DELLA MAGGIOR PARTE DELL'OPINIONE PUBBLICA !!
SU SABRINA E COSIMA ??

norma ha detto...

Come non essere daccordo con David Dee...Tra l'altro un'ampia riflessione merita l'assoluta superficialità con la quale è stato trattato l'aspetto psicologico dei personaggi coinvolti nella storia:Michele fa ritrovare il telefonino,ma solo dopo 42 giorni e solo dopo essere stato interrogato,allora si pensa che lo abbia fatto perchè voleva confessare e non perchè voleva depistare,fa credere che sia stato lanciato da un auto in corsa sul terreno e confessa dopo 9 ore,allora tutti pensano che si sia pentito e non che si stava invece creando un alibi,confessa un atto deprorevole come il vilipendio di cadavere e a nessuno viene in mente anche il solo fatto di averlo pensato è il chiaro sintomo di una perversione grande quanto una casa,la spiegazione che viene invece data ha dell'assurdo:voleva rendersi più credibile(benchè non ve ne fosse la necessità e tra l'altro riferendo un particolare così allucinante che tutti avrebbero finito con il non credergli),man mano che passa da una versione all'altra,aiutato dagli inquirenti che gli mettono le parole in bocca,si tira fuori dalla scena del crimine non perchè non vuole scontare l'ergastolo,ma perchè "sta facendo un doloroso percorso di ravvedimento",adesso parla di trattore e calore alla testa,non perchè non se la sente di dichiarare all'Italia che è un necrofilo maniaco,ma perchè in realtà non sa niente dell'omicidio.Allora tutti a guardare Cosima,ancora chiamata la matriarca,che è la colpevole perchè rimproverava Sarah di essere sempre da loro,tutti a guardare a Sabrina che era solo una caduta nell'errore in cui cadono molte donne sole(accontentarsi di un uomo che non le ama pur di sconfiggere la solitudine),tutti concentrati su quei 14 sec in cui non poteva spostarsi dal letto al bagno,tutti a pensare che una ragazza di 22 anni incensurata sappia depistare come un componente del kgb...Ma Misseri che fine ha fatto?Non lo sanno nemmeno gli inquirenti che pur collocandolo in casa come Cosima,lo scagionano mentre la di lui moglie viene arrestata con l' accusa di concorso morale in omicidio.

DAVID DEEE ha detto...

Grazie Norma ..!! Senza contare ,che come si puo' dire che una persona vuole solo confessare ..
quando Michele Misseri stesso, aveva riferito ..solo..qualche giorno prima, di una macchina nera ,che al momento in cui Sarah Scazzi ..doveva essere uccisa ..si allontanava da Avetrana a tutta velocita' !..Suggerendo ...l'ipotesi del rapimento ?? ( Come poi purtroppo avvenne nel caso di Yara Gambirasio quindi un'ipotesi anche molto verosimile e accettabile per la Poilzia )
Un depistaggio ..che del tutto, sembrerebbe cozzare di brutto con la redenzione !!
Secondo me infatti ,la mossa di fare ritrovare il telefonino, Michele l'ha fatta, perche' come ogni assassino..non sa a che punto sono le indagini della polizia, sente comunque il fiato sul collo ..e pensa che quello sia il modo piu' sbrigativo di allontanare i sospetti su di se !..Ma subito dopo averlo fatto ritrovare, si rende conto anche dall'atteggiamento di Sabrina che la mossa ( da lui probabilmente considerata un colpo di genio )era piena di lacune! Una per tutte le impronte !!.Ed e' molto probabile che questa bella pensata il Michele Misseri ,l'abbia avuta dopo aver sentito Sabrina ..proferire la frase :- Papa' e' geniale ! Non lascia tracce !!..E quindi abbia voluto fare diciamo il salto piu' lungo della Gamba ! Lo spaccone !!

DAVID DEEE ha detto...

Nella famosa scena infatti dove Cosima lo spinge dentro il garage ..siamo al giorno dopo del ritrovamento del telefonino ..
Ora contrariamente all'operato di Sabrina ,tutti i giornalisti vogliono intervistare Misseri ! Che Sorride di fronte alla porta del garage !! E fa la sua dichiarazione ..Ad un certo punto, ( l'unica che non sa nulla e che ignora tutto ) arriva la figlia Valentina ..:_ Papa' si deve alzare alle 3 ...quindi adesso basta interviste !! Cosima invece ..che ( nel tempo ha capito tutto ) ma che non puo' parlare, si avvicina a suo marito ..e lo spinge dentro il Garage NON CON ATTEGGIAMENTO DI SUPREMAZIA DELLE DONNE, SULLO ZERBINO MICHELE, COME TUTTE LE TELEVISIONI HANNO ASSERITO ..ma come una persona ..che secondo lei .,.aveva gia' creato non pochi danni alla famiglia
vanificando ...con il ritrovamento del telefonino .l'intero sacrificarsi per lui, della figlia piu' piccola ( Sabrina ) per allontanare le indagini dalla persona del padre ! Figlia che attirando l'attenzione su una ragazzina scomparsa ( io me la sento lontana da Avetrana ) era riuscita a renderlo invisibile !! Ma lui, idiota fino al midollo..cosa fa ?? Vuole partecipare anche lui al convegno mediatico !!

DAVID DEEE ha detto...

Vuole partecipare anche lui al convegno mediatico :- " Ho visto e sentito una macchina nera allontanarsi dalla via a tutta velocita ! "aveva gia' detto precedentemente,, e adesso stava riferendo ai giornalisti le circostanze del ritrovamento del Telefonino ! Ma dice anche una cosa piuttosto interessante, di fronte a quella porta del garage :-"L'ho visto io ,quando ero in Germania ..se ad esempio una piccolina usciva con una Maggiore .,.e succedeva un guaio quello che ci andava di mezzo era sempre la maggiore ! Per cui io,glielo dicevo sempre a Sabrina ..stai attenta a portarti dietro Sarah ..perche' dopo ,danno la colpa a te !!....Perche' tu sei la responsabile anche per lei !!"".
E'a quel punto, che Cosima ..arriva dopo poco, e lo spinge dentro il suo stesso garage ,sembra dire :- "Stai mo' li', che tu di cavolate per oggi ne hai gia' dette e fatte abbastanza! " ! E il Michele, indietreggia non in maniera imbarazzata ..ma come, se si scusasse con la moglie ..di non aver detto chi sa che ! E di aver voluto solo prendersi anche lui, la sua parte di notorieta'..
Ma quello che la gente non ha voluto vedere, e' che l'uomo "Zerbino "..sapeva gia', a chi dare la colpa !! Ed essere
credibile !! Se il caso lo avesse richiesto !!..

