giovedì 26 luglio 2018

Il finto cattolico si toglie la maschera quando invece di pensare a ripulire dal fango la sua chiesa si para col il vangelo per offendere il prossimo e discriminarlo politicamente

Con questa copertina chi scrive su Famiglia Cristiana si è tolto la maschera cristiana mostrando la vera faccia politica che da tempo istiga il popolano contro il governo da lui scelto ...


Dal prossimo numero sarebbe meglio cambiassero il nome del settimanale in "Quel che resta della Famiglia Cristiana", così che siano veramente liberi di esternare finalmente il pensiero dominante loro e della nuova e vecchia chiesa cattolica che oltre a razzolare male da tempo ha smesso pure di predicare bene.


Dopo aver celebrato a malincuore il de profundis al PD, ne hanno indossato i panni politici ed ora i nuovi coatto-cattolici del finto buonismo che scrivono sul settimanale delle edizioni Paoline non resta che togliersi la maschera anche sulle piaghe che da sempre li contornano e sui grandi temi che impediscono alla chiesa romana di crescere. Se prima di esternare idee blasfeme dovessero per una volta accantonare la loro enorme ipocrisia, la prossima settimana la copertina sarebbe sicuramente questa:




10 commenti:

Bruno ha detto...

Proprio così, Vade retro don Corradi. Parole sante o sante parole.

MAGICA ha detto...

non ci sono parole ,
non si capisxe dove questi preti vorrebbero portare l'ITALIA . accogliere tutti , e lasciarli nelle strade a delinquere . spacciare droghe pericolose , vicino a venezia ultimamante sono morti dei ragazzi vittime della droga , spacciata da questi nigeriani , che spacciano droghe sempre piu' invasive . magari se la ridono , cosi' un po' alla volta arriveranno i loro giovanotti
: e saranno cazzi amari . il prete della famiglia cristiana dice che ci vule l'integarzione ?
INTEGRARE chi non vuole integrarsi.
la situazione è gravissima e finiremo peggio di ATENE . , alla fine si perde l'entusiamo e si getta la spugna .
poco fa stavo seguendo rete4 m con gli ospiti . UNO MI HA FATTO INCAZZARE ALLA MASSIMA POTENZA , QUEL VIGLIACCO PUGLIESE , CHE DA DEL VIGLIACCO A CHI STA TENTANDO DI COINVOLGERE L'EUROPA ,NELL'ACOGLIENZA , ALZA LA VOCE , PERCHè UNA NAVE ONG è STATA FATTA FERMARE AL LARGO DEL PORTO ITALIANO ,,, IL MINISTRO LI AVEVA AVVISATI , CHE IL PORTO PER QUELLA ONG ERA CHIUSO .. PORCA MISERIA MA IO DICO PERCHè ARRIVARE NONOSTANTE L'AVVISO? E PRETENDERE LO SBARCO????' MA DOVE VIVINO CERTI PERSONAGGI ? DALLE MIE PARTI NON FUNZIONA COSI' . ALLORA PER IL PUGLIESE DEI MIEI STIVALI ESTIVI , IL MINISTRO SALVINI , DOVEVA APRIRE IL PORTO E FAR ATTRACCARE ALA NAVE . CALARE LE BRAGHE ZITTO E MOSCA ?? POI ALLA PROSSIMA NAVE ONG , NON POTEVA RICHIUDERE IL PORTO , DOVEVA APRIRLO E FAR SBARCARE I CLANDESTINI.. MI CHIEDO ALLORA , PERCHè SALVINI STIA AL GOVERNO CON L'INTENTO DI REGOLARIZZARE I FLUSSI .. SE POI DEVE CHINARE IL CAPO E FAR ARRIVARE TUTTI =?
POI SALVINI HA ANCHE LA COLPA DEI MORTI NELLE ACQUE LIBICHE ,, PERCHP SECONDO I CAZZARI, LE NAVI ITALIANE DEVONO ANDARE NEL MARE LIBICO E CARICARE TUTTI , PERCHè SE POI I BARCONI DOVESSERO RIBALTARSI , SAREBBERO COLPA DELL'ITALIA . è COME COMBATTERE CONTRO I MULINI A VENTO .. CI SONO TROPPE MALIGNITA' SOPRATUTTO DALLA SINISTRA , ORA CI SI METTONO ANCHE I PRETI E VESCOVI E COMPAGNIA BELLA , APOSTROFANDO IL MINISTRO COME UN SATANA . SVERGOGNATISSIMI .. è UN MINISTRO VOTATO DAGLI ITALIANI,
MENTRE IL CAPO PUGLIESE DI MIEI STIVALI BIANCHI ESTIVI , LO CHIAMA VIGLIACCO : COME QUELLI CHE LO HANNO VOTATO . IO CREDO CHE IL MALIGNO STIA NELLA SINISTRA : CHE CON UNA CAPPA NERA, SI STA ABBATTENDO SUGLI ITALIANI .. VADE RETRO LO RIMANDO AI PRETI BUONISTI , E AI SINISTRI .. COSI' SIAMO PARI OK??

Vanna ha detto...

La Chiesa ha fatto molti errori!
Il primo: non seguire il Verbo di Cristo.
Il secondo: avere uno stato e fare politica.
Il terzo: lucrare ed arricchirsi con la scusa delle benedizioni e dei perdoni.

SE la chiesa ancora è in piedi, ma vedo crepe enormi alla sua struttura, lo deve alla Santità di molti fedeli che hanno vissuto umilmente pregando e chiedendo intercessioni e facendo miracoli.

