lunedì 20 agosto 2018

Se il nuovo governo del Bel Paese pensa più al benessere del popolo che a salvaguardare gli intrallazzi di potere significa che... non c'è più religione!

Di Gilberto Migliorini


Il ponte crollato… una sciagura per tanta gente ma anche la nemesi di un regime che dal dopoguerra ha intrallazzato con speculatori e affaristi, una serie di governi e governicchi che invece di fare l’interesse degli italiani hanno fatto il tornaconto di una camarilla di faccendieri? Un sistema di protezioni, di logge e di massoni con omuncoli ed emittenze ha trasformato il paese in una immensa e redditizia crapula d’affari, in una faccenda privata per far soldi a spese della cosa pubblica?

Per la prima volta dopo la caduta del fascismo un governo dichiara senza mezzi termini che vuole togliere la gestione e revocare la concessione a dei privati denunciando la politica dei contratti dalle clausole segrete ed oscure, dei finanziatori di campagne elettorali e di carriere.


Davvero si vuole violare una prassi di accordi così ben oliati e ammanicati in settanta e più anni di vita ‘democratica’? Davvero si vuole infrangere una prassi consolidata, una mungitura di spesa sapientemente trasformata in un dibattito sugli investimenti, in una alternanza destra-sinistra che ha appassionato l’utenza radio-televisiva (e internettiana), come se davvero la questione riguardasse degli ideali politici e non già degli interessi di bottega?

In tal caso occorre dirlo: Non c’è più religione!

Come può osare questo nuovo governo di fare una politica in favore degli italiani, una politica per l’Italia e non per i faccendieri… come può permettersi questo esecutivo di rompere degli accordi che nella forma e nella sostanza fanno parte della prassi parlamentare e della storia patria con tutti gli orpelli e le retoriche alle quali si è stati così amorevolmente educati?

C’è davvero da confondere il popolo italiano e da disorientarlo. Qui si rischia di creargli il dubbio che qualcuno lo abbia turlupinato per settanta e più anni. Non si può davvero mettergli una simile pulce nell’orecchio. Qualcuno dà già in escandescente, grida che è uno scandalo che vi voglia sovvertire tutto, buttare all’aria una cultura del trasformismo, non si può compromettere una prassi politica consolidata e così ben lubrificata di accordi sottobanco, di marchette e di favori…

Ci si era abituati tanto bene alle fanfare, ai discorsi programmatici, alle prolusioni in pompa magna, alle squisitezze degli ideali risorgimentali e a quelle belle retoriche con i richiami alla giustizia, alla democrazia, al bene comune… che facevano tanto folklore e kermesse. E adesso così d’improvviso questo nuovo governo osa sovvertire tutti i ‘valori’ che sono stati pazientemente instillati nell’elettorato, vuole eliminare le diplomazie cerchiobottiste e le concioni edificanti…

Questi dilettanti della politica osano dire pane al pane e vino al vino, pretendono di fare una politica al servizio… della gente… e non si fanno scrupolo di sollevare il coperchio…

No, non c’è più religione…

Molti gridano che è una vergogna. Non si può mostrare il re nudo con le mutande lerce e puzzolenti. Come osa questo governo in carica da qualche settimana voler denunciare una prassi di accordi dietro le quinte, di segreti di Stato, di arditi ponteggi tra politica e affari… Che ne è di quella bella stabilità di consensi, di quella feconda retorica di idealità, tirando a campare all’ombra di faccendieri, procacciatori, intrallazzatori e speculatori.

Ma chi si crede di essere questo governo che vuole così d’amblée sovvertire la solidità di una classe politica vecchio stampo che ha dato lustro al Paese con discorsi (parole, parole, parole… come la canzone) edificanti e di progresso? Si vuole buttare a mare perfino l’utopia di mamma tv che ci ha cantato la ninna nanna con tanto sentimento e tanta idealità…. con una informazione così ben imbavagliata…

Non c’è davvero più religione…

Non sarà che si voglia perfino sfrondare tutto un sottobosco di fiancheggiatori, postulanti e imbonitori al sevizio del miglior offerente?

Sarebbe semplicemente blasfemo, un attentato alle spartizioni del manuale Cencelli. Roba da reato penale…

La realtà immutabile di un Bel Paese da sempre imprigionato nell’incantesimo (un maleficio) nel quale l’italiano è nutrito di illusioni, fatture e sortilegi, potrebbe davvero finire? Potrebbe l’italiano - che tanta filmografia ha rappresentato in veste leziosa, convenzionale e artefatta - risvegliarsi dall’inganno con il quale è stato tenuto legato agli slogan ideologici e ai formalismi retorici?

Siamo in mezzo al guado.

Solo un fuoco di paglia o si tratta davvero di qualcosa di sacrilego che sconvolge tutti gli equilibri di potere?


Un po’ ci speriamo, speriamo che i protagonisti del nuovo governo, abbiano davvero coraggio ad andare fino in fondo, di rompere con tutti i vecchi equilibrismi e le alleanze di convenienza, di guardare avanti senza timore e senza reticenze. 

26 commenti:

Wolf ha detto...