Giacomo ha detto...

Tutto quello che dice DAVID DEEE è condivisibile e per di più coincide esattamente con la posizione della Difesa, la quale va ripetendo da mesi, almeno da quando è subentrato l'avv. Coppi, che Sabrina ha un'ALIBI DI FERRO.
La Cassazione ha confermato già una volta quest'alibi e penso che lo confermerà di nuovo nelle motivazioni dell'ultima sentenza di annullamento.
Le sorti del processo sono segnate. Sabrina alla fine, e speriamo che il momento sia molto vicino, sarà assolta, così come anche Cosima.

Purtroppo la sua vita è comunque rovinata, sia per l'esperienza terribile che sta subendo in carcere, sia per il trauma di aver avuto un padre che l'ha accusata di un orrendo omicidio sapendola innocente, sia per il vile linciaggio mediatico a cui è stata sottoposta, sia perché comunque rimarrà su di lei e su Cosima il "marchio" di essere figlia e moglie di un "mostro". Inoltre da parte degl'irriducibili perdurerà la convinzione che i giudici, se assolveranno le attuali imputate, avranno sbagliato.

Speriamo che, quando tutto sarà finito, abbiano la forza di riprendere a vivere una vita il più "normale" possibile.

Ma purtroppo niente potrà essere mai più come prima.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Comunque io non sarei tanto sicuro della teoria che Sabrina sapesse tutto e avesse cercato di coprire il padre. Al massimo potrebbe averlo vagamente sospettato: niente di più.
Ripeto che la posizione delle donne Misseri è ben descritta in una lettera di Valentina: nella loro mente si era venuto formando un puzzle, le cui tessere andarono a posto solo con la confessione del Misseri.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Né che Sarah sia andata in garage per rimproverare lo zio di presunte avances precedenti.
Probabilmente vi fu attratta dallo stesso Misseri con un pretesto, relativo per esempio al trattore che non partiva.

Giacomo

DAVID DEEE ha detto...

Grazie Giacomo !, almeno tu ( come pochissimi altri )capisci che in questa storia ci sono state sempre due opzioni di come potrebbero essere andati i fatti .,.e una delle due .
se studiata attentamente ..sopratutto nell'introspezione psicologica dei Personaggi ...era da scartarsi quasi subito .,.visto che le testimoni ..La Spagnoletti e L'Anna Pisano', potevano anche travisare i fatti ! Sarebbe aspettato poi agli investigatori ..non prendere tutto alla lettera !Perche' non siamo piu' ai tempi di Girolimoni, dove basta un pettegolezzo per inguaiare la vita di una persona !
Ma la sfortuna ,ha voluto che nel delitto di Sarah ci fosse questa ghiottissima doppia opzione !!Una decisamente piu' perbenista dell'altra !E' possibile anche, che al PM.Buccoliero abbiano ordinato di proseguire le indagini solo sul fronte della gelosia ,che non su quello delle molestie sessuali !! !Pero' , non si puo' sperare di portare giustizia a Sarah Scazzi..catturando solo il colpevole di comodo !Perche' alla sera tutti andiamo a letto ..e dentro di noi lo sappiamo se abbiamo fatto il nostro dovere fino in fondo !

Giacomo ha detto...

Mi sono rapidamente rivisto in replay Porta a Porta. C'è gente che proprio non si può ascoltare, tante sono le cavolate che spara!

Giacomo

Giacomo ha detto...

Per fortuna quella "gente" era in netta minoranza. Altri hanno espresso posizioni molto più ragionevoli, o comunque hanno tenuto a precisare che erano posizioni dell'accusa.
Aspettiamo con fiducia le motivazioni della Cassazione.

Giacomo

DAVID DEEE ha detto...

Inoltre sig. Giacomo per quanto io sia pro Sabrina e convinto della colpevolezza di Michele
Quanto a se Sabrina ,..sapesse o no.. ,che il padre ..aveva fatto quello che aveva fatto ..e'abbastanza probabile,.perche' e' Sabrina ..ad aiutare il padre a cercare la carta sim in garage ,.Carta Sim , che il padre ha visto sicuramente uscire dal telefonino di Sarah ,nel momento che la stava finendo di strozzare ! Il telefonino cade per terra ..si rompe ,esce la carta Sim ..Michele la nota e appena potra', cerchera' di avvisare Sabrina ! Oppure e' Sabrina stessa, a notare che se nel telefonino di Sarah ..manca la carta Sim ..,da qualche parte deve essere caduta !! Altrimenti, non si spiegherebbe ,la frase di Sabrina :- " ..Ma perche' l'ha riportato il telefonino ??..l'abbiamo toccato tutti ?? "..E'quasi indubbio ,che Sabrina fosse stata in qualche modo la prima ,a scoprire cosa aveva fatto il Padre !Come e' altrettanto indubbio, che solo Valentina non sapeva assolutamente niente della verita' ! Ecco perche' scrive di Puzzle .,.e forse anche Cosima ha dovuto costruire lentamente un Puzzle ! Ma essendo gia' stata aggredita da Michele, gia' da Aprile 2010 per due volte, ..ci deve essere arrivata (n1 vedendo in casa, il comportamento di Michele n 2 notando che era l'unico che non si presentava da Concetta spesso come gli
altri.)........in breve tempo !
Il resto, e'stato decidere se denunciare, oppure non rischiare di perdere nulla, di quello che in anni di duro lavoro e sacrificio si era riuscita a costruire :
Figurarsi poi se avrebbe permesso per un banale motivo di Gelosia o Magrezza che Sabrina togliesse la vita a Sarah Scazzi !
Minimo la donnona gli avrebbe dato un calcio nel sedere per fermarla !
E le avrebbe divise :- Tu ! in camera tua e vergonati scema che non sei altro !!..Prendertela con una quindicenne ..!! E tu sarah per un mese non ti voglio vedere !,Deficienti che non siete altro ..!! Se non siete capaci di stare assieme decentemente via !!!Ma Cosima non ha mai visto niente ,perche' il delitto l'ha fatto Michele !! !Mentre Sabrina l'ho detto..nei blog precedenti , lei credeva di aiutare un padre sfortunato che per colpa di un'incidente aveva ucciso Sarah !!
Adesso che il destino gli aveva portato via Sarah ?? Come poteva ?? privarsi anche dell'amato padre ??
Forse, una persona con meno carenze di affetto , avrebbe reagito in un'altro modo ! Ma lei, che aveva passato quasi tutta l'adolescenza col padre lontano .,.adesso non se la sarebbe mai sentita di abbandonare il padre!
E un tale amore, lo si puo' notare ancora adesso!! Che nonostante sia considerata l'unica vera assassina
continua a ribadire :" Papa' ti voglio bene ! "
Poi Giacomo , a me farebbe piacerissimo che ci fosse un'altra spiegazione, che allontanasse ancora di piu' Sabrina dall'Omicidio, ma visto gli indizi non la vedo !