Quando Federico II di Svevia voleva unificare l'Italia, fu avvelenato dalla chiesa che già aveva pensato, 400 anni prima, di eliminare i Longobardi che avevano lo stesso programma, chiamando il Carlo detto magno che incoronarono imperatore del sacro romano impero.
La condizione fu che doveva ripudiare la longobarda Ermengarda.
Gioco facile visto che lui aveva sempre avuto altre a riscaldargli il letto.
I giochi erano fatti già all'800 d. C.

Ci riprovò con Carlo d'Angiò e mi fermo qui.

Lo stato attuale della nostra penisola lo si deve agli interventi politici dello stato della chiesa.
Che però ha curato l'arte, ha avuto a cuore la situazione degli orfani, dei poveri e dell'educazione femminile tramite le offerte e i lasciti di nobildonne e nobili per rimettere i loro peccati, ma anche utilizzando persone sante che seguivano la "sequela Christi", quelle hanno fatto la differenza nell'umiltà e nella dedizione.
(Lasciamo perdere quel nome santo "Francesco" divenuto nome di papa, lui che viveva in povertà estrema, che la dice lunga come basta già un nome, per avere un carisma che non si possiede)

Il tribunale dell'Inquisizione fu una loro invenzione, si bruciarono donne e libri, il processo a Giordano Bruno è ancora secretato.

I loro conventi, ora chiusi ed abbandonati, cominciano ad aprire i battenti per accogliere immigrati da assistere, ovviamente diventano ulteriore fonte di reddito.
A questo hanno sempre pensato.

Che Salvini lo giudichino come Satana è l'ultimo colpo di coda di una chiesa che sta perdendo la bussola tra scandali ormai venuti alla luce con l'era di Internet e la paura di essere uguale tra altre religioni.

Ma la sua condanna se l'è data da sé quando ha dimenticato l'essenza profonda del Figlio incarnato e morto per aver predicato l'amore fino al sacrificio nella povertà materiale ma piena di tutto.

Il Cristianesimo è altro dal Buddismo, dal Confucianesimo, dall'Islamismo, dalle religioni animiste.La chiesa, se si deve incontrare sulla via dell' amore, lo deve fare non adeguandosi alle altre religioni ma rispettando il messaggio cristico in un confronto di rispetto sui sacrosanti principi umani di dignità, rispetto, uguaglianza.

Quindi o la chiesa si trasforma e combatte satana dentro le sue mura o stia zitta prima di indicare satana fuori.

Cominci ad avere pudore dei suoi errori perpetuati in nome di un Cristo che spesso hanno dimenticato.

Quando il prete spagnolo voleva l'abiura della religione dei padri da parte di Montezuma, l'imperatore, che aveva ben imparato la lezione impartitagli dal "maestro" religioso spagnolo, gli rispose:
- Come puoi tu dire a me che i miei dei sono sanguinari perché si nutrono del sangue dei sacrifici che facciamo, quando voi cristiani vi nutrite del corpo e del sangue del vostro dio?-

E Montezuma fu garrottato.

L'uomo è talmente limitato nella sua potenza che non è neanche in grado di trasmettere la grande eredità spirituale che ha ricevuto.
E potremmo tutti essere simbolicamente garrottati se la chiesa non è in grado di governare il proprio Credo se non puntando l'indice sugli altri e non facendo pulizia in casa, dimostrando di essere custode di quel messaggio!

Anonimo ha detto...

E' scritto che sia più difficile per un ricco entrare nel Regno dei cieli, che per un cammello passare attraverso la cruna di un ago. Si dice che "Cammello" sia una traduzione errata dal Greco "κάμηλος", che si tratti di un errore di trascrizione e che il significato corretto sia "Fune", dimenticandosi che , seppur raramente, e in Greco tardo, "καμιλος" significa "Servo del Tempio". E non fune.

magica ha detto...

anonimo ci stai prendendo per i cosidetti ?

Anonimo ha detto...

Per nulla.

Manlio Tummolo ha detto...

Il problema è, non tanto se si tratti di cammello, di corda o di servo, quanto il concetto di assurdità che implica il passaggio al Regno dei Cieli per chi è ricco. Gran parte della storia della Chiesa è attraversata da questo tema, facendo derivare un altro, tra valdesi e francescani da una parte, benedettini e normali ecclesiastici dall'altra: la Chiesa deve essere ricca o povera ? E se fosse povera, come potrebbe aiutare i poveri ? Chi non ha, non può dare. Un dibattito durato per alcuni secoli, ed oggi risolto in molti modi non sempre coerenti.

Manlio Tummolo ha detto...

Ma Famiglia Cristiana sa che questa frase venne detta da Gesù al fondatore della Chiesa Cattolica Apostolica e Romana, ovvero S. Pietro ?

Manlio Tummolo ha detto...

Confrontate Vangelo di Matteo (sempre Mattei di mezzo...) Cap. 16. v. 23.

La cattiva consuetudine di citare dei testi sacri solo ciò che si vuole, e non ciò che precede o ciò che segue, fa commettere errori intepretativi grossolani. Perché si dimentica Gesù, quando dice ai discepoli: Non sono venuto a portare la pace ma la spada.... Oppure, se avete un mantello, vendetelo e comprate una spada....

Tortora Giuseppe ha detto...

Salve,
Stai cercando un prestito? Offriamo prestiti a tassi di interesse molto bassi di
3%. Diamo prestiti per tutti i paesi del mondo. Di seguito sono riportati i tipi di prestiti che offriamo.
* Prestito personale
* Prestito aziendale
* la garanzia del prestito
* prestiti non garantiti
* prestito commerciale
* Prestito per studenti
* mutuo ipotecario
* Prestito di consolidamento
* Il prestito di occupazione
* Per pagare i debiti del prestito
* Prestito di investimento
Nota: se sei molto interessato ai nostri servizi e imponi un prestito, ti preghiamo di contattarci: .... tortoragiuseppe54@gmail.com

Whatsapp +39 3891124366