Ho la sensazione che qualcuno non riuscirà a passare oltre la metà del guado.
Un fatale scivolone su un sasso melmoso, un cocodrillo affamato, un ricatto e tanti altri mezzi per togliere dai piedi chi osa sovvertire il miliardario equilibrio delle spartizioni.

Antonello ha detto...

A Genova tutti sapevano, sembra una frase da "tutti colpevoli", ma la differenza fra carneficie e vittime si assottiglia, siamo tutti colpevoli per un sistema che ha messo le radici partendo dalla conquista dei media, tv, giornali, ed in verita' parte dall'Italia e da lontano un macro progetto di rinascita delle lobbies, in tutta Europa pigliavano gli schiaffi.
Le culture anglo sassoni sono molto piu' culture, molto meno vulnerabili alle porcherie, e cosi' hanno preso di mira noi, i piu' vulmerabili e ricattabili, hanno iniziato dai giornali, dalla creazione del consenso, un po' la faccia opposta gemella dell'eliminazione del dissenso, nel frattempo instillavano sotto specie di uomini "yes man" nella triste politica che non aspettava altro che di essere comprata, un lavoro certosino.
E' cosi' che cresce proprio nel vivaio della cosi definita Sinistra un qualcosa che con Berlinguer non ha proprio nulla a che fare, Sinistra ma anche Destra e Centro, Banche e collusioni bancarie, uno schifo da vomito alle spalle, una commistione di maleodoranti simil coscienze da mercato, e nemmeno tanto alle spalle della Comunita' italiana, che tutti in pratica hanno stravenduto strafregandosene.

(Continua)

Antonello ha detto...

(Continua da sopra)

In mezzo le organizzazioni che si sono dimostrate cosi' piu' fetide e putride di massoni, mafiosi, affaristi senza scrupolo ne etica, stidde varie, serbatoi di voti, mazzettari da quattro soldi, e tutti insieme hanno creato piano piano un sistema che la Magistratura e le stesse FF.OO. hanno potuto combattere o combattuto fino ad un certo punto, ai vari prodotti insomma si e' aggiunta la voce "mazzetta" facendo lievitare i prezzi, a cominciare dalla benzina ed alle sue comari accise.
E' la crisi delle organizzazioni piramidali, in cui puoi comprare solo il vertice per assicurarti la connivenza di tutta la base, e cosi' sempre meno protezioni legislative, sempre piu' leggi che mano a mano premiavano i furbi, che aumentavano sempre piu colpendo gli onesti, sempre meno, e l'inizio fu del ramo del lago di Como, negli anni 92/93, potentati militarmente e politicamente organizzati,il ricatto come regula, ricatta et labora si diceva, "bomba e martello", e sarebbe quella parte del paese che si autodefinisce "la parte produttiva", come se gli altri che lavorano sul serio, e non aspettando gli utili alle Maldive, fossero pezze da piedi nulla facenti, e nessuno gli risponde piu' a questi incapaci con il coraggio e la bocca ma senza palle, senza etica ne dignita', senza annullare glialtri qualcuno non esisterebbe nemmeno, senza ridimensionare glinaltri qualcuno non si potrebbe sentire grande da quanto e' piccolo e strisciante.
Un sistema forse oramai infermabile, che ha preso gli schiaffi in tutta Europa, dicevo, forse solo in Germania ha assunto posizioni di rilievo non mediatiche, ma li si dice ancora che gli elettori abbiano un senso, la Merkel ha paura degli elettori non della propria coscienza, non sembra ne abbia davanti allo schifo realizzato in Grecia, in mezzo ad un'Europa delle Banche che avvinghiatasi da subito alle Istituzioni ha fatto di tutto perche' non nascesse un qualcosa di politico reale.

(Continua)

Antonello ha detto...

(Continua da sopra)

In Italia sono stati cancellati i votanti per due decenni, quattro o cinque cosidetti luminari e genii, fra il tecnico ed il faceto, hanno sostituito la democrazia dopo aver creato le prerogative per darsene una loro giustificazione a farlo, e finito l'opera di umiliazione e vendita del paese Italia delle imprese strategiche che gia' era stata iniziata dall'Iri, persino il termine "privatizzazioni" son riusciti a sdoganare, dopo i giornali e la poitica quindi le Banche, si sono spartiti la Banca d'Italia, annullandone in primis il ruolo ispettivo che aveva nei confronti della Borsa e delle Banche stesse, perche' la Banca d'Italia e' diventata azionariato proprio delle Banche che era deputata a controllare, questo nelle sue analisi l'asino fiorentino sta ben accorto a dirlo.
E quindi le Banche di partito, e sempre meno leggi per chi lavorava, contro chi lavorava, a favore dei potentati, a favore delle cosidette "parti produttive" del Paese, un simil schiavismo, poi nel momento giusto i giornali hanno creato il fantasma della crisi, la crisi erano e sono loro, ma qualcuno ci ha credito talmente tanto che ha identificato la crisi in cio' che non guadagnava, la crisi erano e sono le loro voraci tasche e l'assenza totale di valori, di democrazia, di tenuta del "bene pubblico".
Tutto questo emisfero di stupidita' che hanno creato, e che continuano a voler creare, si autoelegge ed autocelebra ciclicamente, ancora non si spengono gli echi delle urla che invitano agli investimenti davanti alle continue bare a cui forse bisognava invece mostrare almeno rispetto e chiedere scusa.
Ma siete matti? Volete per caso inserire proprio ora delle regole in Italia? E dopo l'Italia dove dovremmo andare a rubare?
Dove possiamo distruggere il futuro altrui vendendolo e riempiendoci i conti correnti?
Non si accorgono manco che siamo alla fine del Liberismo, ora diranno che finisce il Liberalismo ignoranti come sono nel profondo delle loro cosche, e' allucinante il fetore che emanano quando parlano e quando emanano.