DAVID DEEE ha detto...

E porta ..a Porta .signor Giaccomo ,in questo caso delittuoso .e' una trasmisionaccia .,.la scena che ho pocanzi negli altri blog descritto di Cosima che spinge nel Garage Michele e di cui ho dato un significato alternativo, ma secondo me piu' veritiero ..
E' stata commentata da Vespa, come .se le donne Misseri fossero dotate di una tempistica ..e una padronanza delle telecamere fuori dal comune:-
"Sembrano nate in televisione ha commentato !"
Hanno una tempistica straordinaria !
Quanto agli ospiti ...mamma mia a cominciare dall'ottuso criminologo Bruno
L'unica trasmissione che aveva lo psicologo in gamba almeno l'anno scorso 2010 era Matrix ..e Vinci infatti, non riusciva quasi mai a spiegarsi perche' tanta sicurezza della polizia solo su Sabrina !..Anche Milo Infante ,a Italia sul due si e' spesso chiesto la stessa cosa ..ma gli ospiti..compreso Cecchi Paone .,.vedevano solo la cattiveria negli occhi di Sabrina ..!! Come se il serial Killer il Bundy dagli occhi angelici non fosse mai esistito
!! In tutto questo ..onorato di fare la sua conoscenza ! Un cittadino in meno che non si dovra' pentire di non aver pensato solo con la sua testa !;)

norma ha detto...

Anch'io ho guardato "Porta a Porta" e sono stata tentata di cambiare canale durante gli interventi di "certa gente":la Matone,pur di difendere la sua categoria,ha avuto il coraggio di dire che l'annullamento della Cassazione non cambia nulla perchè le due comunque sono ancora in carcere,la Pijola dice che non vuole accusare nessuno ma se Sarah fosse viva direbbe a sua cugina "perchè mi uccidi ancora"?La Bruzzone insiste con l'incidente probatorio ripetendo fino alla nausea che Michele in quell'occasione ha detto "nella vita ognuno si deve prendere le proprie responsabilità"(non si capisce perchè allora disse la verità mentre ora mente)...Bene Bollino che ha fatto notare come la procura non ha risposto ad interrogativi importanti e molto incisivo anche l'intervento del prof. Natale Fusaro, che finalmente fa notare quanto la prima versione di Misseri sia stata trascurata,anche a detta della Cassazione.Considerazione anche su Vespa che pone l'accento sull'esilità del movente,sia quello classico che quello che veniva propinato dai vari ospiti in studio,ossia attriti fra Cosima e Concetta,impossibile dato che le due famiglie erano e sono rimaste molto unite anche durante quei famosi 42 giorni.

Giacomo ha detto...

David Deee.
Dal mio punto di vista fu il Misseri a cercare di coinvolgere altri familiari nell'omicidio.
Telefonò al fratello Carmine al solo scopo che si sospettasse di lui. Puntualmente Carmine è finito in galera. Nell'interrogatorio della prima confessione uscì di punto in bianco con la battuta: non dite niente a mia moglie. Questa battuta aveva l'unico scopo che si sospettasse di Cosima, nella cui auto nascose anche la fune che secondo lui gli era servita a calare nel pozzo il corpo di Sarah. E Cosima è finita puntualmente in galera. Cercò di coinvolgere Sabrina con la storia della sim. Disse a Sabrina "aiutami a cercare la sim in garage". Sabrina l'aiutò perché il padre l'aveva invitato a farla, ma non si rendeva ben conto del significato di quell'azione.
Non so se hai sentito quel passo dell'interrogatorio di Sabrina in cui lei dice "Adesso capisco perché mio padre mi aveva detto aiutami a cercare la sim in garage! Lui cercava (faceva finta, dico io, perché sapeva benissimo che la sim era rimasta nel telefonino) e io là, COME UNA SCEMA, a reggere la torcia".
E dopo che aveva sparso i sospetti su di lei, senza farlo parere, (per es, hai correttamente ricordato come davanti ai giornalisti disse la storia della sorella minore e della maggiore su cui poi ricadevano le responsabilità, se fosse successo qualcosa alla minore), l'ha chiamata direttamente in causa, facendo credere, come sostiene adesso, che è andato dietro a quello che volevano gl'inquirenti. Ma in realtà chi in precedenza aveva indirizzato subdolamente gl'inquirenti su Sabrina era stato proprio lui. E Sabrina è la sua vittima principale: la propria figlia, il sangue del suo sangue!
Mi fermo qui, ma secondo me su Misseri si potrebbero scrivere interi trattati di criminologia.

Giacomo

Giacomo ha detto...