(Continua)

Antonello ha detto...

(Continua da sopra)

Si, dovremmo riprenderci tutto, a partire dalla liberta' di stampa, perche' un Montanelli sara' stato opinabile come tutti, ma in primis era forse libero, non ha mai ceduto, gli hanno comprato la testata e lui se n'era uscito, aveva fondato La Voce, non si e' mai piegato a questi inutili, dannosi e loschi personaggi che pretendevaano di guidargli la penna, e la sua Destra era gia' al fianco di chi aveva pensato di imporgli gli articoli, non ha venduto il suo lavoro come tanti sono stati costretti a fare.
Dovremmo ricominciare, e gia' forse una parte l'abbiamo ricostruita con il primo voto democratico ed utile, forse vitale, spiace un po' vedere queste figure mai candidate e ne mai elette, forse qualcuno anche li ha voluto posizioni di garanzia per qualche potentato, continua insomma il vomito in parte anche li con un presidente anticostituzionale che voleva dettare ed ha dettato le persone e le idee che non dovevano forse essere rappresentate dopo che il popolo intero in pratica le aveva votate, non esagerate ragazzi, non vorrete fare over dose di democrazia.
E cosi' rimane sempre qualcuno dell'alternanza a garantire sempre gli interessi delle parti che fingono di litigare nell'arena per darsi manate nel kulo poi a cena, e volano gli avanzi ed i resti dalle torri ai poveri venduti del piano di sotto.

(Continua)

Antonello ha detto...

(Continua da sopra)

Un Paese da circo, dove l'onesta' costa talmente tanto che non la quotano piu' nemmeno nelle Borse, eppure si chiedeva due regole, due stracci di regole, abbiamo giovani con contratti di una settimana, un mese, impossibilitati a crearsi un futuro, cerchi di cancellare quell'obbrobrio e sotto specie di imprenditori confindustriali ti danno addosso, come avessero solo loro lo stomaco, la bocca ed il diritto ad una qualche progettualita' di un qualche futuro e stabilita', fanno veramente vomitare, non sanno cosa sia l'equilibrio economico, disdegnano i Principati solo se sono altrui, ma se per caso si trovano una Corona in testa allora gongolano ed emanano regole di schiavitu', la predominanza come regola di convivenza, l'essitenza solo sulla schiena altrui, il successo della propria annullando la vita degli altri, fatti le tue regole ma se passo io inchinati e fammi violare in pace, di questi ignoranti arroganti ha paura persino la Mafia, che due regole le ha sempre avute.
Quindi Politica e Media, poi Banche ed Assicurazioni private, quindi Sanita' con i famosi dodici apostoli vaccinati, poi diventati dieci, la strategica Energia, ma anche la corrispondenza e le Poste, i Trasporti e le Ferrovie, messi ancora peggio delle Autostrade, stravendute nel 99' al primo che passava a poche lire assicurategli dagli aumenti dei pedaggi, non e' piu' Impresa questa, vado da una Banca mi faccio dare un'impegnativa per sei miliardi di euro e con l'impegnativa mi faccio intestare la proprieta delle concessioni sulle autostrade italiane, aumento poi i pedaggi pagandomi il mutuo, ci diventa anche un bambino miliardario in quel modo, che Impresa sarebbe?
Aspettiamo solo di sapere chi sara' la prossima vittima, la prossima "privatizzazione", forse i cinesi compreranno i CC, forse alla Romania verra' venduta la finanza, non si capisce dove vogliono arrivare, vogliono cancellare forse il futuro del proprio Paese e dei propri figli? Creare il deserto sotto i ponti?
Ma semmai che lo dicano, se non hanno insomma piu' futuro loro non capiscono perche' possano e debbano averlo i giovani, chi lavora e produce in questo stramaledetto Paese in cui ci sono cittadini che lavorano e condanne che si auto decantano...
E magari dammela ragione che una mazzetta ti ci esce, che te frega, almeno fai finta di aver torto, che qualcosina in contanti ti fara' crescere il conto, l'hai creato tu o no questo sistema? L'ho creato io forse? Chi l'ha creato? Chinl'ha voluto? Mia Nonna? Chi pagava i figli per nascondere gli amanti, chi rubava di giorno per prendere poi alla sera a sberle il figlio che si mangiava la nutella con le dita? Io forse? E se lo hai creato tu stattene o perdi, prendi la mazzetta, dai ragione e taci, visto che il tuo sistema proprio in casa tua vorresti perdesse, prendi la mazzetta o perdi, scompari e taci, non hai visto nulla, tranquillo, non sta rinascendo l'Italia, e se ti chiedono all'estero digli che e' in crisi, intasca e taci, e se devi fermare un Ponte che ti potrebbe salvare prendi la mazzetta e muorici sopra, e se sei vivo puoi sempre festeggiare di esserlo a Champagne, ma aspetta il giorno dopo, perche' se sei morto non aspetti, ti accontenti....

Un'anonimo qualunque che e' passato sopra quel ponte poco tempo prima crollasse..

Antonello ha detto...

https://www.google.it/amp/video.sky.it/news/cronaca/crollo-ponte-le-immagini-dei-lavori-la-sera-prima/v441649.amp.vid

E prima che sparisca e che possano travisare i fatti mi sembra giusto postare uqesto video abbastanza eloquente, sono le ore serali del 13 agosto, il Sig, Lentini del quartiere di Certosa sta guardando un film ma affacxiatosi alla finestra rimane colpito dai lavori che stanno facdndo sul Ponte e proprio sul pilone nr. 9, quello che crollera' il giornodopo, il 14 agosto alle ore 11,40 circa il Ponte crollera' proprio nella porzione 8nteressata da questo video e da lavori sembra straordinari......
Abbastanza eloquente per l'e ormita' delle luci che illuminavano a giorno il cielo sovrastante ed inquietante anche per chi era abituato, dice Lentini, a vedere lavori ogni giorno e sera su quello stesso Ponte...
Emblematico anche che siano stati gli sfollati a chiedere a Lentini di rendere pubblico questo video, non so, la diffidenza e' d'obbligo, ma Lentini ci mette il cognome e la faccia, oltre che la responaabilita', ed in un atgomwnto abbastanza delicato, perche' aldila' delle colpe che tutti hanno capito di chi possano essere, e' importante stabilire una sequenza dei fatti e la scintilla che poi ha portato al crollo tragico...

Antonello ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ponte-genova-delrio-non-ci-dormo-notti-mai-ricevute-1565791.html

Oltre a tutte le relazioni ministeriali sul viadotto ci furono le pesanti ed ufficiali segnalazioni dellOn. Rossi, un Onorevole di Scelta Civica, attuale proprietario di Primocanale, l'emittente locale di Genova che ha oltretutto offerto la diretta 24 h su 24 sulla disgrazia del crollo del Viadotto Morandi, il Parlamentare aveva presentato in Parlamento due mozioni a risposta diretta del Ministro, una nel 2015 ed una nel 2016, proprio dirette quindi al Ministro specifico, responsabile del Ministero specifico, e stranamente quel Ministro non ha mai risposto.
Il Ministro disponeva come oggi dell'Organo di controllo sulla sicurezza delle infrastrutture date in Concessione, composto da esperti da lui nominati, non da me o da Pinko Pallo, ma da lui, nessuno ha mai risposto a quelle due pesantissime mozioni.
Le credo Onorevole che non dorme, ma proprio perche' e' schifosamente mediatico, impossibile e fuorviante, nonche' falso, che potesse non sapere, Lei era il massimo esponente governativo, colui che rappresentava oggettivamente il Concessionario di quella funambolica concessione poi rinnovata fino al 2043, dicono, e siamo in presenza di un'emergenza addirittura messa in rilievo da un crollo, non al margine ma in rilievo, cioe' abbiamo il troncone ovest con una funzionalita' inibita dalla corrosione che arriva a 4 su una scala ipotetica di 5, un altro pilone inoltre, il nr. 10, quello alto successivo al 9 crollato, in una condizione ben peggiore appunto di quello crollato.

( continua )

Antonello ha detto...

( continua da sopra )

Dobbiamo anche accettare di essere davanti ad un tragico ed oggettivo miracolo, con il massimo rispetto per chi ci ha rimesso la vita, e' successo in una giornata di preferragosto, tanti gia' in ferie, molti a riposo ed in tragico, ed allo stesso tempo salvifico, "ponte vacanziero" gia' da giorni fuori citta, se fosse stata una giornata lavorativa quel Ponte straripava come sempre di coda ferma e di una sola corsia, con una carreggiata ridimensionata forse dai soliti birilli che i genovesi ma non solo conoscevano a menadito.
Ed un Ministro, con tutto il rispetto, osa dire che non aveva nessun elemento che confortasse un cedimento? Non lo aveva forse perche' aveva strutturato e condotto un Ministero declinando le avvertenze e le risposte alle mozioni forse? E vorrei pensare alla migliore e piu' clemente delle ipotesi e dei dubbi, sa io penso che anche come coscienza una dichiarazione del genere la squalifica come personalita' e persona che si occupava di "bene pubblico", ma come? Il suo incarico era proprio di strutturare la rete di sensori su eventuali controlli sulle infrastrutture e lei osa dichiarare che non sapeva? Ma come si permette? Nessuno dice che sia stato lei a buttare giu' quel Ponte, ci mancava solo quello, senza dover pagare le necessarie manutenzioni presumo che anche la societa' Autostrade sarebbe stata contenta di non ricevere mai avvisaglie, ma le avvisaglie, meno male e purtroppo, ci sono pure state, meno male ufficiali e purtroppo per i morti.

( continua )

Antonello ha detto...