Norma.
Sulla trasmissione e i vari personaggi ho fatto le stesse considerazioni (ed anche di peggiori, ma quelle ritengo opportuno tenermele per me, per rispetto a Massimo che ci ospita).
Bollino secondo me è un po' ipocrita, perché alla fine si è premurato di rassicurare l'opinione pubblica sul fatto che Sabrina e Cosima non usciranno di galera.
Toh, non c'era qualcun altro che dalle colonne del suo giornale aveva esplicitamente "rassicurato l'opinione pubblica"?

Giacomo

Anonimo ha detto...

E' surrealee idealmente ma tutto tristemente reale, condivido tutto quello che ha scritto Giacomo, insomma alla fine della fiera mediatica....gli inquirenti e certi PM non indietreggiano di un passo per non ammettere che sono stati raggirati e presi per i fondelli da un contadino semianalfabeta?... e per il loro orgogglio e la loro presunzione due innocenti devono rimanere in carcere? Ma si rendono conto che hanno rovinato la vita di due esseri umani che potremmo essere chiunque di noi? chi pagherà per tutto questo? qualunque sia la pena niente potrà mai restituire il giusto.

DAVID DEEE ha detto...

n 1 Anonimo , se ti fa piacere firmati perche' non hai nulla da temere qui'! Anzi le tue considerazioni mi sembrano piu' che giustificate !
n2 Giacomo ! Mi hai fatto venire la pelle d'oca !!Ora ,non ho mai pensato alla terza Opzione ,ma devo dire che sei stato degno di Ercule Poirot..veramente ,ho sempre pensato che sabrina dicesse cosi', per non far capire che conosceva tutta la storia ! Altrimenti non si spiegherebbe perche' Sabrina il giorno del ritrovamento del telefonino del Signor Misseri ..,Dice la frase !:-" L'hanno incastrato.!..dopo tante ore di interrogatorio anche io sarei crollata !! ,,Ma io sono stata piu' brava non l'ho fatto !!..."
E allorche' le sanguisughe giornalistiche si presentano alla sua porta .per un'intervista e lei .Sabrina ,stanca dell'invasione mediatica ..proferisce la frase :_" Adesso vado a dirgli che ho ucciso io Sarah ..cosi' la finiamo qui' !! "
Ammetto che quest'ultima frase potrebbe solo nascondere una sottile e amara ironia di Sabrina ...ma quella prima .??..Inoltre ..se fosse cosi' come dici... vorrebbe dire che Michele aveva in mente un piano devastante in testa !! Un piano che voleva praticamente incolpare tutta la famiglia !!( Tranne Valentina ) Ma la domanda seguente sarebbe..ma che cosa mai doveva fargli pagare, per un piano cosi' diabolico ?? Perche' se fosse cosi', doveva avere anche qualche astio con Sabrina ...ma non credo che ce lo avesse !! Anche se pero' ,la storia della carta Sim e di come ha reagito Sabrina ,potrebbe invece rivelare ..che il Misseri non aveva ancora detto a Sabrina quello che aveva fatto !! E questo potrebbe scagionare ancora di piu' Sabrina ,..che a quel punto diventerebbe anche lei una vittima ignara dell'operato del padre !! Il padre infatti, potrebbe averglielo detto in un secondo tempo di avere ucciso sarah !! ..E a Maggior ragione Sabrina avrebbe ragione di pensare a una disgrazia !! Sai Giacomo ?? credo che la verita' sia un 'ibrido di quello che hai detto !!..Pero'sarebbe ancora piu' sconvolgente !!
Perche' anche se il Misseri secondo me nella prima confessione era molto sincero !! Forse in qualche punto della storia ci faceva pure ! A questo punto, niente mi vieta di pensare che in Germania lui non fosse proprio uno stinco di santo !

DAVID DEEE ha detto...

Per quanto riguarda le televisioni sig Norma sig.Giacomo e sig.Anonimo e' per quello che ogni tanto mi verrebbe da scaldarmi !! Perche' quando un'opinionista ..o una persona famosa, o conosciuta ,dice il suo parere ,c'e' molta gente in piu' che gli crede !!
Ed e' cosi' che si formano le folle di mentalita' stupida !
Tutte che pensano all'unisono e che fanno loro, quello che sentono dire !
Ma spetterebbe comunque, agli autori delle trasmissioni cercare di avere un po' piu' di equilibrio !!
E non suggerire ulteriormente, altri giri torbidi all'interno dello stesso caso !,Anche quando si devono inventare di sana pianta !Infine mi permetto un suggerimento .,.quelle trasmissioni fanno solo vomitare ,fate come il sottoscritto, buttate via il televisore, ne gioverete in serenita' ! Perche' loro ottengono odiens facendovi INKAZZ.. Proprio lo studiano a tavolino ....!! Pace e bene in tutto il mondo, e agli uomini di buona volonta' che quelli che lavorano in tv sembrano non avere !!

Giacomo ha detto...

David Deee.
La cosa tragica è che Misseri non odia nessuno, almeno a livello cosciente.
E' un soggetto "anaffettivo" ovverossia presenta un disturbo della personalità per cui egli è incapace di stabilire vere relazioni affettive o di reagire con emozioni sincere. Tipico di molte sindromi schizofreniche.
Lui, dopo il raptus che l'ha condotto a uccidere la nipote, si è cominciato ad organizzare mentalmente (naturalmente come può farlo una mente malata) per cercare di scaricare da sé la responsabilità di quanto avvenuto. Non importa su chi la scaricasse. Sabrina era il soggetto più debole, più oggettivamente sospettabile e perciò ha cercato di coinvolgerla. Ma l'ha fatto non selettivamente, non perché ce l'avesse particolarmente con lei. E' questa la cosa agghiacciante.