( continua da sopra )

Solo che nel 79', il progettista aveva avanzato le sue preoccupazioni proprio per la corrosione eccessiva che doveva aver verificato, e per i costi di manutenzione, il Ponte era nato come doveva nascere, non e' colpa di un Ponte se crolla, ma di chi gli deve permettere di rimanere su, e Morandi si lamento' in costruzione del fatto che i piloni non erano stati costruiti come antisismici (lo dichiara l'Ing. Ferrari in dichiarazioni pubbliche su youtube, lo stesso Ing. Ferrari che aveva partecipato alla stesura dell'infrastruura delle Condotte "Morandi" e che evidentemente aveva vissuto di persona la costruzione del Ponte a cui ora si dovrebbe e vorrebbe scaricare la colpa del suo strano modo di nascere, come non avesse avuto abbastanza carico da portare), e che i piloni stessi furono collaudati alla base in cinque giorni, tempo che non permetteva al prodotto con cui erano stati costruiti di collaudare alcunche', e Morandi si lamentava del fatto che c'era la fretta di salire a costruirne le cime fino ai 90 metri.
Il Ponte era progettato e nato bene, poi costruito gia' con deviazioni allarmanti a risparmio, e manutentato poi purtroppo senza la necessaria e vitale cura ne particolari controlli nei decenni a seguire, e se vi erano state avvisaglie, sopratutto in anni recenti da parte del Dr. Brencich riprese poi dal Parlamentare Rossi, non si vollero ascoltare, semplicemente, questa e' la.palese ed ufficiale realta'.
Semplicemente il sistema di sensori era diventato una sorgente di problemi, ed i problemi il sistema li accantona, non li vuole sentire, ascoltare, sono ostacoli di per se, quando nelle peggiori delle ipotesi, non opportunita'.
Triste verita' dover anche leggere di anche queste dichiarazioni Onorevole, abbastanza stucchevoli e sconcertanti, e se un Ministro specifico al Governo non sapeva niente di tutto quanto invece disperatamente cercavano di dirgli onesti funzionari e suoi colleghi Parlamentari dovrebbe quantomeno spiegare chi in grazia di Dio doveva sapere qualcosa?

( continua )

Antonello ha detto...

( continua da sopra )

Chi forse pagando i pedaggi piu' alti d'Eutopa ignaro saliva su quel Ponte come contribuente e votante?
Chi doveva sapere qualcosa delle avvisaglie di corrosione incredibile pervenute al Ministero?
Il casellante forse?
O la Concedente ed il Concessionario?
Allucinante, non ci sono parole per descrivere quello che si prova a dover leggere queste Sue dichiarazioni, ma non perche' si sarebbe abitanti di Genova, non e' un fatto locale benche' siano state sospesi solo gli eventi sportivi e le partite di calcio delle due squadre cittadine, e' un fatto di portata nazionale che si vorrebbe "ric9ndurre nell'alveo" locale, e perdoni la.triste ironia ed il.gioco di parole, che coinvolge tutta l'Italia, e' un sistema intero cosi', invece si deve leggere che il sistema ministeriale non sa nulla, i vertici dichiarano di non saper nulla, le splendide cosche siciliane dichiarano di non saper nulla, Autostrade non sapeva nulla, lei non sapeva nulla, nessuno sapeva nulla, ma Dio mio, ma "sapere" era ed e' un'obbligo per tutti quelli coinvolti nelle.diverse cascate di poltrone, enti pubblici e privati, e chi e' al vertice e' preposto a quel ruolo anche perche' sia responsabile del "sapere" di tutti e dell'agire proprio per risolvere le problemariche e per evitare omissioni, disfunzioni e tragedie.
Ma se lei era ed e' il primo che dovrebbe sapere e dichiara che non sa, non ascolta e non risponde ho idea che quantomeno lei sia inadatto a ricoprrire tale ruolo, ne prendera' atto salvando almeno la faccia Onorevole, o e' deciso a continuare questa pantomima, sponsarizzato magari sui media che sono azionariati di qualche strano ulteriore Concedente?
Ma e' allucinante questa quasi ingenua presa di coscienza di un Ministro che dichiara di non dormire perche' non avrebbe ricevuto nessuna avvertenza di cedimenti strutturali, e Dio mio siamo al Delirio non al Del Rio, che non sapeva, anche non l'avessero informata di ben due mozioni a risposta diretta, e' un'ammissione di colpa grave, ed e' proprio la motivazione per cui ci si deve augurare che non riesca ne piu' a governare una "cosa pubblica" e ne tantomeno a dormire, per come a dormire purtroppo ci sono andati ignari innocenti che nessun ruolo avevano specifico se non quello di semplici contribuenti e cittadini a cui certe poltrone sono precluse dalle diverse opportunita' evidentemente non pari.

( continua )

Antonello ha detto...

( continua da sopra )

Ma roba da matti...cortesissimo Onorevole, la prego di fare marcia indietro e di rendersi conto della stortura, spero solo illogica, della sua dichiarazione,e che lascia tutto il Paese nello sbigottimento e nel non poter dormire i sonni tranquilli avendo pagato tutte le tasse ed i pedaggi piu' alti d'Europa...la prego, si ricreda, smentisca le sue stesse dichiarazioni, dica almeno di essere stato frainteso come deve essere possibile sia stato, dichiari di aver dichiarato cio' in preda al sonno perso, faccia qualcosa, salvi almeno la sua faccia, e la serenita' di milioni di contribuenti e votanti, cerchi di recuperare dimostrando almeno di aver compreso l'ignoranza di quelle frasi, dia un segno, batta un colpo almeno nella direzione della vera presa di coscienza, che chi abbia dovuto e potuto fare luce dichiari il completo ed innocente buio e' inaccettabile e irricevibile.
Sia almeno prudente, i Ponti che cadono non sono mica e sempre solo quelli materiali, sperando l'abbiano almeno avvertita che e' crollato un viadotto corroso nei sostegni e piloni, facendosi scintilla in modo e maniera che crollino ora, se prima era impossibile, i ponti immateriali di ignoranza (di chi dichiara di aver ignorato non essendo stato avvisato dalle multiple avvisaglie) ed ingenuita'...
Si salvi almeno lei, vedra' che alle volte il pane ed acqua ha una qualche serenita' diversa dai lauti avanzi che volano dalle torri, lasci stare le dichiarazioni avventate e si consegni alle proprie responsabilita' anche solo oggettive di uomo e di politico, oltreche' di istituzione.
Sempre se ne ha la oggettiva coscienza, l'oggettivo coraggio e l'oggettiva lealta', diversamente potra' sempre dire, e' vero, che oggettivamente non l'hanno mai avvisata esistessero, consolandosi di non essere almeno in quell'auspicabile caso da solo, ma in nutrita compagnia.

Antonello ha detto...

Qui il link al video con la dichiarazione dell'Ing. Ferrari, che aveva collaborato nel 67 alla stesura del Ponte Morandi per l'allora Societa' Condotte.

https://youtu.be/7JcGAQQK3Qk

Antonello ha detto...

E come ciliegina sulla torta, un ufficio fantasma in Corte Lambruschini a Genova vigilava sulla sicurezza di tutta la rete autostradale del Nord Ovest, 1600 chilometri di autostrade, ponti e viadotti.
E nell'ufficio chi ci lavorava? La bellezza di nr. 13 semplici dipendenti senza alcuna competenza, ci dice il Quotidiano Libero.
Scusi, Sig. Ex Ministro, due sole domandine semplici semplici, ma anche volendo come avrebbe potuto sapere? Ed al Suo esimio vedere, il fatto che potrebbe non aver sqputo, in tutta onesta', Le sembrerebbe un'esimente od un'aggravante?

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13367909/ponte-morandi-ufficio-fantasma-ministero-trasporti-chi-doveva-vigilare.html

Antonello ha detto...

Siamo noi che non dormiamo sapendo che ci governa gente con decisioni simili, e chi dorme Illustrissimo, sapendo ogni giorno tutte le malefatte che son state messe in atto da chi non sapeva, non solo dal suo Ministero chiaramente, almeno almeno si tratta dei Ministri degli ultimi 30/40 anni, tecnici mai votati compresi, stia tranquillo Onorevole, non credo sia solo ma in buona compagnia....almeno gli altri hanno pero' taciuto.....una bella differenza.....

Gilberto ha detto...

Quella della Diciotti sembra una trappola ben architettata, è in atto un formidabile spot mediatico di propaganda contro l'esecutivo. I paventati provvedimenti sulle privatizzazioni devono aver messo molti in allarme…

Antonello ha detto...

Vergognosi, mai sentiti proporre un serio embargo di armi da e verso i paesi africani od arabi, mentre almeno Salvini ha detto la sua sulle fabbriche di armi.
Mai sentiti proporre di colpire qua le Multinazionali che la' schiavizzano un intero continente depredandolo, troppo inpegnati a difendere le ruberie delle banche qua.
Mai sentiti proporre qualcosa di serio per facorire la nascita dell'economia libera africana, gli africani 8n Africa debbono rimanere schiacciati dall'arroganza di questi insulsi, un euro dinmedia stipendiale a settimana, niente scuole, e la sera a letto con l'ignoranza.
Ma sono tutti li quando gli sembra che la poltrona chiami, tutti li ad urlare alla solidarieta' sempre e solo con i soldi altrui, io proverei a fargli sborsare i loro soldi per un solo mese a tutta la solidarieta' che chiamano sui soldi altrui e per le loro poltrone, in un mese la finirebbero di parlare di solidarieta' che manca sanno cosa sia, la solidatieta' vera si fa con i soldi propri, non con soldi altrui, ed e' vergognoso che solo ne parlino, che schifo di lerciume umano, la peggiore generazione dirigenziale politica ed economica di ogni tempo, accompagnata dalla peggiore culturale.
Ed i giornali e la cultura a reggergli il moccolo, che schifo, ma mio Dio vuoi fare qualcosa di mediatico e strumentale che ti dia visibilita'? Ma proponi un serio embargo di armi e di colpire chi oltremanica se ne frega e ci si arricchisce, ti sentiresti anche utile al mondo, nato con uno scopo, niente, salgono sulle motovedette, si stendono a terra e protestano, loro che potrebbero proporre finalmente dicendo qualcosa di sensato, piu' facile e piu' conveniente dare del razzista a chi due domandine semplici se le fa e sempre se le fara'.
Ma Cristo, un imbecille qualunque di questi che si chieda come mai un intero popolo improvvisamente si sposta c'e'? I diritti umani di poter scegliere dove vivere in serenita' sociale, culturale e commerciale esistono loro? O spariscono se poco convenienti? Meglio colpire il mercato del lavoro qua, spostando i danni collaterali ed i problemi dei miliardi da fare la piuttosto che anche solo immaginare di tentare di risolverli dove nascono e con quali motivazioni lucrose, uomini e donne piccole, molto piccoli e piccole, direi striscianti....e purtropo si, anche donne, si vede che qualcuna du queste soffriva di complessi di imparita', ed a voluto mettersi al passo in prima linea...che profonda ignoranza in cattiva fede....che vomito di generazione dirigenziale...ma ti pago manco eletto per risolvere i problemi una ventina di mila euro e tu invece vai a speculare ed arricchirti sui sintomi e sulle conseguenze? Mah...senza piu' parole...