Non credo che Misseri abbia mai confidato privatamente a Sabrina di aver ucciso Sarah. Quando disse "aiutami a cercare una carta sim" mica le disse che era quella del telefonino di Sarah. Mi pare che s'inventò che l'aveva trovata da qualche parte, ma poi le era sfuggita mentre tirava fuori il fazzoletto in garage. Quindi coinvolse la figlia nelle ricerche, ma lui sapeva benissimo che lì non c'era proprio niente. Forse voleva che risultassero le impronte di Sabrina da qualche parte o forse voleva solo che l'episodio, in sé privo di senso, si risapesse in modo che i padreterni inquirenti a cui si prostrava lo interpetrassero in chiave antisabrina, come puntualmente è avvenuto. Difatti l'episodio è stato riportato nelle varie ordinanze, come grave indizio a carico di Sabrina.
Così come quando inscenò la manfrina del ritrovamento del telefonino. Anche lì cercò di coinvolgere Sabrina. Ma Sabrina era all'oscuro di tutto. Per lei fu una sorpresa, come per Cosima e Valentina. Puntualmente tutti gli andarono dietro: stampa inquirenti e l'Italia intera. E l'episodio, interpetrato in chiave anti Sabrina, è stato sviscerato nelle varie ordinanze per dimostrare come qualmente Sabrina sapesse e depistasse e bla bla bla.
L'unico grande depistatore è stato il solo Misseri. A partire dal suo silenzio di 42 giorni. Se non è depistaggio quello, ancorché passivo...

Giacomo

Giacomo ha detto...

David Deee.
Per quanto riguarda la frase di Sabrina: "l'hanno incastrato ecc." si può interpetrare così: "anch'io malgrado i miei sospetti, mi ostinavo a credere che mio padre fosse innocente. Ma se egli fosse stato veramente innocente, non sarebbe crollato. Infatti io (che sono innocente) non sarei crollata.
Ecco perché piange disperatamente, perché in quel momento le crolla il mondo addosso, le crolla ogni illusione che il padre potesse non essere l'assassino di Sarah!
Non so se qualcuno, a meno che non l'abbia provata, potrebbe riuscire ad immaginare quale immensa devastazione abbia prodotto nell'anima della FIGLIA Sabrina la confessione del PADRE!
Altro che confessione extragiudiziale di Sabrina come vanno dicendo le varie ordinanze!

Giacomo

Giacomo ha detto...

David deee.
L'aggiunta "io sono stata più brava", che distorce tutto il significato della frase, è stata arbitrariamente effettuata nei resoconti giornalistici.
Ma Sabrina quella frase "io sono stata più brava" non l'ha mai pronunciata!

Giacomo

DAVID DEEE ha detto...

SiG. Giacomo Se quella frase ..fosse stata aggiunta dai giornali ,sarebbe stragravissimo ..ma dal momento che ho la vera dichiarazione di Anna Pisano',fatta a Francesca Cenci, voglio controllare !!Perche' dubito che Anna pisano' aggiungerebbe una frase cosi' grave,se non l'avesse sentita da Sabrina veramente !
La domanda che pero' mi viene da pensare !, E' che ..per escogitare un piano ..cosi' preventivato nel volere Allonatanare i sopetti da se ma su sabrina..Michele ,doveva perlomeno avere un grande odio nei confronti di quest'ultima ..!!Ma allora perche' non colpevolizzare ,la moglie visto che era la persona che aveva gia' dimostrato di odiare di piu' ?? .Sebbene solo subconsciamente !!Secondo me e' tutto molto piu' lineare !, Una persona che vuole dire la verita'e che in qualche modo ..l'aveva detta anche a sabrina ,..la quale decide di aiutarlo depistando e nascondendo i diari ( perche' se no che motivo aveva di strappare alcune pagine ??)e facendo l'arrogante con la polizia !La carta Sim ..forse gliela' detto prima ancora di raccontargli l'accaduto su Sarah ! Ma e' abbastanza palese che Sabrina sia Arrogante negli interrogatori perche' li voleva mandare fuori da Avetrana !! E poi dopo il ritrovamento del telefonino ci ha pensato la polizia a volere credere a una sola direzione ! Resta pero' incredibile ..come la Bruzzone e tantissime altre donne si siano volute bere solo la storia della gelosia !

DAVID DEEE ha detto...

Non dico le donne normali ,..ma quelle abituate a ragionare in termini criminali !! O patologici ! Prendendo per buone subito la Parola Ossessione,anche se scaturita da una persona non certo sveglia come Mariangela (HUUUU ?? che vuol dire sto tentando in bagno ???)
E che poi ,si e' dimostrata piu' interessata ad Ivano ,di quanto non volesse far credere ! Visto che e' per quello ,che non aveva piacere che Sarah stesse in macchina con loro !
diceva infatti :Ci fa sembrare due baby Sitter !! E' quindi molto improbabile ,che il Misseri potesse essere paragonabile a Mister Moriarty ,e prevedere che nemmeno i criminologi seguissero piu' piste, ..senza nemmeno chiedersi se il termine Patologico Ossessione, fosse stato usato da persone che parlano con cognizione di causa !..Mi sembra quindi che per quanto possa essere collegabile, una mente STRADIABOLICA A TUTTO QUELLO CHE E'SUCCESSO (Come e' riuscito a collegare in modo egregio e brillante lei signor Giacomo ).che .le cose obbiettivamente parlando ,sono state mosse e travisate dai piu' ..sopratutto per una volonta' perbenista ! Incapace di accettare un'altro Mostro Porco ,e questa volta in Puglia !!E' vero e' tragico che il Misseri Michele non volesse tutto questo ! Ma ancora, non mi spiego come ha fatto a passare mentalmente da una cintura a una corda !??Senza che nessuno gli dicesse :-"Aoh ! Ma che cavolo stai a di ???" E che adesso sia stato prosciolto !!..

DAVID DEEE ha detto...