Vanna ha detto...

Antonello condivido tutto!
La stampa e la tv sono serve del sistema, troppo ci mangiano sopra, che devono proteggerlo.
Io non compro giornali né riviste.
Non vedo tv altrimenti mi viene il reflusso esofageo.
Apro il computer e vado a leggere il blog delle stelle prima di tutto.
Poi tutto quel che trovo!
E ce n'è di roba, da far esclamare:
alle prossime elezioni riconfermo e faccio propaganda!
Se anche questo governo dovesse finire oggi senza mettere in pratica il contratto, dico loro "grazie" perché in due mesi hanno fatto più di quello che hanno fatto gli altri in 40 anni.
Perché:
- ci informano sulle attività che cercano di portare avanti;
- tirano fuori i cadaveri con i vermi dalle poltrone del potere;
- comunicano col cuore in mano:
sono ingenui, puliti e pieni di stupore e di voglia di fare.
- non sono "politici" come chi li ha preceduti, sono i politici migliori per scoprire le carte truccate degli altri
Sento aria fresca che circola nelle stanze dei bottoni.
Come inizio non è male!
Non hanno fatto niente?
A me sembra abbiano fatto il massimo con la loro presenza.

Vanna ha detto...

Gliberto, scrivi:

"Quella della Diciotti sembra una trappola ben architettata, è in atto un formidabile spot mediatico di propaganda contro l'esecutivo. I paventati provvedimenti sulle privatizzazioni devono aver messo molti in allarme…"

Talmente in allarme che hanno fatto una specie di colpo di Stato!
Preparato con le "belle" del vecchio governo che sono salite sulla nave imbavagliate e con tutto il cucuzzaro che non si vergogna di ciò che non ha fatto prima.
Certo che è una trappola per acchiappare più prede:
- Salvini si azzittisce, ma potrebbe diventare un nuovo Garibaldi ed innescare un movimento rivoluzionario, per questo gli hanno fatto questo vergognoso “regalo”.Fusse che il popolo si ribella, si mette lo stato marziale, tutti a casa: ecco la dittatura!
Provocano, sperano che.
- I 5 Stelle se la prendono con lui, ma potrebbero appoggiarlo, restare uniti ed andare avanti.
Stanno muovendo le pedine per saggiare la maturità degli italiani e la temperanza del governo.

Intanto:
- Si parla dei migranti che governeremo noi con I Patti Lateranensi.
- non si parla dei morti;
- non si parla del ponte;
- si parla del mal governo attuale che dopo due mesi (estivi) non ha fatto nulla, dicono.
I Benetton hanno fatto gli interesse loro, sono meno colpevoli di chi governava che doveva controllare ciò che facevano con i soldi nostri.
E non l'hanno fatto!
Non si fermeranno. Siamo solo agli inizi.
Sono ottimista: gli Italiani hanno dimostrato di avere la schiena dritta, spero la mantengano troppo tempo sono stati proni e rimbambiti!

Vanna ha detto...

E C
i 5 stelle se la " prendano" con lui, chiedo scusa.

Antonello ha detto...

Per quanto riguarda i 5 stelle sono sostanzialmente daccordo, anche a me sembrerebbe aria nuova, ho solo un paio di controindicazioni, intanto non ho condiviso che qualcjnonpotesse mettere becco sulla nomina dei Ministri, non ho ckndiviso nemmeno questa figura terza infilatasi improvvisamente, forse imposto dal mattarello, non so.
Siete stati votati, avete il popolo dalla vostra, la maggioranza in Parlamento, allora perche' non mettere due Presidenti? Senza la firma di uno una legge mi sembra chiaro non si faccia, tutti i provvedimenti con ambo le firme e la respknsabilita' chiara politica, od un provvedimento non si piglia, ed in fondo avrebbero risposto direttamente del loro operato, come si sarebbe chiesto agli altri, solo che gli altri erano troppo impegnati ad aiutare le Banche e le lobbies, quindi in primis questa figura terza che non condivido.
Poi ho paura per questa reciproca rincorsa ai voti, che sa anche di preziosa responsabilita' verso gli elettori, una roba rara da un po' in Italia, insomma ha piu' da rischiare il M5s che non la Lega, e spero che rimangano reciprocamente leali fino in fondo.
In ultimo, trovo impossibile con il sistema Mattarellum provare anche solo a cambiare questa nefandezza dell'Europa solo economica, con le buone non si ottiene nulla e ci sara' bisogno di scontri forti, in quel caso dovranno avere dalla loro dei poteri economici forti nazionali, poteri che, come ben luccicano, se ne strafregano dell'Italia come hanno abbondantemente dimostrato, pensano solo al loro orticello bello pasciuto, quando un'Europa politica non puo' non nascere loro se gli sconviene fanno di tutto per ucciderla, e si sono pure autoeletti e creati un sistema di una potenza inaudita, possono autoeleggersi, per convenzione intromettersi e dettare le politiche interne grazie a chi i popoli ha venduto, possono addirittura sostituire le polizie locali essendo immuni da qualsiasi legge nazionale, non credo con le buone capiscano e se ne vadano.