SiG. Giacomo
E' quindi probabilmente impensabile, che tutte questa serie di coincidenze fortuitissime per lui ,potessero in qualche modo essere intuite da una michele Misseri assassino !..Che inizialmente, come ogni assassino sentiva il fiato sul collo della Polizia !!..Pero', e' possibile che Sabrina nel momento ,che mandava l'sms sto tentando in bagno ..fosse veramente nel bagno seduta ..sul ( sappiamo cosa ) Noi diciamo in seduta ;)) Altra cosa ,che me lo fa pensare, e' che se fosse come dice lei ! Michele Libero ,non avrebbe motivo di continuare a fare gli altarini e dire io sono il colpevole ! Si! potrebbe anche continuare a fingere, per un po' ..e poi in un secondo momento scomparire libero dalla famiglia come una "vedova nera" !Ma se alla fine dei conti fosse cosi' ,sarebbe anche il peggior Serial Killer della storia ..visto che almeno gli altri, la loro meta l'hanno ottenuta !..Ma lui ,..non e' riuscito quasi a far niente ..solo una tentata toccatina e via, e forse ..un mezzo vilipendio di cadavere !!E cosi' sarebbe per forza costretto a soddisfare le sue brame da un'altra parte ( sessualmente parlando ) . Visto che e' chiaro che erano tanti anni che non si sfogava con nessuno !!Perche' Cosima ..dubito che fosse una che elargiva generosita' e affettivita' come lui volesse !!Gia' probabilmente dalla Germania !! Allora dovrebbe provare piacere solo nell'uccidere ?? MMM! Secondo me lui la sognava veramente la Bambina che diceva :-"Coprimi ! Zio Coprimi !! E secondo me! era dispiaciuto veramente !! E non si spiegava veramente il perche' dei suoi impulsi improvvisi ! Dovuti alla Repressione !!

norma ha detto...

Concordo come al solito con Giacomo e con David,secondo me Misseri voleva semplicemente allontanare i sospetti da se,ecco perchè conserva questi oggetti:il telefonino,usato poi per depistare e per tentare di coinvolgere Ivano Russo,la corda(in realtà non quella usata per l'omicidio),nascosta in macchina di Cosima,le chiavi,nascoste nel tronco dell'albero,che avrebbe poi utilizzato al momento opportuno.Ma perchè Misseri lo fa se non per far cadere la colpa su qualcun'altro?Così come l'episodio della sim,che forse non è stato appositamente inventato per accusare Sabrina,quanto per tentare di scagionarsi temendo che qualcuno prima o poi quella sim avrebbe potuto realmente trovarla:mentre lui uccide Sarah,il telefono cade per terra e si apre in due,Misseri teme che la sim sia uscita dal vano batteria,ma non riesce a trovarla.Quale migliore occasione per raccontare davanti a due carabinieri,mentre c'era anche Sabrina,di aver trovato una sim PER STRADA ma di averla persa?E infatti Misseri lo fa e coinvolge Sabrina nelle ricerche perchè doveva essere testimone della cosa insieme agli altri due.E' per questo che concordo con Giacomo nel pensare che in realtà Sabrina non sapesse niente e la sua frase "lo hanno incastrato,io sono stata più brava"(anche se penso che la Pisanò in questa frase ci abbia messo del suo),altro non significa che lo stupore di una figlia che si rifiuta di credere che il padre abbia commesso un atto così orrendo,pensando quindi che quella confessione era solo il frutto delle pressioni da parte degli inquirenti delle quali lei era a conoscenza essendo stata interrogata prima del padre.

rox ha detto...

sono disgustata dall'ultimo commento di david lee, "coprimi zio comprimi", ma stiamo scherzando? Per di più fa un uso a dir poco disinvolto della punteggiatura, spero per lui sia un troll

DAVID DEEE ha detto...

Sig.Rox .le faccio le mie scuse per la mia disinvolta punteggiatura..
Ma in questo piccolo computer ,per una semplice questione di vista ,diciamo non troppo eccelsa ..riesco a trovare piu' facilmente alcuni tasti ( come il punto esclamativo ) che altri ( come il punto normale ) e la stessa cosa per le (Virgole )..da qui' la mia scrittura come dice lei da Troll.
Per quanto riguarda l'ultimo commento da me citato .
Non me lo sono inventato io ..ma e' la viva voce di Michele Misseri a confessarlo .
E rappresenta (in breve ), il motivo per cui il signor Michele non riusciva a dormire alla notte .
In quanto questa frase veniva pronunciata dalla piccola Sarah che Michele continuava a
sognare nel pozzo .
Rappresenta inoltre, il motivo principale e la molla finale, che ha fatto confessare allo Zio Michele Misseri ..il luogo dove era stata seppelita Sarah !
Perche' e' bastato che il PM. Buccoliero pronunciasse la frase..diamo una sepoltura a questa bambina..che il Michele Misseri ..rivela tutto !
Cioe' la frase detta nel sogno dalla bambina ..puo' essere interpretata in maniera similare a quella pronunciata dal PM. Mariano Buccoliero !
In tutto questo ,non era mia intenzione ne mancare di riguardo alla bambina ne a lei Sig. Rox

rox ha detto...

@david ho riportato quella frase ma mi ha dato fastidio il tona da caserma dell'intero messaggio riferito ad un omicidio di una ragazzina

Giacomo ha detto...

David Dee.
A voler entrare troppo nei dettagli e cercare di spiegare ogni particolare, si corre il rischio di perdersi, come in un gioco di specchi, in cui non si capisce più quali sono le figure reali e quali quelle riflesse.

Ecco perché la Difesa si è rigidamente ancorata ai tabulati telefonici, che fin qui sono l'unico dato oggettivo.
Ma i tabulati vanno correttamente intesi e interpetrati per quello che possono dire con CERTEZZA. Ebbene nel caso di Avetrana, i tabulati ci possono dire con certezza che a quella determinata ora da un certo cellulare è partito o è stato ricevuto un sms, uno squillo una chiamata ecc. Questa è l'unica casa certa.
Da questo dato INCONTROVERTIBILE si può dedurre che altisima è la probabilità che, se per es il cellulare era della povera Sarah, lo squillo partito dal cellulare di Sarah fu veramente originato da Sarah.
E' un ipotesi grave che possa non essere stata Sarah ad effettuare lo squillo. E non bastano una serie di testimonianze contraddittorie per dare consistenza a tale fuorviante congettura. Se le testimonianze ballano (ma le prime erano in perfetta sintonia e coerenza con i tabulati), non balla la certezza che lo squillo ci fu, avvenne a quella determinata ora, 14,28 per intendersi, e partì dal cellulare di Sarah.
La conclusione logicamente corretta e lineare è che alle 14,28 Sarah era ancora viva e padrona delle sue azioni.
Al processo intorno a tali dati tecnici ci sarà grande battaglia.

Sabrina non ha mai strappato pagine dai diari di Sarah. Questa è un'altra menzogna diffusa dai media. Sabrina, che non sottrasse mai i diari a Concetta, si limitò a suggerire a quest'ultima di non consegnarli subito ai carabinieri. Probabilmente voleva prima appurare se Ivano fosse coinvolto nella scomparsa di Sarah. Certo fu una leggerezza.
Ma i diari furono regolarmente consegnati INTEGRI ai carabinieri nelle ore successive.
E si ricordi che all'epoca nessuno sapeva che cosa fosse veramente accaduto alla povera Sarah. E, come ho ampiamente spiegato, secondo me non lo sapeva neanche Sabrina.

Quanto a Michele Misseri, può darsi che stia attraversando un periodo di relativa lucidità, anche di resipiscenza. Ma io ci andrei molto cauto sul fatto che egli si sia veramente reso conto appieno del male commesso. Sta cercando di salvare la sua residua onorabilità (sono assassino, ma non stupratore. Non ero in me quando commisi il delitto) e moglie e figlia (sono innocenti: le accusai perché fui indotto a farlo).
L'altarino è più una forma di superstizione e anche un modo per riparare all'immagine che diede di sé in quella famosa intervista ad Ilaria Cavo all'uscita dal carcere.
Non credo che riconoscerà mai più la violenza. Questo sarebbe chiedere troppo. Avrebbero dovuto appurarlo le indagini sui reperti autoptici. Ma noi sappiamo come quelle indagini furono condotte.

DAVID DEEE ha detto...

Sig.Rox..Le chiedo scusa ,per il tono che ho usato, scrivendo il commento che le ha dato fastidio . Il mio voleva essere solo uno scrivere schietto .
( come si dice in soldoni!)
E di parlare di un caso, che pur nella sua tristezza ,presenta molti lati ancora interpretabili sotto varissimi aspetti .
Il paradosso e' che secondo me ,la Polizia ne ha voluto vedere pochissime di tutte queste variabili di cui cerchiamo di scrivere .
Ma le assicuro ,che e' proprio perche' rispetto Sarah in modo molto profondo che mi sono permesso di scriverle !
Perche' vede e' importante la forma ,ma ancora di piu' l'intenzione per cui si scrive !
E io vorrei solo che il vero colpevole venisse catturato dalla Giustizia .Per Sarah !
Comunque le assicuro che in futuro ,cerchero' di scrivere in un modo che terra conto della sua sensibilita' !

DAVID DEEE ha detto...

ciao Giacomo..
Da come scrivi,sembra che parli proprio con cognizione di causa ,ne deduco quindi,che dalle tue esperienze ,tu possa trarre..una tua sicurezza.Nelle tue affermazioni.Sopratutto sul cumulo di senzazioni che avvolgono Zio Miche'.
Credo infatti, che Michele Misseri nasconda proprio dentro di se, quel miscuglio di sentimenti che descrivi.
Tuttavia, non capisco..ancora ,perche'dovrebbe sentirsi autorizzato a dare la colpa ad altre persone ,se nella sua mente ,anche quelle persone non fossero in qualche modo, secondo il suo punto di vista, colpevoli di qualcosa . Io infatti, ho sempre pensato ,che Sabrina fosse stata considerata colpevole da Michele perche' era stata lei ,a raccontargli che Sarah aveva parlato male di lui inventandosi delle "Molestie Sessuali "
Oppure ,che era stata la stessa Sabrina ,a volere spiegazioni da suo padre ,portando Sarah nel Garage . E che percio' il ragionamento di Michele fosse :_"Se tu non me la portavi ,quel giorno ..oppure se tu non me ne avessi parlato, lei sarebbe ancora viva ! "E' tipico, dei caratteri scaricabarile trovarsi questi "autoalibi" ,per "autoalleggerirsi" la propria posizione mentale .la propria consapevole colpa.

Giacomo ha detto...

David Deee.
Come ho detto, è impossibile ed anche abbastanza improduttivo ai fini della ricerca della verità, andare oltre un certo livello di approfondimento. Questo è compito degli specialisti: psicologi psichiatri criminologi ed altri esperti, una volta accertato processualmente chi ha commesso il delitto.

Quindi le altre sono ipotesi di contorno che servono soltanto a chiarire meglio alcuni aspetti. Non credo proprio che Misseri volesse vendicarsi di Sabrina per qualcosa, lui voleva solo scaricare le sue responsabilità su chi gli stava più vicino.
Questa faccenda delle molestie è un terreno scivoloso. Può essere che ci sia stato qualche accenno, come può essere che esse siano state tutte nella mente e nelle intenzioni del Misseri. Poi queste pulsioni sono esplose all'improvviso in maniera incontenibile e fatale.

Altro sull'argomento non riesco a pensare e ad ipotizzare.

Ripeto. Al processo si dibatterà sui tabulati.

Mentre le trasmissioni televisive, visto che i tabulati sono un argomento ostico per molti, indulgeranno appunto sul fatto che Michele è ingrassato e ripulito, Sabrina e Cosima sono dimagrite e altri pettegolezzi che non hanno nessun riferimento all'accertamento della verità processuale.

Comunque penso che le tue riflessioni siano state ampiamente recepite.

Adesso bisogna attendere gli sviluppi processuali del caso.
Ciao.

Giacomo

D ha detto...