(Continua)

Antonello ha detto...

(Continua da sopra)

Mentre il vero cambiamento passa si da una ricomposta fiducia fra cittadini e politica istituzionale, ma anche sopratutto dal lato europeo a pena di dover abbracciare le idee di Savona, che non si vede perche' non debba avere un piano B quando lohanno pure le piccole aziende in ogninpaese, la vedo dura se lui da politico con le lobbies dovrebbe trattare di democrazia.
In tutto questo ambedue gli schieramenti da soli ed insieme hanno ancora poco consenso per affrontare una battaglia simile, con quei quattro gufi che ogni due per tre se la ridono con qualche industrialotto alla faccia del popolo italiano e sopratutto con i giornali, neanche Foa' gli e' stato concesso, figurati se Berlusconi accetta la cultura e la democrazia nella propria bandiera, non sia mai, e ritengo sia abbastanza provato che in fondo alla fine sia meno peggio di altri, insomma vedo un sistema che e' difficilissimo da scalzare.
Emblematico che una motovedetta si sia recata in acque non italiane, credo autonomamente e non credo su ordini del Ministero, devono in sostanza rendere l'apparato coerente al voto, perche' troppi vertici e pezzi sono stati lasciati a quelli che erano, devono risostituire tutti i vertici ed ottenere condivisione sui temi, daltronde l'argomento africano ha ben altre soluzioni che sopra credo di aver illuminato, basterebbe solo che non bombardarli con le nostre bombe, e gia' sarebbe piu' solidarieta' di quella di chi opportunista si infila nelle motovedette per perseguire manifestando dei fini abbastanza palesemente ambigui e che non possono piu' ritenersi in buona fede.
Ma Dio mio, ci sono anche pregi, primo fra tutti la Trasparenza, ora vanno a tentoni ma credo che faranno una vera e propria legge sulla Trasparenza, ma quella della concessione credo sia riferita alla Normativa sugli Appalti, che appunto permetteva che parti di appalti concessi fossero secretati, una concessione stradale od un bilancio di uno Stato secretati sono veramente vergogne che non si dovrebbero vedere e che dovrebbero imporre il silenzio dalla parte che queste cose ha favorito e favorisce arricchendosene......alla faccia sempre di chi non riesce piu' nemmeno a mettere da parte nulla tanti sono i balzelli provvisionali....

Manlio Tummolo ha detto...

Il celebre detto di un principe tscano, ignoro quale, suonava così:
Talor. qualor, quinci, sovente e guari,
Rifate il ponte co' vostri denari
.

Mi sa che il ponte Morandi subirà la stessa sorte. Certamente affidare la costruzione del nuovo ponte a chi non ha saputo curare la manutenzione del vecchio, sarebbe perlomeno di cattivo augurio, ma anche, da quel poco che si sta capendo, la responsabilità di insufficienti controlli e relative misure non spetterebbe alla sola società concessionaria. L'unica cosa assai probabile è che saranno i cittadini, o da una tasca o dall'altra, a dover tirare fuori il denaro per il rifacimento. Intanto è crollato il tetto di una celebre Chiesa di Roma, dedicata ai falegnami, che però non sono andati a controllare le travature del tetto. Né bastano i controlli: per restaurare, ristrutturare, conservare, occorre denaro e ancora denaro. Un proverbio napoletano dice Sanza danaro, nun se cantano messe. Insomma, carissimi, meno campi sportivi, meno campi di calcio, e più cura per l'edilizia esistente...

Vanna ha detto...

Bravo Manlio!
Così è!

Miriam Lavoretano ha detto...

Buongiorno. Sono Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti








































.











Buongiorno. Sono Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti
































.Buongiorno. Sono Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti








































.











Buongiorno. Sono Miriam Lavoretano, io ho beneficiato di un prestito di 15.000€ in 40 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

cristinaallegri09@hotmail.it

Cordiali saluti
































.

Tortora Giuseppe ha detto...

Salve,
Stai cercando un prestito? Offriamo prestiti a tassi di interesse molto bassi di
3%. Diamo prestiti per tutti i paesi del mondo. Di seguito sono riportati i tipi di prestiti che offriamo.
* Prestito personale
* Prestito aziendale
* la garanzia del prestito
* prestiti non garantiti
* prestito commerciale
* Prestito per studenti
* mutuo ipotecario
* Prestito di consolidamento
* Il prestito di occupazione
* Per pagare i debiti del prestito
* Prestito di investimento
Nota: se sei molto interessato ai nostri servizi e imponi un prestito, ti preghiamo di contattarci: .... tortoragiuseppe54@gmail.com

Whatsapp +39 3891124366