Ciao Giacomo ,per quanto riguarda lo squillo
In uno dei Blog dello stesso Massimo Prati ..pare che uno squillo partito da quella zona .,.in realta'a seconda del vento ,e della temperatura potrebbe anche venire da un'altra parte .
Quindi non credo che si possa attribuire a Sabrina Misseri .
Perche' troppi, sarebbero gli sms mandati in quegli orari
Anche perche', dopo uno strangolamento, sopratutto se si e' incensurati e quindi non si ha mai avuto a che fare con un'atto tanto devastante , lo sforzo e' stato talmente potente e l'adrenalina e' talmente alta,e in sintesi , il corpo e' talmente non abituato a quello stress, che si continua a tremare per lungo tempo ,E alcuni nell'atto pare che piangano pure .
E se l'orario delle 14,28 fosse quello giusto ! Non e' che si riescono a mandare ,tanti messaggi in quelle condizioni ! Men che meno ,uno ironico come :-"Sto tentando in bagno :"!!Dopo quei frangenti hai la mente cosi' confusa..che e' gia' tanto se riesci a scrivere:-" ciao sto arrivando "

DAVID DEEE ha detto...

CIAO GIACOMO
P.S. Non e' che ho cambiato nome la
lETTERA D ERO SEMPRE ,IO DAVID DEEE.
MI E' SCIVOLATO IL DITO ;))

Sira ha detto...

Michele Misseri, intervistato dall'inviata di QG, ha cambiato di nuovo l'arma del delitto.
Ebbene si, non è una corda, non è una cintura, ma la cinghia dello zainetto di Sarah

lori ha detto...

e la cinghia dello zainetto misurerebbe esattamente due centimetri e mezzo quanto si è detto che dovesse misurare la cintura arma del delitto

lori

Sira ha detto...

Ciao Lori,
tu hai un idea del motivo per cui, se fosse stato lui ad uccidere Sarah, non abbia detto da subito qual'era l'arma?(sempre che la cinghia dello zainetto sia l'ultima della serie)
Cambiare versioni può dipendere da un infinità di motivazioni, e se ne parla ormai da un anno, ma cambiare l'arma del delitto, quali motivazioni può avere?
Questa è la prima di una lunga lista di domande, alle quali non sono riuscita a darmi fino ad ora una risposta.

Una buona notte

Sira

air ha detto...

la motivazione potrebbe essere che era la corda dello zainetto di Sabrina, come è stato sospettato dall'inizio ma Misseri non era a conoscenza di questo particolare prima oppure era meglio depistare riguardo l'arma del delitto

DAVID DEEE ha detto...

scusate
n 1 io, la Sabrina che prende una cinghia, dallo zainetto di Sarah per strozzarla ..faccio veramente fatica a capire come gli viene spontaneo a prenderla !!
n2 E allora ,tutte quelle cinture sequestrate dalla polizia?? e quella che si trovava nella famosa macchina ??..(La polizia proprio acqua alta da tutte le parti ! )
va beh !
n 3 E il prof.strada ..che ha confermato la cintura ??
n4 Ma non vedete che quell'uomo ha fantasia a volonta' e testa per inventare cose plausibili ??
n5 Ma allora ha ragione Giacomo quell'uomo e' il nuovo Moriarty !??
n 6 E questa notizia solo adesso l'ha rivelata la televisione ,ma da quanto lo sapevano gli inquirenti ?? Visto che la tv ..da sempre le notizie dopo ??E alcune se le inventa pure ??

Sira ha detto...

Ciao David,
la notizia è solo di qualche giorno fà, che ha trasmesso stasera Quarto Grado.
Praticamente la Rorro ha fatto credere al Misseri che non stesse nè riprendendo nè registrando(anche perchè lui non ha voluto concedere l'intervista)
Misseri era convinto di stare a fare "4 chiacchere" in privato.
Quarto grado ha fatto lo stesso giochetto con Parolisi, che ha registrato mentre dialogava con la Mura credendo che le telecamere fossero spente.
Amendolito presente in studio, ha commentato questo atteggiamento volto a carpire informazioni che gli intervistati non sapevano passassero in tv.

Manlio Tummolo ha detto...

Siamo sempre al rimescolare eventi poco credibili: quando le versioni cominciamo ad essere più di tre, vuol dire che non è credibile nessuna. E' facile poi che, dove devo inventare su suggerimento altrui, quale sia stata l'arma del delitto, oggi dico che è una cintura, domani la corda, dopodomani la cinghia, poi magari verranno le mani o i piedi. Di fronte a simili tragedie non si dovrebbe mai lavorare come se si stesse seguendo un giallo a puntate (quelle fictions che non finiscono mai), ma seguire gli svolgimenti più recenti. Di una cosa mi meraviglio: che l'avvocato non avverta il proprio cliente di non andare più a parlare in televisione, cosa che non serve a nessuno, solo alla pubblicità, e conseguenti soldi che se ne ricevono, in proporzione all'audience, allo share, o ad altro di questi stupidissimi termini inglesi. Seguire questi spettacoli televisivi, dove ognuno dice ciò che il pagante vuole che sia detto, anche quando dica di non sapere di essere registrato (il che è una balla, evidentemente, ma serve per dire prima, smentire poi: tutto fa parte di questi osceni spettacoli di speculazione sui morti), non serve che ad alimentare la mistificazione del tutto. I giornali bastano ed avanzano nel dire sciocchezze o nel ripetere sciocchezze; se poi si prendono sul serio questi spettacolazzi (tra l'altro registrare qualcosa contro la volontà e senza la volontà esplicita della persona è un reato, che dovrebbe essere perseguito a cura dello stesso avvocato, se non si trattasse di trucchi concordati), si rischia di avvoltolarsi nella melma. Una cosa è facilmente accertabile: poiché l'unica testimonianza della presenza pomeridiana di Sarah è di Misseri, poiché Misseri viene ora considerato del tutto inattendibile, poiché non vi è la minima traccia di un'azione violenta nella casa e nel garage dei Misseri, la presenza di Sarah nel primo pomeriggio in quella casa va considerata altrettanto inattendibile. Certe descrizioni vanno considerate puramente fantasiose.

Dopo le tre tirate d'orecchie da parte della Cassazione ai SS. Inquisitori di Taranto, mi aspetto la battaglia per la rimessione e gli sviluppi successivi. Non dimentichiamo, il che sembra invece universale, che la Procura di Taranto è stata denunciata a più Organi, disciplinari e penali, e questo dovrebbe aver il suo peso nella vicenda.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 216   Nuovi› Più recenti»